MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | [Test] Gomme Michelin Wild Race’R Enduro

[Test] Gomme Michelin Wild Race’R Enduro

[Test] Gomme Michelin Wild Race’R Enduro

14/09/2016
Whatsapp
14/09/2016

[ad3]

Fino a qualche anno fa Michelin non era il più popolare dei marchi di gomme per MTB. Più di recente però ha cominciato a produrre diversi copertoni veramente competitivi, facendo parlare di sé.

Grazie alla continua collaborazione con uno dei più forti biker Enduro, vale a dire Jerome Clementz, Michelin ha sviluppato e presentato il Wild Race’r Enduro. Per vedere come va, noi lo abbiamo messo alla prova sui sentieri di Punta Ala.

IMG_8840

Caratteristiche

  • GUM-X Series:la mescola di ultima generazione sviluppata per la linea  Wild Advanced Mountain Bike.
  • Reinforced Technology: migliora la resistenza della carcassa sulle spalle e riduce il rischio di pizzicature.
  • I cerchietti flessibili sviluppati da Michelin sono fatti di fibra di aramide, usata anche per giubbotti antiproiettile. È una fibra leggera e ad alta resistenza a trazione che permette di ridurre il peso del copertone di 40-70g.
  • Prezzo: 59,95
  • Peso rilevato: 980 grammi
  • Formati.
Colore larghezza (“) Diametro (“) cerchietto peso(g) TPI Pressioni (bar) Pressioni (psi) camere rinforzato Tubeless ready mescola
Nero 2.35 27.5 pieghevole 950 33 1.8/4 / B4 X X  Gum-X
Nero

2.35 29 pieghevole 1020 33 1.5/4 / A4 X X  Gum-X
Nero

2.35 26 pieghevole 830 33 1.5/4 / C4 X X
tyre2

Il fondo per cui è stata pensata, i tasselli laterali per la tenuta in curva e la spalla robusta.

Prova sul campo

L’ambito di utilizzo delle Wild Race’r Enduro è già chiaro dal nome. Ai rider enduro serve una gomma che scorra bene sui fondi compatti ma tenga bene in curva e in frenata. Inoltre, la natura imprevedibile delle gare enduro richiede una gomma che sia anche polivalente e si comporti bene su una gran varietà di fondi diversi. Noi abbiamo provato la versione 27.5″, tenendola a circa 2 bar, per un rider da 90 kg circa, montandola al posteriore.

IMG_8842

I 2.35″ di queste gomme sono piuttosto larghi rispetto ad altri copertoni con la stessa larghezza nominale. Montare la gomma sui nostri cerchi SRAM non é stato facilissimo, perché i cerchietti non sono molto elastici, su dei DT Swiss non abbiamo invece avuto molto problemi. Ad ogni modo si sigillano bene e siamo riusciti a gonfiarle velocemente con una pompa a mano.

tyres

Messa sul sentiero a buona velocità, la gomma dà un buon comfort e buona scorrevolezza. I tasselli centrali bassi, chiaramente pensati per i fondi compatti, danno alla gomma un feeling più vivace rispetto alla cugina più aggressiva Wild Grip’r. Ciò si nota particolarmente in salita e nei tratti pedalati, dove questo copertone scorre meglio di tutti gli altri Michelin con destinazione d’uso simile.

Il vantaggio maggiore si sente però in curva. I tasselli laterali più grandi tengono bene e grazie alla forma squadrata il comportamento del copertone in piega è ben prevedibile. Se, sotto la superficie, il fondo è più soffice, mordono bene la superficie dura sottostante. Non abbiamo avuto difficoltà a spingere tanto in curva o nelle contropendenze senza perdere velocità.

Quando il sentiero è coperto di rocce, si fanno apprezzare le spalle robuste. In alcune occasioni abbiamo sentito il cerchio urtare, ma non abbiamo mai forato nè stallonato. Inoltre la gomma non sbanda come fanno altre con spalle più sottili e leggere.

IMG_6156

In frenata la Wild Race’r Enduro ci è sembrata una delle migliori gomme in assoluto, almeno su fondo compatto. Grazie alla superficie di contatto extra data dai molti tasselli centrali più piccoli, la stabilità in frenata è migliore che su una gomma standard in queste condizioni.  La morbida mescola Gum-X dà tutto il grip necessario, soprattutto su rocce o radici.

La durata e la qualità generale sono di tutto rispetto. Nei 2 mesi di durata del test non ci siamo certo contenuti, eppure la mescola ha retto molto bene. Non abbiamo notato alcun tassello strappato né danni di rilievo al copertone. Il peso è buono, considerata la resistenza di questo copertone agli abusi.

