MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | [Test] Corona DropStop e pignone GC42 di Wolf Tooth

[Test] Corona DropStop e pignone GC42 di Wolf Tooth

[Test] Corona DropStop e pignone GC42 di Wolf Tooth

07/05/2014
Whatsapp
07/05/2014

Uno degli argomenti più discussi degli ultimi tempi, dopo la diatriba sui diametri ruota che sembra lentamente placarsi, è certamente quello delle trasmissioni monocorona. Con l’avvento del gruppo SRAM XX1 ed in seguito del X01, fino all’attuale X1, sempre più bikers, dall’XC all’Enduro, passando per Trail e AM, si stanno convertendo al monocorona, nelle sue varie declinazioni. Fortunatamente dopo la presentazione del pregiato XX1, si è ragionato su soluzioni più economiche e alla portata del biker medio. Da qui, prima che la stessa SRAM offrisse il suo gruppo 1×11 in varianti di media e bassa gamma, alcune aziende hanno sviluppato dei prodotti alternativi per trasformare una normale trasmissione 2×10 in una trasmissione 1×10 con una gamma di pignoni più ampia, capace di soddisfare quasi tutti i biker, anche con livelli di allenamento differenti.

wolf tooth drop stop gc42

Una delle prime aziende che si è mossa in questa direzione è l’americana Wolf Tooth Components, che da più di un anno ha messo in commercio diversi modelli di corone con sistema anticaduta Drop Stop, nei vari standard di fissaggio alla pedivella o al relativo spider, per soddisfare la compatibilità con i vari produttori. Queste corone adottano la caratteristica dei denti a spessore alternato per mantenere una presa stabile sulla catena e scongiurare deragliamenti e cadute della catena stessa. Le corone Drop Stop sono prodotte in una gamma che va da 26 a 38 denti, compatibilmente con il sistema di fissaggio. Le corone con girobulloni 104BCD, come quella che ci è stata fornita, coprono un range da 30 a 38 denti. Per il test abbiamo ricevuto una 34 denti.

Alcuni mesi fa Wolf Tooth ha iniziato a produrre anche un pignone da 42 denti in due versioni specifiche, una per Shimano e l’altra per SRAM, così da interfacciarsi al meglio  con le rampe di cambiata del pacco pignoni di ciascun marchio. Nel caso di Shimano il pignone Giant Cog è prodotto anche in versione da 40 denti. Questi pignoni sono compatibili con la maggior parte delle cassette Shimano e SRAM da 11-36 e servono ad ampliare la gamma di rapporti che si ha a disposizione con una trasmissione 1×10, passando quindi a un range di 11-42, quasi lo stesso di un sistema 1×11. Sono disponibili in 4 anodizzazioni: nero, argento, rosso e blu.

IMG_1432 copia

Abbiamo montato la corona su una normale guarnitura SRAM X0 2×10, eliminando ovviamente il deragliatore con comando e cavo, le due corone e il bash. Quest’ultimo volendo si potrebbe conservare per proteggere la corona e la catena da eventuali urti contro ostacoli fissi o contro pietre alzate dalla ruota anteriore. Nel nostro caso abbiamo scelto di utilizzare il paracolpi DHsign Grace SOLO Rock, che abbiamo recentemente testato.

La corona Drop Stop di Wolf Tooth è ben rifinita e si accoppia perfettamente con i supporti della guarnitura, per un montaggio davvero semplice e veloce. Il sistema anticaduta è eccellente, dato che non c’é mai stato alcun problema di fuoriuscita della catena in diversi mesi di intenso utilizzo. Il materiale di costruzione è la lega di alluminio 7075-T651, che rende la corona molto rigida e anche resistente all’usura, nonchè sufficientemente leggera: soli 56 grammi nella versione 34 denti 104 BCD che abbiamo testato.

IMG_1577

Per far si che il sistema anticaduta della corona Drop Stop funzioni, è preferibile utilizzare un cambio con la cosiddetta “frizione”, ossia un sistema di tensionatura del ritorno della gabbia del cambio, che mantenga ben tesa la catena in ogni situazione. Ne sono dotati i cambi SRAM Type2 oppure i cambi Shimano Shadow Plus. Nel nostro caso abbiamo utilizzato uno SRAM X0 Type 2 con gabbia media.

