[Video] In giro in bici con tutta la famiglia

[Video] In giro in bici con tutta la famiglia

Staff, 27/07/2020
Whatsapp
Staff, 27/07/2020

[Comunicato stampa]  Cosa potrebbe essere più bello che organizzare un fantastico giro in bici, o addirittura una vacanza ciclistica, con i bambini? Tuttavia, se volete essere sicuri che la vostra vacanza dei sogni non si trasformi in un incubo, vale la pena di considerare alcune idee. La terza parte della serie “Heroes inspire Heroes” riguarda i “giri in bici in famiglia”.

La destinazione e la tempistica sono tutto. “Con i miei figli naturalmente percorro giri differenti rispetto a quelli che faccio con i miei amici”, commenta Holger Meyer, ex professionista della Coppa del Mondo e padre di due bambini. Quando scelgono un giro, i genitori potrebbero dover imparare a tenere a freno i propri sogni: il confine tra uno sbadiglio e un grido di dolore è molto sottile. Quindi tenete gli occhi puntati sulla ricompensa! Iniziate con un viaggio di due ore nel bosco dietro casa per accontentare tutti, e, con l’aumentare delle capacità e dell’esperienza, aumenteranno anche le aspettative per il giro. Mentre i bambini hanno tantissima energia, è importante ricordare che non sono motori diesel e la loro energia finisce presto. Quindi, viaggiate a velocità confortevoli così che tutti possano rilassarsi e chiacchierare. E nessuno sprint fino sul passo! Lascerebbe a secco di potenza i bimbi quasi immediatamente. Quando l’energia e il morale iniziano a calare, è ora di tirar fuori dallo zaino barrette di cioccolata e caramelle gommose.

default

Parole dettate dall’esperienza, proprio come fanno gli Sherpa. Indispensabili per il giro
Parola chiave: zaino. Cos’altro deve essere nello zaino assieme a cibi energetici dolci? La cosa più importante di tutte è l’abbigliamento antipioggia: anche se genitori esemplari avranno controllato le previsioni del tempo prima del grande giro, un breve temporale può mettere un freno al giro più bello. Come già detto, molte barrette energetiche, mele e salamini. L’acqua fresca è la miglior bevanda con cui riempire le borracce. Protezioni morbide per schiena e ginocchia, pompa e due camere d’aria di ricambio e sarete pronti a partire. Fermi! Non dimenticate il kit di pronto soccorso! Assicuratevi che il GPS e il telefono siano carichi. I nativi dell’era analogica porteranno invece la cara vecchia mappa. I genitori modello porteranno lo zaino più capiente, per togliere peso dalle spalle dei loro bambini.

Gli ingredienti più importanti per il giro in bici perfetto per l’intera famiglia
Per assicurare che questo giro insieme termini battendo il cinque (e non con estrema frustrazione), dev’essere soprattutto eccitante. Niente può essere più noioso di salite infinite nel bosco, specialmente in sella a una bici troppo pesante. Immaginate se la vostra bici pesasse metà del vostro peso… Se investite in una bici da bambini di alta qualità, pagherà dividendi in qualsiasi tour. Sempre più località ciclistiche hanno funivie che portano sulla cima persone e mezzi in un lampo: ai bambini piace, ed è qualcosa di positivo per le loro batterie fisiche, che si scaricheranno in discesa più facilmente di quello che molti genitori si aspetterebbero. Sull’argomento delle discese: i bambini hanno bisogno di eccitazione senza essere troppo stressati, quindi i single trail leggeri sono migliori delle stradone sterrate. I genitori vanno per primi in quanto i bambini imparano meglio copiando. Se mamma o papà vanno per primi (assumendo che abbiano una buona tecnica), i bambini seguiranno copiando, senza che i genitori debbano spiegare molto. Apprendere compiendo azioni è sempre una buona cosa! Ma, naturalmente, a volte anche i bambini possono andare per primi: in questo modo possono imparare a fare stime della velocità, trovare le traiettorie perfette, diventando padroni del loro trail.

Andiamo in vacanza in bici! Le nostre migliori 5 località ciclistiche adatte per famiglie
Due ferrovie di montagna, un bike park adatto alle famiglie e trail scorrevoli infiniti, assieme a campeggio semplice e buon cibo a buon prezzo: questà è Livigno, in provincia di Sondrio. L’area franca della valle alpina tra il massiccio dell’Ortler e il pizzo Bernina è uno dei punti top per le famiglie in bici (e non solo). Ma Sölden in Austria non è distante: “Bike Republic”, recentemente fondata, offre trail scorrevoli ben indicati, una struttura di funicolare perfetta, un pump track village e autentici rifugi di montagna in stile tirolese. Il paradiso per bambini più puro è Serfaus-Fiss-Ladis, in Austria, affacciato sulla Valle Inntal. Il bike park è famoso tra giovani e meno giovani con i suoi percorsi a ostacoli di allenamento, trail di montagna scorrevoli e un mega pump track, anch’esso nella tipica ospitalità tirolese. La Svizzera è da lungo tempo una mecca delle bici. Il centro ciclistico di Arosa Lenzerheide offre possibilità infinite per i trail alpini più alti, che sono anche adatti ai teenager ambiziosi. Anche se papà avrà da spendere di più, il panorama magnifico delle montagne e lo stile svizzero sono gratis! Vi piacerebbe una settimana di bici, relax e divertimento? Allora la stazione ciclistica di Massa Vecchia nella cittadina toscana di Massa Marittima è il posto giusto per voi. Qui tutto ruota attorno alle biciclette: comincia con il pump track interno e finisce con giri enduro audaci con un servizio di navetta a quattro ruote motrici. Il paradiso italiano per le famiglie in bici!

 

Commenti

  1. Quando mio figlio avrà 10 anni io ne avrò 48 ; spero di farcela ancora e di poter girare per le montagne con lui . Deve essere bellissimo .
  2. Bello questo articolo, spiega cose che si è inconsciamente certi di sapere ma all'atto pratico a volte no.
    Un ottimo spunto per tenere a mente...e non solo quando si gira la prima volta coi figli ma con chiunque non abbia esperienza.
  3. Tornato da una settimana da Livigno ed esce questo articolo, avevo già imparato tutto grazie a qualche anno di esperienza sul campo. Ho passato una splendida settimana di riding con la moglie con una 26" e il figlio di 8 anni e mezzo con una 20 pollici. Siamo stati al Mottolino e al Carosello 3000 con risalite in funivia. Fatta la salita della val delle Mine e il giro delle Tee grazie all'aiuto di un amico e-biker che lo spingeva sulle salite (ora che ho appreso del TowWhee.... ihihih), fatto il giro da Livigno ai laghi di Cancano per val Alpisella e rientro per malga Trela grazie al noleggio di una e-bike da 24"... che dire sono soddisfattismo!
    Il problema principale è la salita, le biciclettine sono troppo pesanti e non hanno una rapportatura adeguata e quindi gli ho da subito insegnato a spingerla quando non ce la fa, a divertirsi in discesa, a fermarsi nei boschi a trovare gli animali nascosti, ad ammirare i paesaggi e a scovare le marmotte.
    Poi Livigno per la famiglia non si batte... provero' in futuro Solden che non conosco tralasciando la troppo cara Svizzera.

    View attachment

    ebike noleggiata

    View attachment

    carosello 3000
    View attachment

    park e pump track in paese
    View attachment

    roller coster a Sitas
 

POTRESTI ESSERTI PERSO