MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | Anteprima Marzocchi The EDGE: nuovo ammo da Enduro

Anteprima Marzocchi The EDGE: nuovo ammo da Enduro

Anteprima Marzocchi The EDGE: nuovo ammo da Enduro

10/06/2014
Whatsapp
10/06/2014

Durante il nostro viaggio a Fort William, in occasione del round 3 di Coppa del Mondo, i responsabili di Marzocchi presenti all’evento, Stefano Migliorini e Pedro, ci hanno fatto una gradita sorpresa, mostrandoci in anteprima l’ultimo prodotto nato a Zola Predosa. Si tratta di un prototipo di cui esistono solo 5 esemplari al mondo, che è ancora in fase di test, ma che risulta già innovativo per alcune feature molto interessanti che lo distinguono dalla concorrenza. Il nome di questo prodotto è “The EDGE” ed è un ammortizzatore destinato a elevate prestazioni in ambito Enduro. The EDGE sarà presentato ufficialmente a Eurobike, dopo di che sarà disponibile a breve nei negozi.

IMG_1813

Il numero di regolazioni esterne a disposizione è decisamente elevato per un ammortizzatore di questo settore. Considerando che la quasi totalità degli ammortizzatori da Enduro non è provvisto di regolazione esterna della compressione, la grande novità introdotta con The EDGE è proprio la regolazione della compressione sia alle alte che alle basse velocità, che intervengono sull’idraulica in modo indipendente, con 16 click per quanto riguarda il pomello delle basse e 14 click per quello delle alte.

IMG_1814

Sul The EDGE troviamo anche una leva che interviene sul blocco dell’ammortizzatore su 3 posizioni: aperto, intermedio e chiuso. Questo sistema è denominato TPS3, acronimo di Trail Position Suspension, dove il 3 ovviamente sta a indicare le 3 posizioni della levetta.

IMG_1818

L’intensità dell’intervento idraulico delle posizioni intermedia e chiusa del TPS3 sono regolate da un registro posto sul fondo del serbatoio separato che sta accanto a quello dove troviamo le regolazioni della compressione. Questo registro è azionabile tramite una chiave esagonale da 2,5mm e, nell’arco di 1 giro completo di chiave, offre la possibilità di intervenire sull’intensità del TPS3, creando a tutti gli effetti un range infinito di regolazioni, che va da completamente aperto fino al blocco totale.

IMG_1820a

La regolazione del ritorno lavora in un range di ben 22 click.

IMG_1815

Lo stelo ha la classica finitura “Espresso Treatment” che troviamo sui prodotti di alta gamma Marzocchi, che assicura grande scorrevolezza e attrito ridotto. Le grafiche ovviamente non sono quelle definitive, dato che si tratta di uno dei primi prototipi che abbiamo avuto l’onore di vedere in anteprima. Nella foto seguente possiamo vedere un piccolo parafango, che verrà fornito come dotazione di serie. Su questo parafango è presente una scala graduata, che indica la misura della zona di sag dell’ammortizzatore. Questo parafango è facilmente asportabile in caso non lo si voglia utilizzare.

the edge

Il Marzocchi The EDGE verrà prodotto in 4 misure differenti: 200×51, 200×57, 215×63 e 222×70. In versione 200×57 il peso è di soli 280 grammi circa.

Marzocchi definisce questo modello come The EDGE C2R, poichè ha in programma di produrre anche una versione OEM destinata alla gamma medio-alta, che avrà le medesime caratteristiche del C2R, ma sarà privo delle regolazioni esterne in compressione, per cui molto probabilmente prenderà il nome di The EDGE R.

Siamo in attesa di ricevere da Marzocchi un The EDGE C2R per un test approfondito, non appena saranno pronti i primi esemplari definitivi.

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
francescoMTB1
francescoMTB1

E con questo Marzocchi completa un nuovo progetto che sicuramente segnera’ positivamente il segmento di utilizzo in cui lo si vedra’ impiegare.
Un Made in Italy che conferma ancora una volta un marchio di elevato prestigio.

stons65
stons65

Sicuramente un’ottimo prodotto ma con tante di quelle regolazione da relegarlo ai pro o a chi se ne intende per perderci giornate a settare il tutto…

bizzu
bizzu

compressione alte e basse velocità e “propedal” su 3 posizioni…..non mi sembra sia il caso di andarci in paranoia

comunque se il prezzo in negozio fosse sui 300 sarebbe interessantissimo…l’unica cosa è che dei prodotti appena usciti mi fido poco….

francescoMTB1
francescoMTB1

…….non mi sembra neanche che sia il caso che tu lo compra ………….

bizzu
bizzu

come mai? se non ho il tuo permesso da fanboy Marzocchi non posso? oppure hai da dire qualcosa di interessante invece delle solite storie sul Made in Italy (informazione fra l’altro inesatta, visto che la produzione non è in Italia).

se mi va lo compro perchè ha un buon rapporto qualità/prezzo, non certo perchè è “designed in Italy”

laujaky
laujaky

ohhhh bene bene! non vedo l’ora che esca così lo metto in abbinamente alla mia marzocchi 55 cr, sperando che vada nettamente meglio del mio monarch plus

sunrider88
sunrider88

Mi metto in coda per l’operazione anche se sono in attesa della 55cr;a proposito come funziona?

BrunoGe
BrunoGe

E ora quale compro??? Ammo x tutti gusti!

Ragassell
Ragassell

Molto bello!
Considerando che comunque è un prototipo, e che la versione definitiva sarà disponibile, mi sembra di avere capito in autunno, io avendo fretta andrei di DB Inline:-)
Poi si vedrà.

freeride1
freeride1

così mi stuzzica ancora di più l’idea di puntare sulla nuova 350CR, ed abbinare questo in autunno.
Io ho un Roco air TST e mi trovo benissimo!
Ma un test sulla nuova forca?

Francesco Mazza
Francesco Mazza

Non sarebbe male averla da testare insieme all’ammo per un articolo del reparto sospensioni completo di alta gamma da Enduro. Già richiesto a Marzocchi, attendiamo conferma.

Intanto auguro al poveretto che sta mettendo voti negativi a tutti i commenti, di trovarsi un passatempo normale. Mi fa triste vederti così! 😉

freeride1
freeride1

ahahah!! vero deve avere qualche problema di…sospensioni
Comunque spero che Marzocchi vi ascolti, sono curioso di sapere come lavora la 350 paragonata alla Pike

The Riccio Returns
The Riccio Returns

o alla nuova 34 2015 visto che a quanto pare il livello raggiunti sia quasi il medesimo.. sicuramente le asticelle si sono alzate dalla Pike.
il the Edge R, se mantenesse la capacita di variare la risposta della posizione chiusa ed intermedia, sarebbe un gran ammortizzatore per l’utenza media..

KATARRUSO
KATARRUSO

Molto bene
Ora vediamo come si comporterà questo ammo

franco24
franco24

L’arrivo del Double Barrel CS prima e dello Inline di Cane Creek nel settore delle sospensioni ad aria secondo me hanno dato uno scossone al segmento e adesso sono tutti lì ad inseguire, basti guardare Rock Shox col Debon Air e adesso Marzocchi; attendiamo Ohlins che sicuramente farà un prodotto che non deluderà le aspettative.