Bici della settimana #274: la Kona Process di Fafnir

Bici della settimana #274: la Kona Process di Fafnir


Una Kona Process con forcella customizzata dallo stesso proprietario tramite Neopos, olio e pacco lamellare.

Montaggio

Kona Process 111 2016 TG.L
Forcella: DVO Diamond Boost 29 130 mm tuned by Casa mia (pacco lamellare “light”, pistone girato, motorex supergliss + 2.5w, 2 Formula Neopos)
Ammortizzatore: Cane Creek DB Air IL
Ruote: Mavic XA elite + Crossmax XL 29
Gomme: Specialized grid Purgatory e Ground control
Trasmissione: Shimano slx M7000 11v con cassetta Sunrace 11-46 mx8
Freni: Shimano XT M785 dischi RT66 203+180
Reggisella: Brandx Ascend 120mm
Sella: WTB volt Comp
Manubrio: Nukeproof Warhead carbon
Stem: brandX 40 mm
Manopole: Odi elite flow
Serie sterzo: Works components -1 grado
Movimento centrale: Wheels mfg Pressfit thread together
Pedali: Crank Brothers Mallet 1

>>> Proponi la tua bici per questa rubrica

 

  1. A parte la foto dell’ammo Manitou dell’altra bici,gran mezzo..come va quella forca??..mi ispira sempre più e dato che sarei intenzionato a rimettere mano alla mia bike rifacendo da zero,potrebbe essere una candidata..

    0
  2. tunerz

    A parte la foto dell'ammo Manitou dell'altra bici,gran mezzo..come va quella forca??..mi ispira sempre più e dato che sarei intenzionato a rimettere mano alla mia bike rifacendo da zero,potrebbe essere una candidata..

    La forcella nasce da 160 quindi la camera positiva ha le dimensioni adatte per quella escursione. Il problema di ridurre l'escursione a 130 mm è stato che o dovevo gonfiare troppo o andavo a pacco.
    Inizialmente ho smontato la valvola e inserito olio per ridurre il volume tipo token dei poveri, ed ha funzionato abbastanza bene.
    Adesso coi neopos va molto molto meglio.

    Di base esce con una taratura adatta a chi sa andare forte che non vuol dire che ti spacca le mani o altro (per quello guardare altrove) ma che tende più a saltare fra gli ostacoli che non a copiarli tutti, soprattutto sul lento tecnico.
    Fortunatamente è facile da smontare, è facile lavorarci e dvo ha personale molto preparato e gentile che risponde molto velocemente tramite mail.
    Adesso sono ad un buon punto, essendo io un amatore medio lento ho cambiato un il carattere della forcella per il mio stile di guida, ho fatto un po' di tentativi e adesso ci sono.

    Prendi manitou.

    0
    1. Le Mavic, fanno egregiamente il loro lavoroe non sono per niente cattive , certo che di limiti a paragone con altri marchi ne hanno. comunque per mia esperienza, prendi le vecchie MAvic Enduro del 2008 da me possedute, maltrattate a dovere , mai ,dico,mai un solo raggio smollato o centratura da rivedere .

      0
  3. fafnir

    La forcella nasce da 160 quindi la camera positiva ha le dimensioni adatte per quella escursione. Il problema di ridurre l'escursione a 130 mm è stato che o dovevo gonfiare troppo o andavo a pacco, su altre forcelle al diminuire dell'escursione aggiungi token, qui non puoi.
    Inizialmente ho smontato la valvola e inserito olio per ridurre il volume tipo token dei poveri, ed ha funzionato abbastanza bene.
    Adesso coi neopos va molto molto meglio.

