Il ritorno di Dainese nel mondo dei caschi da MTB

43

Dopo quasi 20 anni dall’esordio nel mondo dei caschi da mountain bike con il famoso D-Raptor, Dainese fa ritorno a questo segmento con un prodotto decisamente particolare, anzi due per essere precisi, un integrale, il Linea 01, e un half shell, il Linea 03. Entrambi incredibilmente leggeri, ventilati e ricchi di feature dedicate alla protezione del rider, alcune delle quali decisamente innovative. Oltre ai nuovi caschi, Dainese presenta la nuova linea di abbigliamento HDR e il nuovo modello di ginocchiera Rival Pro.

In attesa della prova sul campo di cui mi occuperò nei prossimi mesi, in questo video Davide Brugnoli, product manager di Dainese, ci spiega tutti i dettagli dei nuovi prodotti in compagnia del nostro “epico” Stefano Udeschini che ho incontrato allo stand Dainese del MTB Connection Summer di Andalo in qualità di guida e di brand ambassador del marchio.

Linea 01

  • Certificazioni: CPSC 1203, CE EN1078, ASTM F1952-DH, ASTM 2032-BMX, AS/NZ 2063
  • Protezione: EPS a doppia densità, MIPS
  • Sicurezza: TwiceMe
  • Mentoniera con esoscheletro integrato nella calotta
  • Chiusura con FidLock
  • Liner antimicrobici in fibra di bambù
  • 30 aperture di ventilazione
  • Peso: 570 grammi in taglia M
  • Prezzo: €279,95
  • Disponibilità: metà novembre

Linea 03

  • Certificazioni: CPSC 1203, CE EN1078, AS/NZ 2063
  • Protezione: EPS a doppia densità, MIPS
  • Sicurezza: TwiceMe e Recco
  • Chiusura con FidLock
  • Liner antimicrobici in fibra di bambù
  • 18 aperture di ventilazione
  • Peso: 370 grammi in taglia M
  • Prezzo: €149,95 senza MIPS – €179,95 con MIPS – €199,95 con MIPS+
  • Disponibilità: metà novembre

Rival Pro Knee Guard

  • Protezione principale in Auxagon
  • Protezione aggiuntiva con calotta in acciaio
  • Pannelli laterali in EVA
  • Fascia elastica fissata alla protezione
  • Alta traspirabilità
  • Alta ergonomia
  • Disponibilità: metà agosto

Dainese

 

Commenti

  1. I gusti non si discutono, ma quell’integrale è una delle cose più brutte che abbia mai visto :smile:
    Ciao
  2. pk71:

    Non mi convince molto il fatto che non abbia la regolazione dietro la nuca, poi sul design lasciamo perdere, sembra un casco da cross anni ‘70
    La calzata dei caschi integrali si gestisce tramite la calotta stessa e le imbottiture, il sistema di calzata con la chiusura a rotella che stringe il cranio si utilizza solo sui caschetti aperti, perché rispetto all'integrale, essendo più alti sulla nuca e mancando la mentoniera e l'appoggio delle imbottiture sul viso, è l'unico sistema per assicurarli alla testa. Infatti non credo sia mai esistito un casco integrale con la regolazione a rotella dietro la nuca poiché fondamentalmente inutile in questo contesto e tendenzialmente peggiorativa per il comfort e la sicurezza.
  3. frenk:

    Tutti i caschi che hai citato (eccetto il Parachute non MCR e l'iXS, eccezioni che confermano la regola) non sono caschi integrali ma sono caschi componibili, quindi il sistema di chiusura a rotella diventa indispensabile affinché possano essere utilizzati con mentoniera smontata, in versione open face. Teniamo bene a mente che un casco è integrale quando la mentoniera è solidale alla calotta e il casco è un tutt'uno. Nel caso dei caschi componibili invece si tratta infatti basilarmente di caschetti aperti con mentoniera applicabile, non di caschi integrali, come è invece questo Dainese oppure per esempio il Bluegrass Legit che calzi nella foto profilo.
    ho il parachute normale (mentoniera non smontabile) e confermo che ha il sistema a rotella. dovrebbe essere il modello 2017 o al massimo 2018.

    per intenderci, il casco è questo https://media.alltricks.com/hd/57fe52d41db2f.jpg
Storia precedente

Svelato il percorso gara dell’EWS di Val di Fassa

Storia successiva

Sui sentieri della Val Venosta

Gli ultimi articoli in Report e interviste

Pulite i sentieri?

Passato l’autunno, i sentieri nei boschi sono nascosti da una coltre di foglie che li rende…