Perni in titanio, vale la pena?

195
YouTube video

 

Vale la pena investire in un upgrade di perni in titanio? Ne parliamo in questo video, perché un’azienda italiana, la Meti, ce ne ha mandato un set da provare.

Se siete interessati, qui trovate i contatti.

 

Commenti

  1. Metididante:

    Siamo tutti qui a condividere una passione ma spesso i ritmi forsennati quotidiani ci fanno dimenticare che in bici ci andiamo per sorridere e non per concludere la salita prima di chi potrebbe farci fare due risate
    Domandina ''tecnica'', magari è stato detto o scritto ,forse mi è sfuggito e in caso chiedo venia...quanti Nm consigliate al tiraggio di questi PP in titanio, lo scriverete in testa ai perni? Oltre al nome?...
  2. Io ho provato i perni di Dante su una bici da ciclocross pura, con angoli chiusi e un telaio molto rigido.
    Arrivavo da una bici che era più un mix tra ciclocross e gravel quindi con angoli più aperti, un telaio meno rigido, un manubrio poco più largo e ruote molto più leggere con tubolari morbidi e con una grande tenuta, contro delle ruote da 2kg con copertoni di bassa gamma che ho avuto sulla bici del 'test'.
    In discese (non sterrati in discesa) su radici e sassi è passata da tendere a vibrare e scapparmi a darmi una maneggevolezza quasi superiore alla mia altra bici.
    Inutile dirvi che saranno montati anche sulla mia bici da xc.
    Il vantaggio più grande che ho riscontrato è stato un aumento di maneggevolezza notevole, ma ho anche notato una reattività maggiorata.
    Oltre a questi vantaggi nell'uso sono anche dei perni veramente difficili da spanare e personalizzati al massimo, dalle misure alle incisioni.
    Dante è una delle persone più generose e disponibili che conosca, il servizio che riceverete con semplici domande o post vendita penso sia invidiabile.
    Sono sicuro di essermi dimenticato qualcosa, se avete domande chiedetemi!
    *Il peso è l'ultimo fattore da considerare!
    Di perni ultraleggeri è già pieno il mercato, solo che servono solo alle bici da vetrina!
  3. Barons:

    Senza fare nomi sappiamo chi le produce qui da noi e le vende certo non ha due lire, sempre al doppio di una in alu e ci sta, non so che macchinari hai in officina o macchioni ma se dici quello che hai scritto sai già tutto...
    Era per sapere non la compro la corona in caso... ho già il mutuo sul groppone :mrgreen:
    io andrei più di guarnitura
Storia precedente

Alba sul lago d’Iseo

Storia successiva

[Video] Vincent Pernin: The Call

Gli ultimi articoli in Test