La mountain bike senza limiti

La mountain bike senza limiti

Manuele Ghirlanda, 07/08/2020

A fine luglio abbiamo avuto la fortuna di essere invitati a Livigno, assieme ai ragazzi di Ti-Rex Sport (cliccate su TiRex.ch per scoprire chi sono e cosa fanno) per una due giorni di MTB piuttosto particolare sui fantastici Flow Trails di Carosello 3000.

Protagonista assoluto di questa due giorni, assieme al puro divertimento e alla spettacolare accoglienza che i ragazzi di Carosello 3000 sanno offrire, Murat Pelit, sciatore paralimpico svizzero, che da quattro anni ha iniziato a cimentarsi anche con la Mountain Bike.

Murat in sella alla sua MTB

Murat, paraplegico dall’età di 24 anni, in sella ad una apposita “tricicletta” appositamente studiata (sport-on.com) ha dato del filo da torcere a tutti gli altri bikers presenti, lanciandosi a tutta sui tracciati livignaschi.

La due giorni è stata l’occasione per testare l’idoneità dei tracciati di Carosello 3000 anche per questo genere di bici e per permettere in futuro a quante più persone con questo handicap di cimentarsi con lo sport più figo del mondo!

Date un’occhiata a cosa riesce a fare questo pazzo scatenato nel video qui sotto:

@bodemurat

 

Commenti

  1. Quando la Tenacita' e l'impegno di farcela superano se stessi ...
    Un supercomplimentone per la grande dose di volonta' che ci ha messo , riconosco con sicurezza ,visto il filmato, che puo' dar da torcere polvere a tanti .
  2. Sinceramente penso che non riuscirei a stargli dietro.Bel test di percorribilità penso che l'ingombro non sia più elevato di una bici normale,magari avrà qualche difficoltà in più sullo scassato;dove comunque scenderà sicuramete meglio di me-