Come sostituire un cavo o una guaina con passaggio interno

Come sostituire un cavo o una guaina con passaggio interno

Daniel Naftali, 17/07/2018
Whatsapp
Daniel Naftali, 17/07/2018

I telai con passaggio dei cavi e delle guaine interni al telaio sono molto belli esteticamente, ma sono decisamente poco pratici per la manutenzione. Se l’operazione di sostituzione di cavi e guaine è generalmente piuttosto semplice ed è uno dei primi interventi che si imparano a fare, su questi telai può rivelarsi un vero e proprio calvario.

In realtà, il vero problema si ha quando il telaio è nuovo e bisogna far passare i cavi o le guaine per la prima volta.

Quando si deve fare quest’operazione per la prima volta, è necessario essere in possesso di un kit di sonde magnetiche per poter trascinare la guaina nel suo corretto percorso. Per i cavi bisogna lo stesso usare lo stesso un potente magnete. Uno dei kit più utilizzati (che è anche quello della foto qui sopra) è il Park Tool IR 1.2.

Se tuttavia dobbiamo solo sostituire i cavi e le guaine su un telaio già montato, quindi ci troviamo con il cavo o la guaina già passanti dentro il telaio, allora il lavoro si fa più semplice. Possiamo infatti utilizzare il vecchio cavo o la vecchia guaina come sonda, senza bisogno di utilizzare costosi attrezzi specifici.

Preparazione

Prima di procedere all’operazione di sostituzione del cavo o della guaina, occorre svolgere qualche operazione di preparazione.

Rimuoviamo innanzitutto i coperchi di chiusura dei fori sul telaio.

Negli spazi angusti dobbiamo utilizzare una piccola chiave ad L.

Sganciamo quindi il cavo dal cambio, lasciandolo svolazzare. A questo punto possiamo trovarci davanti a due tipi di passaggio interno al telaio.

Guaina interna al telaio

In alcuni telai la guaina passa internamente al telaio senza interrompersi. Si tratta di una soluzione piuttosto utilizzata perchè in questo modo, essendo la guaina unica, è più difficile che entri acqua o sporco all’interno riducendo la scorrevolezza del cavetto. E’ la situazione più semplice da gestire.

Dobbiamo recuperare questo utilissimo attrezzo: si tratta del Reverb Stealt Barb Connector (codice Sram 00.6815.066.030) ovvero di un doppio raccordo filettato pensato per tirare i tubi del Reverb Stealth all’interno dei telai. Ogni estremità si avvita dentro ad un tubo e, connettendo il tubo vecchio a quello nuovo, estraendo il tubo vecchio questo si trascina quello nuovo. Lo stesso principio vale anche per le guaine, il filetto si avvita saldamente anche all’interno della guaina cambio.

Iniziamo con il preparare la guaina vecchia rimuovendo il capo guaina.

Avvitiamo quindi il raccordo nella vecchia guaina e nella nuova. Se il filetto non dovesse far presa perfettamente perchè la guaina è logorata, possiamo accorciarla di 1cm per arrivare dove il rivestimento interno è ancora integro.

E’ un attimo macchinoso ruotare la seconda guaina per farla avvitare sul raccordo, consiglio quindi di tagliare uno spezzone di lunghezza adeguata (meglio se leggermente abbondante) in modo da non dover ruotare tutta la confezione.

Una volta agganciate le due guaine, sfilando la vecchia trascineremo in posizione quella nuova. Una volta che la guaina nuova esce dal telaio, possiamo svitare il raccordo e gettare la vecchia. La nostra guaina è ora in posizione, possiamo tagliarla alla giusta lunghezza e fissarla sul telaio.

Cavo interno al telaio

In alcuni telai, la guaina è interrotta e dentro al telaio passa solo il cavo nudo. In questo caso sul telaio (o in genere sui tappi) sono ricavate delle sedi su cui si innesta la guaina con un capoguaina. Questa soluzione assicura il massimo risparmio di peso perchè la guaina è più corta, ma dove si interrompe la guaina è facile che entri sporco ed acqua.

Far passare il cavo dentro al telaio è molto macchinoso, ma c’è un trucco.

Dobbiamo innanzitutto recuperare ca 1-1,5m di tubicino in teflon. Si tratta del tubicino che si utilizza per proteggere il cavo nei kit di guaina a tenuta stagna. Si trova facilmente dai ciclisti, veniva usato sulle vecchie MTB con i cavi all’esterno del telaio per proteggerli.

Intercettiamo quindi il vecchio cavo in uscita dal telaio e calziamo il tubicino attorno al cavo vecchio, che farà da guida. Tenendo fermo il cavo da un’estremità, infiliamo il tubicino attorno ad esso.

Ad un certo punto il tubicino fuoriuscirà dal telaio, seguendo il vecchio cavo.

Quando il tubicino è uscito, non ci resta che sfilare il vecchio cavo ed inserire quello nuovo. Il tubo farà da guida.

Una volta in posizione, sfiliamo il tubicino e completiamo con gli spezzoni di guaina.

Attenzione: è importante ricordarsi di calzare la guaina che andrà tra manettino e telaio prima di far passare il cavo dentro al tubicino, poi non sarà più possibile farlo e bisognerà ripetere tutto dall’inizio.

Possiamo quindi posizionare il cavo correttamente nel cambio e procedere con la regolazione della tensione.

Con i sistemi che abbiamo visto oggi, la sostituzione di cavi e guaine interni al telaio non dovrebbe essere più un grosso problema. Il segreto è quello di avere sempre qualcosa che faccia da guida dentro al telaio. E’ molto importante evitare che ad esempio le due guaine si stacchino. In questi casi è necessario per forza di cose ricorrere al sondino calamitato.

Con un pochettino di manualità si può insomma effettuare quest’operazione facilmente a casa con pochi, semplici attrezzi.