Rampage: si comincia a girare

Rampage: si comincia a girare

25/10/2018
Whatsapp
25/10/2018

Dopo aver lavorato sulle proprie linee i riders hanno cominciato a girare, e lo faranno fino al giorno delle finali, venerdì. “Girare” qui significa fare da cavie sui salti che ci si è autocostruiti, che quest’anno sono immensi.

Diretta venerdì dalle ore 18:00 qui su MTB Mag

La crew di Semenuk lavora sull’atterraggio di uno dei suoi salti.

Ethan Nell in azione.

Brett Rheeder ha chiuso uno dei salti nella parte alta della sua linea. È super esposto e non è facile da prendere bene.

Jordie Lunn ha grandi piani per questa Rampage.

Dopo una gran botta ieri, Cam Zink oggi è tornato in sella e gira piuttosto tranquillo. Nella foto sopra potete vederlo mentre chiude il salto su cui ieri è arrivato troppo lungo.

T-Mac testa uno dei suoi megasalti. Ne ha un altro più in basso, molto più tecnico. Domani dovrebbe provarlo.

Aggy su uno step down subito dopo il cancelletto di partenza.

Ci sono un sacco di cooperazioni. A sinistra, la linea di T-Mac. A destra, quella di Brandon Semenuk’s.

La parte alta è un vero e proprio dedalo di linee.

Kurt Sorge vuole una quarta vittoria. Qui in azione su uno step down che condivide con Aggy.

Aggy sullo stesso step down, ma da un’altra angolazione.

Vinny T gira già a tutta, come al solito.

Brendog ha diversi tratti naturali nella sua linea. Qui sopra uno.

Brendog sul suo mega drop da questa roccia. In questa foto potete vedere che ha avuto qualche problema a fermarsi in tempo prima del salto. Domani lo prova.

Reed Boggs speed checking sul canyon gap.

Vinny T si butta sul suo doppio drop.

Sequenza del salto di Tyler nella parte alta.

Brendog e il suo canyon gap, con atterraggio in salita!

Kyle Jameson e Nico Vink fanno parte della giuria.

Adolf Silva ha provato uno dei drop più grandi. Qui il video del tentativo andato a male.

Non si è fatto niente…

Ci vediamo domani!