MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | La Nazionale Italiana ai Mondiali di Val di Sole – giorno 4

La Nazionale Italiana ai Mondiali di Val di Sole – giorno 4

La Nazionale Italiana ai Mondiali di Val di Sole – giorno 4

10/09/2016
Whatsapp
10/09/2016

[ad3]

Quarto appuntamento con le bellissime gallery fotografiche di Alex Luise, grazie alle quali vi raccontiamo l’impegno della  Nazionale Italiana DH e 4X agli UCI MTB World Championships di Val di Sole. Qui i giorni 12 e 3.

Durante questa quarta giornata la Nazionale Italiana DH ha sfruttato il secondo giorno di prove libere per prendere ulteriore confidenza con il tracciato Black Snake che, a causa delle condizioni estremamente secche e polverose del terreno, è in continua trasformazione. In serata la Nazionale Italiana 4X ha disputato la finale sotto i riflettori che illuminavano a giorno la bellissima pista di Val di Sole, affollata da un grande pubblico entusiasta.

Colazione in albergo, molto presto. Federico Monzoni ancora assonnato sceglie dal buffet il carburante per la sua impegnativa giornata di prove libere.

italia_dh_vds_friday_05

Eleonora Farina saluta il nuovo giorno.

italia_dh_vds_friday_06

Veronika Widmann in uscita dal garage dell’albergo.

italia_dh_vds_friday_07 italia_dh_vds_friday_08

Si carica il furgone, pronti a trasferirsi verso Daolasa, la frazione di Commezzadura che ospita l’evento.

italia_dh_vds_friday_09italia_dh_vds_friday_10italia_dh_vds_friday_40italia_dh_vds_friday_42

La luce dell’alba è sempre magica e contemplativa.

italia_dh_vds_friday_41

L’umidità della notte abbandona i pendii della Val di Sole, riscaldati dal primo sole del mattino.

italia_dh_vds_friday_43italia_dh_vds_friday_45

Federico Monzoni oltre alla gara pensa anche alle sue fan.

italia_dh_vds_friday_46

Le bende adesive per il taping, una soluzione pratica e funzionale a molti problemi muscolari e articolari.

italia_dh_vds_friday_47

Tutti i dettagli vengono curati, persino il precarico delle molle degli SPD, ottimizzato in base al percorso decisamente impegnativo.

italia_dh_vds_friday_48

Lo scatolone che raccoglie le borracce di ogni atleta.

italia_dh_vds_friday_49

Il fisioterapista Pietro Tellarini applica del taping per allentare la tensione dei muscoli scaleni di Federico Monzoni.

italia_dh_vds_friday_50

La Junior Beatrice Migliorini verifica il setting della sua bici.

italia_dh_vds_friday_01

Mentre il padre Stefano supporta il team Nazionale in tutto e per tutto, non solo con i suoi preziosissimi consigli ma anche nelle cose pratiche, come buttare la spazzatura del paddock.

italia_dh_vds_friday_02

Bruno Zanchi, insieme a Corrado Herin e appunto a Stefano Migliorini, oltre ovviamente al CT Roberto Vernassa, stanno mettendo a disposizione dei ragazzi tutta la loro esperienza, consigliandoli e seguendoli anche sul tracciato, dove restano connessi tra loro via radio per correggere e migliorare le traiettorie degli atleti. Un lavoro di squadra unico ed entusiasmante che sta contribuendo a creare un clima sereno ed estremamente professionale, come non si era mai visto nella storia della DH italiana, in concreta evoluzione in queste ultime stagioni.

italia_dh_vds_friday_04italia_dh_vds_friday_03

Le grosse rocce fisse sono la caratteristica del tracciato di Val di Sole, forse ancora più delle stesse radici che l’hanno fatta battezzare Black Snake. Tuttavia a volte alcune rocce taglienti in traiettoria creano condizioni pericolose per gli atleti e per i mezzi e vengono smussate dagli instancabili adetti dell’organizzazione della Val di Sole, con gli attrezzi più antichi del mondo.

italia_dh_vds_friday_51

Se si usassero ancora le cartoline, questa sarebbe da stampare!

italia_dh_vds_friday_55

Finalmente in sella per le prove libere. Andrea Bianciotto è particolarmente a suo agio su questo tracciato.

italia_dh_vds_friday_52italia_dh_vds_friday_53

Alia Marcellini avrà davanti a sé una giornata a dir poco impegnativa. Quanta forza e determinazione che sprigiona questa piccola ragazza.

