[Video] A oltre 100 km/h in manual

2

Andare a oltre 100 km/h in MTB è già di per sé una cosa oltre il limite per la maggior parte dei biker… figuriamoci se a quella velocità si può pensare di tirare un manual. Beh, Jake lo ha fatto!

[Comunicato stampa] Jake100 è famoso per il suo pensiero fuori dagli schemi, trovando costantemente nuovi modi di impennare ed espandere la community di appassionati della Bikelife. L’ultimo progetto di Jake ci avvicina al suo modo di pensare, creativo e oltre i limiti, in un ambiente in cui non siamo abituati a vedere Jake, senza edifici alti e strade affollate, per sfrecciare sulla sua bici oltre i 100 km/h sulla ruota posteriore. Guarda Jake100 a 100.

Ispirato dai video di Downhill longboarding in cui sfrecciano lungo strade di montagna ad alta velocità, Jake ha deciso di replicare l’esperienza facendo ciò che gli riesce meglio: stare su una ruota sola.

Con un obiettivo ben chiaro in mente, Jake ha deciso di fare un primo tentativo negli Stati Uniti in cui ha raggiunto i 75 km/h con la sensazione però di poter andare più veloce. Tutto ciò che mancava per raggiungere i 100 km/h era una location perfetta e una squadra giusta.

Dopo un’accurata ricerca assieme a downhill skaters professionisti e con l’utilizzo di Google Maps, Jake ha trovato la strada perfetta per il suo progetto: una lunga discesa per lo più diritta tra le montagne tirolesi, vicino alla città di Innsbruck, in Austria.

Per la troupe, Jake si è affidato al suo amico regista e cameraman Teo Andreoli, supportato da Karl Martin in veste di dronista. Per le immagini ravvicinate, Jake ha collaborato con Mirko e Thies, due downhill skateboarders professionisti di Innsbruck, che sono scesi al suo fianco per ottenere immagini incredibili.

Grazie all’arrivo di una perturbazione favorevole, il progetto poteva finalmente avere inizio. Jake si è preso una giornata di riscaldamento per testare sé stesso e la sua bici. Il giorno seguente, dopo 7 tentativi, è riuscito nell’impresa di sfrecciare a 101,3 km/h sulla sua ruota posteriore.

“Ho pianificato questo progetto per anni, perché ciò che mi piace fare di più in bici è andare veloce. La velocità è qualcosa per cui sento “dipendenza”. Con il passare degli anni sono mi sono spinto a migliorare sempre di più le mie capacità in bici. Questo mi ha permesso di arrivare a viaggiare per il mondo in cerca di strade sempre più ripide e veloci.

Quest’anno mi sono detto: raggiungerò 100 Km/h in manual. Da lì abbiamo iniziato a elaborare un piano e siamo finiti per andare in Austria, dopo aver parlato con Josh Neuman, (Rest in Peace Josh), uno dei migliori longboarder al mondo. Mi disse che quella strada era la migliore per l’obiettivo che mi ero prefissato. Quindi, abbiamo guidato da Londra fino in Austria per realizzare questo sogno.” Jake100

La bici che ha permesso a Jake di realizzare il suo progetto è la Collective Bikes, modello C100, una bici “signature” realizzata apposta per lui. Grazie al suo telaio in alluminio da 19” con retrotreno rinforzato, questa bici è una MTB specificatamente progettata per le impennate, con lo scopo di soddisfare gli appassionati della Bikelife.

 

Commenti

  1. Ci vuole un certo grado di follia per fare ste robe , ma il più matto secondo me è chi lo seguiva in skateboard :maremmac:
Storia precedente

Giant chiede ai fornitori di allungare i termini di pagamento

Storia successiva

[Video] Jess Blewitt: una donna alla RedBull Hardline

Gli ultimi articoli in News

Il team Yeti/Fox 2023

Eccovi al squadra Yeti/Fox per il 2023. [Comunicato stampa] – Il due volte campione del mondo…