MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | ARBR Saker: una enduro inglese di lusso

ARBR Saker: una enduro inglese di lusso

ARBR Saker: una enduro inglese di lusso

05/12/2016
Whatsapp
05/12/2016

[ad3]

ARBR è un giovane marchio britannico, nato da ragazzi che provengono dall’ambiente motorsport dove, dicono, messi assieme hanno accumulato 25 anni di esperienza nella Formula 1. A partire dalla fondazione dell’azienda nel 2013, sono usciti diversi prototipi, ma il risultato finale è la Saker.

Si tratta di una bici da enduro con 160mm di escusione posteriore, costruita e studiata con la massima cura e, come si dice spesso parlando di prodotti di questo tipo, “senza compromessi”.

2

Le caratteristiche principali:
– Traiettoria della ruota molto arretrata grazie al fulcro principale alto
– Antisquat del 100%
– Nessun pedal kickback
– Curva di compressione progressiva per una buona tenuta e resistenza ai finecorsa

4

L’ammortizzatore è azionato da una leva a sua volta mossa da un tirante.

Il perno principale è alto per fare sì che la ruota si muova all’indietro durante l’affondamento, il che aiuta ad assorbire gli urti (in sostanza si ha un’accelerazione della ruota posteriore meno brusca quando si urta un ostacolo). Per evitare che un fulcro principale così alto comporti un violento pedal kickback, in prossimità del fulcro stesso è stata messa una puleggia su cui far passare la catena.

Sia il triangolo principale che il carro posteriore sono in fibra di carbonio.

3

A differenza di altre case che si fidano del produttore, ARBR ha deciso in prima persona la disposizione delle fibre di carbonio. Si usano fibre unidirezionali o intrecciate a seconda delle qualità che si vogliono fornire ad ogni punto del telaio. Inutile dirlo, sotto il tubo obliquo c’è una protezione che ripara dai sassi.

7

Uno degli stampi del telaio

Il telaio ha passaggio cavi interno e ha inserti in alluminio dovunque vadano inseriti cuscinetti: servono a massimizzare la durata del telaio.

6

Geometrie

La bici viene fornita per ora solo in due taglie, identificate dal reach di 465 o 437mm.
L’angolo sterzo è di 65.1° e l’angolo sella di 74.5°. Il carro è lungo 435mm su entrambe le taglie.

I colori sono a scelta del cliente e le finiture sono molto curate: non si usano adesivi ma loghi e scritte sono verniciati. È chiaramente possibile avere la bici anche con carbonio a vista.

8

Resta da esporre solo il prezzo, che si addice a un prodotto di nicchia come la Saker: 4390£, vale a dire 5250€ compreso un ammortizzatore Fox Float X. La verniciatura è monocromatica. È possibile anche avere grafiche personalizzate, con sovrapprezzo, s’intende.

5

9

Non mancano le possibilità di personalizzare la bici

1

[ad12]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Doctorharp80
Doctorharp80

*telaio predisposto per motore e batteria

Shelbiminox
Shelbiminox

Chi lo sà come andrà.. Nn credo che se ne vedranno parecchie in Italia.. Esteticamente sembra di tornare ai tempi di mountain cycle.. E poi é appena uscita la unno.. Mah…

Boncar
Boncar

[email protected]
telaio molto particolare , ma ha meno puoi comprare Antidote fatta con la stessa cura maniacale , ma molto piu’ gradevole alla vista.
ne testeranno mai una in questa rivista ?.

bakunin
bakunin

solo a me sembra brutta senza appello?

fredricamx
fredricamx

molto brutta e molto senza appello.

Freeskier76
Freeskier76

sta “povera” bici si è gia presa una barcata di insulti su PB…..perchè inveire?

200mm
200mm

…e se poi ci aggiungi il prezzo. Non so se ne venderanno mai una.

85549
85549

per me, da ex possessore di SA, è stupenda. Quel forcellone è un`opera d` arte.

ozzap73
ozzap73

neanche se me la regalano

rikiuan
rikiuan

Tranquillo, non te la regalano…
Anzi!