italia_dh_vds_friday_54

Mirko Manazzale su questo tracciato affronterà il primo Mondiale di DH della sua vita. La sua emozione è palpabile nonostante sia un ragazzo di pochissime parole.

italia_dh_vds_friday_11italia_dh_vds_friday_15

La grinta di Veronika Widmann, Campionessa Italiana in carica.

italia_dh_vds_friday_12

Eleonora Farina ha iniziato a fare DH solo pochi anni fa e ora è nella top 10 mondiale.

italia_dh_vds_friday_19

La Junior Alessia Missiaggia in action.

italia_dh_vds_friday_13italia_dh_vds_friday_17

Lorenzo Sorrentino corre l’ultima stagione nella categoria Junior.

italia_dh_vds_friday_14italia_dh_vds_friday_18

Beatrice Migliorini ha una determinazione esemplare per la sua giovane età, ma è il suo entusiasmo quello che colpisce. Quando è in bici Bea si diverte sempre.

italia_dh_vds_friday_16

L’altoatesino Johannes Von Klebelsberg danza tra le rocce della Val di Sole.

italia_dh_vds_friday_24italia_dh_vds_friday_20

Mario Milani, come Alia, dovrà dare fondo alle sue riserve di energie per affrontare la finale di 4X dopo aver girato sulla temibile Black Snake per le prove libere della DH.

italia_dh_vds_friday_23

Una bella immagine action di Gianluca Vernassa, che ha molto da dire sui tracciati estremamente tecnici come questo della Val di Sole.

italia_dh_vds_friday_21

Il talento di Carlo Caire potrebbe portargli un bel risultato in patria, dopo una stagione non troppo fortunata.

italia_dh_vds_friday_22italia_dh_vds_friday_26

Lo sguardo di Francesco Colombo racconta tutta la sua combattività.

italia_dh_vds_friday_25

Loris Revelli è al suo primo anno da Elite e sta facendo faville. Proprio in Val di Sole la scorsa stagione ha vinto la sua prima gara di World Cup.

italia_dh_vds_friday_56

E dopo le prove libere, un bagno rinfrescante nel torrente per defaticare sia i muscoli che lo spirito.

italia_dh_vds_friday_27

Pranzo leggero.

italia_dh_vds_friday_57

E di nuovo al lavoro per sistemare le bici da DH in previsione delle seeding run del giorno seguente e le bici da 4X per la finale che seguirà a sole poche ore.

italia_dh_vds_friday_58italia_dh_vds_friday_63

Nel frigo portatile ormai di refrigerato non è rimasto più nulla.

italia_dh_vds_friday_59

Cosa ci fanno due maglie della Nazionale stese a terra con tanta cura?

italia_dh_vds_friday_60

Le ha posizionate Giacomo Fantoni per sdraiarsi a terra e rilassarsi in vista della manche finale di 4X.

italia_dh_vds_friday_61

Giacomo Masiero, il velocissimo atleta veneto della categoria Allievi che nel Circuito Nazionale Gravitalia impensierisce gli atleti Elite, piazzandosi nelle posizioni di testa a soli 16 anni, è uno degli apripista del Mondiale, dato che è ancora troppo giovane per gareggiare in eventi di livello mondiale.

italia_dh_vds_friday_62

Loris Revelli firma la maglia di un suo fan.

italia_dh_vds_friday_64

Che poi si fa autografare anche da Mario Milani.

italia_dh_vds_friday_65

Alia a spasso con gli inseparabili levrieri di mamma Sonia.

italia_dh_vds_friday_66

Per la finale di 4X, Mario Milani sfoggia delle calze decisamente aggressive.

italia_dh_vds_friday_67

I tre alfieri della Nazionale Italiana 4X ripassano le traiettorie in attesa dell’momento clou dell’intera stagione.

italia_dh_vds_friday_28italia_dh_vds_friday_29italia_dh_vds_friday_30italia_dh_vds_friday_31italia_dh_vds_friday_69italia_dh_vds_friday_68

Nel 4X dalla qualifica alla finale si sostituiscono le tabelle. Si toglie la tabella della qualifica con il numero corrispondente al ranking e si posiziona la tabella della finale, con il numero che corrisponde alla posizione guadagnata in qualifica.

italia_dh_vds_friday_70

Alia Marcellini negli ultimi giri di prova prima della partenza delle batterie.

