Forster nega la 33a vittoria al compagno di squadra Nino Schurter

Forster nega la 33a vittoria al compagno di squadra Nino Schurter

08/09/2019
Whatsapp
08/09/2019

Con i giochi per la vittoria della coppa del mondo 2019 già fatti, oggi tutti gli occhi erano puntati su Nino Schurter: riuscirà lo svizzero ad uguagliare il record di vittorie in coppa di Julien Absalon, 33 in totale in carriera? Nino ne ha 32, ed è fresco di titolo di campione del mondo oltre ad essere il vincitore della coppa XC.

Il percorso non è il massimo da vedere, perché si snoda per la maggior parte sulle piste da sci di Snowshoe, località a quattro ore dalla capitale degli Stati Uniti, a 1500 metri di altitudine. Veloce e con poche difficoltà tecniche, ha richiamato però tanto pubblico che incoraggia gli atleti senza interruzione.

Negli ultimi anni non si è mai vista una gara in cui i primi 50 atleti erano tutti racchiusi in 50 secondi dopo 4 giri, proprio perché i tracciati son molto più tecnici di quello di Snowshoe. Una sorta di peloton del Tour de France.

Al termine del quarto giro Avancini lancia un attacco a cui può rispondere solo Schurter. Alte velocità anche nella tech zone, dove diventa un impresa prendere la borraccia al volo, quando si gira a 40 km/h. I due si involano e staccano il resto del gruppo, in cui è presente anche Colledani, all’ultima gara del team Bianchi. E poi ecco che Avancini ha l’opportunità della vita:

27 secondi per cambiare la ruota posteriore di Nino.

Nino buca! Per sua fortuna la foratura non è drammatica e riesce ad arrivare alla tech zone in scia ad Avancini. I suoi meccanici cambiano la ruota posteriore in 27 secondi, dopodiché Schurter si aggrega al gruppo inseguitore per provare a riprendere il brasiliano, a tre giri dal termine. Notare che é dal 2005 che Cannondale non vince una gara di coppa del mondo XC.

Quando Nino si mette a tirare, non ce n’è per nessuno

Manuel Fumic, compagno di squadra di Avancini, si mette nella scia di Schurter per provare a disturbarlo. Nino spinge come una bestia e all’inizio del settimo giro lo svantaggio è di 19 secondi, per poi riuscire a riprendere l’avversario proprio prima dell’inizio dell’ottava tornata. Impressionante.

Il rock garden era uno dei pochi passaggi tecnici del percorso

Ultimo giro al fulmicotone: Schurter e il compagno di squadra Forster, tornato in forma dopo l’infortunio ad Albstad in primavera, mettono il turbo, inseguiti da Avancini. Velocità smodate per una gara di coppa del mondo di XC.

Non c’è più niente da fare: i due sono imprendibili, ma ecco l’ultimo colpo di scena: Forster sorpassa Schurter nell’ultima salita e nega la 33a vittoria in coppa del mondo al compagno di squadra!

A Forster sembra piacere molto l’heavy metal

Tre italiani nella top 20.

O forse le corna hanno un altro significato?

Risultati completi

Aiutatemi a capire questa foto. Il secondo classificato in classifica generale è Van Der Poel (oggi assente), terzo Avancini. Sembrano averlo rimpiazzato…

Donne

Questa è la gara in cui si decide chi si porta a casa la coppa del mondo XC 2019. Solo 20 punti separano la prima in classifica, Jolanda Neff, dalla seconda, Kate Courtney. L’americana ha il vantaggio di avere tutti i tifosi dalla sua parte, ma è la svizzera che attacca dalla partenza e si mette in testa al gruppo. Incredibilmente, dopo neanche due giri, la Neff implode perdendo posizione su posizione, mentre la Courtney tira come una forsennata in prima posizione.

Kate Courtney

Sembra che la corsa per la classifica generale sia bella che finita, ma ecco che anche Kate Courtney non ce la fa più e si lascia cadere indietro nelle posizioni. Solo quando ingurgita un gel sembra ritornare un po’ in forze, proprio quando anche Jolanda Neff sembra ritornare più in forma. Settima contro undicesima posizione, solo 15 punti di distacco fra le due, a favore dell’americana. È un thriller questa gara, anche perché davanti Terpstra e Ferrand-Prevot aumentano il passo.