menollix
menollix

A me piace parecchio e mi piacerebba provarla. Certo che 5 cucuzze solo telaio mi fanno passar la voglia 😀

francifranci28
francifranci28

Per me una cagata pazzesca.
Ma stiamo diventando dei rimbambiti? Per andare in bici e divertirsi sideve fare il poserone con il modello supercstoso?
MA secondo voi questi che propinano il telaio a 5k euro e rotti sanno di cosa si parla? Se fossero gli intelligenti i del settore sarebbero sui campi gara invece che in gioielleria.
Svegliatevi, con 3k di bici completa e soldi per girare in giro per il mondo piuttosto.
Le bici si vendono per estetica e perché le usa quel tale o quell’altro che fa il mondiale. Poi magari vanno così e così per l’utente medio che l’acquista.
Diciamolo fino in fondo chi compra 8k di bici da enduro in media fa mezza gara a stagione se va bene. Però il sabato e la domenica sono a dispensare consigli sul tal componente o quell’altro purché costoso.
Mi viene il vomito a vedere dove stiamo andando a finire.
Poi dei propri soldi fate quello che volete. I

kristian
kristian

@klasse…

ho i soldi, se mi piace la compro…. facile che ci esco una volta all’anno in mtb.. bisogna essere per forza superprestazionali per comprare un “componente” di “lusso” o racing…?

…si chiama passione….

francifranci28
francifranci28

per me puoi fare quello vuoi, io ho espresso una semplice considerazione da biker che la mtb la usa da quando c’era il rampichino. Diciamo la mia stretta e personale considerazione. Se poi a te da fastidio che qualcuno la pensi in modo differente sei libero di offenderti.
Le passioni vanno oltre il semplice piacere di possedere una cosa. Il semplice possesso di una cosa non è passione, ma moda, esibizionismo o altro. La passione è quando ne sai cogliere l’essenza, ne sai discernere qualità basate sulla tua esperienza e basta.
Poi siete liberi di pensare e fare quello che volete.

menollix
menollix

@klasse
ho scritto solo che mi piace, e se avessi soldi da buttare la prenderei.
Sicuramente la bici in questione è qualcosa di fuori dagli schemi e molto particolare.
Ovvio che non costa come una Canyon o una YT (tanto x far 2 nomi )

Al momento mi va benone la mia MDE Bolder in volgarissimo alluminio 😉
Non è il caso di far discorsi sul ” dove andremo a finire!! “

angelobizz
angelobizz

@klasse,
è una follia? Forse si.. E quindi? Perché il lavoro di altri deve essere una “cagata” e un dramma il “dove stiamo andando a finire”?
Soliti discorsi… non capisco perché quando il lusso (che, beninteso, anch’io non amo e non potrò mai permettermi) tocca le bici si reagisce così.
Ci sono auto che costano 5 volte il mio appartamento, e per averle occorre possedere già almeno 4 modelli di quella marca (Ferrari), e poi con una Elise si fanno 15 con un litro e se si sa guidare ci si diverte di più, e quindi?.. mi indigno se uno spende millllionate per comprare un diamante che ha calpestato diritti e vite umane, ma per una bici certo no!

newtonheron97
newtonheron97

che due maroni sti commenti, se non hai ancora capito che al mondo c’è sephora e chanel, c’è swatch e patek philippe, c’è cracco e il mc donald l’unico che si deve svegliare sei te

newtonheron97
newtonheron97

riferito a @klasse

francifranci28
francifranci28

Al posto che postare minchiate sul mio commento, visto che presumo sei un italiano medio…Cre, commenta l’articolo che quelc’uno ha scritto.

andreasia610
andreasia610

progetto fuori dagli schemi…
mi ha fatto ricordare le EmpireCycles, british e altrettanto “strane”…

mountaindoctor
mountaindoctor

Esatto @akko69! Di Empire ne ho vista una in gara, a inizio e fine speciale… o vanno molto bene o il tizio davanti era molto veloce 🙂
Occhio che peró loro la puleggia la aggiungono solo sul DH, l’enduro ha un monocross senza niente in mezzo a modificare il giro catena, stile Orange.

Questo telaio l´ho visto giorni fa “in giro sul web”… Non c’é che dire, é un bell’oggetto e ha soluzioni per niente mainstream, anche se non del tutto originali: la sospensione sembra un pull stile Ancillotti con un ammortizzatore che funziona in compressione (magari mi sbaglio).

Per il resto, visto il budget che dedico alle bici resto un Canyonista, peró volendo spendere di piú un telaietto del genere lo prenderei in considerazione piú volentieri rispetto ad altre soluzioni poco piú economiche, ma molto piú “industriali”

Worldbike Formia

Invece del classico “triangolo” di tubi qui si potrebbe parlare di vero e proprio chassis: di sicuro devono aver lavorato attentamente sui valori di rigidità torsionale e resistenza alle sollecitazioni (non per nulla provengono dalla formula uno), ma non sono del tutto convinto che ciò possa garantire migliori performance in ogni ambito dell’enduro “a pedali”.
Sarei inoltre curioso di sapere quanto arriva a pesare un telaio del genere: i migliori telai da enduro in composito si attestano sui 2,9Kg (incluso ammortizzatore ad aria), ma a giudicare dalla quantità di materiale (per quanto pregiato e attentamente posizionato) sarei propenso a credere che qui si vada oltre: se devo spendere oltre 5K€ pretendo di avere il massimo sotto ogni punto di visto, incluso il peso ridotto!

