Rude vince per pochi centesimi l’EWS I di Val di Fassa

Rude vince per pochi centesimi l’EWS I di Val di Fassa

Staff, 23/06/2021

Oggi è andato in scena il primo round della MET EWS Val di Fassa Trentino, evento di apertura della serie mondiale di enduro in mountain bike Enduro World Series.

4 le prove speciali percorse oggi dai rider: Dainse Titans in zona Ciampac, Northwave Ciasates alle spalle del paese di Canazei, Trentino / Val di Fassa Animal House in zona Belvedere e l’iconica MET Tutti Frutti sulla cresta del Col Rodella, per un totale di 32 km e 2.390 metri di dislivello.

Gran parte del dislivello positivo in salita per raggiungere le partenze delle prove speciali è stato coperto grazie all’ausilio degli impianti di risalita, che hanno permesso allo staff del Comitato Organizzatore di disegnare un percorso gara davvero spettacolare e completo.

Ad avere la meglio nella categoria MEN lungo i 4 sentieri di gara è stato lo statunitense Richie Rude del team Yeti /Fox Factory Team, già vincitore qui in Val di Fassa nel 2019, che ha stampato il tempo di 27:07.32.

Secondo anche se con un distacco minimo chiude l’australiano Jack Moir (Team Canyon Collective) con il tempo di 27:07.80 mentre terzo è il canadese Jesse Melamed (Team Rocky Mountain Race Face) staccato di 14 secondi dal primo.

Nella categoria femminile il podio è tutto francese. Torna alla vittoria la campionessa in carica Isabeau Courdurier (Lapierre Zipp Collective) che chiude questo primo round con il tempo di 31:43.22, seguita da Morganne Charre (Pivot Factory Racing) distaccata di 14 secondi dalla testa, mentre terza chiude Melanie Pugin dietro solo per 3 decimi.

Tra gli italiani il miglior risultato nella categoria MEN è di Mirko Vendemmia che chiude con uno straordinario tredicesimo posto a soli 55 secondi dalla testa dopo oltre 25 minuti di gara. Questo di Mirco è un risultato storico, a tutti gli effetti il miglior risultato di sempre per un atleta italiano ad una EWS. Solo nel 2013 nella gara di debutto del circuito mondiale di Enduro, l’Italia aveva raggiunto un risultato simile.

Da segnalare anche il quarto posto nella categoria Under 21 donne di Sophie Riva e il tredicesimo negli Under 21 uomini di Martino Lani.

Risultati completi qui.

Tra domani e dopodomani si svolgeranno le prove libere e a seguire le gare EWS 100 ed EWS 80, competizioni riservate agli amatori, mentre la tensione tornerà alle stelle tra venerdì pomeriggio e sabato quando a scendere in campo saranno nuovamente i professionisti per il secondo round della MET EWS Val di Fassa Trentino.

 

Commenti