[Test] Camelbak M.U.L.E NV

[Test] Camelbak M.U.L.E NV

13/09/2014
Whatsapp
13/09/2014

Autore:  Francesco Mazza

Camelbak è nota come azienda leader nella produzione di zaini sportivi, soprattutto nel settore Mountain Bike e il modello M.U.L.E. è uno dei suoi prodotti più apprezzati. Abbiamo avuto modo di testarlo a lungo, nella versione NV.

8L1A6974

Lo zaino M.U.L.E. è dedicato ai giri in montagna che prevedono tempi di percorrenza piuttosto lunghi, grazie all’abbondante capacità di carico di 12 litri, esclusa la sacca idrica, che offre ulteriori 3 litri di capacità. Numerose tasche e vani per riporre comodamente e con facile accesso tutto ciò che occorre in una lunga giornata di riding. Il vano principale è di notevoli dimensioni e può ospitare diversi indumenti di ricambio, cibo o altri oggetti ingombranti. L’ampia tasca anteriore, con apertura a doppia zip, offre un vano suddiviso in ben 5 spazi, studiati per riporre gli attrezzi, pompetta, camere d’aria, barrette energetiche, portafogli o altri oggetti di piccole e medie dimensioni, a discrezione del rider. All’interno di questa tasca è presente anche una cinghietta con gancio per appendere le chiavi, in modo che sia semplice e facile recuperarle. Sulla facciata esterna di questa tasca troviamo un’altra zip, che consente l’accesso a un altro vano, sottile ma piuttosto ampio. L’intera parte frontale è divisa dallo scomparto vero e proprio dello zaino, creando un’intercapedine molto capiente, le cui dimensioni sono regolabili tramite cinghiette con clip a sgancio rapido, per riporre velocemente indumenti bagnati, ginocchiere o altri oggetti ingombranti che si vogliono tenere separati dal resto del contenuto dello zaino.

8L1A6984

Sulla sommità del M.U.L.E. è collocata la Media Pocket, una tasca dedicata agli smartphone, spaziosa e rivestita in Pile, per scongiurare graffi agli schermi capacitivi dei moderni telefoni cellulari.

8L1A6981

È possibile appendere esternamente il casco, in modo sicuro e stabile, grazie a due ganci posti sui due lati dello zaino, sui quali si assicurano le cinghiette del casco. Questi ganci hanno una forma a uncino che tiene bene in posizione le cinghiette del casco, ma che di contro rende un tantino macchinosa l’operazione di rimozione del casco dallo zaino.

8L1A6985

Sul fondo esterno dello zaino troviamo una tasca con zip, al cui interno è ripiegata una protezione impermeabile per ricoprire interamente lo zaino in caso di pioggia, per evitare che si bagni, o in caso di fango, per evitare che si sporchi eccessivamente. Sopra la protezione impermeabile è collocata una piccola striscia di materiale riflettente, per essere ben visibili in caso si percorrano strade aperte al traffico, dato che spesso le condizioni di pioggia intensa portano anche una netta riduzione della visibilità. Durante questa estate maledettamente piovosa, abbiamo dovuto approfittare spesso di questa protezione impermeabile e possiamo assicurarne l’efficacia.

8L1A6987

Uno dei punti di forza dello zaino M.U.L.E. è il sistema di ventilazione del pannello dorsale, chiamato appunto NV, da cui deriva la sigla di questo modello. Si tratta di 4 grossi gusci in materiale semirigido che tengono separato lo zaino dalla schiena, consentendo all’aria di circolare ed evitando l’accumulo di calore e conseguente eccessiva sudorazione. Questi gusci sono rivestiti con un’imbottitura morbida e traspirante, la stessa che si trova all’interno degli spallacci. I gusci sono articolati e seguono il movimento della schiena, per garantire comfort e stabilità. Tuttavia i bordi dei gusci non sono particolarmente imbottiti e per chi ha la schiena piuttosto magra potrebbero risultare talvolta fastidiosi, dopo ore di escursione con lo zaino a medio o pieno carico sulle spalle.

