[Test] Nuovo reggisella telescopico Fox Transfer

[Test] Nuovo reggisella telescopico Fox Transfer

07/06/2016
Whatsapp
07/06/2016

[ad3]

Fox presenta oggi il suo nuovo reggisella telescopico Transfer. MTB MAG ne ha ricevuto un esemplare da testare circa un mese fa, dunque insieme ai dettagli del prodotto, più sotto troverete anche una prova sul campo.

Le caratteristiche

  • Funzionamento idraulico, attivato da cavo in acciaio.
  • Regolazione “infinity”, cioè il reggisella può essere alzato/abbassato in qualsivoglia escursione.
  • Tre escursioni: 100mm, 125mm e 150mm.
  • Due diametri: 30.9mm e 31.6mm.
  • Due comandi remoti: sotto il manubrio (per trasmissioni monocorona), o a fianco della manopola (per trasmissioni 2x e 3x).
  • Versione con passaggio interno del cavo, e versione con passaggio esterno.
  • Velocità di estensione regolabile dal comando remoto.
  • Due rivestimenti: Kashima per la versione Factory, nero anodizzato per la versione Performance.
  • Peso rilevato da noi per la versione Factory da 30.9mm e 125mm di escursione: 530 grammi, senza cavo e comando remoto.
remoti

In alto il comando remoto per 2x e 3x, sotto quello per monocorona.

Prezzi

FACTORY Transfer: € 436
PERFORMANCE Transfer: € 367
Leva: € 91

Idraulica

Screen Shot 2016-06-01 at 14.48.08

Tutta l’idraulica è situata nella parte alta del reggisella, per mantenere le dimensioni del sistema il più grandi possibile. In questo modo le pressioni di esercizio sono minori, garantendo una migliore durabilità nel tempo e una minor forza di attuazione alla leva.

Screen Shot 2016-06-01 at 14.51.28

Il tutto gira intorno alla cosiddetta Spool Valve, che blocca/sblocca il flusso dell’olio per regolare il movimento del reggisella.

Screen Shot 2016-06-01 at 14.56.18

Se la pressione fra la parte alta e quella bassa del reggisella è molto diversa, entra in gioco la Relief Valve, che lascia passare piccole quantità d’olio attraverso un piccolo varco per ribilanciare il sistema.

Montaggio

F75R8123

Il montaggio è molto semplice ed intuitivo, anche senza istruzioni. Un’estremità del cavo d’acciaio va inserita nel meccanismo sottostante il reggisella telescopico, mentre l’altra viene fatta passare nel comando remoto, di cui abbiamo apprezzato la precisa lavorazione CNC, come si può vedere dalle foto. Una volta tagliato il cavo alla lunghezza necessaria, la parte tagliata viene nascosta nella cavità posta nella parte sottostante la leva, che nella foto qui sotto è quella per il monocorona.

F75R8127

La velocità di estensione del reggisella può venire regolata tramite la tensionatura del cavo. Sul remoto 1x la “vite” si trova subito a ridosso del comando, invece sul remoto 2x è posta fra guaina e remoto stesso, come potete vedere nella foto qui sotto. La velocità più alta è quella che, alla fine, abbiamo trovato essere ideale.

La testa del reggisella presenta due viti per stringere il morsetto in cui far passare il carrello. Da notare che lo stelo e la testa sono un pezzo unico.

1600

Sul campo

Il reggisella telescopico è uno fra i componenti più difficili da progettare, nel senso che, alla prova pratica, sono rari quelli che funzionano bene e soprattutto a lungo. Se 3/4 settimane di test non dicono molto sull’effettiva durabilità del Fox Transfer, vi possiamo presentare però una prova che ha visto per lo più condizioni di bagnato / fango, esattamente quelle che mettono in crisi questi prodotti per l’infiltrarsi di sporco ed acqua nel meccanismo.

F75R8107

Da fermi già si nota come il Transfer sia facile da attivare indipendentemente da dove si ponga il peso (in questo caso la mano che spinge in giù la sella): sia in punta di sella che sulla sua parte posteriore, il reggisella si comprime senza problemi. Si deve comunque esercitare una discreta pressione che però, quando si pedala, non si nota perché è data dal peso del rider. Il funzionamento è molto fluido, ed abbiamo particolarmente apprezzato il sonoro “clack” che si sente quando la sella arriva nella posizione più bassa o più alta. Questo é di aiuto soprattutto per sapere che ci si trova nella posizione di pedalata ideale, cioè che il reggisella si é riesteso del tutto.

Il remoto 1x, quello sotto il manubrio, ha un ottimo effetto leva, e richiede molta poca forza da parte del pollice. La “strada” che deve fare non è delle più corte, diciamo appena più lunga di un manettino del cambio, prima che il reggisella cominci a muoversi. La posizione è quella a cui ogni biker è abituato per via della cambiata, quindi molto naturale.
Il remoto 2x richiede invece più forza, e la sua posizione non é così immediata come l’1x. Inoltre la prolunga per la regolazione della velocità è esposta e va a passare proprio sopra la vite che stringe il collarino al manubrio, rendendo macchinosa l’operazione di allentare/stringere la vite esagonale, anche perché la distanza fra le due è poca.

F75R8115

Ad oggi il gioco laterale del Trasfer è minimo, ma presente. Non è eliminabile completamente, e nella pratica non dà alcun fastidio.

Conclusioni

Ci sentiamo di dire che Fox ha fatto centro con il Transfer. Questo reggisella telescopico funziona bene, è facile da montare ed é dotato di un comando remoto, quello per il monocorona, con un ottimo rapporto di leva e molto intuitivo nell’uso. La velocità massima di estensione è quella giusta per la maggior parte dei biker, semplice comunque poterla diminuire direttamente dal manubrio. Il comando remoto 2x e 3x è più duro e più esposto agli urti, in particolare l’appendice per la regolazione della velocità. Dopo circa un mese di prova funziona ancora come nuovo ed il gioco laterale è minimo. Sul lungo periodo vi sapremo dire qualcosa più in là nel tempo.

Ridefox.com

[ad12]