MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | La manutenzione del deragliatore posteriore

La manutenzione del deragliatore posteriore

La manutenzione del deragliatore posteriore

11/07/2017
Whatsapp
11/07/2017

Lo sapevate che anche il cambio ha bisogno di cura e manutenzione? Quanti di noi hanno mai revisionato un cambio in vita loro? Revisionare il cambio non è assolutamente un intervento inutile: permette di aumentare la vita utile utile di questo oramai costoso componente.

Il lavoro di revisione del cambio è paragonabile a quello di qualsiasi componente: si smonta tutto, si puliscono le varie parti, si sostituiscono i pezzi usurati o danneggiati, si applica grasso dove serve e si rimonta il tutto.

Non si tratta di un’operazione complicata, ma serve un pochettino di pazienza. I riders più esperti potranno fare a meno di smontare il cambio dal telaio per lavorarci, ma almeno le prime volte lavorare sul banco rende tutto molto più veloce e semplice. Facendo così nel rimontaggio ne approfittiamo per verificare che il tutto sia regolato correttamente.

Personalmente consiglio di effettuare quest’operazione ogni 12 mesi, scendendo fino ad 8 mesi se usiamo la bici in condizioni gravose.  Visto che anche una volta all’anno vanno sostituiti cavi e guaine, consiglio di farlo insieme. Considerando che smontando il cambio più di metà del lavoro per la sostituzione delle guaine è già fatto, ci conviene fare tutto in una volta sola. Vedremo in un prossimo articolo come fare nel dettaglio anche questo intervento.

Per revisionare il cambio ci serviranno:

  • set chiavi a brugola
  • chiave torx T25 (sram)
  • cacciavite a stella grande (vecchi cambi)
  • sgrassatore spray
  • grasso per cuscinetti o grasso verde Shimano
  • tronchesine per accorciare il cavo e pinza per rimontare il terminale
  • pinze per falsamaglia

1) Rimozione catena: se abbiamo un cambio Sram mettiamo il Cage Lock, bloccando la gabbia del cambio in avanti.

Con le apposite pinze, apriamo la falsamaglia e togliamo la catena dal cambio.

Se non abbiamo la falsamaglia, procuriamocene una. Rimuoviamo una semimaglia larga che andremo poi a sostituire con la falsamaglia. Avere la falsamaglia sulla catena è estremamente comodo per la manutenzione, consiglio di metterla sempre.

2) Rimozione cavo:  con le pinze rimuoviamo il capocavo. Con le dita pettiniamo l’eventuale cavo sfilacciato, attorcigliandolo il senso orario, in modo che tutti i fili siano raggruppati. Svitiamo quindi la vite di bloccaggio del cavo e sfiliamo il cavo.

3) Rimozione deragliatore: il nostro deragliatore può ora essere rimosso svitando la vite di fissaggio.

4) Rimozione pulegge: prestiamo ora attenzione alle pulegge cambio. Queste sono distinte tra superiore ed inferiore ed hanno un verso di rotazione. Cerchiamo di memorizzare come erano messe, eventualmente facendoci un segno con un pennarello (es. lato esterno, due puntini per la superiore, un puntino per l’inferiore). SU sram ci sono due lettere: “U” che sta per upper e “L” che sta per lower. Le lettere devono stare all’esterno.

Le pulegge si tolgono svitando le viti che fissano la gabbia interna. Le due viti sono solitamente delle brugole, su Shimano la superiore si svita dall’interno, l’inferiore dall’esterno mentre su Sram tutto dall’esterno. Dipende dal modello.

Svitate le viti viene via la gabbia e le pulegge

5) [Sram 1×11 e 1×12] Pulizia puleggia di rinvio cavo: sugli Sram 1×11 ed 1×12 è presente una rotellina che ha il compito di rinviare il cavo, accompagnandolo in una curva molto stretta. Questa rotellina è fissata da un pernetto, bloccato da una brugola. Con due chiavi a brugola si svita la vite tendendo fermo il perno e lo si sfila. La rotellina si sfila quindi facilmente.

Puliamo per bene la puleggia e la guida, con abbondante degreaser. Puliamo ed ingrassiamo il perno ed il cuscinetto.

Rimontiamo quindi la puleggia, impossibile sbagliare perchè la sagoma della plastica impedisce errori di montaggio.

6) Pulizia e lubrificazione: puliamo accuratamente tutte le parti con abbondante sgrassatore ed un panno, aiutandoci se necessario con uno spazzolino ed un pennello.