8L1A6975

Gli spallacci sono estremamente confortevoli. Sono dotati di un fissaggio superiore basculante, che gli consente di posizionarsi sulle spalle, adattandosi perfettamente alla fisionomia di ciascun rider. Il supporto è riparato da una cuffia in tessuto con imbottitura sul lato a contatto con le spalle, per il massimo comfort.

8L1A6978

La forma stessa degli spallacci è molto anatomica. La lunghezza è ovviamente regolabile e la fettuccia in eccesso è fissata allo spallaccio stesso tramite un velcro. La fascia pettorale è molto comoda e si può regolare in altezza facilmente e velocemente tramite gli Slider Sternum Strap. Troppo minimale invece la fascia addominale, che per quanto risulti comoda, non consente di stabilizzare adeguatamente la parte lombare dello zaino, soprattutto se particolarmente carico, dato che il peso, tra riserva idrica e altri oggetti, si concentra proprio in quell’area. Sulla zona di attacco della fascia addominale, da entrambi i lati, sono disponibili due tasche per riporre velocemente gli oggetti che si vogliono tenere a portata di mano, senza doversi togliere lo zaino.

8L1A6972

La qualità generale è eccellente, i materiali sono ottimi e le rifiniture impeccabili. Nonostante i due piccoli difetti a cui abbiamo accennato, i pregi di questo zaino sono molteplici e ne fanno un prodotto decisamente valido, che ci sentiamo di promuovere a pieni voti.

8L1A6954

Per la sacca idrica vogliamo spendere delle parole a parte, data la bontà del prodotto. Chi utilizza sacche Camelbak conosce molto bene la qualità elevata che offrono, sia a livello di materiali che per quanto riguarda la realizzazione e le numerose features presenti, che facilitano notevolmente sia l’utilizzo che la manutenzione. Per chi ancora non conoscesse il prodotto, andiamo ad approfondirne i dettagli.

La sacca idrica in dotazione con il M.U.L.E. è il modello Antidote, che dispone di ben 3 litri di capacità. La sua forma, a dispetto delle dimensioni generose, resta comunque compatta, grazie alla membrana interna che unisce le due pareti della sacca, evitando che questa “spanci” a pieno carico. In questo modo la sacca Camelbak mantiene sempre una forma piuttosto piatta, distribuendo il suo contenuto in verticale, per un maggiore comfort all’interno dello zaino. La stessa membrana poi, divide lo zaino longitudinalmente in due settori ed evita che durante il riding l’acqua, spostandosi, crei dei contraccolpi all’interno dello zaino.

8L1A6989

Il bocchettone è di dimensioni abbondanti e si apre/chiude in solo 1/4 di giro, garantendo in un gesto semplice e veloce tutta la tenuta stagna che occorre. Alla base del bocchettone vediamo una sorta di spoiler, molto pratico per sostenere la sacca mentre la si riempie. Qui ha sede anche il dispositivo di sicurezza del tappo, che evita che venga perso o che cada in terra quando è svitato dal bocchettone. Lo stesso spoiler funge da sostegno all’interno dello zaino, per mantenere in posizione la sacca e sostenerne il peso. Basta inserirlo nell’apposito supporto dello zaino e la sacca è perfettamente collocata in posizione.

Intorno al bocchettone sono presenti due braccetti richiudibili, che una volta posizionati verso il basso, come nella foto appena sopra, aiutano a tenere la sacca aperta separandone le pareti, per facilitarne l’areazione e quindi l’asciugatura, evitando muffe e cattivi odori o sapori.

Il tubo, in corrispondenza del bocchettone dal quale si beve, è dotato di un pratico rubinetto che scongiura qualsiasi possibilità di uscita d’acqua. Sull’estremità del tubo che si innesta nella sacca invece troviamo un attacco a baionetta brevettato Quick Link, per sganciare velocemente e senza alcuna perdita d’acqua il tubo dalla sacca. Questo consente di estrarre la sacca dallo zaino senza dover rimuovere necessariamente il tubo dallo spallaccio dello zaino. Il sistema di sgancio torna utile anche quando si vuole riporre la sacca ad asciugare.

8L1A6991

Peso verificato dello zaino completo di sacca idrica: 1.067 grammi

Prezzo: €134,90

Disponibile in 5 differenti colorazioni

Camelbak è distribuita in Italia da DSB – Bonandrini