Il primo trail costruito con energia elettrica da fonti rinnovabili

Il primo trail costruito con energia elettrica da fonti rinnovabili

Francesco Mazza, 29/05/2020
Whatsapp
Francesco Mazza, 29/05/2020

Velosolution in collaborazione con il comprensorio Flims – Laax – Falera ha realizzato The Nagens Trail, il primo tracciato per mountain bike al mondo a essere stato interamente costruito con attrezzatura elettrica. L’escavatore, i compattatori, le motoseghe e ogni macchinario utilizzato, non utilizzano combustibili fossili ma sono dotati di motori elettrici le cui batterie vengono ricaricate da fonti rinnovabili (solare e idroelettrico) tramite le numerose prese di corrente sparse sul versante che, durante la stagione invernale, alimentano i cannoni di innevamento artificiale. Il trail Nagens sarà percorribile a partire dalla fine di luglio.

Commenti

  1. Alcatraz93:

    Perchè, che hanno i pannelli solari a fine vita?
    ...prova a smaltirli e poi ne riparliamo...sempre se non fai come quelli che li buttano nelle scarpate..
  2. scratera:

    ...prova a smaltirli e poi ne riparliamo...sempre se non fai come quelli che li buttano nelle scarpate..
    Sono praticamente riciclabili al 100%, le aziende stanno iniziando ora a trovare metodi di riciclaggio per il semplice fatto che fino ad adesso i pannelli a fine vita erano pochi.
  3. scratera:

    ... li ho letti ..e dicono apunto che il 40% non è idroeletrico ne solare...e inutile che insisti...oltre al fatto del nucleare...

    [LIST]
    [*]il 60,5 per cento dell'elettricità fornita nel 2017 proveniva da grandi centrali idroelettriche (2016: 55,9%); l'80 per cento dell'energia idroelettrica era di origine svizzera (2016: 85,9%);
    [*]il 15,1 per cento (2016: 16,9%) dell'elettricità fornita derivava da centrali nucleari. La percentuale è inferiore a quella dell'energia nucleare nel mix di produzione svizzero (32%). Il 93,6 per cento (2016: 91,8%) dell'energia atomica fornita è stato prodotto in Svizzera;
    [*]il 16,1 per cento (2016: 19,4%) dell'elettricità proveniva da vettori energetici non omologabili. Tale quota da anni elevata è da ricondurre al fatto che le imprese ad elevato consumo di elettricità acquistano sul mercato europeo energia elettrica di origine fossile e nucleare senza le relative garanzie di origine;
    [*]la percentuale dei nuovi vettori energetici rinnovabili (energia solare, eolica, biomassa e piccole centrali idroelettriche) continua ad aumentare ed è passata dal 5,9 (2016) al 7,2 per cento nel 2017. Di questa quota, il 91 per cento è stato prodotto in Svizzera e circa tre quarti della produzione sono stati incentivati mediante la rimunerazione a copertura dei costi per l'immissione in rete di energia elettrica (RIC);
    [*]solo una piccola parte dell'elettricità fornita nel 2017 proveniva da rifiuti (0,8%) e da vettori energetici fossili (0,4%).
    [/LIST]
    ...oltretutto come da buoniu svizzeri citate il 2017..noi da terroni italiani citiamo il dato istantaneo..
    ...e vista la giornata odierna non penso che il solare riesca a fare qualcosa...e raggiungere il 7.2% del 2017..
    1. dipende da cantone a cantone, oltre che da località. Per esempio la percentuale di idroelettica in Ticino è maggiore della media, e nei Grigioni (dove è Laax) probabilmente ancora più alta
    2. Meglio nucleare che il carbone, ma tanto i tumori da inquinamento non fanno notizia
    3. ripeto, parla di quello che sai
 

POTRESTI ESSERTI PERSO