Wolf Tooth inoltre consiglia di sostituire la vite di registro della posizione del cambio rispetto al forcellino, con una più lunga, allo scopo di allontanare la puleggia alta dal pignone da 42 denti, che ovviamente ha un ingombro maggiore rispetto allo standard da 36 denti per il quale il cambio è stato prodotto. Questa vite più lunga dell’originale si rende necessaria solo con alcuni abbinamenti di cambio e telaio, perciò Wolf Tooth non la fornisce di serie, ma può essere acquistata separatamente presso di loro o presso una qualsiasi ferramenta.

IMG_1581 copia

Anche il pignone GC42 è realizzato in lega 7075-T651, a vantaggio di rigidità e resistenza all’usura, con un peso pari a 85 grammi.

L’installazione di questo pignone è relativamente semplice. Va montato in fondo alla cassetta, dopo il pignone da 36 denti, e lo spazio che occupa viene recuperato eliminando dalla cassetta il pignone da 17 denti con relativo spessore. Il resto del pacco pignoni viene inserito normalmente e la cassetta viene serrata sulla ruota libera tramite la normale ghiera di chiusura.

Il salto di ben 6 denti tra il pignone da 36 e il pignone Giant Cog da 42 denti è abbastanza fluido. La decisione di creare una versione del Giant Cog dedicata a Sram e una dedicata a Shimano, è stata presa proprio per rendere il cambio di rapporto che riguarda questo pignone il più funzionale possibile, proprio come succede sulle cassette 1×11 di SRAM, dove infatti il gap è il medesimo.

L’eliminazione del pignone da 17 denti invece determina un gap avvertibile tra il 15 e il 19 denti, che crea qualche difficoltà nella regolazione fine del cambio e risulta talvolta poco pratica durante l’utilizzo, costringendo a cambiare cadenza di pedalata, non potendo adattarla alla scelta del rapporto. La decisione del concorrente OneUp Components di fornire assieme al suo pignone da 42 un pignone in acciaio da 16 denti, con il quale sostituire il 15 e creare così un range di rapporti più uniforme, sembra quindi una scelta azzeccata, che ci auguriamo venga intrapresa anche dai ragazzi di Wolf Tooth Components.

Per montare il pignone GC42 ricordiamo che è possibile che si debba sostituire la catena con una più lunga, tenendo conto anche dell’estensione che subisce durante l’affondamento della sospensione posteriore, nel caso di bici full suspended.

IMG_1573 copia

L’accoppiata del pignone GC42 e della corona Drop Stop di Wolf Tooth Components è un eccellente sistema per la trasformazione in monocorona di un sistema 2×10, con una spesa tutto sommato accessibile, se confrontata con un sistema completo 1×11. La qualità dei componenti è ottima e l’insieme della modifica funziona molto bene, se pur il salto dovuto all’eliminazione del pignone da 17 denti sia perfettibile. Consigliato!

 

Corona Drop Stop 104BCD:  €78,00

Pignone GC42:  €99,00

Vite B 25mm: €1,50

 

I prodotti Wolf Tooth Components sono distribuiti in Italia da RIE Cycles.

 

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
FABRIZIO71
FABRIZIO71

Importatore?

Francesco Mazza
Francesco Mazza

Lo trovi in fondo all’articolo, con tanto di link diretto. 😉

FABRIZIO71
FABRIZIO71

Pardon non lo avevo notato grazie

solotralemontagne
solotralemontagne

Ma con 34 -11 sbaglio o al max si riescono a fare i 35-38 km/h perche non fanno un pignone da 10 e tolgono 11?

