MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | [Video] DH WC #1: Loic Bruni vince a Maribor

[Video] DH WC #1: Loic Bruni vince a Maribor

[Video] DH WC #1: Loic Bruni vince a Maribor

28/04/2019
Whatsapp
28/04/2019

La UCI DH World Cup torna finalmente sotto i riflettori con la gara di Maribor che dà inizio alla stagione 2019. La finale della prima tappa di stagione si è corsa in una giornata soleggiata grazie alla quale il tracciato si è totalmente asciugato dalla pioggia di ieri, che ha resto particolarmente ostica la manche di qualificazione. La coppa del mondo di DH torna nella località slovena dopo nove anni di assenza, celebrando uno dei tracciati storici per questa disciplina che ha ospitato il massimo circuito mondiale dal 1998 al 2010.

Il tre volte iridato Loic Bruni celebra a Maribor la sua prima vittoria di stagione pennellando una run precisa ed efficace, in netta progressione e con grande concentrazione lungo tutto il tracciato.

Il campione del mondo in carica è stato l’unico in grado di abbassare il tempo di Danny Hart che è sceso come una furia, con quel suo caratteristico stile di quando è particolarmente in forma, aggredendo il tracciato sloveno da cima a fondo.

Sia Bruni che Hart hanno corso su bici con formato ruota ibrido, quindi con ruota da 27.5 dietro e 29 davanti, grazie al cambio di regolamento dell’UCI che solo da questa stagione consente di utilizzare ruote con diametro differente tra loro. Set up standard da 27.5 invece per la Canyon Sender di Troy Brosnan che si piazza in terza posizione a poco più di 7 decimi dal miglior tempo di Bruni.

Quarto posto di Charlie Harrison seguito dal compagno di team di Hart, Matt Walker.

La stagione 2019 vede un nuovo cambio della guardia, con Gwin “solo” sesto e Pierron, vincitore della overall 2018, in settima posizione, mentre Minnaar non si è riuscito a qualificare ieri a causa di una caduta.

Sempre una caduta ha fermato sia Vergier che Iles durante un’ottima run.

Miglior risultato in carriera per l’azzurro Davide Palazzari che si piazza in 38ª posizione mentre Johannes Von Klebelsberg chiude al 53° posto.

Tahnée Seagrave si impone nella categoria femminile in questa apertura di stagione sul tracciato di Maribor.

Una run costante e pulita è valsa alla giovane atleta britannica un vantaggio di 8 decimi di secondo sulla principale sfidante.

La campionessa del mondo e dominatrice della stagione 2018 Rachel Atherton infatti, al suo esordio tra le fettucce in sella alla omonima Atherton Bike, ha concluso al secondo posto senza essere riuscita a impressionare come ha sempre fatto nelle due stagioni passate.

Terza posizione per la vincitrice della manche di qualificazione Tracey Hannah, determinata più che mai a salire almeno una volta sul primo gradino del podio nella sua lunga carriera.

La segue al quarto posto Marine Cabirou, che sembra aver compiuto un’ulteriore crescita in vista di questa nuova stagione.

La slovena Monika Hrastnik riceve gli applausi del pubblico di casa dal quinto gradino del podio.

Molto bene le portacolori azzurre Eleonora Farina e Veronika Widmann che si piazzano rispettivamente al settimo e all’ottavo posto.

La classifica della categoria Junior ricalca quella della manche di qualificazione di ieri, con la vittoria del francese di Commençal Thibaut Daprela, già vincitore della overall del 2018, seguito dal canadese Ethan Shandro, figlio del pionere del freeride Andrew Shandro, al suo primo anno in coppa del mondo. Terza posizione per Kye A’Hern, l’australiano del Canyon Factory Racing medaglia d’argento ai mondiali di Lenzerheide. Lucas Cruz chiude in quarta posizione seguito al quinto posto dal portoghese Gonçalo Bandeira, anch’egli alla sua prima stagione da Junior.

La campionessa del mondo Valentina Höll si conferma la grande atleta che si è fatta conoscere durante la scorsa stagione, inaugurando anche il circuito 2019 con una vittoria.

