Specialized 2014: nuove Epic, Stumpjumper HT, Camber e Demo con ammortizzatore Öhlins TTX

Specialized 2014: nuove Epic, Stumpjumper HT, Camber e Demo con ammortizzatore Öhlins TTX

David Roilo, 15/07/2013
Whatsapp
David Roilo, 15/07/2013

Nei giorni scorsi, in Colorado Specialized ha presentato la sua gamma 2014 con diverse nuove bici.
Grazie all’aiuto degli amici di MTB-News.de siamo in grado di mostrarvi nel dettaglio come saranno le nuove Epic, Stumpjumper front, Camber Carbon (e Camber Carbon Evo) e Demo S-Works con ammortizzatore Öhlins TTX.

large_Specialized_Epic_Expert_World_Cup-2014-Details-1

Epic 2014

Speci spiega che nella Epic 2014 ci sono circa due anni di sviluppo. Il Brain, dispositivo che sblocca la sospensione posteriore in caso di urti per poi bloccarla nuovamente alla ricerca della massima efficienza, è stato aggiornato. Sviluppato in collaborazione con Fox, nella sua versione attuale dovrebbe avere una risposta migliorata, in particolare nel passaggio tra lo stato aperto e quello chiuso. All’anteriore, la forcella RockShox SID Worldcup 29 è anch’essa dotata di valvola inerziale e si blocca e sblocca senza che il rider debba fare niente.

large_Specialized_Epic_Expert_World_Cup-2014-Details-18_jpglarge_Specialized_Epic_Expert_World_Cup-2014-Details-2large_Specialized_Epic_Expert_World_Cup-2014-Details-8

Il telaio è in carbonio FACT 11m, le geometrie sono le stesse dell’anno scorso. Escursione di 100mm. La massima rigidità è ottenuta con i fulcri concentrici alla bielletta dell’ammo oltre ai miglioramenti nella scatola del movimento centrale ed a foderi orizzontali visibilmente irrobustiti. Quest’anno il passaggio per i cavi è interno.

large_Specialized_Epic_Expert_World_Cup-2014-Details-6large_Specialized_Epic_Expert_World_Cup-2014-Details-7large_Specialized_Epic_Expert_World_Cup-2014-Details-5

Altra novità interessante è il sistema SWAT. E’ un acronimo per “Storage, Water, Air, Tools” e consiste nello spazio ricavato nella bici per tutto quello che i rider hanno sempre con sè. Così la nuova Epic ha spazio per due portaborraccia, un multitool all’attacco superiore dell’ammortizzatore, uno smagliacatena nel nuovo tappo della serie sterzo, camera d’aria, cacciacopertoni e bomboletta di CO2 in un prolungamento del portaborraccia.

Geometrie Epic FSR Carbon

large_Geometrie-SpecializedS-WorksEpicFSRCarbon2014

Oltre alle versioni in carbonio c’è la più economica epic comp in alluminio M5, che pesa 500g in meno rispetto all’anno scorso, di cui 250 risparmiati nel telaio. Anch’essa è compatibile SWAT.

large_Specialized2014-XC-6

 

Se la Epic S-Works non bastasse, Speci ha a catalogo anche la Epic World Cup. Ha 95mm di escursione posteriore, sempre con Brain, ed è ottimizzata per trasmissioni 1×10 o 1×11, non ha attacco per il deragliatore anteriore. I foderi orizzontali sono più grossi e 10mm più corti. Questa epic ha inoltre un movimento centrale un po’ più alto ed angolo sella più verticale. In totale la S-Works Epic World Cup dovrebbe pesare non più di 9.05 kg, anche se alla presentazione ne era esposta una da 8.91 kg, taglia L.