Giorgio73
Giorgio73

non fanno un pignone da 10 perchè altrimenti devi cambiare pure la ruota libera con una di diametro minore come per sram, ammetto che leggendo l’articolo mi era venuta voglia di pensarci su al pignone da 42 denti, però quando ho visto il prezzo mi è subito passata la scimmia, capisco che sia una soluzione alternativa e meno costosa rispetto alla sostituzione dell’intero sistema ma 100euri per un pignone mi sembrano un’esagerazione soprattutto visto che tutta una cassetta di pignoni 10V con meno di 60€ te la porti via…

MISTER HYDE
MISTER HYDE

Certo spesa accessibile in quanto si cambiano solo 2 pezzi, ma in proporzione 99,00 €uro per il solo pignone da 42, non mi dite allora che è caro il pacco pignoni Sram XX1 che si trova scontato a circa 260,00 €, o altrettanto X01 che costa ancora qualcosa in meno. 😉 La corona invece costa anche qualcosa in più di una singola XX1.

daniele0511

Più duecento euro di corpetto ruota libera. Più seicento euro di ruote se non sono compatibili. Più tutto il resto.
In effetti, stessa spesa.

MISTER HYDE
MISTER HYDE

Corpetto ruota libera costa ad esempio 70 € per un mozzo Hope e poco più per altri marchi.
Comunque forse mi sono spiegato male ma il mio è un paragone sul costo del singolo pezzo come ricambio, non sulla sostituzione completa. 100 € per un singolo pignone 42 non è poco !

sunrider88
sunrider88

Quoto prezzi eccessivi economicamente abbastanza esosi
Partendo da un 2X9 mi orienterei per passare ad un 2X10 e spenderei meno.

Edivad Inihccozram

Io ho montato sulla mia yt noton 2.0 il pignone da 42 della one up component 100 eurini e con altri 50 la raceface narrow ride da 30 denti con girobulloni da 104, poca spesa tanta resa, da me non ci sono risalite auromatizzate e la pendenza è molta, ma si pedala tutto l’anno. orsù ho convertito una bici da freeride con geometrie enduristiche in un missile che si pedala (ho preso una taglia in più perchè le freeride son corte)

goosegoose74
goosegoose74

Io ce l ho e funziona che e una meraviglia il tutto..

Carissimo
Carissimo

Io purtroppo non ho più l’xx1 ma va beh.. Io monto una corona 32 denti sull anteriore e generalmente pedalo sempre abbastanza bene a finale con un pacco pignoni da 11-36… Ma se montassi una corona da 42 denti come suggerisce l’articolo, davanti posso metterci una singola da 34 denti? O farei più fatica di prima? Non ci ho mai capito niente sulla trasmissione

David Fregoli

32/36=0.89
34/42=0.81
Piu basso è il numero meno fatica fai, quindi miglioreresti abbastanza la situazione (equivarrebbe a un 32/39.5)

Superdino
Superdino

tira più un monocorona che un carro di buoi ………… basta vedere il prezzi del pignone nonostante sia prodotto da diverse aziende sia in Italia che all’estero il prezzo rimane sempre quello

AleCast73VA
AleCast73VA

ma corona da 34t e 42t a quale rapporti equivale?
a un 22-36?

MISTER HYDE
MISTER HYDE

NO, il 34×42 è un rapporto abbastanza duro, corrisponde ad un 22×27 ! Quindi se hai una cassetta con il 36 è vuol dire rinunciare agli ultimi 2 pignoni e anche qualcosina sul 22×28.

AleCast73VA
AleCast73VA

ma posso fare 2×10 tipo doppia 26 o 28/42 e 11/42?

Pitaro
Pitaro

Si, ma ti serve un cambio a gabbia lunga come per tripla!
Ad esempio gli Shimano a gabbia media (tipici delle doppie) hanno una capacità di 35 denti (capacità = (pignone grande – pignone piccolo) + (corona grande – corona piccola) ) che quindi con una doppia 28/42 riescono a gestire massimo una cassetta 11-32 ( (32-11)+(42-28)=35 )
Gli Sram a gabbia media se non ricordo male hanno 39T di capacità ma sei comunque fuori dal range!

andalidorra
andalidorra

22/36=0.61
34/42=0.80

C’è un po di differenza…..

Carissimo
Carissimo

Ci capisco meno di prima.. insomma, per farla breve, si fa più fatica con un 32-36 oppure con un 34-42? Lo scarto di denti tra un 32-36 è di soli 4 mentre nel 34-42 di 8… Dovrei fare meno fatica con il 34-42 giusto?? O sbaglio a fare i conti??!