Le prestazioni eclatanti della giovane austriaca stanno in parte eclissando quelle delle sue rivali ma è importante evidenziare come la categoria Junior femminile non sia mai stata così prolifera di talenti, con altre due atlete forti e preparate come Anna Newkirk e Mille Johnset, rispettivamente seconda e terza oggi a Maribor, che la prossima stagione ravviveranno la categoria Elite femminile.

Classifiche complete Finali Maribor – Elite Men
Classifiche complete Finali Maribor – Elite Women
Classifiche complete Finali Maribor – Junior Men
Classifiche complete Finali Maribor – Junior Women

World Cup Overall – Elite Men
World Cup Overall – Elite Women
World Cup Overall – Junior Men
World Cup Overall – Junior Women

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Andrea#11

Dopo Pierron anche Bruni vince su telaio in alluminio.
L’alluminio, “questo sconosciuto”, sarà il materiale del futuro?
La superiorità del carbonio è una balla che serve per far vendere le bici agli stolti che ci credono.

Sent from my iPhone using MTB-MAG.com

FeO
FeO

Ha corso con una bici in alluminio perché la demo è ancora in fare prototipale…secondo me fra in po’ vedremo il carbonio.

ChristianR
ChristianR

Comunque ‘ste cazzate senza senso hanno anche rotto le palle, non serve riscriverle in ogni articolo…

MasterOfSilence
MasterOfSilence

Possibile che dopo tanti anni di telai in fibra di carbonio si debbano ancora leggere c*****e del genere? Alluminio e carbonio sono 2 materiali diversi, vhe si comportano in maniera diversa e che hanno pregi e difetti.
Personalmente sono passato dal l’alluminio al carbonio e ho scoperto un altro stile di guida e diverse sensazioni rispetto all’alluminio e soprattutto nn credo di essere stolto!

Andrea#11
frenk

Finalmente riparte la World Cup, gara combattutissima, 50 atleti in 10 secondi, nomi nuovi in top ten… e l'unica cosa di cui riesci a parlare (per l'ennesima volta e nell'ennesimo articolo) è la solita trollata su alluminio vs carbonio? Davvero molto, molto interessante…

È un semplice aspetto tecnico della gara.
Matt Walker ed Harrison grande prestazione.
Altri nomi nuovi non ci sono; sempre i soliti Bruni, Hart, Brosnan e Gwin.

Sent from my iPhone using MTB-Forum mobile app

frenkpatrol
frenkpatrol

Finalmente Loic ha una bici fatta per lui. Si vede che ha molto più feeling con queste geometrie

clayman
clayman

Bruni è stato il migliore della fine passata stagione anche sulla vecchia demo 26.5. Se riesce a rimanere in un solo pezzo per tutta la stagione magari finalmente si conferma il campione che tutti si aspettavano.

Sarebbe bello vedere il confronto diretto con Maes, speravo facesse tutte le dh quest’anno.

Invece Gwin continua a litigare con 29 e taglie, lui dice in nome di vantaggi a lungo termine, quando forse potrebbe ancora essere il dominatore della dh. Bisognerebbe vedere se ha fatto qualche errore di troppo oggi o se è costantemente più lento; al primo split era vicino al top poi ha continuato a perdere.

Valentina a parità di condizioni è ancora parecchio indietro coi tempi rispetto ad elite quindi forse fa bene ad aspettare.

Solo bruni e Maes e il litigio di Gwin conferme fin qui. Gli altri vediamo…

Andrea#11

Gwin secondo me ha sbagliato taglia, non ce lo vedo nell’XL.
Lui è alto 178, tra M ed L.

Sent from my iPhone using MTB-MAG.com

cheyax
cheyax

Ci sono diversi top riders di altri team alti meno di gwin che hanno preferito un telaio diverse taglie più grande, per essere più comodi sulle pendenze molto accentuate dei tracciati di gara

filbike
filbike

ma perchè Aaron non ti ha chiamato per chiederti un consiglio?!?!?!

