Rocky Mountain Element RSL 29 2013

Rocky Mountain Element RSL 29 2013

01/06/2012
Whatsapp
01/06/2012

Nella stupenda località di Sesto in val Pusteria Rocky Mountain ha presentato in anteprima mondiale la sua Element 29 RSL 2013.

MTB-Forum era presente per farsi spiegare gli obiettivi di Rocky Mountain nel progettare questa bicicletta e per fare con essa qualche giretto di prova.

La filosofia
Con gli slogan ricorrenti durante la presentazione – Love the Ride e What a difference the ride makes – Rocky Mountain insiste sull’importanza che dà all’obiettivo di disegnare una bici che vada bene, non necessariamente che sia la più leggera, o la più rigida, o quella montata con i componenti più esotici.
Le geometrie RTC-29, la costruzione SmoothWall ed i fulcri ABC non hanno per Rocky Mountain scopi astratti da mettere in mostra su un foglio delle specifiche ma servono solo se hanno un riscontro vero quando si pedala. A noi biker giudicare se la casa di Vancouver è riuscita nel suo ambizioso intento con questa nuova Element.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=148250&s=576[/img]

Il telaio
E’ convinzione di Rocky Mountain che, per il cross country, le ruote da 29″ di diametro siano le più adatte. Come sappiamo, quando entrano in gioco queste ruote le geometrie del telaio vanno adattate. Rocky ha sviluppato a tal proposito la geometria RTC-29 (Race Tuned Compact 29). Le caratteristiche sono le seguenti:

  • Carro ed interasse particolarmente corti ( rispettivamente 445mm e 1087mm in taglia M), per sfatare il mito che le 29er non possano gestire sentieri stretti e tecnici.
  • Tubo orizzontale accorciato, rispetto alle precedenti 29er RM, per un feeling più naturale e simile a quello delle 26″, e con incrementata manovrabilità.
  • Angolo sterzo di 70.6 gradi. Su questo punto Rocky mountain ha dovuto sperimentare parecchio, perchè nelle 29er gli angoli sterzo variano molto. Il risultato dei test sui prototipi è stata la scelta di 70.6 gradi per trovare il miglior equilibrio tra stabilità ed agilità su una full 29er.
  • Movimento centrale più alto. Rispetto alle sua precedenti 29er, RM ha alzato il movimento centrale. Questo riduce il rischio di toccare ostacoli coi pedali e permette di caricare più facilmente la ruota posteriore nel caso sia necessario alzare quella anteriore, evenienza non rara. Un movimento centrale un poco più alto serve anche ad incrementare la maneggevolezza nello stretto.
  • Adatto a più biker. Il nuovo telaio è disegnato per biker con stature comprese tra 1.63m e 1.98m.

Le geometrie nel dettaglio:

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=148246][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=148246&s=576[/img][/url]

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=148251][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=148251&s=576[/img][/url]

Sospensione Smoothlink
Lo schema di sospensione Smoothlink è disegnato in modo tale che la retta che passa tra il fulcro principale e quello posteriore stia sempre sopra il perno della ruota posteriore, durante tutta l’escursione.
La curva della corsa dell’ammortizzatore rispetto all’escursione alla ruota è lineare e leggermente crescente, andamento che dovrebbe dare l’impressione di un’escursione superiore a quanto dicono i numeri. La pinza dei freni è montata sul fodero superiore: secondo RM la sua posizione riduce il rischio che la frenata influenzi la capacità del carro di lavorare liberamente.

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=148243][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=148243&s=576[/img][/url]

La costruzione Smoothwall
Per la costruzione del telaio in carbonio, Rocky Mountain usa la propria tecnologia Smoothwall. La filosofia alla sua base consiste nel rimuovere tutto il materiale che non è necessario. Utilizzando ad esempio uno stampo interno rigido al posto della camera d’aria usata solitamente, si può rimuovere tutta la resina superflua, che non ha alcuna funzione strutturale.
Lo stesso vale per le pieghe nella fibra, che rappresentano materiale in eccesso che non contribuisce alla rigidità del telaio. Da qui il nome Smoothwall: idealmente il telaio è -anche all’interno- il più possibile liscio e privo di grinze.

Gli allestimenti
La Element 29 è fornita in quattro diversi allestimenti: 999 RSL, 970 RSL, 970 BC Edition e 950 RSL.
Cliccate sui links per vedere i montaggi.