MISTER HYDE
MISTER HYDE

Non devi guardare la differenza in numero di denti, ma il rapporto.

22 : 36 = 0,61 x circonferenza ruota 26” (2070mm circa) = 1,263 metri

34 : 42 = 0,81 x circonferenza ruota = 1,677 metri quindi è più duro.

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

sì ma lui parlava di 32/36 vs 34/42… il 34/42 è più agile,

MISTER HYDE
MISTER HYDE

Vero, ho confuso 22×36 del post. precedente ;-( … sorry.

Quindi si 32×36 = 0.89 è un po’ più duro.

chiccosacco
chiccosacco

il tutto funziona benissimo ed esteticamente è anche molto gradevole (esistono varianti anodizzate) …
ho modificato sia un gruppo Shimano che uno Sram (in due diverse bici) : non mi piaceva il falso attacco tra pignone da 15 e quello da 19 (in special modo su Shimano Xt) sempre fuori registro del cambio … allora ho provato a reinserire il 17 e togliere l’11 notando che in tutti e due i casi la ghiera riusce a tenere avvittato tutto il gruppo ugualmente per cui ho ottenuto un pacco pignoni 13-42;
utilizzo prevalentemente la bici per percorsi “enduristici” per cui , vero che manca il rapporto duro da rilancio max ma privilegio una maggior fluidità di rapporti ; in discesa si sente ma si sopporta .

esr
esr

ho appena modificato il 38×11-36 con xt in un 32×11-42 con il kit oneup (compreso pignone 16t).
in salita la rapportatura mi piace; é fin che mai agile. In discesa é un po’ corta e mi manca il 38t davanti Il pignone 10t non risolverebbe il problema visto che evito di scendere sotto il 16 a causa di troppi sbattimenti catena. Nei trasferimenti sarebbe utile ma in quel caso non mi interessa fare velocità.

Sono però deluso della precisione di cambiata sui rapporti piccoli, rispetto all xt con la 11-36 c’é un peggioramento notevole.

domanda:
pensate che il deragliatore xtr 11v (e in futuro pure un xt 11v) si potrebbero montare su un 10v con il manettino 10v?

Pitaro
Pitaro

I manettini 10v hanno dieci scatti e più di quelli non fanno. Più probabile è che si possa fare il contrario ovvero comando 11v con cambio 10v… ma lo vedo comunque difficile (soprattutto difficile che funzioni bene).
Comunque XTR esce a settembre e ufficialmente non è ancora previsto l’XT 11v quindi presumo che anche per tutto il 2015 l’11v di Shimano sarà solo XTR

maramouse
maramouse

uso da qualche mese il pignone 42 wolftooth e non posso che parlarne bene, ben fatto e la cambiata è ottima

pcortesi
pcortesi

Non metto in discussione la qualità del tutto, il funzionamento impeccabile etc etc etc, ma vista l’analisi fatta in tech corner dove si evince che il vantaggio maggiore è proprio il pignone da 10, è visto i costi non proprio popolari di due banali componenti, non è meglio valutarli quando si sapranno i prezzi reali dell’X1? Se devo spendere 200€ (mettiamoci anche la catena nuova), per questa soluzione e poco più del doppio per l’x1 completo, beh non avrei dubbi e prenderei il gruppo completo.

pcortesi
pcortesi

Dimenticavo, hai un gruppo che puoi rivendere e magari ci ricavi altri 100/150 €urozzi, e quindi il divario di prezzo si riduce ancora

schiaccio84
schiaccio84

Devi anche prendere la ruota libera compatibile per il pignone da 10 però. Sempre che le ruote che hai te lo permettano.

pcortesi
pcortesi

Certo, ma infoatti ho detto che bisogna aspettare che esca il prezzo “reale”. Rimane il fatto che l’innovazione vera, non è il pignone da 42, ma quello da 10. Ci sarebbero anche altre mille valutazioni, tipo, se hai una guarnitura compatibile, puoi anche non doverla cambiare, ma prendere solo il pignone etc etc etc.

