[Test] Zaino Scott Trail Protector FR 12

[Test] Zaino Scott Trail Protector FR 12

27/09/2016
Whatsapp
27/09/2016

[ad3]

Da qualche mese stiamo usando lo zaino Scott Trail Protector FR 12, la cui caratteristica principale sta nella protezione posteriore integrata. La capacità dello zaino è di 12 litri, e si orienta dunque verso i giri in giornata, offrendo però spazio esterno per le protezioni e anche il casco integrale.

F75R8664

Caratteristiche

Materiale: Nylon doppio R/S (W/R) H/T 210D
Dimensioni
Larghezza: 28cm, altezza: 50cm, profondità: 12cm
Volume: 12L
Peso rilevato: 1570 grammi
Taglia unica
Colorazioni: quella nelle foto o nero

F75R8642

Tasche laterali elastiche
Protezione posteriore integrata D3O® multi-impatto
Certificazione TÜV (EN 1621-2)

F75R8657

Cintura lombare regolabile in altezza, dotata di attacchi in velcro
Asola per occhiali da sole
Logo stampato riflettente
Tasca porta attrezzi anteriore integrata
Fermacasco integrale estraibile
Gancio per il trasporto del casco XC
Stampa emergenza con istruzioni di sicurezza

F75R8654

Prezzo di listino: € 159.00

Sul campo

Il Trail Protector è organizzato molto bene, con tanti scomparti che separano il materiale e tengono ordine nello zaino, a cominciare dalla tasca posta sullo spallaccio destro, ideale per biglietti giornalieri o kit riparazione gomme tubeless, come il Dynaplug. Si estrae in pochi secondi, evitando che esca troppa aria dalla gomma. Un dettaglio che ci è venuto utile più volte durante i mesi del test.

F75R8655

Lo scompartimento principale si apre con una cerniera, e ha sufficiente spazio per camera d’aria, giacca, maglia di ricambio, se si usa una sacca idrica allo stesso tempo, che trova a sua volta posto in un altra parte dello zaino, vicino alla protezione per la schiena.

F75R8653

Parlando di sacca idrica, questa non è compresa nella confezione di acquisto. I passaggi del tubo dell’acqua sono ben studiati, anche il gancio per fissarlo quando non si beve.

F75R8652

Gli attrezzi e la pompa trovano posto in un compartimento più esterno, apribile per 3/4, in cui sono stati inseriti degli elastici per fissare la pompa e una rete per tenere al loro posto multitool e altri oggetti piccoli. Anche qui, il tutto è molto facile e veloce da raggiugnere.

F75R8654

Due i lacci al livello del petto, per stringere gli spallacci. Cosa, questa, che rende subito chiara la destinazione d’uso del Trail Protector: enduro, o giri con discese dove lo zaino deve stare al suo posto anche quando “si balla” o si cade. Infatti la condizione necessaria per cui la protezione dorsale funzioni, è che il Trail Protector non si sposti. A questo scopo Scott lo ha dotato di una generosa fascia lombare a doppia chiusura (velcro + clip) che, se stretta bene, blocca con decisione la parte bassa dello zaino.

F75R8650

Veniamo quindi al paraschiena: questo è fisso, non staccabile, e presenta tanti buchi per l’aerazione. Avendolo usato molto anche in estate, possiamo dire che il flusso d’aria è limitato, e che il prezzo da pagare per maggior sicurezza è una maggiore sudorazione sulla schiena. Anche la fascia lombare non è delle più fresche, motivo per cui, in salita, non l’abbiamo mai chiusa. A ciò si aggiunge il peso complessivo dello zaino vuoto (1570 grammi rilevati), non esattamente una piuma.

F75R8649

I lacci esterni si sono rivelati pratici per fissarci le protezioni, anche se bisogna prestare attenzione a tirarli bene, altrimenti escono dalle apposite asole (non sono dei clip, infatti). I due lacci inferiori sono piuttosto distanziati l’uno dall’altro e delle ginocchiere minimaliste come quelle in foto scappano fuori facilmente.

F75R8646

Il materiale di cui è fatto lo zaino lo rende impermeabile, non lo sono però le cerniere.

Conclusioni

Lo Scott Trail Protector FR 12 ben si addice a delle uscite di un giorno in cui si cercano dei sentieri tosti in discesa: la protezione integrata alla schiena e i lacci per le protezioni/casco integrale offrono quelle caratteristiche in più, rispetto ad un normale zaino, che lo rendono interessante agli enduristi e ai trail riders che girano sul tecnico. Ottima l’organizzazione dei compartimenti, mentre l’aerazione dorsale risente della protezione integrata, così come il peso, ma queste sono fattori che chi desidera una maggiore sicurezza di solito è pronto a pagare.

Scott ha in gamma anche il Trail Lite senza protezione alla schiena.

Scott Sports

[ad12]