MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | La Giant XTC Advanced di Leo Paez per i mondiali Marathon

La Giant XTC Advanced di Leo Paez per i mondiali Marathon

La Giant XTC Advanced di Leo Paez per i mondiali Marathon

11/09/2018
Whatsapp
11/09/2018

Il prossimo weekend si corrono i mondiali di Marathon alla 3Epic. Giant ci ha mandato le foto della bici che userà Leonardo Paez, uno dei favoriti.

Telaio GIANT dedicato per Leo Paez di derivazione di serie, grafica creata appositamente e componenti selezionati seguendo le indicazioni del campione Colombiano.

Oltre alle ruote CYP WHEELS, ai copertoni MAXXIS e al gruppo Sram Eagle XX1 Gold, troviamo pedivella e misuratore di potenza SRM Power Meter Origin con relativo PC8, pedali Shimano XTR, canotto sella Ritchey e sella SELLE ITALIA X-LR Carbonio .

La forcella è una FOX completamente rivista da Gallo Moto, attacco manubrio Syntace con manubrio FSA K-Force, manopole Spirale e freni Sram Level.

Peso finale in assetto pronto gara con liquidi e porta borraccia: 8,850 kg.

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
emilio78
emilio78

e sticaxx…

Lucky86
Lucky86

ecco chi usa ancora le front!!!

pavlinko80

la 3epic e' una marathon da front

@lberto
@lberto

Dici che i Top useranno tutti delle front?

lupeaq

Insomma..questa Aspen sono davvero miracolose a quanto pare…

Sent from my EVA-L09 using MTB-Forum mobile app

ChristianR
ChristianR

Eh…fino a quando non le ha messe Schurter non se le cagava nessuno…

volpe85
volpe85

Bisognerebbe sapare quanti tpi ha la gomma che usano i Pro.. Schurter ad esempio, monta anche le rekon race 170tpi, che non sono in commercio… i confronti con le gomme dei pro, trovano il tempo che trovano..😒

fafnir

Un bel razzo

Inviato dal mio PULP 4G utilizzando Tapatalk

Terminal_Dogma
Terminal_Dogma

BO LI DE .

Maurett82

Attento che se schiacci quella cimice ti porti dietro la puzza per metà gara!!

Alessio_Esposito

Preferivo la "vecchia" FRM

niobla
niobla

Domenica accanto a me in griglia c’era un ragazzo con la “vecchia” FRM front di Paez, aveva i vari particolari personalizzati per il colombiano. Una bella minella

Alessio_Esposito
niobla

Domenica accanto a me in griglia c'era un ragazzo con la "vecchia" FRM front di Paez, aveva i vari particolari personalizzati per il colombiano. Una bella minella

Io ho visto due anni fa,proprio Paez con la FRM full
Bellissimo mezzo da vedere

pavlinko80
@lberto

Dici che i Top useranno tutti delle front?

sicuramente per la maggiore si, di discese tecniche non ce ne sono, almeno per il livello loro, per un amatore medio magari il discorso cambia, un po, ma basta un semplice reggi telescopico per quei pochi passaggi piu difficili.

albatros_la
albatros_la

Domanda da ignorante: a cosa serve il Power Meter? Pensavo fosse qualcosa da utilizzare “solo” in allenamento per tarare le sessioni. Il resto è tutto veramente votato alla leggerezza, perciò mi chiedo il senso di montarlo in gara.
Curioso il fatto che abbia una curva carbon e lo stem in alluminio, peraltro di marchi diversi.

andry-96
albatros_la

Domanda da ignorante: a cosa serve il Power Meter? Pensavo fosse qualcosa da utilizzare "solo" in allenamento per tarare le sessioni. Il resto è tutto veramente votato alla leggerezza, perciò mi chiedo il senso di montarlo in gara.
Curioso il fatto che abbia una curva carbon e lo stem in alluminio, peraltro di marchi diversi.

