[Test] Scarpe UFO Enduro

[Test] Scarpe UFO Enduro

27/04/2013
Whatsapp
27/04/2013

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=430367][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=430367&s=576&uid=20[/img][/url]

Le Enduro sono la proposta nel campo delle calzature compatibili con pedali di tipo clipless di Ufoplast, azienda toscana nota soprattutto per le sue linee di abbigliamento e di protezioni recentemente visitata dal nostro Ser Pecora (report qui). Per quanto riguarda la destinazione d’uso, si tratta di calzature utilizzabili in tutti gli ambiti della MTB ad eccezione delle discipline più “pedalatorie” (xc, marathon etc.), dove di norma si privilegiano scarpe più rigide e leggere.

Le Enduro hanno sostanzialmente l’altezza di una scarpa bassa nel lato esterno, mentre internamente sono sensibilmente più alte in modo da fornire adeguata protezione al malleolo mediale. Per lo stesso motivo questa parte della scarpa, al pari di quella che contorna il malleolo laterale, è ben imbottita. La chiusura è affidata alle classiche stringhe più una fascia regolabile in lunghezza a ridosso del collo del piede, fascia che impedisce alle stringhe di svolazzare pericolosamente e rende più stabile la chiusura. Sia la chiusura che la regolazione della lunghezza avvengono tramite velcro.

Le parti della tomaia che richiedono maggior solidità e doti di contenimento sono realizzate in simil-pelle, le restanti aree in materiale traspirante. Dal punto di vista termico definiremmo le Enduro come intermedie, nel senso che esistono scarpe di pari tipologia più calde ma anche più fresche. Per un giudizio definitivo in questo senso vorremmo però attendere i primi caldi, dato che sino ad ora la primavera non ha regalato grandi tepori.

La linguetta è lunga, stretta e ben imbottita. Il risultato è che fascia poco il collo del piede e tende stare sollevata facendo un effetto “scarpa da rapper”. Sensazioni e valutazioni estetiche a parte, all’atto pratico le Enduro chiudono bene e non tendono minimamente a scalzare (problema non raro con le calzature dalla suola piuttosto rigida).

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=430369][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=430369&s=576&uid=20[/img][/url]

La suola delle Enduro ha un profilo laterale “piatto”, presenta un battistrada minimale ed utilizza una mescola discretamente morbida. Sono tutte caratteristiche che renderebbero queste calzature teoricamente utilizzabili anche con pedali di tipo flat, se non fosse che la rigidità della suola non è l’ideale per questo genere di utilizzo. Da subito decidiamo quindi che le useremo con pedali a sgancio, più precisamente degli Shimano M 647.

La parte di battistrada che copre i fori filettati per il fissaggio delle tacchette SPD è ampia e la sua rimozione abbastanza agevole: con un taglierino si incide un breve tratto lungo la scanalatura predisposta, si fa leva con un cacciavite sollevando un lembo, lo si afferra con una pinza e si tira con decisione (la parte di battistrada da rimuovere è incollata piuttosto tenacemente). Seguendo questa procedura è filato tutto liscio e non è stato necessario incidere l’intero perimetro dell’area da rimuovere.

Rispetto ad altre calzature di tipologia simile i fori per il fissaggio delle tacchette sono posizionati piuttosto internamente (verso la bici, per capirci). Se state trasferendo le cleats da un altro paio di scarpe e le volete riposizionare nel medesimo punto, è quindi importante fare due misure e non affidarsi alla posizione del registro. Si tratta di un aspetto che vi consigliamo di non sottovalutare, dato che la differenza rispetto ad altre calzature è di diversi mm e, specie chi trascorre molte ore sui pedali, potrebbe avere qualche noia da un improvviso cambio della posizione di pedalata.

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=430370][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=430370&s=576&uid=20[/img][/url]

Valutare la comodità di una scarpa è sempre problematico, trattandosi di un parametro fortemente soggettivo legato alla forma del piede. Fatta questa premessa, noi abbiamo trovato le Enduro comode, come già detto non scalzano neppure in fase di camminata ed anche tenendole ai piedi diverse ore consecutive non abbiamo mai avvertito fastidiosi formicolii che denoterebbero punti di compressione.

Con le tacchette posizionate abbastanza centralmente, come nostra abitudine, la manovra di aggancio e sgancio ai pedali avviene facilmente ed al contempo si ha una rassicurante sensazione di appoggio sulla gabbia dei pedali, segno che le tacchette sono incassate al punto giusto (personalmente mi trovo molto male quando sono troppo sporgenti su scarpe di questo tipo, dato che la pressione sulla pianta del piede è concentrata in un solo punto ed inoltre si ha quello sgradevole “effetto perno” che tende a far ruotare la scarpa sulle tacchette).

La resa in pedalata ci è parsa molto buona per la tipologia di calzatura, anche se ovviamente non bisogna attendersi le prestazioni di una scarpa ultrarigida da xc. Camminare con scarpe dotate di tacchette non è mai un gran piacere, specie se il fondo è roccioso, e di norma non giova alla durata delle tacchette e delle scarpe (spesso la suola tende a scollarsi lungo l’incavo di alloggiamento delle tacchette stesse). Le Enduro si sono tuttavia dimostrate abbastanza comode quando abbiamo dovuto percorrere dei tratti a piedi, ed il grip della suola molto buono. Una nota negativa viene invece dalla linguetta “rapper style”, dato che stando sollevata in quel modo funge da collettore  per tutta la sporcizia che svolazza ad altezza guarnitura (polvere, terra, pezzi di foglie e di rametti etc.).

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=430368][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=430368&s=250&uid=20[/img][/url]      [url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=430379][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=430379&s=250&uid=20[/img][/url]

Stiamo utilizzando le Enduro da oltre due mesi al ritmo di più uscite a settimana. Troppo poco per un giudizio sulla durata, ma segnaliamo comunque che al momento le scarpe sono praticamente come nuove. Aggiorneremo il test se dovessimo avere novità in tal senso.

Chiudiamo con una nota sulle taglie disponibili, che inspiegabilmente partono dal 39 e si fermano al 45 tagliando fuori piedini e piedoni. Peccato, perchè l’idea che ci siamo fatti è quella di un prodotto molto valido.

Peso di una scarpa num.45, completa di tacchette SPD: 595 g

Prezzo di listino: 99 Euro

ufoplast.com

 

Aggiornamento 21-05-2013

In entrambe le scarpe, la porzione di suola interna allo spazio per l’applicazione delle tacchette si è scollato (vedere foto qua sotto per capire di che punto si parla).  Per esperienza sappiamo che si tratta di un inconveniente tutt’altro che raro, se si usano frequentemente questo genere di scarpe anche per camminarci. Si tratta di un inconveniente che non compromette in alcun modo la fase di pedalata, mentre camminando su forti contropendenze può dare qualche fastidio sul piede che sta a valle (e che quindi lavora sul pendio con quel lato della suola).

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=451926][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=451926&s=576&uid=20[/img][/url]