MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | Bomb Trail: la novità del Carosello 3000 per il 2019

Bomb Trail: la novità del Carosello 3000 per il 2019

Bomb Trail: la novità del Carosello 3000 per il 2019

25/10/2018
Whatsapp
25/10/2018

[Comunicato stampa]  –  La prima grande nevicata sta per raggiungere le vette di Livigno. Abbiamo proprio atteso questo momento per inviare a tutti voi bikers un grosso ringraziamento per l’estate trascorsa insieme. A anche per anticiparvi quella che sarà una bella novità della prossima stagione mountain-bike: The Bomb Trail.

E quindi prima un bel grazie! Grazie per essere stati così tanti (quasi 15.000!) a portare le vostre bici all-mountain, enduro e x-country sui nostri sentieri. Grazie per aver particolarmente apprezzato il nuovo sentiero “Bikers United” e per avere portato i vostri figli sulla “Bike Academy” per fargli apprendere quello che è uno degli sport outdoor più belli che si potessero inventare. Grazie per tutti i commenti positivi e le foto che ci inviate, e che ci convincono sempre più che la strada intrapresa sia quella giusta (perché diciamolo, quattro anni fa quando siamo partiti, in parecchi ci prendevano un po’ per matti): quella di creare un’area bike diversa da tutte le altre, dove le bici da DH non vanno bene, dove ognuno può trovare la propria dimensione, dove quello che conta non è l’adrenalina, ma stare insieme divertendosi e restando in contatto con la natura.

E poi un grazie speciale lo vogliamo dare a tutte le ragazze, perché anche quest’anno siete state tantissime, sorridenti e bellissime. Avete tenuto ben alta la bandiera femminile, anche in sella a una mountain-bike. La nostra Montagna, senza di voi, non sarebbe la stessa.

Ma ora vediamo di anticiparvi qualcosa per la prossima stagione. Alla riapertura del Mountain Park in versione estiva, troverete un nuovo sentiero che – ve lo garantiamo – vi farà tanto divertire. Un enduro “nudo e crudo”, costruito in gran parte utilizzando “solo le mani”, sulla cresta rocciosa della pista Polvere. Chi scia sa dov’è, per tutti gli altri è su quel promontorio che dal Rifugio Carosello 3000 si allunga verso la stazione intermedia della cabinovia, separando la Val del Canton.

Se i sentieri “Enduro” e “Bikers United” hanno dato un imprinting che ha portato Carosello 3000 al di là del flow, The Bomb Trail (questo il nome del sentiero) farà un ulteriore passo avanti verso un riding sempre più naturale e sempre più in sintonia con la morfologia del territorio. Si perché questo single-trail, lungo più di 3 km, sfrutta tutte le caratteristiche geografiche presenti sulla sua linea attraversando passaggi su roccia, curve strette e lunghi tratti lastricati grazie all’utilizzo dei sassi trovati sul posto. Un sentiero che sarà capace di farvi sentire davvero liberi e anni luce lontani dalle preoccupazioni quotidiane di ciascuno.

Per chi ama l’outdoor e la mountain-bike, specialmente su sentieri tecnici e naturali, The Bomb diventerà per voi un percorso imperdibile ogni volta che visiterete il Piccolo Tibet.

Per tutti coloro che vivono in UK (o che si dovessero trovare da quelle parti): a partire da gennaio, il nostro ispiratore e testimonial Hans Rey terrà un tour di conferenze chiamato – Riding Life – Speakers from the Edge (qui tutte le date). Vi racconterà del nostro progetto Tutti Frutti Epic e dello stratosferico successo mediatico ottenuto, ma anche di interessanti altri progetti e della sua associazione di beneficenza Wheels for Life. Se avete l’opportunità, andate ad ascoltarlo.

Ora scusateci, abbiamo davanti una stagione invernale dove parleremo un bel po’ di sci e di freeride. Ma anche noi non vediamo l’ora di ritrovarci ancora sopra una mtb.

Carosello 3000

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
mfsturaro
mfsturaro

Qui bisogna proprio organizzare di venirvi a trovare ….

andrea peter luciano
andrea peter luciano

Wow!!!!

SilviBike
SilviBike

Prima o poi ci riesco ad andare a Livigno

SIMON73
SIMON73

Perfetto.