Per gestire la potenza in gara, sanno quanti watt possono tirare e quando rischiano di spingere troppo

monteghello
monteghello

buffo però: il mondiale xco con le full e il mondiale mx con le front… non c’è qualcosa che non torna? e poi: secondo voi le full di schurter e di kerschbaumer avevano l’ammortizzatore funzionante? secondo me erano sempre bloccati o pompati al massimo, se non addirittura finti: non si vedono immagini in cui lavorano…

p84
p84

Il mondiale xc è una ormai una parodia enduristica svolta senza protezioni (quindi anche più pericolosa), va da sè che la full costituisca la scelta primaria

emilio78
emilio78
monteghello

buffo però: il mondiale xco con le full e il mondiale mx con le front… non c'è qualcosa che non torna? e poi: secondo voi le full di schurter e di kerschbaumer avevano l'ammortizzatore funzionante? secondo me erano sempre bloccati o pompati al massimo, se non addirittura finti: non si vedono immagini in cui lavorano…

stai scherzando vero ???

guarda bene i video delle gare e poi mi sa dire, lavorano e come.

Alessio_Esposito

L'ammortizzatore finto mi mancava…

andry-96
monteghello

buffo però: il mondiale xco con le full e il mondiale mx con le front… non c'è qualcosa che non torna? e poi: secondo voi le full di schurter e di kerschbaumer avevano l'ammortizzatore funzionante? secondo me erano sempre bloccati o pompati al massimo, se non addirittura finti: non si vedono immagini in cui lavorano…

Ahahhahahahahahahhahah

windbike
monteghello

buffo però: il mondiale xco con le full e il mondiale mx con le front… non c'è qualcosa che non torna? e poi: secondo voi le full di schurter e di kerschbaumer avevano l'ammortizzatore funzionante? secondo me erano sempre bloccati o pompati al massimo, se non addirittura finti: non si vedono immagini in cui lavorano…

benvenuto…beh! come messaggio d'esordio non c'e' male…..

pavlinko80
p84

Il mondiale xc è una ormai una parodia enduristica svolta senza protezioni (quindi anche più pericolosa), va da sè che la full costituisca la scelta primaria

l essenza e lo spirito di vivere e affrontare la mtb dovrebbe essere questo, per le strade bianche e sterratoni facili ci sono le gravel, oppure c e sempre la bdc per chi vuol solo pedalare

monteghello
monteghello

Era un’impressione: mi riferivo solo al mondiale a Lenzerheide, perchè a La Bresse o Mont Saint Anne non c’è dubbio che tutte le full lavorassero davvero.
soprattutto nel tornante a destra nel bosco, quello che la Langvard si ostinava a fare stretto passando sulle radici (perdendo un fracco di tempo) e le altre invece in traiettoria esterna, i carri posteriori delle bici di schurter e di kerschbaumer restavano bloccati, quello di Van der Poel, invece, si vede chiaramente che lavorava (al pari di quelli di tutte le donne).
L’immagine della telecamera è laterale e per qualche secondo si vedono le bici.
Tra l’altro la Langvard continuava, appena dopo il drop che non faceva e prima della passerella, a chiudere la forcella anteriore: ma cosa chiudeva?
chiudeva il brain?
o aveva una sid senza brain e con il lock out?

monteghello
monteghello

pardon: tornante a sinistra per i biker in gara

p84
p84
pavlinko80

l essenza e lo spirito di vivere e affrontare la mtb dovrebbe essere questo, per le strade bianche e sterratoni facili ci sono le gravel, oppure c e sempre la bdc per chi vuol solo pedalare, nella mtb non va allenata solo la gamba, ma serve allenare la tecnica prima di tutto