    Di base esce con una taratura adatta a chi sa andare forte che non vuol dire che ti spacca le mani o altro (per quello guardare altrove) ma che tende più a saltare fra gli ostacoli che non a copiarli tutti, soprattutto sul lento tecnico, anche con LSC e HSC aperte.
    Fortunatamente è facile da smontare, è facile lavorarci e dvo ha personale molto preparato e gentile che risponde molto velocemente tramite mail.
    Adesso sono ad un buon punto, essendo io un amatore medio lento ho cambiato il carattere della forcella per il mio stile di guida, ho fatto un po' di tentativi e adesso ci sono. Ho semplicemente spostato un po' la taratura in modo da poter usare i registri, non ha senso avere 900 click e tenere sempre aperto.

    Prendi manitou.

    Sei un idolo..spiegazione ipertecnica per poi dirottare su altro..:smile:
    Grazie

    0
  4. Bella , complimenti, anche per la scelta della DVO , una sospensione che probabilmente resta ancora poco diffusa tra di noi , probabilmente perche’ non si sono documentati a riferimento di chi ha realizzato l’intera progettualita’.
    I contatti a mezzo e-mail sono quasi immediati , e questo ne fanno un prestigio nella disponibilita’ con l’utilizzatore.
    Per l’ammortizzatore , non e’ che covi l’alternativa ad utilizzare lo stesso brand in un upgrade futuro?

    0
  5. francescoMTB1

    Bella , complimenti, anche per la scelta della DVO , una sospensione che probabilmente resta ancora poco diffusa tra di noi , probabilmente perche' non si sono documentati a riferimento di chi ha realizzato l'intera progettualita'.
    I contatti a mezzo e-mail sono quasi immediati , e questo ne fanno un prestigio nella disponibilita' con l'utilizzatore.
    Per l'ammortizzatore , non e' che covi l'alternativa ad utilizzare lo stesso brand in un upgrade futuro?

    Il topaz non lo fanno nella misura della mia bici 184×44 purtroppo, ma comunque sono molto più che contento dell'Inline.
    Devo dire che me lo aspettavo buono ma non così buono, anche un buon rapporto qualità prezzo.

    0
  6. FabioBt

    Quei copertoni soprattutto il purgatory davanti mi mette i brividi solo a guardarlo,ti ci trovi bene?Io l'ho tolto per disperazione,niente di che sull'asciutto,sul bagnato un incubo.

    Mi trovo molto bene soprattutto con l'anteriore.
    Bagnato ne ho trovato poco settimana scorsa ed è andato bene, almeno mi è sembrato così.

    0
  7. francescoMTB1

    Le Mavic, fanno egregiamente il loro lavoroe non sono per niente cattive , certo che di limiti a paragone con altri marchi ne hanno. comunque per mia esperienza, prendi le vecchie MAvic Enduro del 2008 da me possedute, maltrattate a dovere , mai ,dico,mai un solo raggio smollato o centratura da rivedere .

    Come @fafnir sa, il mio era un tormentone su cui si scherza da qualche tempo.
    Son contento che tu con le Mavic hai avuto esperienze positive.
    Ma secondo me il vero punto debole, quasi imbarazzante, è la qualità dei mozzi, non del resto

    0
  8. Hot

    Come @fafnir sa, il mio post era riferito a un tormentone su cui si scherza da qualche tempo.
    Son contento che tu con le Mavic hai avuto esperienze positive.
    Ma secondo me il vero punto debole, quasi imbarazzante, è la qualità dei mozzi, non del resto

    Bhe' ,si , in pratica l'ho detto che non sono il massimo, infatti io oggi uso hope per i mozzi.

    0
  9. oh finalmente!
    una bella bici,gia’ particolare di suo, personalizzata a dovere e con cognizione di causa.
    bella davvero!
    se mai ti venisse la folle idea di venderla ricordati del sottoscritto….

    0
  10. l.j.silver

    oh finalmente!
    una bella bici,gia' particolare di suo, personalizzata a dovere e con cognizione di causa.
    bella davvero!
    se mai ti venisse la folle idea di venderla ricordati del sottoscritto….

    Grazie mille, la vendero' quando non avrò altri modi per sfamare la prole [emoji16]

    0
  11. fafnir

    Aggiornamenti. Luote in calbonio BTLOS mozzi dt 350, ammortizzatore manitou mcleod (corsa modificata da 190×51 a 184×44) al posto del cane creek.
    È venuta un po' tamarra, ma non mi dispiace il risultato.

