• it
  • en
  • es

XC Vallnord: Schurter torna alla vittoria. Kerschbaumer quarto

XC Vallnord: Schurter torna alla vittoria. Kerschbaumer quarto

07/07/2019
Whatsapp
07/07/2019

Vallnord è il nome di un comprensorio sciistico di Andorra, sui Pirenei, che d’estate diventa un bike park. Per la mountain bike la sua caratteristica principale è quello di essere piuttosto alto sul livello del mare: il suo punto più basso si trova a 1500 metri, mentre il circuito per le gare XC è più vicino alla soglia dei 2000 metri. Per questa tappa della coppa del mondo di XC gli atleti si preparano in quota durante le settimane precedenti l’evento per abituarsi all’aria rarefatta e quindi alla minore quantità di ossigeno. A ciò si aggiunge un terreno molto secco e scivoloso, come abbiamo avuto modo di vedere ieri durante la prova di downhill. Probabilmente questa è la gara più dura della stagione.

Uomini

Grande assente: Van Der Poel, che ha deciso di prendersi un weekend di pausa. Il vincitore dell’edizione 2018 è Gerhard Kerschbaumer, motivo per cui l’altoatesino veniva dato fra i favoriti, anche perché ha messo in fila tanti top rider durante la Proffix Cup di Andermatt, Schurter compreso. La coppa del mondo è però un altro paio di maniche, ed ecco che fin dalla partenza un supermotivato Avancini prende la testa della gara ad un ritmo forsennato. Il ceco Cink lo raggiunge, formando un duo di testa a cui Schurter non riesce ad arrivare anche a causa di una caduta, per poi staccare il brasiliano.

Dicevamo di Kerschbaumer: un diesel d’altura, se così si può definire, infatti eccolo guadagnare posti fino ad arrivare in quinta posizione al quarto giro, con un gruppetto formato da Flückinger, Schurter e Avancini all’inseguimenti di Cink. Si vede anche Schurter derapare sul terreno insidioso di Vallnord…

Al quinto giro Cink esplode: fa un gesto che segnala problemi al cuore, e si fa raggiungere da quello che ora è diventato un terzetto, visto che anche Kerschbaumer non riesce a tenere il ritmo di Flückiger, Schurter e Avancini. Giunto alla tech zone Cink si ferma per poi ripartire a tutta, ma è troppo tardi per riprendere i primi.

All’inizio del settimo ed ultimo giro Schurter lancia un attacco a cui solo Flückiger riesce a rispondere, visto che Avancini fa fatica a tenere il passo. I due svizzeri continuano a sfidarsi con scatti e controrilanci, oltre a discese prese a tutta. Uno spettacolo.

È solo prima del ponte a ridosso del rettilineo finale che Schurter riesce a staccare l’avversario di qualche metro e a portare a casa la prima vittoria di coppa del mondo 2019. Avancini terzo e Kerschbaumer quarto.

Classifiche uomini

La bici di Schurter.

Donne

A Vallnord vince un’Olandese per la prima volta nella storia della coppa del mondo di XC: Anne Terpstra gestisce molto bene le proprie forze e riesce a controbattere ad un attacco di Jolanda Neff durante l’ultimo giro, involandosi poi verso il traguardo con un buon vantaggio. Non si può dire altrettanto della campionessa del mondo Kate Courtney, visibilmente in difficoltà dopo un fuorigiri iniziale, pagato caro a questa altitudine sul livello del mare. Concluderà ottava, ben al di sotto delle sue aspettative.

Inaspettato ritorno sul podio per Jenny Rissveds, dopo due stagioni fuori dalle gare per depressione: la svedese chiude in quinta posizione. Discreto diciottesimo posto per Eva Lechner, dopo un primo giro a tutta che l’aveva vista in testa alla gara.

Risultati completi donne.

Appuntamento con la coppa del mondo di XC e DH il prossimo weekend a Les Gets.

 

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
M
MaurizioA
Gerry in salita andava più forte di tutti ma in discesa perdeva una vita. Problemi di pneumatici visto che l’anno scorso teneva Nino?
gabren
gabren
Avete visto l’intervista della rissveds a fine gara….. Perdonate l’ot ….ma a me ha fatto una pena infinita.
Speriamo umanamente ritorni ad essere serena
stumpjumper
stumpjumper
Sono molto contento per il risultato di Jenny Rissveds se lo merita
Riki174
Riki174
Bella gara, peccato per Gerry che sembrava davvero limitato in discesa..non so se fosse il più forte in salita ma sicuramente saliva meglio di come scendeva.

Ma come diavolo si fa a lasciar ripartire uno (Cink) che si è fermato con "crisi" cardiaca e 230 battiti? Va bene che gli si sono abbassati ma porca miseria, un po’ di cautela da parte del team no?
Oppure a voi sembra normale e sono solo io che sto diventando vecchio?
mirc0
mirc0
Ho fatto lo stesso pensiero prima e soprattutto dopo a aver sentito l’intervista.
Comunque si intuiva che era scosso per quello che è successo… Super controllo medico tassativo
mirc0
mirc0
Ho fatto lo stesso pensiero prima e soprattutto dopo a aver sentito l’intervista.
Comunque si intuiva che era scosso per quello che è successo… Super controllo medico tassativo
M
Manuel Gregori
La quota superiore può provocare un aumento delle ventilazioni e della frequenza cardiaca, ovviamente in misura differente per ogni persona, ma così effettivamente sembra davvero troppo.
Anche una non corretta idratazione può influire negativamente, tutto questo per dire che spero non ci sia sotto qualcosa di grave per Cink.
C
CarlCarl
un peccato che VDP non partecipi a tutte le gare…
P.S. la bici di Schurter è bellissima…
lucamox
lucamox
in questa gara é estremamente importante non andare fuori giri perché la pista non da tempo di recuperare, lo dimostrano le prestazioni di courtney, cink, pendrel e della maggior parte di quelli che hanno forzato all’inizio della gara.
Mi ha stupito é Avancini, che io mi aspettavo morisse da un momento all’altro e invece ha tenuto duro fino alla fine, non ne aveva piú ma non so come é riuscito a tenersi il terzo posto, grandissimo.
Tra le donne é stato ancora piú evidente, solo la Terpstra é rimasta tra le prime dall’inizio, mentre tutte le altre sono scoppiate e alla fine Neff, Belomoina, Campuzano e Rijsveds sono riuscite ad andare a podio.
Comunque gara bellissima, Vallnord é una garanzia
SilviBike
SilviBike
Cavolo , me la sono saltata questa gara , stanotte me la vedo