Tra gli sterratoni bianchi e i rock garden c'è un mondo, forse te lo sei perso

pavlinko80
p84

Tra gli sterratoni bianchi e i rock garden c'è un mondo, forse te lo sei perso

non ho perso nulla fidati ,se si ha paura di un rock garden o di un altro tratto tecnico simile, il problema e' solo uno, cioe' quello che nella maggior parte dei amatori , la tecnica e la guida non viene quasi mai allenata , pensano solo ad allenare la gamba, invece diverse uscite andrebbero dedicate alla sola tecnica, senza guardare la media oraria e i bpm , altrimenti e' normale che al minimo tratto tecnico come un semplice rock garden un ripido o un drop di 30 cm, arriva la crisi totale, e tutti pronti a dare la colpa agli organizzatori delle gare. chi fa g.f o marathon cosi impegnative deve allenare anche un minimo la tecnica, i riflessi e il controllo del mezzo per non trovarsi in pericolo in nessuna situazione.

windbike
pavlinko80

non ho perso nulla fidati ,se si ha paura di un rock garden o di un altro tratto tecnico simile, il problema e' solo uno, cioe' quello che nella maggior parte dei amatori , la tecnica e la guida non viene quasi mai allenata , pensano solo ad allenare la gamba, invece diverse uscite andrebbero dedicate alla sola tecnica, senza guardare la media oraria e i bpm , altrimenti e' normale che al minimo tratto tecnico come un semplice rock garden un ripido o un drop di 30 cm, arriva la crisi totale, e tutti pronti a dare la colpa agli organizzatori delle gare. chi fa g.f o marathon cosi impegnative deve allenare anche un minimo la tecnica, i riflessi e il controllo del mezzo per non trovarsi in pericolo in nessuna situazione.

il problema e' che molti utilizzatori della mtb sono influenzati dalla mentalita dei bitumari….pestare sui pedali e via….

p84
p84
pavlinko80

non ho perso nulla fidati ,se si ha paura di un rock garden o di un altro tratto tecnico simile, il problema e' solo uno, cioe' quello che nella maggior parte dei amatori , la tecnica e la guida non viene quasi mai allenata , pensano solo ad allenare la gamba, invece diverse uscite andrebbero dedicate alla sola tecnica, senza guardare la media oraria e i bpm , altrimenti e' normale che al minimo tratto tecnico come un semplice rock garden un ripido o un drop di 30 cm, arriva la crisi totale, e tutti pronti a dare la colpa agli organizzatori delle gare. chi fa g.f o marathon cosi impegnative deve allenare anche un minimo la tecnica, i riflessi e il controllo del mezzo per non trovarsi in pericolo in nessuna situazione.

Ma dove si è parlato di paura nei rock garden ?? Il dialogo è iniziato sulla trasformazione dell'xc in una disciplina semi-enduristica e da qui all'uso della full..

pavlinko80
windbike

il problema e' che molti utilizzatori della mtb sono influenzati dalla mentalita dei bitumari….pestare sui pedali e via….

mentalita' da bitumari:loll::loll::loll::loll:. termine azzeccatissimo

pavlinko80
p84

Ma dove si è parlato di paura nei rock garden ?? Il dialogo è iniziato sulla trasformazione dell'xc in una disciplina semi-enduristica e da qui all'uso della full..

fidati li' di enduro non c e nulla , neanche un assaggino da lontano, vi spaventate , vi sembra enduro, ma in realta' sono tratti adatti a mtb con 100mm di escursione full o front che sia, basta un banale telescopico.

sembola

Una marathon lunga 80-90-100 km per forza di cose presenta in proporzione una quantità di terreno tecnico inferiore ad un xc ,, e per questo è più che normale che per molti agonisti di alto livello la bici di riferimento sia front.

p84
p84
pavlinko80

fidati li' di enduro non c e nulla , neanche un assaggino da lontano, vi spaventate , vi sembra enduro, ma in realta' sono tratti adatti a mtb con 100mm di escursione full o front che sia, basta un banale telescopico.

