MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | [Test] Shimano XT 2015: i freni

[Test] Shimano XT 2015: i freni

[Test] Shimano XT 2015: i freni

18/11/2015
Whatsapp
18/11/2015

[ad3]

NB: Sappiamo del problema diffuso del cambio del punto di frenata, che però non si è manifestato nel set di freni in test. Tenete dunque in considerazione le esperienze di chi ha commentato qui sotto. Purtroppo questo test ha una validità relativa, perché nella realtà il numero dei freni con questo problema pare essere elevato.

Dopo l’articolo sulla trasmissione, eccoci ad un’altro componente del gruppo Shimano XT 2015: i freni M8000, completamente rivisti, sia nel loro aspetto che nella loro performance.

F75R6621

Innanzitutto è stato cambiato il cilindro/serbatoio dell’olio: le sue dimensioni sono minori del precedente, dando la possibilità di ridurre anche il peso. La distanza della leva dal manubrio può venire regolata a mano, senza attrezzi, dal classico pomello esterno.

4

L’attacco manubrio è più sottile e meno ingombrante del predecessore (a destra nella foto qui sopra), e permette di attaccare il comando del deragliatore in maniera molto semplice: questo viene inserito sotto l’attacco e stretto insieme al freno. Se siete abituati a tenere le leve del freno piuttosto lasche, per evitarle di romperle in caso di caduta, questo sistema non vi permetterà di farlo, perchè é necessaria una pressione piuttosto forte per tenere in sede la combinazione freno/manettino. In compenso il manubrio è molto pulito e, anche se si decide di montare una trasmissione di un altro marchio o il comando remoto di un reggisella telescopico, c’è più spazio rispetto al passato.

Il collarino, una volta svitata la vite, si apre solo in parte, non permettendo di far cadere dal manubrio la leva. Niente di nuovo, nuova però è l’apertura maggiorata in cui inserire una piccola brugola per attivare il meccanismo che apre del tutto il collarino. I meccanici rigraziano.

F75R6630

La pinza è in alluminio con viteria in acciaio. I dischi usati nel test provengono da un impianto della scorsa stagione.

F75R6640

Prima del montaggio sulla bici ho dovuto mettere l’olio nel sistema, perchè i freni erano smontati. L’operazione è molto semplice ed identica al passato. Da allora non ho dovuto fare nessuno spurgo: il punto di frenata è rimasto costante nel tempo e non sono entrate bolle d’aria nell’impianto. Le pastiglie usate sono metalliche. L’altra opzione è quella delle pastiglie in resina. I dischi del test sono un 180mm all’anteriore e un 160mm al posteriore, su una bici da trail (la solita Santa Cruz 5010 che usiamo nei test).

Sul campo

I freni XT sono da tempo il nostro punto di riferimento, quando testiamo prodotti della concorrenza. Non solo per il loro ottimo rapporto qualità/prezzo, ma anche per la qualità della frenata. Infatti, pur essendo più pesanti dei cugini XTR, la maggior robustezza della pinza e della leva assicuravano una frenata potente e costante nelle varie situazioni, indipendentemente dalla lunghezza della discesa, dalla temperatura dell’impianto e dal peso del rider.

Difficile quindi mettere mano ad un prodotto che è già un benchmark, senza disfare quanto si era fatto di buono prima. Eppure, Shimano è riuscita a migliorare i freni XT: la frenata è più facile da dosare, pur mantenendo la potenza a cui ci eravamo abituati in passato. In parole povere, è stato diminuito l’effetto “ON-OFF” dei modelli precedenti. A questo effetto ci si abitua velocemente, ma lo si nota chiaramente quando si torna indietro. In queste settimane sto testando anche una bici munita dei vecchi freni XT e, dopo mesi in giro con gli XT 2015, faccio sempre fatica a riabituarmi alla minore dosabilità dei 2014.

Parlavo della potenza: maggiore dosabilità non significa avere dei freni meno potenti. Piuttosto l’aumento della potenza è più proporzionale alla forza con cui si tira la leva, pur rimanendo freni da “un dito”. Questo rende la frenata più facile da controllare, anche nelle staccate al limite, e diventa più difficile perdere aderenza. Cosa possibile grazie al Servo Wave, che filtra la pressione della leva prima che questa vada sul pistone.

