Come revisionare il pompante dei freni Avid

Come revisionare il pompante dei freni Avid

05/11/2014
Whatsapp
05/11/2014

I freni a disco idraulici, di qualsiasi marca e modello, possono dare dei problemi. Le parti in gomma che costituiscono le guarnizioni e le membrane con il tempo si consumano e danneggiano, causando di conseguenza malfunzionamenti all’impianto. Quasi sempre la colpa di questi malfunzionamenti è nel pompante, ovvero quel pistone, contenuto nella leva, che ha il compito di spingere l’olio nell’impianto per azionare i pistoncini.

Ogni impianto ha procedure di manutenzione differenti, quest’oggi vedremo come revisionare il pompante dei freni Avid, in particolare di un modello Elixir 7 SL. La procedura è pressochè analoga per tutti i modelli recendi di Avid, non è difficile ma richiede una certa manualità.

Premessa

Gli impianti frenanti sono fondamentali per la nostra sicurezza, per cui non c’è da scherzare. La procedura che vedremo oggi non è complicata, ma richiede un minimo di manualità, alcuni (pochi a dir la verità) attrezzi specifici ed è indicata a meccanici con già un po’ di esperienza alle spalle.

Una volta completata l’operazione è bene verificare il corretto funzionamento dell’impianto freni in condizioni di “sicurezza”, magari al parco o in un posteggio dove non ci sono pericoli.

Sorvoleremo velocemente sulle fasi di smontaggio e spurgo, rimandando ai relativi articoli per maggior approfondimento.

Al lavoro!

Dopo questa doverosa premessa, mettiamoci al lavoro.

Ecco cosa ci servirà:

obe

  • Chiavi a brugola da 3, 4 e 5mm
  • Chiave Torx T25
  • Pinza a becchi lunghi per anelli seeger
  • Grasso per guarnizioni di impianti frenanti (è un grasso speciale per guarnizioni in epdm, non usate assolutamente un grasso generico)
  • Eventuale estrattore per spina leve in carbonio
  • Chiavi inglesi da 8 ed 11mm
  • Carta
  • Alcool isopropilico

1) Smontaggio freni: come prima cosa smontiamo il freno dalla bici. Se vogliamo risparmiare tempo possiamo anche limitarci a togliere la leva dal manubrio, lasciando il resto dell’impianto freno sulla bicicletta. In tal caso facciamo però attenzione a non far colare olio DOT (corrosivo) sul telaio o sui componenti.

obe

2) Smontaggio tubo: togliamo il cappuccio di gomma sul raccordo tubo-leva.

obe

Tenendo fermo il dado da 11mm con l’apposita chiave, con la chiave da 8mm svitiamo il raccordo che blocca l’ogiva. Estraiamo quindi il tubo. Diamo alcune pompante alla leva per far fuoriuscire tutto l’olio.

obe

3) Estrazione pin: la procedura di estrazione del pin è diversa per le leve in alluminio e quelle in carbonio.

Leve in alluminio

Posizioniamo il freno sulla morsa, leggermente aperta, in modo da permettere al pin di fuoriuscire. Interponiamo tra la leva e la morsa uno straccio, per evitare graffi.

obe

Utilizzando una chiave a brugola da 5mm come punzone (la nostra chiave a T smontata è perfetta allo scopo), diamo alcune delicate martellate e facciamo fuoriuscire il pin. Il pin può essere estratto da entrambe le direzioni.

obe

La leva è ora fissata solo dal registro di distanza.

obe

Leve in carbonio

Per l’estrazione del pin delle leve in carbonio occorre utilizzare l’apposito estrattore. E’ molto semplice da usare, basta avvitare per far uscire il perno.

4) Rimozione leva: svitiamo quindi con le dita (o con la brugolina) il registro di distanza della leva fino a che non finisce il filetto. A questo punto la leva è completamente separata dal pompante e può essere sfilata.

obe

5) Smontaggio/rimontaggio registro distanza: se intendiamo sostituire la leva o abbiamo dei malfunzionamenti del registro di distanza della leva è opportuno smontarlo e per pulirlo. La procedura è semplice:

obe

Con una brugola da 4mm teniamo ferma la parte interna dell’asse e svitiamo la vitina dal lato opposto con una brugola da 3. Il registro si smonta immediatamente e si presenta così:

obe

Dopo aver pulito il necessario o sostituito la leva, rimontiamo le varie parti nel corretto ordine ed avvitiamo la vitina nella stessa maniera in cui l’abbiamo smontata: teniamo fermo l’asse con la brugola da 4mm ed avvitiamo con la brugola da 3.

6) Rimozione anello Seeger: rimossa la leva, possiamo accedere al pompante. Il pompante è tenuto fermo da un anello Seeger:

obe

Che va rimosso con le apposite pinze a becco lungo

obe

 

L’operazione non è semplice, non basta schiacciare e tirare in alto come sulle forcelle. Spesso conviene aiutarsi con un cacciavite per sollevare l’anello. Per questo motivo è pressochè impossibile non piegare il Seeger, che andrà quindi sostituito.

7) Rimozione pompante: rimosso l’anello Seeger, il pompante dovrebbe uscire da solo. Se ciò non si verificasse basta tirarlo fuori con delle pinze.

obeEcco il pompante completamente estratto e pronto ad essere sostituito.

8) Pulizia ed ingrassaggio: diamo una pulita con alcool isopropilico all’interno del corpo leva ed ingrassiamo le guarnizioni del nuovo pompante.

obe

Per lubrificare le guarnizioni utilizziamo l’Avid DOT Grease, un grasso appositamente formulato per le guarnizioni in epdm degli impianti freno DOT. Applichiamolo in moderata quantità sulle tenute e tutte le parti in “gomma”.

ATTENZIONE: NON utilizzare assolutamente un grasso generico, danneggerebbe le tenute.

9) Inserimento nuovo pompante: inseriamo il nuovo pompante all’interno del corpo leva semplicemente infilandolo nel foro. Non c’è alcuna direzione da rispettare, consiglio però per comodità di posizionare la linguetta verso l’interno, in modo da avere gli occhielli del Seeger verso l’esterno. Sarà in questo modo più facile installare l’anello.

obe

10) Intallazione anello Seeger: con le pinze installiamo un nuovo anello Seeger.

obe

Prestiamo attenzione che la linguetta sul pompante combaci con la parte posteriore dell’anello Seeger, come in foto:

obe

11) Installazione leva: posizioniamo la leva sul corpo ed avvitiamo il registro di distanza in modo che la leva sia ancorata al pompante.

obe

12) Inserimento pin: controlliamo che la boccola all’interno del foro del pin sia correttamente centrata

obeobeInseriamo quindi il pin:

  • Con il martello, ed eventualmente aiutandoci con la chiave a brugola da 5mm, nel caso di leva in alluminio
  • Con l’estrattore nel caso di leva in carbonio

obe

Ecco il pin correttamente inserito. Se la leva dovesse avere troppo attrito, forziamola in alto ed in basso più volte per far assestare correttamente il pin.

13) Inserimento tubo e spurgo: completiamo quindi il lavoro reinserendo il tubo sulla leva ed effettuando il ricarico e lo spurgo completo dell’impianto.

Maggiori informazioni su come effettuare lo spurgo dei freni Avid.

Particolare attenzione è da dedicare alla fase di riempimento, che personalmente consiglio di fare inserendo l’olio dalla pinza, preventivamente posizionata più in basso.

Proviamo il freno, se tutto è a posto abbiamo finito ed il nostro freno è ritornato come nuovo!