Probabilmente tu sarai un fenomeno sullo scassato, si capisce subito dal tenore dei messaggi. Comunque, a titolo puramente informativo, "enduristico" è un termine che ha usato Maxime Marotte quando su Istagram gli è stato chiesto perchè usasse sempre la Scalpel piuttosto che la front, per descrivere la nuova declinazione dei tracciati WC. Ma chi vuoi che sia Marotte, sicuramente un pivello pauroso rispetto a te..

sembola

Questa aggressività mi pare fuori luogo.

Non ho mai percorso il 101 se non nella parte bassa, ma alla fin fine certi sentieri si son sempre fatti, ben prima delle bici "da enduro"… per non dire che il Vallon di Lavaredo non è che fosse una ciclabile…

Sent from my ALE-L21 using MTB-Forum mobile app

pavlinko80
p84

Probabilmente tu sarai un fenomeno sullo scassato, si capisce subito dal tenore dei messaggi. Comunque, a titolo puramente informativo, "enduristico" è un termine che ha usato Maxime Marotte quando su Istagram gli è stato chiesto perchè usasse sempre la Scalpel piuttosto che la front, per descrivere la nuova declinazione dei tracciati WC. Ma chi vuoi che sia Marotte, sicuramente un pivello pauroso rispetto a te..

cosa centra marotte e le sue affermazioni riguardo una full . lui è un pro è pagato per andar i bici e per usare certe bici,e promuovere certi prodotti,e fare certe affermazioni in pubblico. tu io e molti altri appassionati no, la mtb va vissuta e goduta secondo le proprie possibilità , capacità e tempo a disposizione, il resto sono parole al vento, se non sei capace se hai paura se ti pianti in salita perchè non hai la gamba, la colpa non è di nessuno, ognuno dovrebbe riconoscere i propri limiti e cercare di superarli o almeno provarci se si vuole migliore , poi se ti vuoi mettere in gioco fai gare , ma fare affermazioni assurde basate su interviste o post su social mi pare alquanto fuorviante .

p84
p84
pavlinko80

cosa centra marotte e le sue affermazioni riguardo una full . lui è un pro è pagato per andar i bici e per usare certe bici,e promuovere certi prodotti,e fare certe affermazioni in pubblico. tu io e molti altri appassionati no, la mtb va vissuta e goduta secondo le proprie possibilità , capacità e tempo a disposizione, il resto sono parole al vento, se non sei capace se hai paura se ti pianti in salita perchè non hai la gamba, la colpa non è di nessuno, ognuno dovrebbe riconoscere i propri limiti e cercare di superarli o almeno provarci se si vuole migliore , poi se ti vuoi mettere in gioco fai gare , ma fare affermazioni assurde basate su interviste o post su social mi pare alquanto fuorviante .

Secondo me sei tu che dovresti rivedere le tue certezze, e sopratutto le tue presuntuose affermazioni (parla di chi conosci e non giudicare gli altri da due parole scritte su un forum). Buone pedalate !

pavlinko80
p84

Secondo me sei tu che dovresti rivedere le tue certezze, e sopratutto le tue presuntuose affermazioni (parla di chi conosci e non giudicare gli altri da due parole scritte su un forum). Buone pedalate !

ogni tanto mettersi in discussione e fare un analisi di coscienza con se stessi farebbe bene, la presunzione non è certo mia in questo caso. ma va bene così

andry-96

Comunque tanto per dire ha vinto l’unico dei primi tre su una full

emilio78
emilio78
andry-96

Comunque tanto per dire ha vinto l’unico dei primi tre su una full

ha vinto giocando una tattica perfetta, ha cercato subito di rompere il ritmo dei biker marathon così da farli accumulare stanchezza, sapeva di accusare le salite lunghe e sapendo benissimo che in discesa poteva sfruttare le sue doti tecniche ha scelto la full così da poter recuperare in discesa quanto perdeva in salita (sua ammissione).
tanto di cappello xè nella sua giornata perfetta, in quanto mi sembra uno dei pochi a non essere caduto, ha sfruttato l'occasione portandosi a casa il mondiale.