Shuttle o bici elettrica?

Shuttle o bici elettrica?

Marco Toniolo, 12/09/2020

Ok, va bene, le ebike sono per chi vuol fare meno fatica in salita. Ammesso che uno salga usando le stesse strade di quando sale con una bici normale, perché se si scelgono dei sentieri, il discorso cambia, visto che ci vuole comunque tecnica e sudore.

Mettiamola però in un altro modo: i furgoni, o shuttle, sono l’antitesi del ciclismo: mezzi spinti dal puzzolente diesel, in cui i rider tendono ad abbioccarsi in aria maleodorante autoprovocata. Sono veramente meglio delle bici elettriche, anche se nel carrello dietro si trovano solo mountain bike a propulsione umana? Non ne sarei così sicuro.

Se uno non ce la fa a guadagnarsi la discesa, perché non usare una bici elettrica? Lo stesso discorso non vale per le funivie, visto che non vengono fatte girare solo per i biker (cioé anche i pedoni le usano, o chi fa parapendio, ecc), e sono state costruite normalmente per far felici gli sciatori che, a loro volta, preferiscono le piste affollate alla soddisfazione di una scialpinistica.

Per chi non usa mezzi di risalita, immaginatevi di trovarvi di fronte alla scelta: shuttle, bici elettrica, o niente bici. E questo per sempre. Cosa fareste?

 

Commenti

  1. Mi piace un pò provocare....leggete un secondo !!
    In garage ho diverse bici e come qualcuno ha già fatto vorrei precisare che una prima "divisione" di utilizzatori di bici elettrica dovrebbe essere :

    - chi a qualsiasi età si avvicina al mondo della bici elettrica senza avere esperienza di muscolare ( non ci trovo nulla di male... anzi )
    - chi ha un bel passato di muscolare e si approccia con umiltà e curiosità al mondo E-bike (forse può parlare con un pò piu' di cognizione di causa)
    - altra categoria, chi ha provato l'elettrica solo davanti ad un negozio e pensa di averci capito qualcosa... e parla parla parla....

    ma veniamo al dunque....

    Quando voglio farmi un bel giro con la muscolare, la carico in macchina e magari mi faccio 100/200 km di strada prima di partire a pedalare !

    Non è forse shuttle anche questo sotto un certo aspetto ?

    Meditate.... e come diceva mio nonno, imparate a guardare oltre la punta del vostro naso... che nel mio caso già è lungo.....
  2. lembokid:

    shuttle tutta la vita.
    posti come il finalese sono tenuti in vita dalle organizzazioni dei vetori che, a rotazione, fanno manutenzione ai sentieri. e la stessa cosa succede a pogno, diano marina, san remo, calizzano e altri mille luoghi simili.
    senza "i furgoni" a portare su ciclisti e le organizzazioni a mantenere (e creare) i sentieri, di sicuro finale non sarebbe la mecca della mtb che è, con addiritura il round finale dell'ews, il gran finale, che lì si tiene tutti gli anni.
    sui furgoni si parla, si scherza, si danno due morsi al panino nello zaino, si fa amicizia con gli ultimi arrivati nel gruppo o gli sconosciuti che "fanno numero", si riprende fiato dopo la discesa a rotta di collo, si fa la conta dei jolly giocati per non cadere.
    [email protected]
    e quando si torna in sella, la bici da 14 kg si guida come una piuma.
    per quanto riguarda le pippe mentali sull'inquinamento, sappiamo tutti molto bene che una singola nave da crociera inquina come una città di medie dimensioni, al confrono i gas di scarico dei furgoni sono una goccia nell'oceano.
    gli shuttle hanno creato e mantengono un indotto che, fatture o non fatture (se volete poi parliamo anche delle storture del regime fiscale italiano), ha permesso a molti luoghi di sopravvivere\vivere\prosperare.
    le guide che sovente il servizio di shuttle comprende sanno valutare i biker e indirizzarli verso i percorsi più adatti alle loro capacità, oltre ad aiutarli nel caso di inconvenienti meccanici o incidenti più gravi.
    shuttle tutta la vita.




    come piccola nota a margine, ricordo agli ebikers quanto gia detto in passato: qui sono i benvenuti, ma dovrebbero ricordarsi che sono come vegani in una steak house o suore in uno strip club: accettati finchè non iniziano a cercare di convertire gli altri per poi lamentarsi di essere trattati in malo modo: non si fa, ragazzi, non si fa.


    e lo so, non si possono usare i due punti in maniera sequenziale...
    Ti ringrazio per aver passato la tua esperienza su shuttle e varie...l'ho usato solo un paio di volte e da quello che hai scritto mi viene voglia di fare un giorno intero di saliscendi

    Lo farei con l'ebike però perché ho quella, e per fare contenti molti non comprerei ne noleggerei una normale da enduro, al massimo per rimanere più leggero dato che non serve toglierei la batteria come ho fatto altre volte.

    Per quanto riguarda la fiscalità mi dispiace ma vale per tutti, perché anche chi non fa ricevute se va all'ospedale viene curato come uno che paga le tasse, con i soldi di chi ha pagato le tasse.

    La tua piccola nota a margine è solo un argomento campanilista, "ebiker benvenuti se state apposto" ma questo dovrebbe valere per tutti indipendente dal mezzo che usi.

    Ciao.
  3. lembokid:

    come piccola nota a margine, ricordo agli ebikers quanto gia detto in passato: qui sono i benvenuti, ma dovrebbero ricordarsi che sono come vegani in una steak house o suore in uno strip club: accettati finchè non iniziano a cercare di convertire gli altri per poi lamentarsi di essere trattati in malo modo: non si fa, ragazzi, non si fa.
    Sinceramente, non ho visto in questo thread tentativi di conversione o di proselitismo. Per quanto mi riguarda, che ognuno pedali tranquillamente il mezzo che lo rende più felice (Graziella inclusa, nel caso), e tutti amici.