Mauro Franzi
Andrea#11

…La superiorità del carbonio (in Dh/Enduro) è una balla che serve per far vendere le bici agli stolti che ci credono…

Andrea#11

Gwin secondo me ha sbagliato taglia, non ce lo vedo nell’XL.
Lui è alto 178, tra M ed L.

Ne sai una più del diavolo! :adore!:

Andrea#11
muldox

Ne sai una più del diavolo! :adore!:

Probabilmente più di te si.

Sent from my iPhone using MTB-Forum mobile app

Mauro Franzi
Andrea#11

Probabilmente più di te si.

Sent from my iPhone using MTB-Forum mobile app

Di me, di Gwinn e di tutti quelli che hanno una bici in carbonio :°°(:

Marco Toniolo
Andrea#11

Probabilmente più di te si.

modestia a parte!

Mauro Franzi
cheyax

Ci sono diversi top riders di altri team alti meno di gwin che hanno preferito un telaio diverse taglie più grande, per essere più comodi sulle pendenze molto accentuate dei tracciati di gara

Fra l'altro ieri Gwinn stesso spiegava in un'intervista su RedBull TV di quanto fosse incerto fra la taglia L e la XL. Recentemente aveva corso con successo con la L e si era quasi convinto che quella fosse la taglia giusta, poi però aveva fatto altri test con la XL rendendosi conto che in certe sezioni era più efficace. Questo per dire che se alla fine è andato di XL i suoi buoni motivi li avrà avuti.

Grammy
Grammy

..no aspetta vuoi dirci che gwin (ma anche gli altri che fanno la coppa del mondo) non sceglie la taglia in base alla sua altezza rigorosamente come da tabella taglia/altezza sul sito intense???
😂😂😂😂
🙂 🙂 🙂

Kayma
Kayma

Sbaglio o il livello delle ragazze è cresciuto molto?

rodrickmatthies
Kayma

Sbaglio o il livello delle ragazze è cresciuto molto?

Boh, a me pare che a parte Rachy, Tracey e Tahnnee, ogni tanto Marine Cabirou… E Vali Höll vabbè, che ha un futuro da campionessa davanti, la differenza col resto del gruppo sia molta. Tuttavia se non erro il tempo di oggi della Höll era simile a quello di Eleonora Farina.
Più che altro quelle che partecipano alla world cup son davvero pochine a mio parere. Eppure potenzialmente ce ne sono altre che potrebbero fare bene, tipo Jill Kinter…
Discorso a parte per Myriam Nicole che è infortunata.

monta
monta

geometrie della bici 27.5 29 top io avevo la 24 e la 26….geometrie e efficienza massima poi carbonio alluminio o magnesio in dh non cambia nulla …con queste geometrie puoi scendere anche col titanio ….magari sfruttando la sua elasticità……accorci la corsa…..finalmente qualche italiano che inizia a prendere distacchi non imbarazzanti…..

ymarti
ymarti

Belle gare, sia donne che uomini. Peccato che non c’era la Nicole, infortunata.
La Rachel non ha fatto i distacchi ai quali ci aveva abituato; per me la bici che ha il team deve ancora essere messa a posto. Dava l’impressione di non rimanere a terra e non essere perciò stabile.
Bruni grande run. Si è dimostrato in forma, come Hart.
Grande prestazione Italia. Dai!!!

rodrickmatthies
ymarti

Belle gare, sia donne che uomini. Peccato che non c'era la Nicole, infortunata.
La Rachel non ha fatto i distacchi ai quali ci aveva abituato; per me la bici che ha il team deve ancora essere messa a posto. Dava l'impressione di non rimanere a terra e non essere perciò stabile.
Bruni grande run. Si è dimostrato in forma, come Hart.
Grande prestazione Italia. Dai!!!