    [​IMG][​IMG]

    davvelo bella tamalla è venuta!
    quanto ha di corsa adesso?
    Inviato dal mio Mi A2 Lite utilizzando Tapatalk

    0
  12. barc74

    Non ti trovavi bene con l'Inline, in cosa lo trovi superiore il Mcleod?

    L'inline andava benissimo anzi, tanto di cappello, semplicemente preferisco avere un ammortizzatore su cui riesco a lavorare. In realtà non volevo venderlo, mi è stata fatta un'offerta molto onesta e facendo due ragionamenti l'ho venduto. Comunque come politica personale sto eliminando tutti i pezzi che richiedono necessariamente manutenzione da parte di professionisti, e mi era rimasto l'inline "sul groppone".

    Il mcleod lo ho già sulla seconda bici quindi lo conosco bene, sia per manutenzione che personalizzazione. Come prestazioni secondo me sono simili, ovviamente l'inline ha più regolazioni e però pesa di più.

    0
  13. Anche a me è piaciuto molto il Mcload, lo avevo montato su una BMC tf01 al posto di Fox Float X originale. Meglio in discesa e miglior blocco per pedalare. L'unico inconveniente trovato è che se lasciato senza lavorare almeno per tre settimane, notavo un calo di pressione! Cosa che con un uso regolare non succedeva.
    Tu hai notato niente del genere?….

    0
  14. Mostro

    Anche a me è piaciuto molto il Mcload, lo avevo montato su una BMC tf01 al posto di Fox Float X originale. Migliore in discesa e miglior blocco per pedalare. L'unico inconveniente trovato è che se lasciato senza lavorare almeno per tre settimane, notavo un calo di pressione! Cosa che con un uso regolare non succedeva.
    Tu hai notato niente del genere?….

    No, però appena arrivati tutti e due i miei mcleod li ho trovati abbastanza secchi. Quindi prima di richiudere ho aggiunto grasso su tutto gli oring.
    Magari per quello non ha mai perso aria.

    Oppure in alcuni ammortizzatori c'è il corpo della valvola schrader leggermente svitato, può capitare.

    Non ho avuto floatx, ho avuto due float DPS e un monarch rt3, per quanto mi riguarda è come paragonare la cacca con la cioccolata e il mcleod non è certo la cacca [emoji16]
    Comunque anche il cane creek mi piaceva molto sia chiaro, non mi piaceva solo il prezzo del service.

    0
  15. barc74

    Non ti trovavi bene con l'Inline, in cosa lo trovi superiore il Mcleod?

    Dopo il giro di test di ieri e dopo aver provato mcleod e IL sulla stessa bici e negli stessi percorsi ti dico che il mcleod è superiore. La cosa è imbarazzante se si considera il prezzo di 190 euro (150 per i fortunati di CRC) e la semplicità, contro i 400-450 più 110 euro per manutenzione.

    Questo componente non smette di stupirmi… molto più plush (con la tecnica del freezer però), più sostenuto a metà corsa nonostante il Can normale, comodissimo sul rotto, non necessita di blocco con IPA a 2.

    Sulla stessa bici era montato in origine un monarch rt3 che definire inadeguato è un complimento…

    0
  16. JoRo

    Quindi i cane Creek non si riesce e fare il Service da soli? Peccato perché degli IL, aria e molla, ne parlano tutti bene

    No, sia per una particolare complessità sia perché non divulgano i manuali di officina/video/tutorial.
    È una loro politica ed è la stessa di Fox (che però è più puntata sui prezzi folli del materiale per la manutenzione che non sulla segretezza), la capisco ma non la condivido.
    Il mio problema principale è che non voglio più vedere la faccia di un meccanico in vita mia, quindi per quanto sia valido il cane creek è stato un acquisto che ho sbagliato…

    0