F75R6631

Le leve in alluminio sono ergonomiche e soprattutto rigide, andando a dare il loro contributo alla precisione e affidabilità della frenata.
Durante il test non ho mai avuto problemi di surriscaldamento o diminuzione della potenza, pur avendo percorso piú volte discese da 1000 metri di dislivello in un colpo. Anche il punto di frenata è sempre rimasto costante  nel tempo.

Conclusioni

Shimano ha migliorato i già ottimi freni XT, dando loro una migliore dosabilità, riducendone il peso e progettando un nuovo attacco manubrio più sottile e più compatibile con comandi remoti o manettini di altri marchi.

Sono potenti, con un punto di frenata costante, facili da spurgare e con un ottimo rapporto qualità prezzo. Consigliati sotto tutti gli aspetti.

Prezzo: 115.98 Euro per freno su CRC
Shimano XT

Bildschirmfoto 2015-11-17 um 17.36.49

 

[ad12]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
maramouse
maramouse

li ho presi da 15 giorni da deporvillage, a prezzo molto buono, freni fantastici, il rapporto qualità/prezzo è imbattibile

davidi
davidi

Shimano come al solito sempre una garanzia… per caso è stata migliorata l’efficacia della vitina di regolazione della corsa libera? Credo sia da sempre il loro unico “difetto”, se funzionasse meglio anche quella sarebbe un salto in avanti anche a livello di dettagli

daniele0511

prova a fare uno spurgo/rabbocco a leva tutta aperta (lontana dal manubrio) e vite freestroke tutta svitata. Un po’ migliora.

Velocity
Velocity

La guarnitura Xt non funziona se si pedala al contrario e questi freni pare abbiano un difetto di fabbrica che si manifesta se si capovolge la bici…Shimano guarda avanti ma non indietro??

http://www.mtb-forum.it/community/forum/showthread.php?t=320704&page=9

menollix
menollix

Io ho gli slx 2014 ed hanno lo stesso “difetto”.
girata la bici, 2 pompate e sei a posto

Andrea4781
Andrea4781

io deore, forse ci vuole qualche pompata in più ma ritornano sempre come prima

Velocity
Velocity

Nel link si parla di diversi spurghi per (non) risolvere il problema. dato che Shimano stessa ammette questo limite nelle istruzioni dei freni..Puo’ capitare nei boschi di dover capovolgere la bici per una foratura o altro e certo non sarebbe bello trovarsi senza freni.Tanto per capirci io ho gli Xt precedenti che qualche problema di questo tipo già ce l’avevano…

massimo72m
massimo72m

Io ho gli Xt precedenti e mi capita spesso, quando faccio manutenzione di capovolgere la bici.
Una volta messa dritta, un paio di pinzate e la pressione del circuito idraulico torna a posto da sola e non ho mai avuto problemi.
L’importante è che il circuito idraulico sia senza aria e spurgato a dovere.
Comunque, normalmente, con Shimano si fa uno spurgo all’anno proprio perché è meglio farlo che per necessità.

dott_djalemario
dott_djalemario

@Marco Toniolo lo dici te che a capovolgere la bici non succede niente…
https://youtu.be/r6KSh9MHO-Y

Velocity
Velocity

Questo è quello che dici Shimano nelle istruzioni d’uso:

• Quando la bicicletta viene capovolta o posta su un fianco, il sistema frenante può contenere all’interno del serbatoio bolle d’aria rimaste al suo interno anche una volta riposizionate le viti di spurgo, o accumulatesi in vari punti del sistema frenante quando esso viene utilizzato a lungo. Questo sistema frenante a disco non è progettato per essere capovolto. Se la bicicletta viene capovolta o posta su un fianco, è possibile che le bolle d’aria presenti all’interno del serbatoio si spostino in direzione delle pinze. Se si utilizza la bicicletta in queste condizioni, vi è il rischio che i freni non funzionino e il pericolo di incidente grave. Se la bicicletta viene capovolta o posta su un fianco, prima di risalirvi azionare alcune volte la leva del freno per verificare che i freni funzionino normalmente. Se i freni non funzionano normalmente, regolarli seguendo la procedura descritta di seguito:

Se il funzionamento dei freni è debole quando si preme la leva >
Premere delicatamente alcune volte la leva del freno e attendere che le bolle ritornino nel serbatoio. Si consiglia quindi di rimuovere le viti di spurgo e di riempire il serbatoio con l’olio minerale fino a quando non rimane più alcuna bolla d’aria. Se i freni continuano a funzionare debolmente, spurgare l’aria dal sistema frenante. (fare riferimento alla voce “Rabbocco dell’olio minerale e spurgo dei freni.