Carissimo
Carissimo

Perchè l’innovazione sarebbe il rapporto da 10? Ok me ne sto per le bici da xc ma per le all mountain ed enduro no! Nessuno metterà mai l’ultimo rapporto in discesa…. almeno io non lo metterei mai… per i trasferimenti in asfalto su falso piano sinceramente non sento tanto la differenza non perchè non ci sia ma perchè io non ho mai avuto necessità

Paulento
Paulento

beh…però se prendi il pignone one up e una corona black spire o race face stai poco sopra i 100 euro…l’accoppiata wolftooth è decisamente più cara…secondo me queste soluzioni sono una buona cosa se hai già una trasmissione 10v e vuoi provare a vedere come ti trovi col monocorona. Non ha senso, imho, comprare ad hoc una trasmissione 10v per passare al monocorona. Sicuramente la soluzione sram è più completa, soprattutto la guarnitura xx1 con la sostituzione “rapida” della corona senza dover smontare la guarnitura stessa.
buona cosa che sram abbia fatto un gruppo “entry level”, anche se prima vorrei vedere quanto effettivamente costerà.

pcortesi
pcortesi

se stai sui 100€ per tutta l’operazione è un conto ( Ricordiamoci sempre che come analizzato su tech corner, la vera estensione di range la da il pignone da 10, non quello da 40 o 42…), ma se devi spendere 200€ (o anche più) e poi cambiando tutto il gruppo con l’X1 (che come detto è “low cost”, ma non una chiavica), ti viene a costare poco di più, beh…..
Comunque ripeto, bisogna aspettare i costi reali…..

Paulento
Paulento

pignone one up mi sembra che sia sui 75 euro, corona raceface o blackspire da 30 sei sui 50 euro….se hai già un gruppo 10v e vuoi provare l’esperimento monocorona è una spesa imho accettabile, perchè se poi per n-mila motivi uno non si trova può tornare alla doppia…o se si trova bene, quando la trasmissione è alla frutta può passare direttamente al gruppo sram…anche io sono curioso di vedere quanto effettivamente costerà questo nuovo gruppo, anche se poi cambierei lo spider della guarnitura per crearmi alternative…giro alpino lungo e con tanto dislivello monto la 28 (o se l’allenamento è scarsino). se faccio gamba e/o giri più corti una 30 o una 32. quello che mi spaventava dei gruppi sram era il costo dei ricambi, se per sfiga urto una roccia e lascio il cambio, 150-180 euro sono un bel po’ di soldi, rispetto ad un cambio 10v che con un 50 euro lo si trova.
io sto girando con pignone wolftooth e corona blackspire su trasmissione xt10v. il 30-11 non ti permette di tirare chissà che, il vantaggio migliore che ho trovato io è la comodità del singolo comando, molto più veloce e immediato cambiare rapporti su percorsi “mangia e bevi” senza dover ravanare con due comandi. quando sarà alla frutta la trasmissione, penserò al gruppo 11v, ammesso di trovare il corpetto per le ruote (altro piccolo “svantaggio”).

Pitaro
Pitaro

Nel tech corner abbiamo visto che il pignone da 10 fa la differenza tra le 11v di Sram e l’11v di Shimano che ha il pacco pignoni con già il 40T!
Se confrontiamo la cassetta XX1 con una 10v tradizionale 11-36 vedi che il 42T ti ampià il range del 16% mentre il 10T “solo” del 10%… e cosa più importante il 42T fa la differenza tra lo spingere e il pedalare, il 10T tra il pedalare ed il frullare!

Cmq son d’accordo che 200€ per un accrocchio siano un pò tantini, visto che con poco più del doppio puoi prendere comandi, cambio e pignoni XTR 11v + corona N-W di Race Face (o altra marca)… in attesa dei prezzi dell’X1, che però nel mio caso vanno sommati a corpetto XD e un mozzo nuovo per le ruote di scorta.

