Cabina della funivia del Mottarone precipita al suolo

Cabina della funivia del Mottarone precipita al suolo

Staff, 23/05/2021

Il Mottarone presso Stresa sul Lago Maggiore è, o meglio era prima che fioccassero i divieti, una montagna molto amata dai mountain biker grazie ai suoi sentieri serviti dalla funivia. La stessa funivia presso cui oggi si è verificato un grave incidente: una delle due cabine è precipitata da uno dei punti più alti della tratta, causando diversi morti e feriti, fra cui anche dei bambini.

Come riportato dal Corriere:

La funivia che collega Stresa con il Mottarone è precipitata e al momento ci sono almeno 12 vittime. Sul posto sono presenti squadre dei Vigili del fuoco e del soccorso alpino e non si esclude che vi siano anche dei bambini coinvolti. Secondo le prime testimonianze una delle cabine è precipitata in prossimità di un pilone, in uno dei punti più alti dell’impianto, in prossimità della vetta del Mottarone: l’incidente sarebbe stato provocato dal cedimento di una fune.

Sulla cabina della funivia precipitata e che dal lago era diretta verso la montagna, c’erano- secondo quando si apprende – 11 persone (la capienza è di 40). I due bambini portati in codice rosso, con le eliambulanze, all’ospedale Regina Margherita di Torino hanno 9 e 5 anni. Uno dei due bambini è in «gravi condizioni»: ha le gambe fratturate, diversi traumi ma è cosciente. Le operazioni di soccorso e recupero sono rese più difficili dal fatto che la cabina è caduta in un bosco in una zona impervia.

Le nostre più sentite condoglianze alle famiglie delle vittime.

 

Commenti

  1. MauroPS:

    Infatti. sono le basi, non spetta all'avvocato o al sindacalista giudicare, il loro lavoro è difendere al meglio chi rappresentano.
    quindi accade che persone che meriterebbero di essere cacciate a calci nel sedere rimangano al loro posto... questo per far sì che ci siano dei procedimenti equi e che innocenti non vengano messi in prigione / licenziati.
    torakiki.gt:

    Purtroppo hai ragione, un avvocato deve difendere un suo cliente a prescindere dall essere concorde o no da quello che ha fatto...
    Ricordo un mio amico che durante la pratica gli assegnavano casi di cani e porci, e alcuni casi tipo violenze su minori o peggio, era palese la colpevolezza, ma il suo compito era comunque di assicurare la, difesa del suo "cliente"... Cosa che in certi casi non sempre si riesce a farlo senza pregiudizi..
    l'avvocato difende un singolo cliente o alcuni clienti collettivamente, mentre il sindacalista difende (dovrebbe difendere) tutti i lavoratori iscritti al suo sindacato...
    quindi il sindacalista che difende un lavoratore non rispettoso, o alcuni lavoratori non rispettosi, delle norme di sicurezza evidentemente sta venendo meno al compito di difendere la generalità dei lavoratori iscritti al suo sindacato. quoto in pieno hot: "Se difende qualcuno che mette a repentaglio la sua vita e quella dei suoi colleghi è un cialtrone."