• it
  • en
  • es

Never Alone: la app che ti salva la vita

02/02/2016, 3:05 PM

[ad3]

Dall’idea di uno sviluppatore italiano nasce Never Alone, un’applicazione per Smartphone in grado di rendere più sicure le uscite di chi è solito praticare sport outdoor da solo, quindi non solo MTB, ma volendo anche BDC, running, escursionismo, alpinismo, canyoning e tanti altri sport o attività all’aperto.

Never Alone funziona in modo molto semplice: riconosce quando la persona è ferma in un punto da troppo tempo e invia in automatico un SMS di soccorso indicando le esatte coordinate GPS. Una volta scaricata e installata la app, è sufficiente inserire il nome del contatto in rubrica a cui si vuole inviare l’eventuale SMS di segnalazione e di conseguenza il suo numero di cellulare, indicando il tempo di attesa prima di far partire la segnalazione. Si preme Start e si parte per il proprio giro. Quando ci si ferma si ha tutto il tempo per premere Stop prima che la segnalazione parta in base al tempo di attesa preimpostato.

Schermata 2016-02-02 alle 14.43.32 2

L’applicazione per ora è disponibile solo per Smartphone iOS, quindi per iPhone, ma è in dirittura di arrivo anche la versione Android.

Never Alone

[ad12]

  Subscribe  
più recente più vecchio più votato
Notificami di
D
Denni5

Bella idea!

M
menollix

Magari ti dimentichi di spegnerla e magari ti fermi al Bar… la moglie viene col mattarello 😀

D
deepfly

Attualmente l’app, 1 minuto prima di inviare l’SMS, presenta una notifica testuale e sonora.
Puoi fermarti a prendere il caffè in tranquillità!
🙂

M
menollix

Bello! la provo!

J
Jack Bisi

Un buon upgrade potrebbe essere anche la gestione degli avvisi testuali/sonori Invece di fissarlo ad un avviso solo ad 1 minuto dallo scadere. Ad esempio io ho impostato 15 min per la chiamata, metterei volentieri 1 avviso di spegnimento ogni 5 min.

J
Jack Bisi

Altra Idea … Quando ci si ferma oltre al tasto “stop” potrebbe essere utile un tasto minore “escludi fermata” in modo che la sosta in atto non venga considerata ma che il programma riinizi autonomamente non appena il gps rileva uno spostamento designato (tipo 20 metri). In questo modo si elimina la possibilità che dopo una sosta uno si dimentichi di riattivare l’app.

Si capisce che mi piace questa app?? Sono petulante lo so ma penso che un brainstorming possa essere utile per voi sviluppatori e potrai scegliere te cosa ascoltare e cosa no.
Ciao ciao

D
deepfly

Belle idee! Grazie e se hai altri commenti/proposte scrivici pure a [email protected]

L
Lordnelson

Grande Jack! Queste due proposte di upgrade dell’app sono ottime!
Sottoscrivo in toto!

T
Tesc

Molto interessante peccato che nn tutte le montagne sia coperte dalla rete, quindi in alcuni casi applicazione inutile 🙁

T

Infatti, è l’unico vero limite, sebbene sia un buon sistema per farsi redarguire dal proprio personal trainer quando ti imboschi per una birretta!

T
thomas87

in tutte le zone che vado non c’è la minima copertura di segnale!

E
Ezio Ognibene

Bella idea!
Magari si può fare che suoni che so, per un minuto prima di mandare allarme così che si possano evitare falsi allarmi.
E magari che una volta partito allarme, ad intervalli regolari, suoni per una 30ina di secondi.
Così chi ti cerca, se sei incosciente, fa prima a trovarti.

D
deepfly

Ciao,
Attualmente l’App, 1 minuto prima di inviare l’SMS, presenta una notifica testuale e sonora (se è abilitata la suoneria), in modo da evitare invii non voluti del messaggio di allarme.

Per info e consigli potete scriverci a [email protected]

B

Se fosse possibile abbinarla all’accelerometro del telefonino potrebbe diventare ancora più intelligente: al superamento di una certa soglia di G (a seguito di violento impatto col terreno ad esempio) inizia a suonare un allarme con un conto alla rovescia…. se tutto ok prendi il telefono e dai l’ok, altrimenti dopo un minimo di tempo parte un SOS con le coordinate!
Ci pensavo proprio l’altro giorno…. potrebbe essere utile anche per malori o qualsiasi altra situazione spiacevole si dovesse verificare mentre siamo in giro da soli.