maxsic
maxsic

Ciao, sono [email protected] del mtbbrescia. Ho appena ultimato la modifica come da voi descritta eseguendo alla lettera tutti i passaggi.Premetto che il mio cambio posteriore è uno shimano XT.
Tutto funziona quasi perfettamente. Il problema da me riscontrato è che sotto sforzo tipo nelle leggere salite o nelle partenze rapide, lasciando il cambio sulla coroncina da 11 denti mi salta la catena con un fastidiosissimo rumoraccio. Questo sia con la prima corona e a volte anche con la seconda.
Ho già cambiato x precauzione cavo e guaina del cambio e successivamente anche la catena. Ho poi fatto regolare a ” puntino ” il cambio, ma niente…Adesso mi consigliano di provare a cambiare l’intera cassetta….( altri 80-90 Euro….) e se poi non risolvo ???? Avete x caso qualche suggerimento ????? Grazie [email protected]

schiaccio84
schiaccio84

Hai controllato la distanza tra la corona del deragliatore e il pignone più grande?
Aumentando il diametro dell’ultimo pignone bisogna regolare il deragliatore in modo che stia più basso. Non essendo pensato per una curva così accentuata sarà poi molto distante da quelli più piccoli perdendo magari in precisione nella cambiata ma purtroppo bisogna trovare un compromesso.

Se no la catena potrebbe essere al limite per tenere il pignone da 42 e quando la sospensione scende l’allungamento che ne deriva fa saltare fuori la catena.

Oppure ancora potrebbe essere una flessione laterale eccessiva del pignone più grosso che fa saltare fuori la catena. Essendo così grosso e montato singolo (non a blocchi di 3) potrebbe avere una forte torsione laterale anche dovuta alla linea catena decentrata del monocorona.

Altrimenti non so…. Controlla che non ci siano giochi in tutte le parti.

Carissimo
Carissimo

Ma lavori mica per gli atherton?

mogne
mogne

Superiore il generale lee della nostra leonardi, con questo sistema aumenta il peso della casetta, con il generale diminuisce… Ed è stata lei la prima a proporre mooolto prima degli altri.

cispugliaio
cispugliaio

Il generale lee nuovo funziona, non dico benossimo, ma funziona
il vecchio era una ciofeca, terribile
per qualche grammo in più sulla cassetta, che non conta nulla perchè non cè effetto giroscopico, proprio non val la pena, è sempre più rumoroso e cambia peggio delle cassette col 40 o 42 aggiunti in fondo
io ho adottato una soluzione mista wolftooth 42 e 16 della one up su cassetta sram 1070 e tutto lavora alla perfezione, dico perfezione e non esagero, con xt long cage

Fabrizio58
Fabrizio58

io ho montato il kit per xt della zbike coomponents secondo me la soluzione più valida perchè abbina uno spider in alluminio tre corone in acciaio , non solo più durevoli ma anche sostituibili anche singolarmente quindi più economico nel tempo

esr
esr

non conosco il kit , sembra interessante; link?

Alessandro Risaliti

non capisco tutti i vostri problemi,sono passato da una doppia 24/36 a monocorona 30 e riesco a salire benissimo con il 36 dietro.da quando uso la singola arrivo in cima alle salite più fresco.PS se proprio volete spendere 100 euro compratevi il kit leonardi.

docktormura
docktormura

sai ce da un certo punto di vista TI do ragione:
mi deve arrivare la corona one up component… e sto pedalando un 32/36….
e ho notato che piu corto di cosi in pratica vado piu veloce spingendo

M.G.77
M.G.77

Partendo da una doppia nativa, come nel caso dell’articolo, la catena lavora bene sui pignoni più grandi? Non è che la linea catena è più spostata verso quelli piccoli, provocando usure anomale sui pignoni o sulla catena?

docktormura
docktormura

i prodotti sono ottimi, ma race face……..li mette meno….con i medesimi materiali…ed estetiche miggliori….

AleCast73VA
AleCast73VA

quoto ho sostituito 22/34/44 tutto della raceface su guarnitura sram x7 e abbiamo risparmiato parecchi dindini e va da dio 😉

pitone two
pitone two

A proposito di corpetti ruota libera,vorrei modificare l’XT per poter montare il pignone da 10,ma non so come orientarmi.c’e’ qualcuno che puo’ aiutarmi?

