MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | [Video] Ride: MTB e Thriller al cinema

[Video] Ride: MTB e Thriller al cinema

[Video] Ride: MTB e Thriller al cinema

18/07/2018
Whatsapp
18/07/2018

[Comunicato stampa] Ride è il primo film sugli sport estremi che intreccia il linguaggio delle action cam al genere thriller, horror e action. Per lo spettatore un’esperienza adrenalinica e sensoriale unica mai provata prima, in sala dal 6 settembre.

Italianissimo ma girato in lingua inglese, “Ride” è diretto da Jacopo Rondinelli e scritto, co-prodotto e supervisionato artisticamente da Fabio Guaglione e Fabio Resinaro, già registi del fortunato “Mine” che nel 2016 è stato accolto con favore da pubblico e critica come un caso esemplare di rinnovamento e rinascita del cinema italiano.

Il film è una produzione Lucky Red, Mercurious con TimVision e con il contributo di Trentino Film Commission.

Un cast italiano e internazionale quello di “Ride”, che vede protagonisti Lorenzo Richelmy, il giovane Marco Polo nella serie TV omonima di Netflix, e Ludovic Hughes al fianco di Simone Labarga e Matt Rippy.

“Ride” è la storia di Max (Lorenzo Richelmy) e Kyle (Ludovic Hughes), due riders acrobatici. Quando ricevono l’invito a partecipare a una misteriosa gara di downhill con in palio 250.000$, accettano senza esitazione per poi scoprire – ormai troppo tardi – di doversi spingere oltre i limiti delle loro possibilità fisiche e psicologiche. Quella che affronteranno sarà così una corsa estrema per la sopravvivenza. Grazie alla potenzialità delle telecamere GO PRO, “Ride” sarà capace di trasmettere l’adrenalina dello sport estremo come nessun altro modo sarebbe in grado di fare.

Dal 6 settembre al cinema.

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
marco-rr101
marco-rr101

Non vedo l’ora di perdermelo

Badorx
Badorx

😂😂😂

Badorx
Badorx

Il rischio “tavanata galattica” è dietro l’angolo!

teoDH

Andrò a vederlo, non fosse altro per supportare chi ha deciso di investire in un film sulla MTB, oltretutto han fatto un film usando bici serie e non da pensionati, alleluja!
Le aspettative? bassissime, ma se parto così almeno non mi stupirò se sarà una cacata!

DjAlexB
DjAlexB

quando cominciano a dire “dal regista di…..” o “dal produttore di….” è certo al 99% che sarà una boiata paura, però andrò a vederlo comunque…in bici….con casco e protezioni….

DjAlexB
DjAlexB

ma…scusate un secondo….sbaglio o manca qualcosa in questa forcella?
Spero non le abbiano usate così! ahah

lucamox
lucamox

solo a me é venuto in mente Maccio Capatonda?

eliografo
eliografo

no anche a me

bikemastertwo
bikemastertwo

clara però ,,,,,,,,,,,,,,,,,

ymarti
ymarti

Bello. Preso forse un po’ da 16 grammi di masserini & co ma ci sta…

holareby
holareby

Ciao raga volevo dire siccome lavoro al cinema come operatore da 30 anni e ho visto più di 12000 film circa, non dico che Ride è un capolavoro ma schifarlo prima di vederlo, fatelo voi allora dico io io con un neo regista di zona ho fatto un piccolo short di 4 min che vi sono volute 7 ore di riprese, non è facile, un regista fa quello che vede ho conosce se dalla parte di là non c’è uno esperto di mtb, logicamente se si affidava all esperienza di Aterthon forse era meglio, (fo per dire) già è qualcosa che c’è stato qualcuno che si è dedicato alla mtb, come ha detto l amico sopra prima si guarda poi si critica io dico sempre se non vi piace il film, almeno gli attori o viceversa… E se per il mio prossimo short dovessi chiamare uno di voi? Come la mettiamo? ciaoooo

sniffo
sniffo

Ho visto il film Mine tanto per farmi una idea del potenziale dei registi e devo dire che sono rimasto favorevolmente impressionato. Sinceramente lo consiglio.
Certo che dai trailer di Ride non è che proprio mi venga fuori questa gran scimmia. Pare un fan-film, una roba da youtuber.

Comunque non è l’unico film in cui compare un MTB (nel senso di MTBiking serio). Era un film horror (e se non sbaglio sempre con lo zampino di qualche italiano) in cui un all-mountainer si perdeva (o si faceva male) e si ritrovava alla mercè del pazzo psicotico di turno. La MTB era solo il pretesto per dare il “la” alla cattura (poteva benissimo perdersi camminando e/o scivolando in un burrone) ma comunque ci stava bene.

sniffo
sniffo
giorgiocat
DjAlexB

ma…scusate un secondo….sbaglio o manca qualcosa in questa forcella?
Una doppia piastra senza doppia piastra…top…Spero non le abbiano usate così! ahah
Magari per poter usare quel coso stile bmx per i freni….a cavo poi?

Ma …

SilviBike
SilviBike

Già l’avevo visto il trailer , non vedo l’ora che esce il film

kristopherfolse

Il full trailer !!!!
https://cinema.everyeye.it/notizie/…vo-film-diretto-jacopo-rondinelli-338405.html

personalmente quelle inquadrature attaccate al volto mi danno i nervi, poi odio le canottiere….

Deroma
Deroma

visto ieri…. che dire da 1 a 5 direi un 2/3. giudizio contrastato perchè da un lato non mi aspettavo una trama (degna di questa definizione) ed invece c’è e non è neanche male, la parte invece che non mi ha convinto è proprio quella relativa alla MTB. Nel senso, se il film voleva indirizzarsi agli appassionati di MTB allora non ci siamo, tolte le scene iniziali con salti, wall, scalinate ecc mi sarei aspettato di più come diverse MTB, componenti, settaggi, abbigliamento, riprese drone ecc mentre nulla di tutto ciò (ci sono video moooolto più spettacolari), se invece era indirizzato ad un pubblico ‘non appassionato’ di MTB allora tutte quelle scene da go-pro (helmet cam ecc) non ne capisco il senso, per un ‘normale’ alla seconda ripresa si è già stancato.

 

POTRESTI ESSERTI PERSO