IMG_8845

Conclusioni

La Wild Race’r Enduro è orientata chiaramente ai fondi compatti e veloci, pensata per le gare e per chi gira principalmente sull’asciutto.  Abbiamo molto apprezzato il compromesso tra velocità/scorrevolezza e tenuta in curva. Non è facile trovare copertoni che si comportano bene sotto entrambi gli aspetti, qui Michelin ha fatto un lavoro eccellente. Assieme al Wild Rock’r all’anteriore, é la combinazione che stavamo cercando da tempo.

Michelin
Test Center Punta Ala

[ad45]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Sfaticato
Sfaticato

Le 26 che mescola hanno?
Non si meritavano anche loro una Gum-X?

A essere sincero già il fatto di vederle mi ha stupito …

Claudiop77
Claudiop77

La mia modesta opinione sono dei wild grip con i tasselli più bassi … io mi prendo i wild grip soffro di più per un mesetto (perchè meno scorrevole) e poi ho all’incirca la stessa gomma risultato la pago 20€ in meno e mi dura 1 mese in più.
Non voglio con questo screditare il lavoro della redazione.
Le wild grip andvanced riforced gum-x è il mio posteriore ne ho già finite 3 senza nemmeno una pizzicatura …
CIao a Tutti

Confr
Confr

Uso felicemente solo gomme Michelin da 3 anni………
Grip’r per fondi “normali” e Rock’r2 per fondi nazi…….
Non torno più indietro neanche morto…….gomme della madonna……
Durano più dei modelli top che ho provato sia di Maxxis che di Schwalbe……
Si fa davvero fatica a pizzicarle o a farle stallonare durante una discesa (cosa che mi capitava più di frequente con i 2 marchi sopra citati)…..
Buona scorrevolezza (non eccelsa ma non si può avere tutto dalla vita)…..
Tenuta in curva e stabilità in frenata eccezionali…….
Unico neo: si fa una gran fatica a montarle…….

markxxx79
markxxx79

…stò utilizzando la coppia Michelin wild rock r2 magi x all’anteriore e appunto il wild race’r enduro rear gum x al posteriore , condivido molte delle vostre senzazioni . innanzi tutto le stò apprezzando per la robustezza generale della gomma , mai avuto un problema o forato , e la spalla è bella sostenuta dando in curva una bella senzazione di una spalla forte che ti sotiene anche se spinta al limite . molto veloce e scorrevole , ma in curva appunto sà mordere , e se si è amanti della derapata , la gomma scoda facilmente ma sempre in maniera molto controllata e prevedibile , con un gran feeling e divertimento per chi guida e ama queste cose . domenica in park ho avuto l’occasione di provarle anche su terreno bagnato dato che a metà giornata è sceso un diluvio su un terreno già morbido . si sono difese bene , nel senso che ho avuto chiaramente problemi in trazione nei rilanci , e nelle frenate forti sul dritto , dove viste le condizioni non sono certo l’ideale . ma in curva nonostante il fondo , i tasselli laterali mordono bene e tengono bene anche su rocce bagnate , sono sceso a buon ritmo nonostante le condizioni e sempre con una sensazione di sicurezza . io le promuovo a pieni voti , Michelin secondo mè stà facendo ottimi prodotti , anche il rock’r2 all’anteriore è stata una piacevole sorpresa ( unica altra gomma di qualità simile per mè è… Read more »

karakoram82
karakoram82

stessa identica combinazione anche per me in formato 29″… 🙂
Per ora testate solo su terreno secco e rocce “pesanti” e debbo dire che molto soddisfatto dall’accoppiata (la wild rock 2 davanti da la sensazione di essere indistruttibile, e una un feeling di sicurezza eccezionale), attendo le prime pioggie per verificare l’accoppiata sul bagnato/viscido. Unica cosa in cui non mi rispecchio nell’articolo è la pressione di gonfiaggio che personalmente tengo ad 1,6/1,7 perché oltre in salita sul tecnico rimbalzo troppo e perdo aderenza il posteriore, ma peso anche 15kg in meno del tester… 😉

Riki174
Riki174

Non c’entra una mazza ma mi unisco al coro di estimatori Michelin dopo aver avuto il Wild Mud l’inverno scorso. Gomma che mantiene tutte le promesse, ed in 2 parole, oltre ad essere bella robusta, è veramente in grado di permetterti di avere un po’ di controllo nelle situazioni di fango colloso.
Ottima anche l’autopulizia che evita di fermarsi per fango accumulato ovunque bloccando le ruote.