MISTER HYDE
MISTER HYDE

Corpetto XT compatibile con pignone da 10 mi sa che non esisterà mai. Shimano non è certo interessata a favorire la concorrenza, ergo non farà mai un corpetto compatibile SRAM. 😉

lorenzosam
lorenzosam

Anche io mi sto documentando a riguardo per modificare le mie ruote xt e le crosstrail 2010.
Unica soluzione è far rilavorare al tornio il corpetto originale. Ci sono annunci di persone che fanno la modifica ma i prezzi non sono proprio economici….

cispugliaio
cispugliaio

Ma che conti sono questi? Pignoni su cassette, corpetti su corpetti…mah…
Ma vi siete scordati che per l’11V ci vuole oltre il corpetto e la cassetta anche il deragliatore apposito, il manettino ed una catena che costa una fiammata?
Vi rendete conto che se arrivate a fine vita di un pignone di una cassetta sram attrezzata col 40 o 42 con 40 euro comprate tutta una 1030 ed invece per la cassetta X1 minimo ce ve vogliono 180?
Pensate che il pignoncione si consumi tanto quanto un pignone da 15 o 19 o 21?
Con un pignone 40 o 42 in 7075 vi girate almeno due cassette e quattro catene, garantito!
Se volete fare i conti fateli per bene ragazzi!

giancazaza
giancazaza

eh … il monocorona mi intriga
solo che per me per me 30 è troppo, davanti ci va almeno un 28, un rapporto posso sacrificarlo, due no.
resta da verificare se la mia guarnitura è compatibile con corone da 28
riguardo all’11 invece … magari col monocorona lo uso … è ancora nuovo 🙂

pitone two
pitone two

Secondo me la corona anteriore va scelta a seconda dell’allenamento che si ha.Io ho montato una 32 con 11/42 a 10v,in salita il32/42 e’ più duro del 22/36 mentre in pianura/discesa anche asfaltata per i trasferimenti,il 32/11 risulta molto agile.L’ideale sarebbe 30/10-42,bisognerebbe trovare un mozzo posteriore che può ospitare il 10v.

freerider77
freerider77

domanda: ma con questo pignone a 42 denti (così come per quelli di altre marche), che va infilato in fondo alla cassetta, cè uno spessore da metterci per distarziarlo dal 36 o che? oppure sono quelle specie di denti sui braccetti che si vedono bene nella prima foto a fare da distanziale?

Francesco Mazza
Francesco Mazza

Nessuno spessore. La parte centrale del pignone con la sede della ruota libera è più spessa rispetto alla corona del pignone, occupando lo spazio necessario a distanziarsi dal 36.

Paolino79
Paolino79

Utilizzo 1×10 ormai da 2 anni su una mia bike e posso dire che il sistema Leonardi è migliore del solo pignone da 42.
Il pignone singolo ti costringe a togliere il 17, che in una trasmissione già risicata, è una rinuncia non vantaggiosa, il cambio non è omogeneo e il salto si sente. Con i kit dove invece sostituisci i 3 pignoni finali, la cassetta è più ”completa”, ossia i rapporti hanno una certa omogeneità, ovvio nulla a che vedere con l’1×11 che avendo il 10 è più completo, ma cmq ha un costo nettamente superiore rispetto ad una modifica 1×10.
Uso la corona da 30 della Wolf e presi anche la corona da 42, ma dopo qualche uscita ho rimontato il kit leonardi, il 17 è un pignone intermedio che uso molto e con una trasmissione con solo 10 rapporti, è importante.
Ovvio sono considerazione personali e soggettive, ma l’unico vantaggio che posso attribuire al pignone singolo da 42 è che puoi montarlo su qualsiasi cassetta, mentre per il kit leonardi, la compatibilità è limitata ad alcuni modelli.
Cmq sui prodotti wolftooth nulla da dire, costano ma valgono, sono molto resistenti e durano parecchio.
Consiglio a chi si avvicina a questo sistema 1×10 di sostituire la catena con maggior frequenza, si sollecita parecchio e l’usura inficia anche sul consumo dei pignoni e della corona.

alebasi
alebasi

Qualcuno a provato etherteen ? me li hanno proposti (42 dietro e 30 davanti spiderless) ad un ottimo prezzo. secondo voi meglio wolfthoot ?
grazie in anticipo
ciao

Rayearth
Rayearth

Ordinata la 40T+16T settimana scorsa. Spero di provarla presto 😉