D
deepfly

Ciao,
Stiamo lavorando a un sistema di rivelazione movimento basato su accelerometro e non GPS, in modo da risparmiare maggiormente la batteria. Tuttavia già ora l’utilizzo della batteria non è eccessivo siccome non è necessaria una forte precisione per rilevare lo spostamento. La precisione è importante giusto nel momento di invio dell’SMS di soccorso.
Per altre info potete scriverci a [email protected]

B

Il coprocessore di movimento dell’iPhone dovrebbe risultare abbastanza utile in tal senso.

Un’ulteriore integrazione potrebbe avvenire con fascia cardio e/o smartwatch con rilevamento battito cardiaco: in caso di segnali vitali critici potrebbe scattare l’allarme.

J
Jack Bisi

Sarebbe anche molto utile su smartwatch sportivi che interagiscono con il cellulare e su cui si possano caricare app esterne (es suunto ambit3 o anche applewatch) così come su navigatori GPS in modo da risparmiare ulteriormente la batteria del cellulare che notoriamente non è delle migliori…. vero che in tal caso (come per la fascia cardio) bisogna attivare il bluetooth e non saprei a livello di batteria cosa consuma di più.

Sicuramente comuqnue complimenti perchè avete fatto un’app fighissima e utile!

J
Jack Bisi

Acquistata! olaa

D
deepfly

Grazie Jack! Ci fai un po’ di pubblicità sui tuoi canali? Grazie!!! 🙂

S
SPACCAFUMO

Nel mondo Android, esistono anche smartphone ant+, che si possono interfacciare con i sensori del ciclocomputer simultaneamente al ciclocomputer stesso…

D
dde

magari di forte impatto con cessazione di ulteriori output dall’accellerometro o di cessata rilevazione dello spostamento

A
alessio barbati

Complimenti, app davvero utile!

B
breinok

Io uso https://www.georesq.it/ che è sponsorizzata dal CAI e gestita dal Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS).
Non è gratuita, ma almeno chiami direttamente quelli che ti dovranno venire a prendere…

D
deepfly

Molto utile anche questa!
La differenza sostanziale è che NeverAlone invia il SMS di allarme automaticamente, senza nessuna interazione da parte dell’utente (anche qui serve comunque la connessione dati).
Ciao!

F
fitzcarraldo358

@mac10it non ho capito se NeverAlone richiede la connessione dati attiva per il funzionamento oppure no… se non la richiedesse sarebbe senz’altro cosa positiva

D
deepfly

Ciao,
Sì su iPhone non ci sono alternative. E’ un blocco imposto da Apple e non è impossibile inviare SMS utilizzando la SIM dell’utente in modo automatico.
L’unica alternativa è stata utilizzare un servizio esterno, che però, per essere contattato ha bisogno della connessione dati.
Abbiamo cercato di ottimizzare questa cosa in modo da tentare più e più volte l’invio del SMS, in caso di una situazione di emergenza… sperando che anche solo per una frazione di secondo possa presentarsi la connessione dati.
Su Android avremo meno problemi…

Per altre informazioni e consigli puoi scriverci a [email protected]

D
DIAZEVR

Non vorrei sembrare sofista ma il CNSAS non è l’ente deputato al soccorso sanitario, nemmeno in ambiente impervio. Il 118 (SUEM, AREU, ARES o come cacchi volete chiamarlo) è l’ente preposto che talvolta si avvale dei VVF o del CNSAS, in base alla orografia, per raggiungere il ferito.

B
breinok

Non ho capito il tuo commento: prima dici che il CNSAS non è l’ente che ti raggiunge, poi che il 118 si avvale del CNSAS…
Comunque, l’importante è che ti vengano a prendere se hai bisogno!

D
DIAZEVR

L’equivoco è voluto di proposito, l’elicottero di soccorso è solo del 118 al suo interno c’è un membro del soccorso alpino che lavora in equipe come consulente. Quindi a soccorrere è il 118 con buona pace del CNSAS.