Concordo abbastanza rispetto al nuovo team AthertonRacing e alla bici ancora da affinare.
Per quanto riguarda gli italiani, effettivamente Palazzari non ha sfigurato, anche se speravo rientrasse almeno nella top 30, ma la realtà è che i distacchi tra i primi riders erano abbastanza risicati. Infatti, coincidenza o meno, è la prima volta che ho guardato tutto il collegamento RedBull senza distrarmi.
Comunque ho provato anche a guardarlo con la telecronaca in italiano, ma non rendeva proprio, purtroppo commento ovvio e abbastanza imbarazzante, mi spiace per il commentatore che magari si è anche impegnato molto ed è sicuramente professionale, però sembrava che non seguisse granché questo sport e non riusciva a trasmettere la gara con intensità.

gian72to
Banana667

Concordo abbastanza rispetto al nuovo team AthertonRacing e alla bici ancora da affinare.
Per quanto riguarda gli italiani, effettivamente Palazzari non ha sfigurato, anche se speravo rientrasse almeno nella top 30, ma la realtà è che i distacchi tra i primi riders erano abbastanza risicati. Infatti, coincidenza o meno, è la prima volta che ho guardato tutto il collegamento RedBull senza distrarmi.
Comunque ho provato anche a guardarlo con la telecronaca in italiano, ma non rendeva proprio, purtroppo commento ovvio e abbastanza imbarazzante, mi spiace per il commentatore che magari si è anche impegnato molto ed è sicuramente professionale, però sembrava che non seguisse granché questo sport e non riusciva a trasmettere la gara con intensità.

… commento in italiano veramente troppo misero! Non una parola sulle bici!

zmax74
zmax74

Concordo… il commentatore era imbarazzante…
Nella gara femminile continuava a dire che erano le qualifiche e quando le ragazze sono salite sul podio per la premiazione non sapeva più cosa dire… infatti è stato in silenzio…

Lucentino
Lucentino

La differenza la fa il rider ma intanto quest’anno EWS e DH per ora vincono le ibride 29-27.5 . ora che si può giustamente i pro le usano sfruttando i vantaggi delle ruota grande davanti e quelli della ruota piccola dietro.

multistesco
multistesco

Si si preannuncia un anno bello tosto é divertente 💪💪

Code98
Andrea#11

Dopo Pierron anche Bruni vince su telaio in alluminio.
L’alluminio, “questo sconosciuto”, sarà il materiale del futuro?
La superiorità del carbonio (in Dh/Enduro) è una balla che serve per far vendere le bici agli stolti che ci credono.

Sent from my iPhone using MTB-MAG.com

QUANTO AMO I FORUM ITALIANI!

Mostro

Credo che dopo lo sdoganamento dell’UCI alla restrizione delle ruote uguali, il doppio formato abbia un futuro brillante,
n’è indice come due atleti che non sono mai entrati in sintonia con le 29” ovvero Bruni e Danny Hart abbiano scelto la soluzione mista per i loro mezzi.

:spetteguless:Idea per la redazione: prova comparativa di una bici full 29” e la stesso bici con ruota 27” al posteriore. Se cercate una bici adatta allo scopo potrebbe essere la nuova Capra 29 che variando il flip-cip in posizione alta, con la ruota più piccola dovrebbe avere pressoché le stesse geo.

Andrea#11

@ChristianR @Code98 @MasterOfSilence grandi la Gialappa’s band!

Sent from my iPhone using MTB-MAG.com

cianci
cianci

Sì ma gente, la.vera domanda non è carbonio o alluminio, chi aveva i salsicciotti?????

rodrickmatthies
zmax74

Concordo… il commentatore era imbarazzante…
Nella gara femminile continuava a dire che erano le qualifiche e quando le ragazze sono salite sul podio per la premiazione non sapeva più cosa dire… infatti è stato in silenzio…

Quindi pure peggio di come pensavo. La femminile l'ho vista tutta in inglese, solo come è finito lo stream e sono andato a pranzo ho notato che si poteva cambiare lingua. Ho visto giusto qualche minuto di quella maschile in italiano e davvero non era roba per lui. Eppure son sicuro che molti appassionati lo farebbero gratis e con più entusiasmo :omertà: …
Comunque bisogna vedere quanta utenza han fatto. Dubito lo riproporranno, ma a sto punto meglio così.

D-Lock
frenk

Cosa intendi con "forse fa bene ad aspettare"?

Credo intendesse il passaggio alle Elite, ma se non ho capito bene non poteva quest'anno per regolamento, anche volendo.