Ferrand-Prevot

Una foratura della svedese Rissveds al sesto giro chiude però i giochi, perché si trovava in terza posizione e si fa superare dalla Courtney, che terminerà in quinta posizione, aggiudicandosi la coppa del mondo. Vincitrice della gara odierna è la neo campionessa del mondo Ferrand-Prevot, compagna di un Julien Absalon che avrà molto probabilmente finito la batteria della sua Ebike a furia di seguirla ed incitarla appena fuori dalla pista.

Podio femminile

Classifiche complete.

Patrioti riunitevi

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
gabren
gabren
Coledani e Pettina spettacolari
CANCELLONEDISUMANO
CANCELLONEDISUMANO
Soprattutto Pettiná che si é dovuto pagare da solo la trasferta da solo, visto che ne federazione ne gs carabinieri non ha contribuito neanche per un centesimo.
Sarebbe da dare la vittoria a lui
F
Fbf
Mi sa che Foster verrà a breve licenziato!!!! Impressionante Nino, una moto! Veramente grande Nadir e soprattutto Pettinà che ha dimostrato di poter competere con i grandi; deluso da Gerhard e i Braidot mi auguro di vederli al meglio il prox anno
gabren
gabren
Forse Kershbaumer ci aveva abituati troppo bene, speriamo solo che domenica scorsa non abbia lasciato strascichi
drmale
drmale
Gli americani come sempre vedono avanti. Diminuire le difficoltà tecniche e aumentare la velocità significa aumentare lo spettacolo e la bagarre, vediamo se qualcuno lo capisce.
C
ChristianR
Anche no, esiste già il CX.
Ci può stare una gara più veloce rispetto ad altre per dare un minimo di varietà, ma la MTB non è un surrogato del CX.
jeeper
jeeper
hanno detto bene. xc non è enduro nè ciclocross. è vero il percorso era anche troppo scorrevole, ma per come dici tu allora nei grandi giri ci dovrebbero essere 20 tappe di zoncolan perchè per gli altri ci sono classiche e mondiale.
D-Lock
D-Lock
Gli americani come sempre vedono avanti. Diminuire le difficoltà tecniche e aumentare la velocità significa aumentare lo spettacolo e la bagarre, vediamo se qualcuno lo capisce.

E perchè? La mtb non è la gara in bdc fatta sullo sterrato, le parti tecniche sono fondamentali nell’xc. Non ho visto la gara ma a leggere le medie mi sa che qui c’erano solo gran sterratoni da fare a tutta, sai che bello.

Gli americani vedono avanti?? A me pare piuttosto che quella avevano di località e quindi quello era il percorso che ci potevano ricavare.

CANCELLONEDISUMANO
CANCELLONEDISUMANO
Percorso a dir poco orribile parti tecniche zero, e molti correvano con la full poi a che pro, sembrava una gara di ciclismo su strada solo con le ruote grasse.
p84
p84
Se hai visto solo sterratoni ti sei perso alcuni tratti del percorso. Una cosa è il cross country un’altra l’enduro, se ti piace l’enduro dovresti seguire principalmente quello
CANCELLONEDISUMANO
CANCELLONEDISUMANO
Percorso a dir poco orribile parti tecniche zero, e molti correvano con la full poi a che pro, sembrava una gara di ciclismo su strada solo con le ruote grasse.
p84
p84
Se hai visto solo sterratoni ti sei perso alcuni tratti del percorso. Una cosa è il cross country un’altra l’enduro, se ti piace l’enduro dovresti seguire principalmente quello
p84
p84
indubbiamente il percorso era troppo facile e con poco dislivello. 50 atleti in 50 secondi dopo 4 giri non si vedeva da una decade, cioé dai tempi in cui il xc non se lo filava nessuno perché era di una noia mortale (prima delle dirette redbull)

Ho sempre visto Shurter dare distanze enormi agli altri perchè pedala molto più forte, non perchè c’erano i tratti tecnici

