[Video] Missy Giove si racconta

[Video] Missy Giove si racconta

20/11/2018
Whatsapp
20/11/2018

Vi avevamo raccontato la storia di Missy Giove in una puntata della rubrica Amarcord… ma in questo video è la stessa Missy a raccontare in prima persona la sua storia, dai successi dei tracciati di DH World Cup alle pagine più buie della detenzione per contrabbando di cannabis.

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
T
tontarello

Cap d’Ail 1993 … l’ho conosciuta… libertà ed estrosità allo stato puro…
I love You

tylerdurden71
tylerdurden71

Genio e sregolatezza… mi piace più lei che i super atleti, regolari, precisi, allenati, ligi al dovere…

pirpa
pirpa

Bellissimo il podio con la Bonazzi!!

teoDH

Devo rivederlo perchè alcuni passaggi non li ho capiti, cmque stic, quasi 2 milioni di dollari, io pensavo che si fosse fatta pigliare con un sacco o due d’erba, invece aveva puntato a far le cose in grande!
Indipendentemente da questo momento buio, è stata la più grande campionessa, solo la Chausson e la Atherton hanno saputo lasciare un segno altrettanto grande nella discesa femminile, e vederla girare ancor oggi è un piacere per gli occhi, ha un impostazione e uno stile favolosi!

federico.g
federico.g

La disciplina del dh non è molto pagata come gli sport principali,allora ha pensato bene di arrotondare con lo spaccio; capita a tutti di sbagliare….

Pietro.68
Pietro.68

vabbè. ha sbagliato e ha pagato.

l.j.silver
l.j.silver

se poi pensate che adesso la è legale……

l.j.silver
l.j.silver

se solo avesse aspettato qualche anno avrebbe potuto aprire una rivendita di cannabis legalmente in molti stati degli USA, i tempi cambiano in fretta, quello che ieri era illegale e faceva di lei una spacciatrice , oggi ne farebbe un imprenditrice.
meglio per lei che tutto si sia concluso per il meglio e mi fa’ davvero piacere rivederla in bici.

Muca
Muca

il vero mito è Zapata Espinoza! 🙂

Pietro.68
Pietro.68
l.j.silver

se solo avesse aspettato qualche anno avrebbe potuto aprire una rivendita di cannabis legalmente in molti stati degli USA, i tempi cambiano in fretta, quello che ieri era illegale e faceva di lei una spacciatrice , oggi ne farebbe un imprenditrice.
meglio per lei che tutto si sia concluso per il meglio e mi fa' davvero piacere rivederla in bici.

Non è proprio così ma va bene lo stesso…[emoji16]