Velocity
Velocity

Ho visto il video, meglio così allora, probabilmente dipende dall’avere fatto uno spurgo come si deve anche se loro stessi ammettendo che non sono progettati per essere capovolti o sdraiati potrebbero insinuare dei dubbi nei potenziali clienti.
Ciao

pizzooo
pizzooo

ovviamente la casa produttrice si para il c…, in caso qualcuno con i freni spurgati male capovolgesse la bici e alla discesa nel box si schiantasse contro la serranda facendogli poi causa…

PaoloSirtori
PaoloSirtori

Tralasciando il rapporto qualità/prezzo sicuramente fenomenale, per chi ha esperienza, i Saint sono molto più potenti rispetto agli Xt?
Devo cambiare impianto e cerco la massima potenza frenante/modulabilità.

Grazie

edimarco
edimarco

Quando alla fine dell’articolo leggo “…progettando un nuovo attacco manubrio più sottile e più compatibile con comandi remoti o manettini di altri marchi”, significa che si possono trovare i matchmaker ad es. con i manettini SRAM XX1?

Tomek
Tomek

ottima recensione!
io ho gli XT del 2014 (mi pare M785), ho giusto un paio di curiositá:
– la possibilitá di montare il comando del deragliatore sullo stesso collarino é una nuova evoluzione del I-Spec versione B che gia c’era in precedenza? sai se é compatibile?
– penso che lo sblocco per aprire del tutto il collarino era già presente in passato 😉 io lo ho sui miei…

Riki174
Riki174

Freni M785 e comando M8000 I-Spec non sono compatibili…almeno, io non sono riuscito a trovare la combinazione vincente e ho dovuto mettere il comando con attacco separato.

oel
oel

Comandi Shimano XT SL-M8000-B I-Spec B compatibili con XT 785 I- spec B e modelli inferiori.
Magari tu avevi il modello XT 785 I- spec A (prima serie).

zoop
zoop

Ho capovolto la mia Scale con i nuovi XT diverse volte.
Messa su un fianco 1000 volte
Zero problemi

Saleen95
Saleen95

bene. ho appena trovato i freni per la front da AM che sto assemblando!

Luca Eccher
Luca Eccher

Anche a seguito di nostri positivi commenti (di felici utilizzatori di vari Slx, zee, saint, xt), uno degli atleti di punta della nostra squadra ha montato gli xt 8000. Dopo vari test con due diversi impianti NUOVI, il primo sostituito in garanzia per essere certi non vi fosse un difetto all’origine, l’atleta ha deciso di non utilizzarli perché il punto di frenata non è costante (indurimento della leva, seguito da fasi in cui resta meno dura e si allontana il punto di frenata massima, rilevato su entrambi gli impianti e entrambi i freni), malgrado la potenza rimanga comunque significativa durante tutte le discese.
Tale problema, fastidioso per chi deve necessariamente essere molto preciso nelle staccate in relazione alle gare, così come eventuali difficoltà di spurgo, non erano mai state rilevate negli impianti precedenti.
Tengo a precisare che il “difetto” non è stato risolto neanche con due lunghe procedure di spurgo, e ha comportato la scelta dell’atleta di cambiare tipo di freni.
Gli interventi per la squadra sono eseguiti da meccanico specializzato che monta centinaia di impianti shimano (e non solo) per una nota marca di mtb.
Ritengo, personalmente, che un nuovo modello di freno dovrebbe garantire un passo in avanti rispetto ai precedenti, ANCHE nella facilità dello spurgo e nella conformazione del circuito CHIUSO che dovrebbe consentire una efficace eliminazione di bolle, considerato che il successo degli impianti shimano è dovuto anche alla facilità di spurgo grazie al kit apposito e al sistema one-way.
gc

Cesare79
Cesare79

Stesso identico problema che ho avuto io con i miei BR9020.
Preso dalla disperazione, dopo averli mandati in assistenza più volte, ho trovato la soluzione.