BC Edition
Rocky Mountain ha deciso di aggiungere alla scuderia Element una versione della bici orientata al trailride. Contraddistinta dal nome BC Edition, questa speciale Element ha forcella ad escursione variabile da 120-90mm, copertone posteriore più aggressivo (Continental X-King 2.2″ sia davanti che dietro a differenza delle altre Element RSL 29″ che al posteriore montano un Race King 2.2″), reggisella telescopico, trasmissione 3×10 ed ammortizzatore senza comando remoto.
Il motivo di quest’ultima scelta sta nel fatto che nel caso dell’ammortizzatore con comando remoto non è possibile personalizzare il livello del propedal in posizione trail. Si è preferito quindi nella BC Edition concedere questa regolazione in più a discapito del comando al manubrio.
Per quanto riguarda la forcella ad escursione variabile ci è stato spiegato che il concetto per la Element è diverso da quello per le altre bici. Se solitamente infatti le bici che montano forcelle ad escursione variabile vengono usate con la forcella estesa tutto il tempo salvo comprimerla in salita, la Element BC edition è stata pensata in modo da dare il meglio se usata sempre con la forcella a 90mm, allungandola solo nel caso delle discese. Si tratta di una sottigliezza che può essere presa in considerazione dal singolo biker, che poi sceglierà a seconda dei gusti come preferisce gestire l’escursione.

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=148244][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=148244&s=250[/img][/url][url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=148245][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=148245&s=250[/img][/url]

La prova sui sentieri
Cominciamo con l’avvertimento che le righe seguenti non sono altro che il resoconto delle prime impressioni avute durante i pochi chilometri percorsi in sella alla Element durante la presentazione e che non hanno nulla a che fare con gli standards dei veri test di MTB-Forum.

La bici che ho potuto provare io era una 970, montata come potete vedere ai link più in alto.

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=148252][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=148252&s=250[/img][/url][url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=148258][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=148258&s=250[/img][/url][url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=148329][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=148329&s=250[/img][/url][url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=148253][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=148253&s=250[/img][/url]

Si parte in salita (scorrevole, non troppo ripida), dove la bicicletta mi è piaciuta parecchio: la posizione in sella non è troppo distesa ed il manubrio è della giusta larghezza. Nel complesso si ha la sensazione di una bici leggera. Se la posizione “bassa” (o “centrale rispetto alle ruote”) tipica delle 29″ si avverte, è anche vero che la ruota anteriore si alza senza grande difficoltà, come Rocky Mountain cercava di ottenere pensando le geometrie della Element.
Le sospensioni Fox hanno comando al manubrio DTC (eccetto per la Element 29 RSL BC edition). Il comando fa il suo lavoro, e si apprezza la possibilità di agire contemporaneamente sia sulla forcella che sull’ammortizzatore, senza dover togliere la mano dal manubrio. Chi cura l’estetica, però, probabilmente preferirebbe un comando meno ingombrante.

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=148254][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=148254&s=150[/img][/url][url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=148255][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=148255&s=150[/img][/url][url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=148256][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=148256&s=150[/img][/url]

Per quanto riguarda la discesa abbiamo percorso un singletrack abbastanza scorrevole e poco ripido: in una parola, flow. Sia in esso che in un tratto stretto e tortuoso non ho avuto occasione di lamentarmi della scarsa agilità che si associa alle ruote grandi: la bici sembra divertente da portare anche in discesa grazie ancora una volta alla posizione in sella adeguata ed alle gomme non troppo sottili, pur trattandosi di una xc 29″.

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=148259][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=148259&s=250[/img][/url][url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=148257][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=148257&s=250[/img][/url]
I cavi passano tutti internamente al telaio. Fa eccezione la tubazione dei freni. Anche i modelli diversi dal BC edition hanno i passaggi per il cavo del reggisella telescopico. Notiamo inoltre la protezione in gomma avvolta al collarino della sella.

Ripeto che questo non è un test, ma sicuramente nel poco tempo passato in sella alla Element l’impressione che ho avuto è stata quella di una bici che permette non solo di andare forte se lo si desidera, ma anche di divertirsi molto sia in salita che in discesa, usandola come trailbike.

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=148260][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=148260&s=576[/img][/url]

 

POTRESTI ESSERTI PERSO