GT Sanction 27.5″: il montaggio

IMG_2210

Nel prossimo mese e mezzo proveremo la nuova GT Sanction da 27.5″ che vi abbiamo presentato alla Sea Otter. GT ci ha mandato un telaio da montare a nostro piacimento. Come potete notare, porta la colorazione del team, questo perché il telaio a noi destinato é stato poi dato a Martin Maes, a cui questo che vedete in foto andava stretto (taglia M). Non possiamo anticiparvi nulla, se non che la bici così montata pesa 12.66 kg senza pedali, e che il telaio con ammo pesa 3.28 kg. State sintonizzati!

Grazie come al solito a DomeBike per il prezioso aiuto!

Il montaggio

Telaio GT Sanction 27.5, in alluminio.
Forcella Rock Shox Pike RCT3.
Ammortizzatore Fox Float X con comando remoto.
Guarnitura SRAM X1, corona 32 denti.
Pacco pignoni SRAM X01.
Deragliatore posteriore SRAM X01.
Manubrio Truvativ Boobar 740mm.
Attacco manubrio Truvativ da 5mm.
Dischi Formula T1 con dischi da 180mm all’anteriore e al posteriore.
Reggisella Reverb con sella Fizik Tundra.
Ruote SRAM Roam 60 in carbonio.
Gomme Kenda Honey Badger 2.35″.
Manopole Bontrager (ce le avevamo in garage).

IMG_2177IMG_2178IMG_2179IMG_2181IMG_2182IMG_2183

IMG_2198 IMG_2200 IMG_2203

IMG_2204 IMG_2206

 

 

Storia precedente

Schwalbe: le semislick Hurricane adesso anche da 29″

Storia successiva

Hero Gravity Tour, il freeride al cospetto del Sella

Gli ultimi articoli in Report e interviste