Verifichiamo che i cuscinetti delle pulegge scorrano liberi, se sono grippati abbiamo due possibilità: sostituirli (cambiano i soli cuscinetti o tutte le pulegge se usurate) oppure aprirli con un piccolo spillo, sbloccarli (wd-40 e sgrassante) ed ingrassarli con abbondante grasso per cuscinetti.
Se invece i cuscinetti hanno gioco vanno sostituiti perchè la cambiata perderebbe precisione. Se le pulegge sono usurate (denti a punta) vanno sostituite.

Applichiamo un po’ di grasso sui perni e sulle schermature, non troppo, giusto un velo per sigillare e rimontiamo le pulegge.

Applichiamo con un cotton fioc o meglio una pistola ingrassatrice un po’ di grasso sulla molla, soprattutto dove si innesta sui perni. Non troppo anche in questo caso.

7) Rimontaggio pulegge: rimontiamo le pulegge avendo cura di rispettare il verso di rotazione delle stesse e la loro posizione (sopra-sotto).

Sul filetto delle viti che bloccano le pulegge e la gabbia va applicata una goccia di frenafiletti medio.

8) Rimontaggio: rimontiamo quindi il deragliatore sul telaio, avendo cura che il dentino della piastrina di fermo vada ad incastrarsi correttamente sul forcellino cambio. Nel caso di cambi Sram 1×11 una goccia di frenafiletti medio sulla vite di fissaggio riduce la tendenza del cambio a svitarsi.

9) Riposizionamento catena: aiutandoci con il cage lock se disponibile, riposizioniamo la catena nel deragliatore.

Prestiamo attenzione che la catena passi correttamente sull’apposita guida posta a metà della gabbia deragliatore, ovvero che non strisci su di essa: è un errore molto comune quando si monta la catena nella gabbia del cambio.

10) Riposizionamento cavo deragliatore: inseriamo nuovamente il cavo deragliatore, prestando attenzione che faccia il giro corretto (soprattutto su sram 1×11 e 1×12). Fissiamolo bloccandolo con l’apposita vite, facendo in modo che con ca 1 giro di registro tensione dal tutto molle, il cavo risulti leggermente tirato.

Prestiamo attenzione che la vite di bloccaggio del cavo pinzi il cavo nell’apposito svaso: questo significa che abbiamo fissato il cavo correttamente. Non utilizzare l’apposito svaso rende la cambiata imprecisa: attenzione che è un errore che vedo molto spesso.

Se il cavo è usato, potremmo incontrare difficoltà nell’inserirlo, soprattutto su Sram 1x che hanno la puleggia di rinvio. Per facilitare l’operazione bisogna innanzitutto pettinare bene il cavetto e poi eventualmente accorciarlo di qualche mm se dovesse essere particolarmente sfilacciato. Per questi motivi consiglio di abbinare a questo lavoro anche la sostituzione delle guaine: con il cavo nuovo il montaggio è immediato.

11) Regolazione deragliatore: posizionato il cavo, dobbiamo regolare il deragliatore. Se non abbiamo pasticciato con i registri di distanza e fine corsa (e prima era tutto a posto) dovremo intervenire solo sulla regolazione della tensione del cavo.

Un controllo però agli altri registri è sempre meglio farlo, così come una controllatina all’usura catena.

Verificato che il cambio funzioni perfettamente, controlliamo ancora che il percorso della catena sia corretto e la falsamaglia ben serrata. A questo punto non ci resta che applicare il capocavo ed andare a testare la bici sui sentieri!

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Pietro.68
Pietro.68

“Applichiamo con un cotton fioc o meglio una pistola ingrassatrice un po’ di grasso sulla molla, soprattutto dove si innesta sui perni. Non troppo anche in questo caso.”
a che molla ti riferisci???

“Per questi motivi consiglio di abbinare a questo lavoro anche la sostituzione delle guaine: con il cavo nuovo il montaggio è immediato.” forse intendevi sostituzione dei cavi, non delle guaine.

Puoi dare indicazioni sul tipo di grasso da usare nei cuscinetti delle pulegge?

Come sempre articoli utilissimi!!!
Grazie

Lucky86
Lucky86

c’è un errore in questa frase.
Sulle sul filetto delle che bloccano le pulegge e la gabbia va applicata una goccia di frenafiletti medio

grazie dell’articolo.

vaff
vaff

Gran bell’articolo, grazie !