Già prenotato le ferie 2019!!!
Livigno sempre un passo avanti…

lollo72

Molto bene , Livigno sempre “works in progress” 👍
Scusate però una piccola precisazione , far intendere che nell bike park del Carosello3000 “le bici da DH non vanno bene ” , forse è un pò esagerato , certo non saranno le più indicate per le tipologie dei percorsi , ma personalmente credo che ci si possa divertire anche con una doppia piastra ( perlomeno io questa estate tutte le volte che ho fatto il giornaliero al Mottolino mi sono divertito un sacco😁utilizzando un mezzo con la doppia – anche se non una DH pura – ) . Comunque, sempre personalmente , apprezzo molto la tipologia di park che è stato creato e le scelte adottate , anche perchè era corretto provare qualcosa di differente dai dirimpettai del Mottolino😉. Buon lavoro a tutti .

albystarvation
albystarvation

sono stato a Livigno quest’estate con mio figlio di 15 anni, io con una Trigger 29 e lui con una enduro da 180/140 26″.
Che dire, ho trovato il Carosello perfetto per fargli imparare un po’ di cose, mentre al Mottolino in molti punti si metteva sulla difensiva.
Ora, se riusciro’ a tornare a Livigno nel 2019 forse questo nuovo trail gli farà finalmente passare la “sindrome da bike park” per cui se non e’ risalita meccanizzata non se ne parla, e gli farà invece venire voglia di vedere un po’ anche i trail naturali che abbondano vicino a dove abitiamo ( Piacentino).

carlomoro89
carlomoro89

Andrò controcorrente, ma la direzione che sta prendendo Livigno non mi piace…lato Carosello hanno scavato mezza montagna con la marea di flow trail che però si rivelano tutti uguali e dopo mezza giornata è noia, e anche il nuovo enduro non è che esalti più di tanto, a parere mio è proprio la montagna che non si presta essendo per la maggior parte sopra la linea degli alberi e fatta di terreno con tantissimo pietrisco smosso (il sentiero enduro alla fine si limita ad una serie di curve su pietrisco smosso senza particolari difficoltà), allora mooooolto più divertente il sentiero che scende in Val Federia (quello si che è un sentiero naturale!!) oppure andando lato Mottolino il sentiero che scende da val delle Mine o dal passo Trela.
Lato Mottolino anche li continuano a fare roba Flow che dopo 2 discese annoia e lasciano al loro destino piste come la W.C. o la Panet che dopo poco si trasformano in un canale senza scelta di linee, manca pesantemente una pista da DH bella tecnica e interpretabile (salvo la seconda parte della SIC 58 dove entrando nel bosco ci sono alcuni passaggi interessanti e interpretabili in maniera diversa).
Per quanto mi riguarda a Livigno ci sono giri spettacolari da pedalare e sentieri naturali spettacolari (da raggiungere pedalando) ma lato park (sia Mottolino che Carosello) non mi convince per nulla.

solid gas
solid gas

colgo l’occasione di un esperienza di una settimana a livigno la prima di settembre. non mi voglio divagare in mille menate ma a tutti do un consiglio.
la bici ideale è una front da trail con un 120-140 davanti e 27plus o 29. Con l’enduro non mi sono divertito e non ho trovato sentieri del livello del trentino-altoadige e veneto. per non parlare della liguria o altro. sconfinando in svizzera ho trovato la stessa situazione ma almeno un trail bello cattivo lho trovato grazie al giornaliero con bernina express .
Il bello è che ho pedalato come un tossico. ho fatto tutti i trail che avte pubblicato nelle mappe. Bellissimi ! panorami pazzeschi. ho fatto un po di carosello e mottolino ma ahime troppo lavorati e li ho abbandonati. ho fatto in media 55km al giorno per 1500mt che a quelle altitudini sono abbastanza.
No so se complimentarmi per il super lavoro di flow nei sentieri, veramente tirati a biliardo, ma persoanlemnte troppo, troppissimo.
Ottima soluzione commerciale per l’utente medio-basso.
Bellissimo che ho girato con un sacco di pro che si preparavano al mondiale in svizzera.

Ultimo appunto : il turisti che giravano con la bici elettrica ( affittata presumo ) era al 70% sprovvisto di casco ma guidava e-bike da 5000€ . non dico altro.
Le mie solo critiche positive, forse siamo noi “pochi” old school che cerchiamo il naturale e ci annoiamo sul troppo flow.
Ospitalita, cibo, birra tutto fantastico. ci ritornero ma con XC / trail front

Thrash

Do anche io la mia opinione visto che negli ultimi 4 anni 3 volte ho passato le mie vacanze estive in bici.
Tempo fa anche io denigravo i lavori fatti al Carosello tant'è che quando vennero inaugurati il coast to coast e il rollercoster non mi avevano entusiasmato e mi portarono ad annoiarmi, quest'anno complice una giornata poco promettente anzichè andare a gironzolare tra i vari sentieri fantastici della zona ho dato un'altra possibilità al Carosello vista la realizzazione di nuovi sentieri e devo dire che hanno un perchè. Biker United e H-Dream sono molto belli e aiutano a farsi un pò di tecnica nelle sponde, anche il Blueberry non è male!
Comunque tanto di cappello per il lavoro che viene svolte sempre perchè comunque offrono qualcosa e sempre mantenuto bene!

alcast
alcast

Qualcuno conosce la data di apertura del Carosello quest’estate?

ppiergi
ppiergi

Anch’io vorrei sapere quando apre Carosello 3000 quest’anno!
Grazie👊

 

POTRESTI ESSERTI PERSO