Panego
Panego

Troppo brutta, anche l’occhio vuole la sua parte!

Tommaso Leonardi

Un brutto ibrido, copiato a mo’ di spezzatino da Ancillotti e Commencal (DH)

cheyax
cheyax

Non è che se una bici usa un monpcross pull a infulcro alto con puleggia è copiata da un altra bici con lo stesso sistema, è un sistema che è stato sempre usato ben prima della supreme v4, oltre che è come dire “yt/norco/canyon/transistion/tante altre bici che neanche mi vengono in mente copiano specialized perché usano il giunto horst”. Non ha senso

cheyax
cheyax

A me piace il sistema di sospensione, anche se sulle bici l’antisquat deve essere superiore al 100% per avere una sospensione ferma in pedalata, l’infulcro alto mi è sempre piaciuto, però il quasi “triangolo”/chassis non riesco proprio a vederlo, però comunque mi piacerebbe un sacco provarla

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

Come fa ad avere 100% antisquat con una puleggia coassiale al single pivot? non dovrebbe essere prossimo a 0% (certo con dipendenza dal rapporto posteriore)?
e come coesistono 100% antisquat con zero pedal kickback?
cosa mi sfugge? grazie a chi mi illumina 😉

Francesco Mazza
Francesco Mazza

La quota di antisquat al 100% è considerata neutra, ovvero il valore di antisquat contrasta al 100% il valore di squat. Di conseguenza, una quota di percentuale inferiore indica che ci sarà compressione della sospensione durante la pedalata, mentre una quota superiore indica che la sospensione sarà soggetta a estensione.
Dal mio punto di vista, il raggio stesso della puleggia di rinvio posizionata sul fulcro della sospensione discosta il valore di antisquat dal 100% pieno, ma si tratta comunque di una differenza poco rilevante.
Per il pedal kickback, pur considerando la neutralità dell’antisquat, può darsi che sia molto basso, quasi irrisorio, ma non può comunque essere zero.

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

scusa per capire meglio:
-antisquat 100% vuol dire che il tiro catena tende ad estendere il carro compensando al 100% la tendenza alla compressione del carro dovuta al trasferimento di carico, giusto? quindi sì, giustamente in questo caso dipende fortemente dal raggio della puleggia e da quello del pignone posteriore (pignoni piccoli antisquat negativo e pignoni grandi antisquat positivo) e dire 100% senza specificare non significa nulla… giusto?
-kickback… anch’esso dovrebbe avere dipendenza dal pignone ed essere zero qualora pignone e puleggia di rinvio avessero lo stesso diametro, giusto?

Francesco Mazza
Francesco Mazza

La prima parte è corretta, mentre per la seconda mi hai preso troppo alla lettera. Diciamo che per ottenere un valore il più prossimo possibile alla neutralità indicata dal 100%, il passaggio superiore della catena in ingresso sulla corona deve il più possibile corrispondere con il punto di influcro del carro (basiamoci su sistemi Single Pivot che hanno un fulcro fisso e rendono la comprensione più semplice dell’Instant Center dei sistemi Virtual Pivot). Se la catena passa più in basso dell’infulcro avremo un antisquat superiore al 100% mentre se la catena passa più in alto il valore sarà inferiore, denotando quindi un certa quantità di compressione. Essendo la puleggia di pochi cm di diametro, il suo raggio sposta il passaggio della catena in un punto di poco superiore al punto di infulcro, quindi il valore di antisquat sarà inferiore al 100%… di poco, sicuramente ininfluente, ma comunque inferiore. La grandezza dei pignoni non influisce direttamente sull’antisquat, mentre influisce decisamente sul pedal kickback, che dipende dall’allungamento della catena durante la corsa della sospensione e si misura in gradi di rotazione antioraria della pedivella rispetto all’intero affondamento della sospensione. Più il pignone utilizzato è grande e maggiore sarà la quota di pedalkickback. Considerando la coassialità della puleggia di rinvio, è legittimo che la quota sia veramente prossima allo zero, ma dubito che sia lo zero assoluto. A me il progetto piace. L’estetica è soggettiva e del prezzo lascio che se ne preoccupi chi ha effettivamente intenzione di acquistarla, ma progettualmente è interessante… Read more »