C
CarlCarl
i tratti tecnici erano pochi, corti e solo in discesa…
F
fabio1991
giornata no
F
fabio1991
8 persone a suonarsele per 8 giri, preferite 4 km di pietraie affrontate a 4 km/h con gente in equilibrio precario? mah…. va bene il tecnico e forse qui era poco, ma ho trovato più noioso vedere i tornantini in salita canadesi con la gente che veniva su a piedi e scendeva sul tratto tecnico più o meno cercando di arrivare sotto salva…ad ogni modo chi dice che era una gara su strada poteva affrontarla con la bdc…i circuiti devono essere vari, è una coppa del mondo in più continenti, anche la dh passa dalla val di sole al percorso flow coi super gap.
jeeper
jeeper
come in formula uno c’è monza c’è anche montecarlo
A
anet80
commenti spassosissimi come al solito, aspettavate solo una gara non da coppa del mondo per elogiare i percorsi meno tecnici del solito, salvo poi osannare i reggisella telescopici quando i percorsi sono per voi troppo tecnici… il fatto che ci siano Colledani e Pettinà lì davanti la dice tutta. Il commento che esalta le vittorie di Nino solo dovute alle sue doti di pedalatore poi è il top! Secondo me purtroppo la forza politica (nel mondo mtb intendo) degli Usa ha portato a poter organizzare questa gara privilegiando la vicinanza con le grandi città a dispetto della qualità del percorso, per riempire di pubblico il tracciato
D-Lock
D-Lock
haha, buona questa

Dai Marco lo sai benissimo che Shurter deve andare fortissimo in salita perchè poi è uno scarsone a scendere.

D
dang67
A giudicare l’abbraccio finale e i commenti post gara secondo me N1NO l’ha fatto vincere. Si sono inventati lo stacco sull’ultimo strappo invece che lasciarsi superare sulla linea del traguardo.
Evidentemente non ha intenzione di smettere e qualche gara conta ancora di vincerla per superare quota 33.
husky
husky
Anche secondo me l’ha lasciato vincere,e ci sta.
Avrà occasione di superare il record di vittorie il prossimo anno
starlaFR
starlaFR
Secondo me la rischia. Se l’anno prossimo, come pare, MVDP si concentrerà sulla MTB per le Olimpiadi, potrebbe anche fare tutta la CdM, e potrebbe anche vincerle tutte lui. E poi fra 2 anni non so se Nino sarà ancora così forte da vincerne 2 per raggiungere e superare Absalon… forse sì, ma forse no… in ogni caso mi sembra un rischio che poteva evitarsi vincendo ieri.
Forse semplicemente non aveva le gambe, dopo aver menato mica poco per rientrare e staccare gli altri.
Piuttosto è discutibile la (non) strategia di squadra, dove Forster con l’età che ha poteva tranquillamente aspettare l’anno prossimo o fra 2 o fra 3 per vincere. Così invece forse (ripeto forse) ha tolto un record al più grande di tutti. Forse un ordine di squadra avrebbe avuto senso… Opinione personale.
p84
p84
haha, buona questa

Probabilmente abbiamo seguito due gare diverse. In quella che ho visto io, tratti tecnici o meno, c’è stata battaglia fino all’ultimo e fino all’ultimo non si poteva prevedere il vincitore. Era tanto che non assistevo ad una gara del genere.
Prendo atto che, siccome hai trovato noiosa questa tappa, preferisci quello che abbiamo visto fino a ieri, cioè i rock garden e i monologhi di Shurter che distanzia tutti e concilia il sonno già dal 2 giro

p84
p84
Dai Marco lo sai benissimo che Shurter deve andare fortissimo in salita perchè poi è uno scarsone a scendere.

Hai ragione, infatti Shurter quando parte per distanziare tutti lo fa nei rock garden

p84
p84
perché, quante gare hai visto con Schurter che lascia passare davanti uno per farlo vincere? Nino aveva già vinto la coppa del mondo, non aveva grande interesse a prendere ed andarsene, altrimenti l’avrebbe fatto senza problemi. La dimostrazione sta in come ha ripreso Avancini in meno di un giro, dopo aver forato.

E forse ti dimentichi che quest’anno 3 gare di coppa del mondo sono state vinte da MVDP, una da FLückiger, quindi il monologo Schurter non c’è stato, di fatto.

La gara era interessante a prescindere dal fatto che Shurter abbia fatto passare Foster. C’è stato combattimento generale, di solito non si vede, perchè di solito assistamo alle corse in solitaria di Shurter o al massimo al tandem Shurter – Van Der Pole. C’entra la presenza o meno dei rock garden ? Non lo so, forse nemmeno c’entra niente, sta di fatto che è stata la gara che meno di tutte mi ha assopito