Marco Toniolo

Michelin è la prova che per fare buone gomme non bisogna limare sul peso. Con buona pace dei Plus e delle cartaveline del XC con cui poi ci si giocano le olimpiadi

rimirkus1975
rimirkus1975

In effetti ste Michelin vanno veramente bene, ma pesano un pò di più specie nella versione rinforzata; tempo fa montavo una Schwable Hans Dampf 29×2,40 distrutta in uno sfortunato passaggio in park e per continuare la giornata ho acquistato in loco il primo copertone da 29 con sezione simile , mi è stato dato un wild rock r2 29×2,35 , pesa circa 190 g in più , ma dà tutta un’altra sensazione di robustezza.
Purtroppo sono riuscito a tagliare anche quello in un’altro atterraggio sfigato , ma contento che perlomeno mi abbia salvato il cerchione (in carbonio!), l’ho sostituito con un’alto uguale , unica pecca forse la scorrevolezza ed il poco smaltimento in condizioni di fango, vedremo questo nuovo enduro come si comporterà, la premesse sono ottime.

marcolodolo
marcolodolo

Ho utilizzato delle Wild Race’r reinforced ma avevano una tassellatura centrale diversa da queste anche se con caratteristiche simili.
Molto performanti ma con durata breve.

kiko5
kiko5

Provato la versione 29” su specialized enduro. In 1000 km mai forato, tagliato, stallonato. Ottima struttura anche se forse esagerata per il mio peso, 68 nudo. I tasselli laterali dopo un 3-400 km hanno iniziato a tagliarsi alla base, ho imputato questo al fatto di essere abbastanza radi quindi il singolo tassello a volte si trova a dover sostenere molto peso. L’ho portata fino a 1000 km ma alla fine in pratica era liscia e il posteriore andava un po’ dove voleva. Cmq ottima fino ai 3-400 km.
La rock’2 advanced in magi-x all’anteriore, peso a parte, la trovo veramente performante e duratura, ha 1200 km e ancora tiene bene. Anche qui mai un problema circa tagli, forature e stallonamenti . I tasselli, se pur segnati, sono ancora tutti al loro posto e mantengono una morbidezza accettabile. Gran pneumatico.

cheyax
cheyax

A me piacciono ma ho un po’ di paura di rovinarli presto perché mi capita di fare anche 300km in una settimana circa quindi tempo 10 giorni e mi ritrovo con una gomma che non tiene più

markxxx79
markxxx79

Se la si usa per ciò per cui è pensata , ovvero enduro , dura …

maramouse
maramouse

Ottima gomma posteriore, l’ho usata questa estate e la ricomprerò per la prossima stagione calda, ho rilevato difficoltà di montaggio e smontaggio su cerchio sram roam e un rapido consumo del battistrada (rispetto a maxxis) facendo sempre trasferimenti in salita su asfalto, ma è una delle migliori gomme posteriori che ho usato.

Lorenzo Lugano
Lorenzo Lugano

Sono passato ad usare le Michelin Reinforced perche’ tagliavo di frequente le Exo(io sono scarso) nonostante le tenessi a pressioni da 2,8 che per i miei 90 kg biotto sono una bella pressione.Ho montato la Rear Enduro e non ho piu’ avuto nessun problema gonfiandola a 2,3/2.4 bar.Apprezzo anche l’ottima tenuta in curva e la buona frenata.Come diceva @Maramouse pero’ la mescola forse e’ un po’ troppo morbida e se ti fai dei trasferimenti su asfalto rovente si consuma in fretta.Ho gia’ la Wild Grip da montare per l’autunno che mi dara’ sicuramente un mare di soddisfazioni.Complimenti alla Michelin sta’ facendo delle grandi gomme.Ma qualcuno sa se e quando usciranno dei nuovi modelli?Avevo visto qui su MTB MAG una Endurona ,non ricordo quale,che montava dei prototipi.

BrinKu
BrinKu

Acquistai questa gomma ad inizio stagione,montata in un attimo la prima uscita mi ha fatto penare perchè ho dovuto modificare leggermente lo stile di guida ma una volta prese le misure è stato amore,ottime in tutti i frangenti non mi hanno deluso mai.La pecca che ho riscontrato è stata la durata,Ok che il fondo dei sentieri sardi non è tenero ma 12 test su ps e una gara completa le hanno letteralmente distrutte.