D
dott_djalemario

Ottima idea e ottima app..
Non appena uscirà per android sarò lieto di provarla.

alcos
alcos

Bella idea la provo di sicuro!
Dopo aver visto “127 ore” lascio sempre detto a moglie dove vado…nosellari, campeggia, marsan ovest, ecc … ho però forti dubbi che in caso di reale problema, si ricordi i nomi o sappia dove siano i trail! 🙂

P
pcortesi

Secondo me, questa sarebbe una funzionalità utile per velocizzare l’inizio delle eventuali ricerche, ma in assenza di segnale gsm un po’ inutile, visto la mancanza di segnalazione, anche se a dire il vero le aree scoperte, si stanno riducendo. Rimane il fatto che una funzionalità come quella del Training Camp, che traccia il percorso e quindi lo stroico degli spostamente e una indicazione del percorso effettuato faciliterebbe molto le ventuali ricerche. Vedrei bene un mix delle due app.

B
breinok

Il sistema più completo è quello satellitare, tipo questo: http://www.findmespot.com/
Costa un occhio, sia come dispositivo che come abbonamento annuale.
In pratica puoi inviare un SMS pre-impostato con la tua posizione usando una trasmissione satellitare, quindi al di fuori della rete GSM.
Se poi ti trovi in una zona d’ombra del segnale GPS, sei d’accapo, comunque.

V
Velocity

Se la dovessi usare durante i miei giri in solitaria, con tutte le volte che mi fermo a riposare qualche Sms parte di sicuro…Comunque mi sembra molto utile e mi ha fatto ricordare il caso di quel biker che l’anno scorso cadde in un dirupo e spari per diversi giorni per poi essere trovato morto dai soccorritori….Con questa App non dico che si sarebbe salvato ma almeno lo avrebbero ritrovato subito…

D
deepfly

Attualmente l’app, 1 minuto prima di inviare l’SMS, presenta una notifica testuale e sonora.
Puoi fermarti a riposarti in tutta tranquillità! 🙂

I
iaio

Molto utile. Andare per montagne in solitaria resta comunque una sfida alla sorte.

S
surfo

Bella idea. Io ora ho installato una app gratuita sviluppata con il patrocinio della Regione Lombardia. Si chiama 112whereareu. Una volta attivato il segnale d’allarme, viene mandato al 112 un sms con geolocalizzazione. Inoltre viene mandato un sms anche ad alcuni numeri personali. Purtroppo non è un sistema automatico come l’app dell’articolo.

I
iunza

Dove vado io non c’è campo, in nessuna montagna c’è campo. Ma meglio non lasciare nulla di intentato.

P
PaolinoWRC

scarrrricata!

D
downhillark

Su Android c’è SOS Sports che ha molte delle funzioni richieste nei vari commenti, gratis in versione base, 1,20 Euro per qualche funzione aggiuntiva (non indispensabile): https://play.google.com/store/apps/details?id=es.epinana.sosSport e https://play.google.com/store/apps/details?id=es.epinana.sosSport_keyUnlock

A
AdelasiaDreaming

Bravi, bella idea! è prevista una versione per windows mobile!?

D
deepfly

Grazie! 🙂
Attualmente non è prevista una versione per Windows Mobile.

A
AdelasiaDreaming

Non vorrai avere sulla coscienza tutti gli utenti WM…dai forza :))

A
AdelasiaDreaming

secondo me è una ottima idea. già il telefono cellulare ha secondo me innalzato moltissimo la sicurezza degli escursionisti, in più questa app può aiutare in caso di perdita di coscienza.
utilissima secondo me soprattutto d’inverno quando le giornate corte e fredde possono trasformarsi in un nemico

T
tommaso.pratovecchi

Ottima cosa, complimenti!
Non ho capito una cosa però… se ho impostato, ad esempio, 5 minuti… e perdo il segnale per 10 minuti? Parte il messaggio?

Rimango in attesa per android!

D
deepfly

Ciao,
Il messaggio viene inviato solo se viene verificata che la posizione attuale (subito prima di inviare l’SMS) equivale a quella di xx minuti prima.

Per altre info puoi contattarci a [email protected]

S
stefanocucco83

ma come non c’è per Android??? su su, sviluppatela subito! appena esce la prendo! l’80% delle mie uscite è in solitaria…

D
deepfly

Ci stiamo lavorando! 🙂

G
G-Force

Bella app, peccato che io ho un iPhone e vivendo in zona di confine devo bloccare il roaming dati rendendola inutilizzabile. Sto cercando un dispositivo GPS tracker che invii SMS, ma quelli che si trovano su Amazon sembrano poco affidabili: qualcuno ha dei suggerimenti? Grazie

C
Checcoski

Su Android non riesco a trovarla:-(

D
deepfly

Ciao,
non è ancora disponibile per Android

T
tommaso.pratovecchi

Attendevo attendevo… ed eccola!
Acquistata!