HO MONTATO FORMULA
Con grandissima soddisfazione.

perunabicicosatoccafare

@giobiker

Ho avuto notato anche io un comportamento simile con il primo ordine di freni M8000. Anche io li ho spurgati ma la situazione non e’ cambiata: cambio repentino del punto di frenata da un momento all’altro. Ancora devo rimandare indietro quelli che hanno presentato questo problema. Sarebbe interessante sapere cosa ti ha detto il centro garanzia. Forse si tratta del primo slot di produzione, visto che quelli testati dalla redazione hanno funzionato a dovere.

Se hai altre informazioni riguardo alla risposta del centro assistenza facci sapere.

Cesare79
Cesare79

La prima coppia mi è stata sostituita immediatamente specificando che c’era un difetto sui pistoncini.
La sostituzione è durata tre discese e poi al posteriore il solito problema, controllano il freno lo spurgano e me lo rispediscono dicendo che non hanno trovato aria ma hanno lasciato ugualmente il circuito in pressione tutto il giorno
(sono un meccanico da ormai 7 anni, uno spurgo Shimano lo so fare).
Li rimonto,e questa volta parte di nuovo l’anteriore.
A questo punto richiamo in azienda e mi dicono che non sanno che pesci prendere e mi chiedono di rimandarglieli.
Ma dopo un mese di questa tiritera, mi sono stancato ed ho preso i nuovi T1 racing…gli Shimano sono in una scatola in garage, li rispediró e prima o poi funzioneranno anche loro.

Luca Eccher
Luca Eccher

Non abbiamo ancora ricevuto risposta in merito alla prima coppia sostituita. Sulla seconda dopo ulteriore spurgo e montaggio su bike non per gara, stiamo a vedere.

SSalamon
SSalamon

Conosco alcuni dei migliori corridori italiani, tra cui l’ex riserva a Londra 2012 (….) e i due ex campioni Italiani XC e relativi compagni di squadra… Che abbiano montato un X0, un XT o un XTR, nuovi o vecchi, che montino una FOX o una Rock Shox vanno forte lo stesso. Non capisco tutte queste storie, punti di staccata, cambio di frenabilità del 3-4%…. Ragazzi, avanti su…

Cesare79
Cesare79

Forse la differenza principale è che io il mio freno me lo sono pagato 400 euri mentre i piloti di punta che conosci te, probabilmente il freno se lo trovano sulla bike.
Dal momento che pago, voglio che funzionino come il produttore descrive.
Cioè, ma senti che discorsi…
Ma via su….

SSalamon
SSalamon

Prima cosa, il mio era un commento riguardante le troppe seghe galattiche che troppi amatori e/o atleti + o – di punta si fanno riguardo, per esempio, il punto di staccata che cambia di qualche centimetro al variare di qualche % sulla pressione della leva freno ( :-D)…. Per non parlare di altro…

Seconda cosa, se hai pagato 400€ per un set di XT…. Era meglio che li avessi presi altrove

Poi, spero che siano affidabili come i precedenti XT, visto che dovrebbero arrivarmi oggi… Lo spero :-I

Cesare79
Cesare79

@SSalamom
Se leggi attentamente i commenti precedenti, ti accorgerai che non sto parlando dei BR8000 (XT), ma bensì dei BR9020, (XTR TRAIL 2016).
Ho usato per un po’ gli XT 2014 e non ho mai avuto problemi.
Tra questi due impianti la differenza maggiore che ho riscontrato e la differenza di materiale dei pistoncini.
Il vecchio xtr li aveva in ceramica, mentre il nuovo li ha in vetroresina.
Che possa essere li il problema?