italia_dh_vds_friday_32

Giovanni Pozzoni in azione. L’anno scorso ai Mondiali di 4X, sempre su questo tracciato di Val di Sole, ha chiuso con un eccezionale 6° posto.

italia_dh_vds_friday_33

Mario Milani su una delle prime curve della pista, dove di solito in gara si effettuano sorpassi e si rischiano cadute.

italia_dh_vds_friday_71italia_dh_vds_friday_34

La notte è calata e la pista è illuminata solo artificialmente. È giunta l’ora delle batterie dalla manche finale.

italia_dh_vds_friday_73

Mario Milani si trova in una batteria agguerrita e viene eliminato. Conclude al 23° posto in classifica.

italia_dh_vds_friday_35

Giacomo Fantoni parte bene e si piazza in prima posizione, dominando parte della discesa.

italia_dh_vds_friday_76

Primo con netto distacco, commette un errore e perde un piede dal pedale, subendo il sorpasso degli altri concorrenti che gli precludono l’accesso alla fase seguente. La sua posizione finale è 21°.

italia_dh_vds_friday_72

La batteria di Giovanni Pozzoni è parecchio impegnativa. La tensione al cancello di partenza è palpabile.

italia_dh_vds_friday_36

Gio resta indietro e non riesce a riguadagnare terreno sugli altri concorrenti, venendo escluso dalla fase successiva. Si piazza in 20ª posizione.

italia_dh_vds_friday_37italia_dh_vds_friday_77

La gara di Alia è entusiasmante. Accede alla finalina grazie a un bel sorpasso sul tratto conclusivo della pista, dove ha dimostrato tutta la sua grinta e caparbietà.

italia_dh_vds_friday_38

Nella finalina è prima, posizione che le sarebbe valso il 5° posto assoluto, ma la concorrente alle sua spalle la butta letteralmente a terra all’ingresso del rock garden. Alia si rialza da questa brutta caduta in tempo per chiudere al 6° posto.

italia_dh_vds_friday_39

Instagram: italiadhvaldisole

[ad45]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
mountaindoctor
mountaindoctor

Visto tutto, dalle batterie alle finali, ancora non mi spiego il perché l’abbiano tolto dal programma della coppa del mondo…

mountaindoctor
mountaindoctor

PS: parlo del 4X ovviamente
PS2: anche qui non è che pubblichiate tanto, ci svegliamo un attimo? 😉

Francesco Mazza
Francesco Mazza

Pubblichiamo quanto c’è da pubblicare. Certamente non meno di altri magazine internazionali. Quel che resta del 4X Pro Tour ha purtroppo sempre meno seguito sia di atleti che di pubblico e di fatto non esiste un ufficio stampa che invii del materiale da pubblicare, quindi non vedo cosa ci sia da fare più di così per una disciplina che, mi dispiace dirlo, ha vissuto tempi migliori. Mi dispiace dirlo proprio perchè il sottoscritto è sempre stato un appassionato di questa disciplina che ha cercato di dare il suo contributo, seppure insignificante, per risollevarne le sorti e gli atleti italiani di 4X, attuali e del passato, lo sanno molto bene… quindi sentirmi dire “ci svegliamo un attimo” da uno che ha visto per caso una gara in televisione, mi sembra un tantino sgarbato e inopportuno! 😉

http://www.mtb-mag.com/approfondimenti-sul-four-cross/
http://www.mtb-mag.com/intervista-alla-nazionale-italiana-di-4x/

mountaindoctor
mountaindoctor

Non commento la risposta “Mazza style” (ma ti leggiamo anche per questo Frenk 🙂 🙂 🙂 )
Fuori da ogni polemica o presunta tale (e sí che vi ho messo la faccina, madoooonna…) mi aspetto proprio dai media online di leggere qualcosa in piú ogni tanto, visto che é proprio la mancanza di promozione in generale a far saltare fuori richieste tipo la mia (per una nota stampa basta Google Alerts). Ho letto i due articoli a suo tempo, diciamo che mi piacerebbe leggerne di più, poi se per questo devo beccarmi la ramanzina e il pollice verso, fuoco su di me!
Buon lavoro
Doc

struciapanza
struciapanza

anche io visto su rai 2 sport,allinizio quando sono capitato sul canale facendo zapping credevo non fosse un canale italiano,……………………………
comunque brava ALIA.

Pitaro
Pitaro

Magari con la BMX alle olimpiadi hanno capito che se metti 4 matti a fare salti e tirarsi spallate la gente si ferma a guardarli…
Speriamo sia la volta buona!