[Test] Corona DropStop e pignone GC42 di Wolf Tooth

[Test] Corona DropStop e pignone GC42 di Wolf Tooth

Francesco Mazza, 07/05/2014
Whatsapp
Francesco Mazza, 07/05/2014

Uno degli argomenti più discussi degli ultimi tempi, dopo la diatriba sui diametri ruota che sembra lentamente placarsi, è certamente quello delle trasmissioni monocorona. Con l’avvento del gruppo SRAM XX1 ed in seguito del X01, fino all’attuale X1, sempre più bikers, dall’XC all’Enduro, passando per Trail e AM, si stanno convertendo al monocorona, nelle sue varie declinazioni. Fortunatamente dopo la presentazione del pregiato XX1, si è ragionato su soluzioni più economiche e alla portata del biker medio. Da qui, prima che la stessa SRAM offrisse il suo gruppo 1×11 in varianti di media e bassa gamma, alcune aziende hanno sviluppato dei prodotti alternativi per trasformare una normale trasmissione 2×10 in una trasmissione 1×10 con una gamma di pignoni più ampia, capace di soddisfare quasi tutti i biker, anche con livelli di allenamento differenti.

wolf tooth drop stop gc42

Una delle prime aziende che si è mossa in questa direzione è l’americana Wolf Tooth Components, che da più di un anno ha messo in commercio diversi modelli di corone con sistema anticaduta Drop Stop, nei vari standard di fissaggio alla pedivella o al relativo spider, per soddisfare la compatibilità con i vari produttori. Queste corone adottano la caratteristica dei denti a spessore alternato per mantenere una presa stabile sulla catena e scongiurare deragliamenti e cadute della catena stessa. Le corone Drop Stop sono prodotte in una gamma che va da 26 a 38 denti, compatibilmente con il sistema di fissaggio. Le corone con girobulloni 104BCD, come quella che ci è stata fornita, coprono un range da 30 a 38 denti. Per il test abbiamo ricevuto una 34 denti.

Alcuni mesi fa Wolf Tooth ha iniziato a produrre anche un pignone da 42 denti in due versioni specifiche, una per Shimano e l’altra per SRAM, così da interfacciarsi al meglio  con le rampe di cambiata del pacco pignoni di ciascun marchio. Nel caso di Shimano il pignone Giant Cog è prodotto anche in versione da 40 denti. Questi pignoni sono compatibili con la maggior parte delle cassette Shimano e SRAM da 11-36 e servono ad ampliare la gamma di rapporti che si ha a disposizione con una trasmissione 1×10, passando quindi a un range di 11-42, quasi lo stesso di un sistema 1×11. Sono disponibili in 4 anodizzazioni: nero, argento, rosso e blu.

IMG_1432 copia

Abbiamo montato la corona su una normale guarnitura SRAM X0 2×10, eliminando ovviamente il deragliatore con comando e cavo, le due corone e il bash. Quest’ultimo volendo si potrebbe conservare per proteggere la corona e la catena da eventuali urti contro ostacoli fissi o contro pietre alzate dalla ruota anteriore. Nel nostro caso abbiamo scelto di utilizzare il paracolpi DHsign Grace SOLO Rock, che abbiamo recentemente testato.

La corona Drop Stop di Wolf Tooth è ben rifinita e si accoppia perfettamente con i supporti della guarnitura, per un montaggio davvero semplice e veloce. Il sistema anticaduta è eccellente, dato che non c’é mai stato alcun problema di fuoriuscita della catena in diversi mesi di intenso utilizzo. Il materiale di costruzione è la lega di alluminio 7075-T651, che rende la corona molto rigida e anche resistente all’usura, nonchè sufficientemente leggera: soli 56 grammi nella versione 34 denti 104 BCD che abbiamo testato.

IMG_1577

Per far si che il sistema anticaduta della corona Drop Stop funzioni, è preferibile utilizzare un cambio con la cosiddetta “frizione”, ossia un sistema di tensionatura del ritorno della gabbia del cambio, che mantenga ben tesa la catena in ogni situazione. Ne sono dotati i cambi SRAM Type2 oppure i cambi Shimano Shadow Plus. Nel nostro caso abbiamo utilizzato uno SRAM X0 Type 2 con gabbia media.

Wolf Tooth inoltre consiglia di sostituire la vite di registro della posizione del cambio rispetto al forcellino, con una più lunga, allo scopo di allontanare la puleggia alta dal pignone da 42 denti, che ovviamente ha un ingombro maggiore rispetto allo standard da 36 denti per il quale il cambio è stato prodotto. Questa vite più lunga dell’originale si rende necessaria solo con alcuni abbinamenti di cambio e telaio, perciò Wolf Tooth non la fornisce di serie, ma può essere acquistata separatamente presso di loro o presso una qualsiasi ferramenta.

IMG_1581 copia

Anche il pignone GC42 è realizzato in lega 7075-T651, a vantaggio di rigidità e resistenza all’usura, con un peso pari a 85 grammi.

L’installazione di questo pignone è relativamente semplice. Va montato in fondo alla cassetta, dopo il pignone da 36 denti, e lo spazio che occupa viene recuperato eliminando dalla cassetta il pignone da 17 denti con relativo spessore. Il resto del pacco pignoni viene inserito normalmente e la cassetta viene serrata sulla ruota libera tramite la normale ghiera di chiusura.

Il salto di ben 6 denti tra il pignone da 36 e il pignone Giant Cog da 42 denti è abbastanza fluido. La decisione di creare una versione del Giant Cog dedicata a Sram e una dedicata a Shimano, è stata presa proprio per rendere il cambio di rapporto che riguarda questo pignone il più funzionale possibile, proprio come succede sulle cassette 1×11 di SRAM, dove infatti il gap è il medesimo.

L’eliminazione del pignone da 17 denti invece determina un gap avvertibile tra il 15 e il 19 denti, che crea qualche difficoltà nella regolazione fine del cambio e risulta talvolta poco pratica durante l’utilizzo, costringendo a cambiare cadenza di pedalata, non potendo adattarla alla scelta del rapporto. La decisione del concorrente OneUp Components di fornire assieme al suo pignone da 42 un pignone in acciaio da 16 denti, con il quale sostituire il 15 e creare così un range di rapporti più uniforme, sembra quindi una scelta azzeccata, che ci auguriamo venga intrapresa anche dai ragazzi di Wolf Tooth Components.

Per montare il pignone GC42 ricordiamo che è possibile che si debba sostituire la catena con una più lunga, tenendo conto anche dell’estensione che subisce durante l’affondamento della sospensione posteriore, nel caso di bici full suspended.

IMG_1573 copia

L’accoppiata del pignone GC42 e della corona Drop Stop di Wolf Tooth Components è un eccellente sistema per la trasformazione in monocorona di un sistema 2×10, con una spesa tutto sommato accessibile, se confrontata con un sistema completo 1×11. La qualità dei componenti è ottima e l’insieme della modifica funziona molto bene, se pur il salto dovuto all’eliminazione del pignone da 17 denti sia perfettibile. Consigliato!

 

Corona Drop Stop 104BCD:  €78,00

Pignone GC42:  €99,00

Vite B 25mm: €1,50

 

I prodotti Wolf Tooth Components sono distribuiti in Italia da RIE Cycles.