starlaFR
starlaFR
secondo me la rischia. Se l’anno prossimo, come pare, MVDP si concentrerà sulla MTB per le olimpiadi, potrebbe anche fare la CdM, e potrebbe anche vincerle tutte lui. E poi fra 2 anni non so se Nino sarà ancora così forte da vincerne 2 per raggiungere e superare Absalon… forse sì, ma forse no… in ogni caso mi sembra un rischio che poteva evitarsi vincendo ieri.
forse semplicemente non aveva le gambe, dopo aver menato mica poco per rientrare e staccare gli altri.
Piuttosto è discutibile la (non) strategia di squadra, dove Forster con l’età che ha poteva tranquillamente aspettare l’anno prossimo o fra 2 o fra 3 per vincere. Così invece forse (ripeto forse) ha tolto un record al più grande di tutti. Forse un ordine di squadra avrebbe avuto senso… Opinione personale.
D-Lock
D-Lock
Secondo me la rischia. Se l’anno prossimo, come pare, MVDP si concentrerà sulla MTB per le Olimpiadi, potrebbe anche fare tutta la CdM, e potrebbe anche vincerle tutte lui. E poi fra 2 anni non so se Nino sarà ancora così forte da vincerne 2 per raggiungere e superare Absalon… forse sì, ma forse no… in ogni caso mi sembra un rischio che poteva evitarsi vincendo ieri.
Forse semplicemente non aveva le gambe, dopo aver menato mica poco per rientrare e staccare gli altri.
Piuttosto è discutibile la (non) strategia di squadra, dove Forster con l’età che ha poteva tranquillamente aspettare l’anno prossimo o fra 2 o fra 3 per vincere. Così invece forse (ripeto forse) ha tolto un record al più grande di tutti. Forse un ordine di squadra avrebbe avuto senso… Opinione personale.

Io non credo che Shurter sarebbe stato contento di vedersi regalare una vittoria per meri ordini di squadra. Non siamo in F1 (fortunatamente).

valleyman
valleyman
perché, quante gare hai visto con Schurter che lascia passare davanti uno per farlo vincere? Nino aveva già vinto la coppa del mondo, non aveva grande interesse a prendere ed andarsene, altrimenti l’avrebbe fatto senza problemi. La dimostrazione sta in come ha ripreso Avancini in meno di un giro, dopo aver forato.

In effetti la sensazione che ho avuto è stata proprio questa, anche perchè nell’ultimo giro per distanziare gli altri è sempre stato davanti a tirare con a ruota Forster. Forse il titolo dell’articolo invece che "Forster nega la 33a vittoria al compagno di squadra Nino Schurter" avrebbe potuto essere: "Schurter lascia la 1a vittoria al compagno di squadra Lars Forster"… ;-)))

C
ChristianR
Anche no, esiste già il CX.
Ci può stare una gara più veloce rispetto ad altre per dare un minimo di varietà, ma la MTB non è un surrogato del CX.
p84
p84
Anche no, esiste già il CX.
Ci può stare una gara più veloce rispetto ad altre per dare un minimo di varietà, ma la MTB non è un surrogato del CX.

Un surrogato del CX che affrontavano tutti in sella alle full ?? Una massa di scemi questi pro..
Ripeto: una cosa è il cross country, un’altra l’enduro. Avete sbagliato canale secondo me

p84
p84
Precisiamo: una cosa è la mtb, una cosa è il cx o la strada.

Quindi la Mtb secondo te è tutta uguale ? Tutta come vicino casa tua ?

p84
p84
no, ma per te se ci sono 2 sassi per terra diventa tutto enduro. Per fortuna che il xc si è evoluto, altrimenti saremmo ancora qui con le frontine stitiche e le gare all’italiana sugli sterratoni per gli stradisti mancati.

Erano tutti sulle full, compreso Tempier che è da sempre un talebano della front. O sono diventati tutti scemi o forse questa gara non era così scorrevole come la dipingete.
In ogni caso, per me la spettacolarità è vedere la battaglia, come è stato in questa tappa. Seguire uno che saltella sui sassi non mi entusiasma di per sè

C
CarlCarl
Un surrogato del CX che affrontavano tutti in sella alle full ?? Una massa di scemi questi pro..
Ripeto: una cosa è il cross country, un’altra l’enduro. Avete sbagliato canale secondo me

nelle due discese (molto corte però) avere una full era meglio, soprattutto in quella con i pietroni… ma, come detto, i tratti tecnici erano pochi, corti e solo in discesa…

p84
p84
nelle due discese (molto corte però) avere una full era meglio, soprattutto in quella con i pietroni… ma, come detto, i tratti tecnici erano pochi, corti e solo in discesa…

Devi suggerirgli di usare la front allora, visto che molti l’hanno già usata anche in Germania