perunabicicosatoccafare

@SSalamon quello che ho notato io (da comune mortale) e’ un cambiamento della corsa della leva notevole. Ti faccio un esempio: inizio sentiero in discesa, la leva e’ come regolata da me, dopo 20 metri (prima curva) la leva inizia a frenare 1 cm più’ in avanti (dito quasi completamente disteso) e dopo altri 20 metri (altra curva) la leva arriva quasi fino al manubrio (dito piegato intorno alla leva).
Nota bene: questo comportamento e’, secondo le mie esperienze (una decina di uscite) non prevedibile e non dipendente dalla temperatura dell’impianto (come su altri freni che man mano che si scende sul sentiero diventano sempre piu’ duri).
Con i nuovi Shimano che sto usando io, su un sentiero da 10 minuti il cambiamento succede una decina di volte.
E’ chiaro che un campione andrebbe forte comunque, ma sfido a definire dei freni del genere come performanti o esenti da problemi. Ho usato AVID, Formula, Shimano XTR, Shimano XT e Deore (gli ultimi tre degli anni scorsi) ma non ho mai visto dei cambiamenti cosi’ rapidi del punto della leva in cui inizia la frenata.
E’ chiaramente un problema dei nuovi modelli, visto che la costanza delle regolazioni dei freni Shimano era uno dei loro punti di forza. Evidentemente i freni provati da MTB-MAG non presentavano niente del genere, ho sentito pero’ più persone lamentarsi della stessa situazione.
L’unica e’ rimandarli indietro e vedere cosa risponde Shimano.

Cesare79
Cesare79

Stesso identico problema riscontrato da me.

Devastazione
Devastazione

Nella versione trail le pastiglie saranno le stesse ? Ho un set nuovo di pacca e ho in mente un acquisto di bici con XT nuovi..

tcianca
tcianca

qualcuno mi spiega gentilmente la funzione della vite del “free stroke”?
grazie !

mountaindoctor
mountaindoctor

@tcianca: semplificando, regola la distanza delle pastiglie dal disco, o meglio la “corsa libera” delle stesse prima di mordere la pista frenante

The Riccio Returns
The Riccio Returns

quindi in pratica avvicinano le pastiglie al disco? mano a mano che si consumano puoi impostare sempre lo stesso punto di distanza.. ma come funzionano? nel senso se è tutta avvitata la vite va bene per quando le pastiglie sono nuove o finite?

mountaindoctor
mountaindoctor

@The Riccio Returns quando torno a casa controllo, mi pare di ricordare che con la vite a fine corsa le pastiglie rimangono più vicine. In ogni caso regolazione mai usata in due anni.

daniele0511

No, le pastiglie non si muovono. Varia (o meglio, dovrebbe variare) la corsa a vuoto della leva prima di far muovere le pastiglie.

Entubaderos
Entubaderos

quel collarino troppo sottile, è un grosso handicap, io sono abituato a tenere il serraggio un po lasco per non piegare la leva in caso di caduta e per far scorrere in alto anche il comando cambio evitando di sbattere contro il tubo orizzntale del telaio, in piu innovazioni significative non ne sono state fatte a questi freni xt8000 quindi non vale la pena aquistarli solo perchè sono piu leggeri di pochissimi grammi e piu belli esteticamente a discapito di un collarino di serraggio cosi esile e sottile che ti obbliga a serrarlo molto

EmilianoNF
EmilianoNF

Credo che quello che si intende, io ho freno e cambio integrati ma Sram, e che bisogna tenerlo più stretto, dato che la cambiata si effettua dando pressione in un’ altra direzione … e quindi è meglio stringere di più il collarino…ma nn per via del collarino stesso, ma per le forze contrapposte e accidentali, come premere la scalata difronte ad una rampa in’aspettata….

Paolino79
Paolino79

Dopo le esperienze terrificanti con Avid, freni che non consiglio nemmeno al mio peggior nemico, e Formula, prezzo esorbitante per un impianto che mi fece rimpiangere i v-brake, da qualche anno uso solo shimano XT. Favolosi, non perdono un colpo, non hai le paranoie dell’olio dot che incasina ogni cosa, rispondono bene anche se fai discese di ore, insomma, nel mio futuro progetto fat, questi saranno di sicuro i miei freni.