Geometrie Epic FSR Carbon Worldcup

large_Geometrie-SpecializedS-WorksEpicFSRCarbonWorldCup2014

Stumpjumper 29 hardtail 2014

large_Specialized2014-XC-10

Anche la front da crosscontry di Specialized è stata rinnovata completamente. Anch’essa ha forcella RockShox SID Worldcup 29 Brain con 90mm di escursione. Il telaio è in carbonio FACT IS 11m e pesa poco più di 1000g in taglia M. Perno passante posteriore 12×142, movimento centrale PF 30 e foderi bassi irrobustiti dovrebbero conferire al telaio la giusta rigidità. Anche su questa bici si adotta il concetto SWAT, dove il multitool è però attaccato al portaborraccia.

large_Specialized2014-XC-13 large_Specialized2014-XC-12 large_Specialized2014-XC-11

Geometrie Stumpjumper ht Carbon

large_Geometrie-SpecializedS-WorksStumpjumperHardtailCarbon2014

Come nel caso Epic, anche per la Stumpjumper c’è una versione Worldcup più aggressiva, con allestimento adeguato alle gare ad alto livello. Per di più il telaio si può avere in versione singlespeed, e viene venduto con forcella rigida.

Geometrie Stupjumper ht Carbon Worldcup

large_Geometrie-SpecializedS-WorksStumpjumperHardtailCarbonWorldCup2014

 

Camber 2014 Carbon

large_Specialized_Camber_S-Works_2014-Details-1
Altra bici tutta nuova per il 2014 è la Camber Carbon (quella in alluminio resta invariata). Il telaio, nella sua versione in carbonio, è mezzo chilo più leggero rispetto al 2013. Anche dal punto di vista visivo è stato alleggerito, grazie anche al passaggio interno per i cavi. Come sappiamo le ruote sono da 29″. L’escursione alla ruota posteriore è di 110mm ed il peso per il telaio in taglia M con ammo, perno passante 142×12 e reggisella (telescopio Command Post IR) è di 2800g. La versione S-Works (che l’anno scorso non esisteva) dovrebbe stare intorno ai 10.8 kg completa in taglia M, reggi telescopico compreso.large_Geometrie-SpecializedS-WorksCamberFSRCarbon2014

Camber Evo

Anche per la Camber, come per Enduro e Stumpjumper FSR, esiste una versione cattiva, la Evo.
L’angolo sterzo in questo caso è di 69° contro i 70° della versione standard, e poi c’è un cm di escursione in più, per 120mm totali. La geometria è stata vairata con un link “Evo” alternativo. Ci saranno una versione in carbonio con forcella Pike ed una più economica in Alluminio.

large_Specialized_Camber_Comp_Evo_2014-Details-5 large_Specialized_Camber_Comp_Evo_2014-Details-4 large_Specialized_Camber_Comp_Evo_2014-Details-1

Geometrie Camber Evo

large_Geometrie-SpecializedCamberFSREvo2014

Demo 8 2014

large_Specialized_Demo_8_FSR_Carbon_2014_hlins-2

Il telaio S-Works Demo presentato l’anno scorso è rimasto in buona parte invariato all’ingresso della nuova stagione. Nel 2014 ci sarà però un nuovo ammortizzatore Öhlins TTX con molla in acciaio che equipaggerà le Demo S-Works (anche quella venduta come solo telaio) e la Demo 8 II.

L’ammortizzatore beneficia della tecnologia Twin Tube, non molto diversa da quella del suo predecessore Cane Creek Double Barrel (con la differenza che in questo caso la frenatura in ritorno alta velocità non è regolabile dall’esterno): frenatura in compressione ed in estensione si regolano dall’esterno in maniera indipendente senza influenzarsi a vicenda. Nel piggyback c’è una membrana al posto del comume IFP e la scelta dei materiali è tale che anche con l’aumento delle temperature durante l’utilizzo, l’azione dell’idraulica non vari.

large_hlinsTTXDmpfer  large_Specialized_Demo_8_FSR_Carbon_2014_hlins-3

Siccome l’ammo personalizzato per la Demo, il range di regolazioni è limitato, in modo che il setup dia più semplice e che in generale il carro lavori meglio.

Il novo ammortizzatore Öhlins TTX può essere montato su tutte le bici dal 2012 in poi, si può fare richiesta tramite il rivenditore, ma i prezzi non sono ancora noti.

Fonte: MTB-News.de. Link all’articolo originale.