[Video] EWS #2 Val d’Allos, il report di Vittorio Gambirasio

[Video] EWS #2 Val d’Allos, il report di Vittorio Gambirasio

03/07/2013
Whatsapp
03/07/2013

Eccoci arrivati alle 2° tappa di questo nuovo circuito mondiale dell’enduro, dopo il campionato Italiano che  mi ha visto protagonista di una caduta con conseguente rottura della catena. Ho tanta voglia di riscatto , sono molto più rilassato visto anche il recente ottenimento della Laurea in Masso Fisioterapia mercoledi scorso dopo Madesimo!!

Giovedi  pomeriggio con calma si parte da casa mia con Alex Lupato, per una altra avventura in compagnia. Venerdì  proviamo a piedi la speciale 5 (la più corta) e gli ultimi minuti della speciale 1 in compagnia del mio collega GT Dan Atherton! 3 ore di camminata in totale, torno in appartamento con le gambe in acido lattico come se avessi fatto 2 ore di scatto….direi che può bastare!!

Il sabato sono previste 3 diverse prove speciali con una prova non cronometrata prima in modo da far conoscere la pista e non andare completamente alla cieca. La prima speciale non mi sento veloce, il percorso non è particolarmente adatto alle mie caratteristiche e finisco intorno alla 40esima posizione.

Nella prova non cronometrata per la seconda speciale aspetto Cedric Gracia che parte pochi secondi dopo per cercare di copiare qualche traiettoria, faccio tutta la manche con lui tirando al limite in discesa, Cedric  è davvero un pazzo mentre scende urla e tira whip al limite. Mi sono divertito da impazzire!!

Parto per la 2° gara e questa volta sono carichissimo. Nel tratto iniziale scendo molto forte, forse troppo perché dopo qualche minuto cado e piego la leva del freno… risalgo in bici e cerco di finire la manche, ma la  leva è molto in giù non riesco a guidare come vorrei, concludo con rammarico oltre la 50esima posizione.

La gara è ancora lunga e si sa che la differenza si fa domenica nella speciale 4 da ripetere 2 volte, quindi convinto di poter fare ancora bene  parto carico per la prova non cronometrata della 3!

Aspetto di nuovo Cedric e mi attacco alla ruota,  si scende davvero bene la speciale è fantastica, molto discesistica con la prima parte in un tratto dove si arriva oltre i 70 km/h , si arriva poi in un tratto ripido che ti porta in una serie di sponde tipiche da bike park, ad un certo punto vedo Gracia che si ferma e mi chiede se voglio passare perché sono più veloce!!!Mi faccio una risata e gli dico che voglio imparare a whippare come lui, ride anche lui e riparte più pazzo di prima ! Questo è davvero lo spirito giusto con il quale si devono affrontare queste avventure! In gara 3 parto di nuovo al massimo,  non voglio lasciare niente al caso purtroppo questa volta è un taglio al copertone che mi blocca, procedo a passo d’uomo fermandomi per far passare gli altri concorrenti dal momento che mi partivano dietro Gracia, Peat,  Minnar, Wildhaber, e perdo oltre 13 minuti!

Arrivo in fondo con il morale a terra ma quando vengo a sapere che non sono l’unico il morale sale di nuovo, infatti anche Athertoon , Barel e Clements hanno tagliato i loro copertoni!

Questa gara senza meccanico è dura, ma grazie all’aiuto di Trippa Cristian, Simon di Marzocchi sistemo la bike per la domenica. Sono consapevole che ormai la classifica e’ andata ma voglio partire carico lo stesso e dare il massimo per dimostrare che ci sono!

Domenica si parte per la speciale più dura e più lunga, oggi parto a 10 secondi da Dan athertoon, per i primi 5 minuti di gara non mi stacca lo tengo e  piano piano riesco a raggiungerlo, voglio arrivargli alla ruota. Senza neanche capire come, cado nel piatto, forse una pietra nascosta o un tronco di una pianta, piego il cambio e finisco cmq con un 30esimo posto assoluto e migliore degli  italiani! Nella seconda prova sulla stessa speciale non mi faccio prendere dalla foga, tengo il mio ritmo e non esagero. Finisco 21 esimo assoluto e migliore degli italiani. Il morale , nonostante non sia più in classifica è di nuovo alto, ho la conferma che ci sono!!

Nell’ultima speciale,  la più corta, parto a tutta ma verso metà la sfortuna che non mi ha mai abbandonato durante il weekend, si ripresenta e taglio il copertone perdendo molto tempo!

A fine weekend , nonostante la fortuna, la mia voglia di andare sempre più forte  non manca e un grazie va alla compagnia , un grazie ad Alex, Trippa, Simon di Marzocchi, Manuel Ducci, Valentina Macheda.

Un ringraziamento doveroso va a Marco Toniolo e a tutto il Forum che ci permette di dare visibilità a queste nostre avventure  e di far vivere in diretta o quasi ( scusate il ritardo ma trovare un internet point a Val d’Allos non è stato semplicissimo) le gare di noi italiani

Ora scrivo da les 2 Alpes, prometto come al solito che darò il 110% per tenere alta la bandiera italiana!

Per chi fosse interessato, il  20-21-22 agosto terrò, insieme a mio fratello Carlo e Alle, un corso di Enduro-Downhill a Bardonecchia. 120€ per 3 giornate di corso!!Per info +39-3334626656 o [email protected]

Posti limitati e vi aspettiamo

 

A presto

Vitto