Mauro Franzi
Mauro Franzi

Quello della bici su un fianco o capovolta è un problema inesistente. Io ho usato enne bici con impianti Shimano XT, spesso caricandole capovolte sull’auto, e non ho mai avuto problemi: basta raddrizzare la bici, dare qualche pompata e tutto torna perfettamente a posto. Che Shimano metta certi disclaimer è comprensibile e li mette al riparo da ipotetici genialoidi che dovessero lanciarsi in discesa senza aver prima provato a dare almeno un paio di pompate.

rimirkus1975
rimirkus1975

Se possibile sarei molto interessato ad una vostra opinione – comparativa tra questi shimano Xt e degli Sram Guide RSC ; è possibile avere un parere ?
Il collarino dell’attacco manubrio mi pare un po’ stretto e forse in caso di urto violento (con forze trasversali)più fragile ? montando unitamente con unico collarino freno e comando deragliatore rimane abbastanza gioco per posizionare quest’ultimo all’altezza preferita ?

leletronic
leletronic

Sabato scorso ho sostituito definitivamente i miei xt del 2013 .
Il problema è che lo spurgo se inizialmente andava effettuato una volta ogni 3 mesi, ultimamente ero arrivato una volta a settimana.
Olio che diventava nero, probabilmente la qualità degli O.ring lascia a desiderare, sempre usato olio shimano minerale.
Ora ho montato Hope, stiamo a vedere.

FabioBt
FabioBt

Mi devi spiegare questa cosa ma penso che i tuoi freni abbiano avuto sempre qualche problema,io ho gli XT 2013 su una full 150 che uso nel modo per cui e’ stata costruita e ad oggi dopo 14000km non ho mai spurgato e non ho voglia di farlo perché funzionano da dio in ogni situazione!
Spurgo ogni 3 mesi da nuovi? Erano difettosi sicuramente,poi se l’olio diventa nero ma frenano qual è il problema?
Ciao!

Haran
Haran

Certo che uno che deve comprare dei freni, dopo aver letto qui, va in depressione! 😉
– SRAM, a leggere tutto, quelli che funzionano sono gli ultimate;
– Shimano, per non rischiare deve prendere il modello vecchio;
– Formula, due pareri opposti;
– Hope, stiamo a vedere.
😉
Io monto un pajo di vecchi Avid XX, forse i più problematici a livello di manutenzione e spurgo, perchè hanno dei difetti a livello progettuale. Ma ho imparato a fare lo spurgo a regola d’arte con il DOT5, e non mi danno problemi. L’ultima volta ho eseguito l’operazione talmente bene che son passati 2 anni.

Haran
Haran

Quello che voglio dire è che spurgare *bene* è ancora un’operazione delicata e purtroppo.

gioped83
gioped83

due pareri opposti perché molti si soffermano sul prezzo dei formula… avevo gli R0 vecchi su una full biammo più i miei 95 kg e in discese lunghe non mollano mai, gli xt 2015 ti ritrovi con la leva, soprattutto ant., dura ammazzata e dopo lunghe frenate allungano… spesso faccio marathon da 3000 metri e gli xt di limiti ne hanno. non credo che i test qui descritti sono effettuati su single track o discese veloci da più di 10 km. qualità prezzo ok ma xt top dei freni proprio no. come le ferrari gli enve anche i formula si pagano e la qualità c’è tutta. per giri tranquilli i formula sono anche sprecati xt tutta la vita.

Ezio Ognibene
Ezio Ognibene

Con i “vecchi” xt ho fatto (per ora) 16 mila km.
Che ci crediate o no solo cambio pasticche e dischi.
Niente altro.
Ogni volta che la leva aumenta la corsa e penso che ci sia da rabboccare olio… bhè controllo usura pasticche e/o disco e mi rendo conto che sono alla fine. Li cambio e tutto torna in piena efficenza.

barbasma
barbasma

Gli unici freni che ti scordi di avere… non si spurgano mai grazie all’olio minerale… io la bici l’ho girata varie volte e mai avuto problemi…

ilpit
ilpit

Li monto sia sulla bici da XC che su quella da Enduro, accoppiati a dischi icetech problemi strani per ora non ne ho rilevati, percorsi circa 2000 km, arrivo dai Formula e non li rimpiango in nessun modo.
Per il discorso sul punto di frenata, con il free stroke tutto chiuso, ho notato che se do una pinzata bella secca, la risposta è immediata ed è come se la corsa si accorci, se tiro piano diventa molto modulabile e la leva fa tutta la corsa come regolata da fermo senza carico di frenata, aprendolo di due giri il funzionamento diventa regolare in tutte le situazioni.

