In Val di Fassa con Veronika Widmann

In Val di Fassa con Veronika Widmann

Staff, 24/11/2020
Whatsapp
Staff, 24/11/2020

Non si può mai essere stanchi di guardare un panorama montano, la maestosità delle cime, il cambiamento di colori che le rendono sempre diverse durante l’anno.

Questo vale per tutte le catene montuose che s’innalzano sul nostro territorio, tuttavia c’è un luogo magnetico in cui tutto assume un valore ancora più forte: le Dolomiti.

Per gli appassionati di outdoor è da sempre un riferimento, una fabbrica di esperienze e memorie indimenticabili. Per noi rider lo sviluppo sentieristico e il sostegno che molte aree Dolomitiche stanno dando al mondo della mountain bike rappresentano una grande opportunità.

Oggi vogliamo parlare nello specifico della Val di Fassa. Sicuramente avete sentito della MET Val di Fassa Enduro World Series, evento che ha posizionato sulla mappa Canazei come una bike destination di primo livello.

Quest’anno purtroppo la gara così come molti altri eventi sportivi, è stata cancellata, ma gli organizzatori non sono rimasti con le mani in mano.

I nostri amici di MET Helmets sono da due anni partner di Fassa Bike, supportando lo sviluppo del territorio e le guide locali, per questo hanno mandato i loro rider Veronika Widmann e Harry Molloy a dare un occhio ai trail della zona e fare due chiacchiere con William Basilico direttore del comitato organizzatore dell’EWS e membro del consiglio di amministrazione APT della Val di Fassa.

“Anche se non vivo precisamente sotto le Dolomiti, le sento molto vicine. Da che ho memoria ogni anno passo del tempo su queste montagne, da bambina facevo passeggiate con la mia famiglia e adesso mi alleno sui questi trail unici con la mia bici. Sono cresciuta su questi sentieri – un po’ vecchia scuola, rocciosi tecnici… il tipico terreno Alpino. Certo, oggi mi diverto molto anche sui flow-trail e da questo punto di vista la Val di Fassa offre un po’ di tutto – un bel mix. Se dovessi scegliere il mio sentiero preferito, probabilmente direi Tutti Frutti proprio perché è molto vario.” – Veronika

“Abbiamo iniziato a lavorare su nuovi sentieri che Veronika e Harry hanno provato in anteprima a Giugno, trail che abbiamo ultimato in queste ultime settimane di autunno. Durante tutta l’estate abbiamo lavorato duramente alla manutenzione del park aggiungendo nuove parti alle linee già esistenti. L’impegno è tanto e c’è la voglia è di migliorare il più possibile l’esperienza di riding.” William Basilico

“Ci sono sentieri adatti alle famiglie o a chi ha appena iniziato ad appassionarsi ma anche tracce nere con passaggi veramente aggressivi. Il tutto è perfettamente collegato con gli impianti di risalita – se la salita non è il tuo forte, puoi raggiungere i trail migliori senza pedalare troppo.” – Veronika

“Quest’estate le guide hanno lavorato molto con accompagnamenti sui trail dell’ews e con tour sempre più enduro, senza dimenticare le ore d’insegnamento nell’area skillpark, sia con giovanissimi che con adulti. In queste attività il MET Parachute MCR è stato di grande aiuto, molto comodo e funzionale, soprattutto nei tour enduro, ma devo dire anche durante le lezioni in campo aperto, dove la velocità di distacco della mentoniera permette alle guide di poter interagire con l’ospite sfruttando al massimo il tempo a disposizione.” – William

“I progetti di sviluppo futuri sono ambiziosi, vogliamo che la Val di Fassa sia riconosciuta tra le migliori bike destination al mondo. Alcune novità si potranno vedere già l’estate prossima!” – William

“Lo shooting che abbiamo fatto quest’estate è iniziato alle 5 del mattino, decisamente tosto. Allo stesso tempo non potrei essere più felice di aver vissuto quel momento. Ho visto il sole sorgere dietro al Gruppo di Sella – una delle più belle albe della mia vita. Direi che si vede molto bene anche dalle foto!.” – Veronika

Non ci resta che sperimentare in prima persona questa località unica al mondo.

 

Commenti

 

POTRESTI ESSERTI PERSO