Deroma
Deroma

grande Daniel come sempre utilissimo
solo una cosa mi domando, praticamente ogni 12 mesi ci sarebbe da fare la manutenzione a tutti i componenti, perciò mi stavo chiedendo se non dovessi prendermi una settimana sabbatica e smontare la bike pezzo per pezzo 🙁

boboz79
boboz79

Guardando il deragliatore frontalmente , quella sotto deve avere la L (low ) a vista?

scnia
scnia

Componente spesso sottovalutato in manutenzione, ma che poi in pedalata ci si accorge della differenza.

OnePunchMan
OnePunchMan

Io utilizzo i prodotti della muc-off per lo sgrassamento e la lubrificazione della catena: tali prodotti vanno bene anche per pulire e lubrificare il deragliatore? (in realtà, in alcuni punti del deragliatori già applico una goccia di lubrificante dry della muc-off quando pulisco la catena).

Muca
Muca

anche io utilizzo muc-off per sgrassare catena e cambio, vai tranquillo

gaspa13
gaspa13

era ora che qualcuno ne parlasse…utilissimo il riferimento U e L per sram,

f1000
f1000

Per i cambi con frizione ( type 2, ecc. ) vi è qualche manutenzione da fare alla parte frizione ( ammesso che sia possibile farla )?

Per accorciare di poco il cavo ed evitare che si sfilacci al taglio, prima di tagliarlo ci metto una goccia di cianoacrilico (attack) nel punto di taglio e appena secco taglio.

Grazie per l’articolo!

Velocity
Velocity

Non ho mai cambiato i cavi delle mie bici ogni 12 mesi…Se funzionano non regalo soldi al meccanico.Sulla bici da Xc che ho da quasi 3 anni con diverse migliaia di km ho cambiato solo una volta quello del cambio dopo un uscita super fangosa perche non scorreva più….

jimmy27
jimmy27

Bho, a me il cavo del cambio non dura un anno e a conti fatti sono un weekend warrior ( vado in bici solo nel fine settimana ).
Quando mi accorgo che il filo si sta sfilacciando, cambio filo e guaina, bastano 5 euro, e do una bella pulita alle pulegge come descritto nell’articolo.

sembola

La necessità di cambiare i cavetti o le guaine dipende da tanti fattori. Uno è girare molto nel fango o col bagnato o il lavaggio frequente, ma conta anche la conformazione del passaggio delle guaine, la loro esposizione, la qualità, eccetera…

Deroma
Deroma

si e da quanto cambi no?

doghy

ottimo come tutti gli articoli del corner tech

grazie a questi, e ad un compagno di "merende" praticamente ex meccanico che ha la pazienza di farmi vedere ogni lavoro la prima volta, oramai sono quasi "meccautonomo"…

ho solo qualche perplessita' su tempi cosi' ravvicinati per manutenzioni non proprio "ordinarie", ma in ogni caso sempre post utilissimi, grazie!

MicVirus
MicVirus

Grande Daniel complimenti! Articoli sempre dettagliatissimi e semplici da capire!!
Avevo una domanda: il mio meccanico mi diceva che la falsamaglia se aperta 2 o 3 volte è praticamente da buttare, perché le sue tenute sarebbere troppo usarate per poter continuare la loro funzione oppure, se usata lo stesso, si romperebbe alla prima tensione piu gravosa! Adirittura su falsemaglie da 12v mi diceva che gia alla prima apertura sarebbe compromessa!!! Vero oppure no?

sembola

Io uso le falsamaglie da anni, a spanne direi da un 30.000 km, le apro ogni volta che lavo la catena e le cambio grosso modo ogni due catene, e alla fina della fiera ricordo di averne rotte rotte due. Se si aprissero alla “prima tensione più gravosa” me ce ne vorrebbero quattro o cinque per catena…

mirc0

Articolo molto utile grazie.

Sul mio deore xt non riesco più a regolare il fine corsa del pignone più grande. O meglio, a vite completamente chiusa la puleggia superiore è ancora leggermente all'interno (lato raggi) rispetto al pignone più grande. La vite è integra

doghy

[QUOTE="mirc0, post: 8174361, member: 50279"]Articolo molto utile grazie.

Sul mio deore xt non riesco più a regolare il fine corsa del pignone più grande. O meglio, a vite completamente chiusa la puleggia superiore è ancora leggermente all'interno (lato raggi) rispetto al pignone più grande. La vite è integra[/QUOTE]

forcellino piegato !?

Sent from my iPhone using Tapatalk

mirc0

[QUOTE="doghy, post: 8174365, member: 29788"]forcellino piegato !?