steelmaker

ho una enduro 29 che monta i Guide RS che vorrei sostituire con questi XT. La mia domanda è: è necessario sostituire anche i dischi (203/180) oppure quelli che monto adesso sono compatibili con le pinze shimano?

etefeno
etefeno

Ciao scusa ma perchè vorresti sostituire gli Sram Guide RS? Ti hanno dato qualche problema?

vito e alloggio
vito e alloggio

provo a risponderti io: se hai provato ambedue i freni, gli shimano sono piu potenti e costanti nella frenata. te lo dice un infelice possessore di sram rs…

gasate
gasate

ho gli xt ormai da più di due anni, mi trovo bene ma a volte devo dare due pinzate per trovare il giusto feeling di frenata, diciamo che le pinze a volte vanno a vuoto. ho fatto uno spurgo, e l’olio era più che nero. comunque la frenata è sempre ottima, abbastanza potente, prima avevo dei formula in quel caso la frenata era più che potente, ma magari meno modulabile. devo dire che non li ho mai spurgati in tre anni e non mi hanno mai tradito mai una pinzata a vuoto. aggiungo che i nuovi xt visti dal vero sono veramente belli, molto di più dei miei.

fanfaniandrea83
fanfaniandrea83

Secondo me il bello degli xt (ma anche degli altri freni shimano) è che sono facili da usare, anche per chi, come me, non è proprio un manico.
Sono anche facili da regolare e da manutenere.
Se poi uno vuole veramente spendere poco e avere un ottimo freno, deve prendersi gli slx: questi sono veramente, a mio parere, i campioni del rapporto qualità prezzo.
Ho provato per un paio d’anni anche i Formula: non so se ora sono migliorati, ma all’epoca erano più cari degli xt, meno modulabili e con maggiori difficoltà nella regolazione.

Ezio Ognibene
Ezio Ognibene

Sul nuovo collarino è possibile montare i “vecchi” comandi cambio xt/xtr 10v?

bikemastertwo
bikemastertwo

Peccato che con il GRIP SHIFT la leva one finger non si arriva sennò li prendevo …..

Saleen95
Saleen95

@marco in questo momento su CRC ci sono
– gli SHIMANO XT 2014 M785 (compreso disco) a partire da 83 € l’uno –> coppia 166 €
– gli SHIMANO XT 2015 M785 (compreso disco) a partire da 115 € l’uno –> coppia a 230 €

per una differenza di 65 € circa, mi suggerisci di prendere il modello 2015 o la differenza prestazionale non vale quella di prezzo?

Grazie!

Saleen95
Saleen95

scusa, per i 2015 intendevo M8000

gasate
gasate

Proprio ieri cambio il disco posteriore e slargo le pasticche con la bici capovolta. Morale oggi frena a vuoto la prima pompata. Poi si stabilizza. Non credo che debba fare lo spurgo. Prima del cambio disco non andava a vuoto
Perché adesso non va bene?

Cesare79
Cesare79

Se tutte le volte che riprendi la bici, la prima pinzata è a vuoto,DEVI fare lo spurgo.

Gabbo04
Gabbo04

Li ho sulla KTM, devo dire spettacolari
frenata costante e potente, leggeri e facili da azionare
per lo spurgo non lo so non ho ancora avuto modo e necessità di farlo

Alessandro Elefante
Alessandro Elefante

Comprati una setimana fa’ anch io riscontrato problema evidente di frenata con cambio di corsa delle leve quindi ingestibile su discese impegnative. ho parlato con mio amico inglese che testa bici e prodotti e mi ha detto sembra che shimano abbia preso atto di questo difetto e faccia una modifica sui pistoncini se non ho capito male….solamente che ora prima del 7 di gennaio diventa tutto piu’ difficile cmq se qualcuno ha la maniera di parlare o scrivere a un referente shimano in italia gliene sarei grato…grazie!!

