Schurter multato

Schurter multato per le urla a fine gara

40

Il finale di gara a Lenzerheide è stato molto concitato. Bellissimo per Luca Braidot, pieno di rabbia e frustrazione per Nino Schurter e Mathias Flückiger, caduti mentre si trovavano al comando a poche centinaia di metri dall’arrivo a causa di un sorpasso spericolato del secondo.

Appena tagliato il traguardo, Nino è andato da Mathias e gli ha detto “Tu non sei normale! F*ck! Mi hai buttato giù!” Potete sentire le urla qui, al minuto 1:37:46 (in tedesco).

Oggi l’UCI ha deciso di multare Schurter per il suo comportamento ritenuto scorretto:

Vedremo esattamente di cosa si tratta e come reagirà lo Scott-SRAM MTB Racing Team.

 

Commenti

  1. albatros_la:

    Mi chiedo quanti commentatori abbiamo mai gareggiato o praticato uno sport di squadra. Siamo forse abituati al calcio, dove ci si insulta e si tollera un po' di tutto. Qui il problema non è che si è arrabbiato. Il problema è che ha apostrofato qualcuno (importa se della sua o di un'altra squadra, o addirittura del pubblico). Per quanto umanamente comprensibile, ciò è inaccettabile secondo i regolamenti di praticamente tutti gli sport, con provvedimenti di vario tipo a seconda della disciplina. Provate a insultare o inveire contro qualcuno su un campo da basket o di pallavolo... L'arbitro chiama il fallo antisportivo. Qui è la stessa cosa: non c'è da stupirsi, e non lo si può definire nemmeno sbagliato. Di nuovo, pure comprendendo le ragioni della sua ira e la reazione del tutto umana.
    Nessun regolamento accetta che ci siano sportellate o falli in generale volontari o involontari, ma in tutti gli sport, anche a causa della carica di adrenalina nel corpo dell'atleta, non tollerati, spesso alla fine di una gara ci sono dei "regolamenti di conti", ci sono sempre stati e sempre ci saranno. Il problema è che questo è stato filmato, mentre l'infilato no, e allora sanzionato.

    Pensi che tra giocatori di pallacanestro non si insultino in partita? la cosa viene sanzionata se è proprio eclatante, cmq credo che "l'antisportivo" viene dato se c'è una reazione anche fisica oltre che verbale.
    Il tennis, che sembrano tutti cascati nel latte, certi giocatori insultano continuamente i giudici di linea, eppure di penality point non ne danno molti.

    in questo caso non sarebbe brutto avere il filmato dell'infiata, potrebbe anche averlo fatto apposta, la cosa non mi stupirebbe affatto, e allora Nino sarebbe scagionato...
    nella mia vita agonistica in bici ho visto più volte gente buttata giù più o meno volontariamente...
  2. OT. Certo che la regia dei bibitari lascia abbastanza a desiderare...
    L'arrivo comunque è davvero commovente.
    Devo commentare le imprecazioni dell'idolo locale? nahhh.
  3. Le reazioni emotive sono sempre imprevedibili, ma anche scusabili. Per me Nino va compreso, anche se ha perso le staffe, e ciò a prescindere se ha ragione o torto.
    Quanto alla multa, mi sento di dire che é una decisione puramente formale, impersonale, che ci può anche stare sperando che ci sia uniformità di vedute in futuro.
Storia precedente

Luca Braidot vince a Lenzerheide!

Storia successiva

La discesa smodata di Amaury Pierron a Lenzerheide

Gli ultimi articoli in Race Corner