Orbea Rallon 2022: una enduro camaleontica

54

La nuova Orbea Rallon 2022 ci era stata presentata in anteprima da Stefano Udeschini durante lo scorso autunno. Ne avevamo anche fatto un dreambuild qualche settimana dopo, adesso però è venuto il momento del test vero e proprio, che trovate in questo video.


Geometrie


.

Bassa e aperta, come si addice ad una bici da enduro. Ero un po’ scettico quando mi è arrivata la Rallon da testare, perché credevo fosse troppo impegnativa da pedalare in salita. Ed invece, anche grazie ad un angolo sella di 77° e ad una posizione molto centrale sulla bici, sono riuscito a farci anche 2000 metri di dislivello in salita senza tornare alla base sfiancato. Il peso della bici in test è di circa 14.5 kg senza pedali.

La taglia è una L. Io sono alto 179cm ed ho una distanza sella – movimento centrale di 74cm. La taglia si è rivelata essere perfetta.

Orbea Rallon geometry

Dettagli

29 pollici o mullet? Gli indecisi si possono armare di una ruota di scorta e del link che permette di trasformare la Rallon da uno all’altro formato. Link che viene consegnato al momento dell’acquisto della bici o del telaio. Se si prende una mullet ci sarà quello per trasformarlo in 29″ e viceversa.

Il link della ruota da 29″ è dotato di un flip chip che permette di variare la geometria, in particolare l’angolo di sterzo fra 64° e 64.5°, l’angolo sella fra 77° e 77.5° e soprattutto l’altezza del movimento centrale fra 336 e 343mm. Quest’ultimo valore è importante se si decide di pedalare molto la Rallon, perché nella configurazione bassa bisogna stare attenti a non picchiare i pedali per terra.

Fulcro concentrico al perno passante posteriore. Difficile non farsi venire in mente l’APB di Trek, e altrettanto difficile non apprezzare la sospensione attiva in frenata.

Lockr: un sistema per avere tutto quello che serve sulla bici. Cominciamo dal multitool (senza smagliacatena) infilato nello snodo alto sotto all’ammortizzatore. Viene tenuto al suo posto da un magnete.

Brugola da 6mm nel perno passante posteriore. Funge anche da quick release della ruota.

Scomparto portaoggetti nel tubo obliquo. Tanto spazio libero per pompetta, camera d’aria, barrette, ecc. Per tenere tutto al proprio posto, senza creare rumori di sbatacchiamento ci sono due robusti sacchettini con chiusura in velcro.

A proposito di silenzio, ringraziamo anche il passaggio interno dei cavi..

.. e due copri tubi/cavi posti ad ogni lato del tubo piantone, ottimi anche per proteggerli….

.. oltre al batticatena molto morbido.

Tanto spazio per il reggisella telescopico, ma solo 150mm di escursione sulla bici in test e in taglia L. Consiglio caldamente un 170mm per avere ancora più libertà di movimento.

Sul sito Orbea trovate prezzi e gamma completa. Questa in test è una Rallon M-Team dal prezzo di 6.999€. Se volete vedere quali modelli sono disponibili nei negozi a voi vicini, date un’occhiata al programma Rider Connect.

Orbea

 

Commenti

  1. FreddyUD:

    Dipende cosa ci devi fare, se enduro è la scelta giusta. Se fai spesso uscite lunghe e pedalate, meglio oroentarsi su altro.
    Faccio quasi solo giri lunghi e pedalate, ma è difficile trovare qualche bici che potrebbe fare al caso mio, non ho fretta cmq, perciò ancora molto tempo per cercare
  2. gargasecca:

    Corretto, ma dopo 3 anni che la uso sono contento di non aver scelto la Occam, parlo per me si intende... :prost:
    lo posso immaginare…. Ma infatti tu trai benefici dalla grossa escursione anche non facendo enduro… quindi ci sta che ti vada bene….
Storia precedente

The 2022 Nukeproof / SRAM Team

Storia successiva

Nuovi freni SRAM DB8 con olio minerale

Gli ultimi articoli in Test