Freni Shimano: come sostituire l’olio

Freni Shimano: come sostituire l’olio

Daniel Naftali, 25/07/2018
Whatsapp
Daniel Naftali, 25/07/2018

I freni Shimano sono noti per aver bisogno di poca manutenzione, ma periodicamente anche l’olio minerale va sostituito.

L’olio minerale non è igroscopico come il DOT, quindi non assorbe umidità, tuttavia risente dei cicli di riscaldamento/raffreddamento degradandosi col tempo. Con l’uso, specialmente se intenso, anche l’olio minerale Shimano subisce un deterioramento e va quindi sostituito regolarmente per evitare un calo delle prestazioni del nostro impianto frenante.

Insomma, la differenza tra l’olio DOT ed il minerale è la seguente: l’olio DOT si degrata con il tempo, il minerale si degrada con l’uso. Il primo andrà quindi sostituito ad intervalli regolari di tempo, sia che si usi o meno la bici. Il secondo andrà sostituito a seconda dell’utilizzo della bici, se questa resta ferma non si degrada.

L’olio dei freni Shimano, per condizioni di utilizzo normali, andrebbe sostituito una volta all’anno. Per utilizzo gravity anche più frequentemente.

La sostituzione dell’olio

La procedura di sostituzione dell’olio è leggermente diversa dallo spurgo. L’obiettivo è quello di iniettare un certo quantitativo di olio pulito e di far fuoriuscire quello vecchio, che in genere diventa di colore nero. Quando l’olio nero (vecchio) smette di fuoriuscire dall’impianto, abbiamo completato l’operazione di sostituzione olio.

Va fatta una premessa: questa procedura funziona per freni correttamente spurgati, soprattutto nella pinza. Se il nostro freno presenta aria nella pinza, è opportuno procedere ad uno spurgo della pinza (metodo apri-chiudi) dopo aver completato la sostituzione dell’olio. Va comunque sottolineato che, immettendo olio privo di aria dalla pinza, eventuali bolle d’aria risaliranno facilmente nel bicchierino assieme all’olio vecchio quindi la sostituzione dell’olio di fatto spurga comunque, seppur non in maniera completa, il nostro impianto.

Mettiamoci ora al lavoro! Che cosa ci serve?

  • Siringa da 60cc (meglio da 120, così si fa in un colpo solo anche al posteriore) con relativo raccordo per l’innesto di spurgo Shimano
  • Olio Shimano minerale
  • Bicchierino di spurgo shimano
  • Siringa per aspirare l’olio sporco dal bicchierino
  • Chiave aperta da 7mm
  • Brugola da 2,5, 3 e 4mm

1) Preparazione impianto: prepariamo l’impianto con la leva freno in orizzontale e la pinza con il raccordo di spurgo rivolto verso l’alto. Potrebbe essere necessario smontare la pinza posteriore dalla bici per posizionarla correttamente.

2) Preparazione bicchierino: riempiamo il bicchierino con mezzo dito di olio ed avvitiamolo sul pompante.

3) Rimandiamo i pistoni in battuta: con le pastiglie ancora montate, rimandiamo i pistoni in battuta allargando le pastiglie con l’apposita paletta o spessore. Togliamo quindi le pastiglie ed inseriamo all’interno lo spessore giallo di spurgo.

4) Preparazione siringa: riempiamo la siringa con il raccordo all’80% di olio.

5) Innesto ed eliminazione bolle aria: innestiamo la siringa sul raccordo di spurgo evitando che si formino bolle d’aria nel tubicino. Con la chiave da 7mm apriamo la valvola di spurgo ed aspiriamo una piccolissima quantità d’olio per far risalire eventuali bolle d’aria nella siringa.

6) Inserimento olio nuovo: eliminate eventuali bolle d’aria dal raccordo, possiamo iniettare l’olio nuovo. Spingendo l’olio dalla siringa all’impianto, l’olio vecchio fuoriuscirà in alto, nel bicchierino. Quando il bicchierino è pieno va svuotato con una siringa.

In genere è necessario inserire due siringe d’olio da 60cc, almeno nel posteriore, prima che dal bicchierino smetta di fuoriuscire olio sporco. Il cambio siringa va fatto così:

  • Quando la siringa è quasi vuota, si chiude la valvola di spurgo con la chiave da 7mm
  • Si stacca la siringa e la si riempie nuovamente all’80%
  • La si innesta
  • Si apre la valvola di spurgo
  • Si aspira un pochettino di olio per eliminare eventuali bollicine
  • Si procede ad iniettare nuovamente l’olio fresco

7) Chiusura raccordo di spurgo: diamo una pompata che andrà, naturalmente, completamente a vuoto. Chiudiamo quindi il raccordo di spurgo con la chiave da 7mm e togliamo la siringa.

8) Spurgo pompante: accertandoci che nel bicchierino rimanga un pochettino di olio, completiamo lo spurgo del pompante dando alcune pompate per far fuoriuscire eventuali bolle d’aria. Ruotiamo leggermente la leva in su o in giù per favorire la fuoriuscita di tutte le bolle d’aria. Testiamo che la frenata sia solida e decisa.

PRO TIP: per favorire la fuoriuscita di tutta l’aria, svitiamo, diamo alcune pompate, poi riavvitiamo il registro del punto di contatto, se presente. Questo espediente aiuta a far fuoriuscire ulteriore aria dal pompante.

9) Completamento: finito il lavoro, possiamo togliere il bicchierino (mi raccomando di tapparlo prima di svitarlo!) e riavvitare il tappo. Puliamo la pinza con il brake cleaner per rimuovere ogni colata di olio che possa contaminare le pastiglie, togliamo lo spessore giallo e, con le mani pulite, rimettiamo le pastiglie in sede. Diamo alcune pompate per far fuoriuscire i pistoni e permettere alle pastiglie di riposizionarsi alla giusta distanza dal disco.

Il segreto per fare bene quest’operazione è quello di non far entrare aria all’interno della pinza quando si inserisce l’olio nuovo. Per fare questo è molto importante aspirare bene le piccole bollicine che inevitabilmente si formano sul raccordo. Con questa piccola accortezza, lo spurgo della pinza non è quasi mai necessario e l’operazione di sostituzione dell’olio dell’impianto diventa piuttosto semplice.