PaoloSirtori
PaoloSirtori

Anche io ho lo stesso problema….non si sa nulla di qualche richiamo/sostituzione in garanzia da parte di Shimano?
Sono esasperato

nede333
nede333

Sono del tutto d’accordo con @Haran: leggendo questi commenti uno va in depressione.
Io mi trovo nella situazione di dover cambiare freni: ora ho dei Formula che in 1 anno ho mandato in garanzia ben 7 volte e sistematicamente dopo pochi mesi mi ricominciano a perdere olio dalla leva. Prima di questi avevo Avid e mi trovavo malissimo in quanto ad affidabilità.
Di conseguenza degli Sram non mi fido molto soprattutto vedendo che hanno qualche problemuccio con la corsa a vuoto e, leggendo in giro, anche in fase di spurgo.
Se però ora mi dite che pure gli ultimi XT danno problemi!!!
Si sa qualcosa su questo difetto sulla frenata variabile?
Io voglio un impianto che sia un trattore, voglio montarlo e dimenticarmene!

bluand
bluand

Premetto che sono un appassionato e affezionato lettore di MTB MAG, passato da un anno da XC a AM con grande soddisfazione. Agganciandomi a quanto detto in precedenza da altri, anch’io constato nella frenata dei nuovi XT M8000 una fastidiosa continua variazione del punto di frenata, che resta comunque potente. Questo fatto mi distoglie una percentuale di concentrazione che vorrei invece tenere sull’aspetto delle linee da seguire in relazione alle asperità della discesa, riducendo la sicurezza e infine il piacere di guida. Per il mio stile di guida i nuovi XT sono una delusione e ovviamente li sostituirò, quello che non capisco è come questa caratteristica evidente non sia stata rilevata durante il test!

bluand
bluand

ciao a tutti, per concludere il mio intervento precedente sulla variazione del punto di attacco della frenata, alla fine ho capito che Shimano, almeno per ora, considera questa cosa una caratteristica e non un difetto e molti bikers, effettivamente, sembra che “non lo notino” o in ogni caso non ne sono infastiditi. Io li ho sostituiti con gli zee doppio pistoncino, anche se li consideravo “sprecati” per la mia AM…niente di più sbagliato! Sono eccezionalmente progressivi e soprattutto su fondi umidi anche sassosi ho aumentato il controllo, la sicurezza e la velocità, quasi come avere l’ABS. Così dovrebbero essere tutti i freni!
P.S. il punto di attacco resta perfettamente costante.

Satana1864
Satana1864

new sul problema di variazione del punto di frenata su questi XT M8000?
ad ogni discesa, un punto interrogativo su come dover dosare i freni 🙁

pujentilktm
pujentilktm

Vedendo il test dei nuovi xt noto che sono identici ai miei xtr 9020, leggo inosltre dei prpblemi riscontrati da voi riguardo al cambio del punto di frenata, volevo sapere se questo problema si è manifestato anche sugli xtr m9020, io ora ci freno non noto niente sento solo freni potentissimi con pasticche ice tech e dischi shimano ice tech sono una favola, provenivo da formula r0 anche loro potenti ma erano un dramma, rumori a ogni frenata, e per cambiare le pasticche era impossibile centrare la pinza, nonostante fatto spurghi il problema persisteva e da li sono passato a shimano dimenticando tutti questi problemi….L’unica cosa che hanno i miei shimano xtr che la prima pompata la leva sembra vuota, poi si riempe ed e’ durissima

same11
same11

Ciao a tutti,
per dovere di aggiornamento;
Avevo già segnalato come altri il problema del cambiamento del punto di frenata ed ora il tutto è culminato con la rottura del pompante…
In frenata la leva è arrivata in battuta con la manopola ed è uscito olio dallo sfogo (o quello che presumo sia), risultato nessuna pressione nell’impianto con lo spavento che ben facilmente potete immaginare… per chiarezza posso inviare foto della perdita d’olio.

Ho rimesso olio nel circuito pompandolo dalla pinza ma noto che la leva, se messa in pressione ormai va fino in fondo ed esce olio…
Qualcuno ha già riscontrato tale problema?