Sent from my iPhone using Tapatalk[/QUOTE]

No. Appena tranciato (catena finita tra pignone e raggi e forcellino canyon di burro bye bye) e sostituito con nuovo. Ho pensato anche io che quella fosse la causa. Ma anche dopo sostituzione problema rimane.

Forse ho pensato che potesse avere problemi il cambio (parallelogramma?)

filbike
filbike

il forcellino canyon (o la sua vite di sostegno) è fatto apposta di burro per evitare di distruggere altre cose ben più costose.

filbike
filbike

….comunque sempre bene averne uno di scorta nello zaino.

….ormai abbiamo zaini che le tasche di Eta Beta ci fanno una ……….

Pietro.68
Pietro.68

magari hai piegato anche la gabbia del cambio.

o il cambio stesso

mirc0

[QUOTE="Pietro.68, post: 8174447, member: 68729"]magari hai piegato anche la gabbia del cambio.

o il cambio stesso[/QUOTE]

A questo punto temo anche io. Proverò con il metodo Cooter [emoji375]

Deroma
Deroma

[QUOTE="filbike, post: 8174461, member: 12742"]ad uno che lo fa per lavoro, che conosce a memoria tutti i passaggi, forse basta anche mezza giornata.

 Ma per chi lo fa solo sulla propria bici, dovendo consultare guide e manuali, revisione cambio, spurgo freni, revisione forcella, controllo ruote,  guarnitura, reggisella, eventuali snodi carro e ammo, e già che ci siamo anche serie sterzo…..un paio di giorni full immersion sono necessari.[/QUOTE]

si e anche un bel calendario con qualche nome di santo da invocare di tanto in tanto

mirc0

[QUOTE="filbike, post: 8174463, member: 12742"]il forcellino canyon (o la sua vite di sostegno) è fatto apposta di burro per evitare di distruggere altre cose ben più costose.[/QUOTE]

Si, la funzione mi è chiara.

Diciamo che hanno un pelo esagerato col burro…

jimmy27
jimmy27

Va che è meglio cosi, sulla mia specialized ho distrutto 2 cambi ma il forcellino era ancora dritto.
Cosa costa di piu?

mascio
mascio

La molla cilindrica della gabbia non la pulite mai?Anche li dentro entra un bel pò di schifezza.

gaspa13
gaspa13

sul mio gx avevo sostituito le pulegge..ho notato che sono entrambe L lower..qualcuno sa la differenza ?comunque gira tutto bene, ma non vorrei danneggiare qualcosa

ivosavo
ivosavo

gira quella superiore, magicamente ti apparirà la U 😉

Pietro.68
Pietro.68

sulla frizione non si interviene mai?

sembola

[QUOTE="Pietro.68, post: 8175573, member: 68729"]sulla frizione non si interviene mai?[/QUOTE]

Ne abbiamo parlato qua: https://www.mtb-mag.com/forum/threads/deragliatore-post-xt-m8000-11v-interruttore-e-frizione.325803

Pietro.68
Pietro.68

[QUOTE="sembola, post: 8175620, member: 351"]Ne abbiamo parlato qua: https://www.mtb-mag.com/forum/threads/deragliatore-post-xt-m8000-11v-interruttore-e-frizione.325803[/QUOTE]

Grazie ma mi riferivo a quella di SRAM, dato che qua a quello si fa riferimento. E il sistema di ritenuta SRAM è completamente diverso da quello di SHIMANO.

Zooropa
Zooropa

Fermi un attimo: sul mio Sram GX 11V le pulegge hanno entrambe una L e una U stampigliate, una da un lato e una dall’altro. Come si possono distinguere?

ivosavo
ivosavo

l’importante è che, una volta montato il cambio, tu legga dall’esterno U su quella superiore e L su quella inferiore. sono intercambiabili come “posizione”, ma non come “verso”, quindi, una volta deciso quella che vuoi mettere sopra e quale sotto, le devi orientare in modo da vedere la lettere in maniera corretta

davidde76
davidde76

bell’articolo complimenti.
per chi ha chiesto dei cambi con frizione lascio il link di un articolo di qualche tempo fa. https://www.mtb-mag.com/manutenzione-del-cambio-sram-type-2/
adesso ho shimano, ma all’epoca mi trovai benissimo per la manutenzione dello sram.

chico82
chico82

Ho provato ha fare questa manutenzione pero noto che ce molto gioco nelle pulegge e non cambia piu bene devo sostituire i cuscinetti delle pulegge….?