teoDH

Li per li mi era sembrato quasi un pull shock, ma in realtà il leveraggio lavora in modo decisamente diverso, concordo con Frenk quando dice che è comunque un esercizio interessante, Lahar ha fatto scuola anche se non vedo in questo progetto lo “sguardo verso il futuro” che aveva Lahar 10 e passa anni fa, riguardo all’estetica, avere un signor UNNO a cui rapportarsi è ingeneroso, la si parla di eleganza e stile, mentre questa si vede che è stata pensata da gente che avrà grande esperienza in F1, ma non gran gusto, è un periodo di linee pulite, essenzialità, e questi piantano li i mezzo un padellone in carbonio perchè non sapevano dove agganciare l’ammo…
il costo beh… la manda da sola non in una nicchia, ma in un’elite che non so nemmeno se esista al momento nel mercato…

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

Perchè non sarebbe un pull shock?

Francesco Mazza
Francesco Mazza

@teoDH Si tratta proprio di un pull shock puro, con biella ancorata al telaio e tirante ancorato al carro. Per il resto sono pienamente d’accordo con il tuo punto di vista.

cheyax
cheyax

Comunque secondo quello che ho trovato online il movimento della pedalata causa uno spostamento di peso maggiore, quindi l’antisquat sulle bici per rendere la sospensione ferma in pedalata dovrebbe essere superiore al 100%, oltre che dire “antisquat del 100%” mi sembra un po’ riduttivo, dipende comunque dalla linea della catena che cambia in base al rapporto

teoDH

Ah, pensavo che con quella bielletta lavorasse in modo diverso,

Nikruz
Nikruz

personalmente la trovo orrenda…

rimirkus1975
rimirkus1975

sbaglio o nell’ultima immagine(quella con bici sporca appoggiata al muro) l’ammortizzatore non è il Fox Float X ? A parte i giudizi estetici, non mi piacciono molto le due piastre in metallo che collegano l’ammortizzatore al telaio (potevano integrare nel monoscocca l’attacco) , ma probabilmente in tal modo è possibile cambiare misura di ammortizzatore sostituendo solo le due piastrine ?

Badorx
Badorx

A me esteticamente piace, ho gusti un pò particolari!
Ma al di là dell’estetica e del costo sarebbe bello sapere come va.
Ci vorrebbe un bel test.

fabius8
fabius8

Non per prendere le parti di nessuno… ma se considerate un solo istante il prezzo… Forse bisognerebbe dare una
bella tirata di freno e ripartire da 0.
Secondo me tutto il mondo del “bike”, dovrebbe rivedere i prezzi…se si considera che una moto da Cross nuova
450 4T costa circa 8.5k€… potete trarre voi le somme.
Io sono uno dei più impallinati (e sono il primo ad ammetterlo) però a tutto c’è un limite, tutti i discorsi del
se hai i soldi te lo puoi permettere se non li hai, non te lo puoi permettere, mi stanno bene fino ad un certo punto.
Qui non si sta parlando di poterselo permettere o no, si sta parlando di quello che è sensato e quello che non lo è.
tutto qui.
Comunque esteticamente a me piace…il forcellone lo trovo strepitoso, magari se fosse montato sotto ad una moto, lo
troverei più appropriato.
Detto questo sono uno di quelli che la prossima bici la prenderà da YT, perchè ritengo che offra il giusto al giusto
prezzo, e su questo c’è poco da dire.
Il resto delle altre case, dovrebbero prendere spunto da loro.

dott_djalemario
dott_djalemario

Ma il Float X2 va mandato in assistenza???

200mm
200mm

Hahaha…

SashaBerbesi
SashaBerbesi

Secondo me, con quel telaio va bene di bolina…

Balzy
Balzy

Per me è bellissima. Mi ricorda vagamente l’Honda RN01.

Cau Boi
Cau Boi

preferisco l’altra Sacher

l.j.silver
l.j.silver

orrenda ……come il nome e ridicolmente stra cara

christian.the.rider
christian.the.rider

Non cè il posto per la borracciaaaaaa.

Se io venissi dalla F1, cercherei di fare qualcosa di strafigo, straleggero, superperformante e dal prezzo concorrenziale.
Se volessi far soldi ovviamente.

Così è un progetto che a mio parere, è un buco nero finanziario (dato che ho parecchia esperienza sull’impianto di nuovi prodotti, produzione e vendita).

Esteticamente non mi piace.

Gamba24
Gamba24

Sul prezzo non discuto ma se costasse la metà la prenderei subito. D’altra perte con due San Andreas in salotto questa potrebbe stare almeno in garage !!!

 

POTRESTI ESSERTI PERSO