E non ho comunque capito il commento, già oggi fa tempi da Top10, di cosa dovrebbe avere paura non lo so. Allora chi arriva ben più indietro dovrebbe smettere di correre? Correre con quelle più forti invece non può che farla migliorare.

filbike
filbike

Con lo sdoganamento, e il successo, delle ibride 29-27,5 almeno non avremo il dispiacere di leggere commenti pro/contro diametro dei fanboy dei formati ruota……. accontentati tutti!!!!……..sempre che non ritorni a vincere una 27,5 o una 29 pura.

rodrickmatthies
D-Lock

Credo intendesse il passaggio alle Elite, ma se non ho capito bene non poteva quest'anno per regolamento, anche volendo.

E non ho comunque capito il commento, già oggi fa tempi da Top10, di cosa dovrebbe avere paura non lo so. Allora chi arriva ben più indietro dovrebbe smettere di correre? Correre con quelle più forti invece non può che farla migliorare.

Credo si riferisse al fatto che i tempi in qualifica son spesso da top2-3 elite ma in gara no. Comunque avrebbe già tutte le carte in regola per competere, ma non certo per dominare. Non ancora perlomeno. Penso di riferisse più che altro a questo…

clayman
clayman

Intendo che passare da dominazione assoluta a top 10 (a volte) non so che effetto farebbe su di lei. Poi non ho mai gareggiato in MTB quindi non so, ma non è mica formula 1 che ti abitui a stare insieme ai top, ognuno corre solo.
Mi chiedo se si recuperano 10-12 secondi solo perché inizi a vivere nell’ambiente elite.

teoDH

A me vien da dire, in primis, una cosa… Gran Pista! Maribor si dimostra il giusto mix tra scorrevole/veloce, e tecnico/scassato… pezzi da 50kmh alternati a veri carnai di pietre.
tanto di cappello a Bruni, ma la run che mi ha esaltato di più è stata quella di Hart, che è sceso come se non ci fosse un domani!
Discorso donne… sarò maschilista, ma ha davvero poco senso continuare a trascinare la cosa… ci sono 3-4 donne che meritano di gareggiare… le altre sono dei cancelli, sembra di vedere quelle scene alle olimpiadi invernali con il congolese che fa gigante e ci mette 8 minuti o i bobbisti jamaicani…
Imho, incorporerei una categoria mista junior/donne ed metterei un tempo limite per partire in finale…

rodrickmatthies
teoDH

A me vien da dire, in primis, una cosa… Gran Pista! Maribor si dimostra il giusto mix tra scorrevole/veloce, e tecnico/scassato… pezzi da 50kmh alternati a veri carnai di pietre.
tanto di cappello a Bruni, ma la run che mi ha esaltato di più è stata quella di Hart, che è sceso come se non ci fosse un domani!
Discorso donne… sarò maschilista, ma ha davvero poco senso continuare a trascinare la cosa… ci sono 3-4 donne che meritano di gareggiare… le altre sono dei cancelli, sembra di vedere quelle scene alle olimpiadi invernali con il congolese che fa gigante e ci mette 8 minuti o i bobbisti jamaicani…
Imho, incorporerei una categoria mista junior/donne ed metterei un tempo limite per partire in finale…

Purtroppo mi trovo d'accordo. È che sono anche pochine, oltre al fatto che a parte le solite si danno distacchi abissali.

teoDH

Cosa ne dite del commento in italiano? Conosco Ricky e so che ha la competenza e il piglio per commentare, l’ho visto un po’ ingessato in questa prima tappa, e da solo è difficile portare avanti un discorso, quindi tante/troppe pause, servirebbe un ospite tecnico, magari un ex-atleta, per fargli da spalla, e riempire un po’ con curiosità e qualche tecnicismo, però è una bella cosa che RedBull abbia inserito il commento in italiano!

ymarti
ymarti

Non ho sentito Ricky e ho letto dei reclami. Mi spiace ma sicuramente si farà.

merix98
merix98

Mentre scendeva Hart, un secondo abbondante davanti al leader corrente, facendo i suoi soliti numeri, il commentatore ha detto “una gara tutta in discesa per Danny”. Non aggiungo altro.