francifranci28
francifranci28

Monto rock’r 2 magica x all anteriore e mai un problema. Sono sceso a 1,2 bar, come con la minio dhf UST da 2,5 super taky, sinceramente è quello il paragone da fare. Per me le gomme devono essere serie e robuste, perdere divertimento per me, oppure una gara per altri, a causa di tagli, pizzicati re, stallonamenti, nel 2016, è da polli. Non che con una gomma da dh non succeda, ma limita di grosso i problemi. Come dicevo se paragonata a quella maxxiss allora il peso è minore di circa 200 gr, però è tubeless reach e non UST.
Comunque Michelin ha sempre fatto delle buone gomme, ricordo le vecchie DH 16 ad esempio, l’unico neo era che le mescola invecchiavano presto e si indurivano, con questa al momento dopo 4 mesi non mi è ancora capitato di avvertire tale cambiamento.
Comunque io sono del partito che visto che mi devo divertire in discesa, 500 gr in più su due ruote non mi cambiano la vita, anzi se dimagrissi di qualche kg ne guadagnerei in salute, velocità, agilità, lucidità e divertimento, poi arrivano le gomme.

karakoram82
karakoram82

ti straquoto….! 🙂 Perfettamente d’accordo con te su tutta la linea… ma 1,2 all’anteriore?!?! Ammazza sei sceso di brutto di pressione… io non ho il ‘core’ di scendere così tanto, ma forse non è un po’ troppo per il rischio di stallonamento???

francifranci28
francifranci28

Dipende tanto dal tipo di terreno. A La Thuille no, ma tipo alle Rive Rosse o Pogno ho osato. A Finale ligure tipo sul Crestino vado normalmente a 1,4-1,5 e devo dire che qualche lacrima di l’attrice la vedo a fine discesa, soprattutto sui due tratti rocciosi vs la fine, sento che avrei bisogno di più sostegno per non stoccare il cerchio. Ma uso una 26 è praticamente adesso i cerchi me li regalano i compagni di uscita perché hanno tutti le 27,5. E allora provare per credere. Comunque bozzato davanti con una stoccata su quelle scoli e fatte di sasso rettangolare tipo tavola che si trovano sui sentieri alpini per canalizzare l’acqua di irrigazione, mentre dietro normalmente con lo stesso copertone Rock’r 2 resto a 2 spaccati. Ho bozzato un fulcrum rendendolo ovale, 4 raggi rotti, praticamente da buttare nella rumenta, ma da quando ho i DT Svisseri mai un problema, una bozza o cavolate del genere.

francifranci28
francifranci28

Scusate gli errori ma il correttore automatico è come un terrorista… Sempre in agguato.

karakoram82
karakoram82

Minchia com’é “stiloso” il tuo correttore… 🙂

Marco Toniolo

@CLD @maramouse
Ma a che velocità salite su asfalto per consumare le gomme?

Lorenzo Lugano
Lorenzo Lugano

Marco “a so vecc” quindi salgo alla velocita’ del rebound Pike chiuso.

emiz
emiz

Michelin sta sicuramente investendo di più rispetto al passato nel settore Mtb, ed in effetti si vedono molto di più nelle gare ed anche tra i biker amatoriali non direttamente sponsorizzati, segno che evidentemente funzionano. A livello personale il wild race’r non mi è mai piaciuto come battistrada, nemmeno al posteriore, per via dei tasselli troppo piccoli e bassi. Questa versione Enduro è diversa sia nella mescola che nella zigrinatura di spalla, magari ciò compensa in parte.
Il peso, superiore sia a Maxxis HR2 o DHF Exo che Schwalbe Magic Mary, è giustificato da una carcassa più resistente? Da confrontare al DD o Supergravity?

ossarotte77
ossarotte77

uso michelin al posteriore da quasi 2 anni e devo dire cho ho risolto o quasi i problemi di pizzicature e forature. le gomme più robuste che ho trovato fino ad ora. unico neo la durata non esagerata su tutti i modelli ma sul wild race ‘r enduro veramente troppo bassa: montata a metà luglio e tolta a fine agosto! ottima gomma sui terreni compatti ma sullo smosso state pronti a frenare mooooooolto in anticipo!

paxtic75
paxtic75

ho avuto wild grip all’ ant.,concordo con riki174 per l’ autopulizia in caso di fango lavorano molto bene espellendolo…però all’ ant.non m’ ha dato parecchie emozioni in caso d’ asciutto,la proverò al posteriore per questo autunno x la scorrevolezza come si comporta,di questa enduro mi piacerebbe se facessero una versione 2/25 x montarla sulla mia front…dal disegno mi ricordano parecchio le grand controll di specy che ho sulla mia camber che mi ci trovo da 10.

Riki174
Riki174

FYI io ho commentato il Wild Mud, gomma specificissima per fango…che poi e’ un cingolato duro da spingere e godersi in qualunque altro terreno ovviamente…ma era quello che mi serviva e si e’ dimostrata ottima nel suo habitat naturale 🙂