AleEND
teoDH

Cosa ne dite del commento in italiano? Conosco Ricky e so che ha la competenza e il piglio per commentare, l'ho visto un po' ingessato in questa prima tappa, e da solo è difficile portare avanti un discorso, quindi tante/troppe pause, servirebbe un ospite tecnico, magari un ex-atleta, per fargli da spalla, e riempire un po' con curiosità e qualche tecnicismo, però è una bella cosa che RedBull abbia inserito il commento in italiano!

Io ho sentito il commento di Rob e Claudio come sempre, anche se avevo visto che ci sarebbe stato quello di Ricky in italiano.
Non so quindi come sia stato ma mi viene da pensare che se non ce la fa lui non saprei proprio chi potrebbe farlo! :????:

struciapanza
clayman

Bruni è stato il migliore della fine passata stagione anche sulla vecchia demo 26.5. Se riesce a rimanere in un solo pezzo per tutta la stagione magari finalmente si conferma il campione che tutti si aspettavano.

Sarebbe bello vedere il confronto diretto con Maes, speravo facesse tutte le dh quest'anno.

Invece Gwin continua a litigare con 29 e taglie, lui dice in nome di vantaggi a lungo termine, quando forse potrebbe ancora essere il dominatore della dh. Bisognerebbe vedere se ha fatto qualche errore di troppo oggi o se è costantemente più lento; al primo split era vicino al top poi ha continuato a perdere.

Valentina a parità di condizioni è ancora parecchio indietro coi tempi rispetto ad elite quindi forse fa bene ad aspettare.

Solo bruni e Maes e il litigio di Gwin conferme fin qui. Gli altri vediamo…

Quindi tu escludi HART?

clayman
clayman

Giusto anche Hart torna ad essere una sorpresa e sono contento! Quell’anno che ha perso per un niente la overall su Gwin ha fatto vedere la seconda più bella run di sempre a Val di sole, dopo la storica derapata di Sam si intende…

rodrickmatthies
AleEND

Io ho sentito il commento di Rob e Claudio come sempre, anche se avevo visto che ci sarebbe stato quello di Ricky in italiano.
Non so quindi come sia stato ma mi viene da pensare che se non ce la fa lui non saprei proprio chi potrebbe farlo! :????:

Secondo me bisogna essere almeno in 2 per rendere il commento davvero interessante, è difficile essere creativi e non banali e ripetitivi in un evento simile, che dura anche un bel po'. Considerando poi che è uno sport un po' di nicchia, quindi probabilmente chi si collega per vedere la diretta sa abbastanza bene di cosa si tratta, discorso che non potrebbe essere fatto per grossa parte di quelli che seguono un motorsport tipo MotoGP o Formula1 … A mio parere sempre.

ymarti
ymarti

Senza contare che in Italia siamo tutti allenatori, amministratori delegati e…commentatori.

AleEND

Frenk non capisco se sei un suo fan sfegatato o un suo parente! :mrgreen:

Comunque spero solo che abbia ancora qualcosa in tasca che non usa vista la scarsa concorrenza… altrimenti nel passaggio tra 18 e 19 anni maturerà presto a suon di batoste :sculacci:

AleEND
frenk

Né un suo fan in particolare, né tantomeno un parente… sono solo un vero appassionato di DH!

Se Vali sarà una meteora o una campionessa di quelle che segnerà un'epoca, come lo sono state per esempio la Chausson, la Jonnier o la Atherton, lo scopriremo nelle prossime stagioni. Per ora i presupposti ci sono e l'attuale concorrenza non la definirei così scarsa dato che erano tanti, ma tanti anni che la categoria Junior femminile non vedeva un livello così alto.

Mah… l’anno scorso la Holl ha vinto tutte le gare con distacchi tra i 10 e i quasi 20 secondi se non sbaglio, il livello non mi sembra granché a parte lei!

Però vedendo i tempi, o tira fuori un asso dalla manica o l’anno prossimo le busca.

Io però sono convinto che ad oggi non abbia ancora dato il 100% 😉