Crank Brothers Joplin: guida alla revisione idraulica

Crank Brothers Joplin: guida alla revisione idraulica

18/04/2012
Whatsapp
18/04/2012

di Daniel Naftali

Le prime versioni del reggisella Crank Brothers Joplin sono purtroppo note per i frequenti malfunzionamenti legati alla cartuccia idraulica…

Questi problemi, seppur fastidiosi, sono in realtà piuttosto facili da sistemare. Con la procedura che vedremo in questo articolo potrete sistemare il vostro Joplin con poca spesa e senza dover aspettare settimane in attesa della riparazione.

Tanti problemi, una causa comune

Il Maverick Speedball, poi diventato Crank Brothers Joplin, è stato uno dei primi reggisella telescopici usciti sul mercato. Come spesso accade però i primi modelli presentano dei problemi di gioventù, tanto che il Joplin è tristemente noto per i suoi malfunzionamenti.

Nonostante l’affidabilità non sia il suo forte, i problemi che interessano questo reggisella sono generalmente dovuti a perdite di olio o di pressione nella cartuccia idraulica.

Il problema più comune è infatti che il reggisella tende a molleggiare nella posizione tutta estesa, problema dovuto alla perdita di una certa quantità di olio. Se invece il reggisella non si riestende completamente o risulta pigro durante l’estensione, allora si tratta di un problema di perdita di aria.

Aria e olio si trovano nello stesso serbatoio e con la procedura di oggi vi illustreremo come ripristinare la corretta quantità di olio e la giusta pressione per far funzionare al meglio il nostro reggisella. Si tratta di una procedura semplificata che non prevede la sostituzione di OR e tenute, ma rapida ed estremamente efficace per ripristinare il buon funzionamento del reggisella.

Al lavoro!

Bando quindi alle ciance, mettiamoci al lavoro!

Come prima cosa procuriamoci una postazione di lavoro pulita, lontano da polvere e sporco. Poi ci serviranno:

Chiave tubolare lunga da 10mm
Cacciavite
Smonta valvole
Morsa
Un catino/secchio per raccogliere gli oli esausti
Pompetta per sospensioni
Olio 7,5Wt (ca 60-70cc) o in alternativa un olio di viscosità compresa tra 5 e 10Wt (quello che conta è la quantità, non la viscosità).
Siringa graduata da 60cc
Stracci puliti che non lascino peluzzi e carta assorbente
Grasso per sospensioni (Stendec Easy Glide, Slick Honey, ecc)

Ora che abbiamo tutto, cominciamo con lo smontaggio.

1) Rimozione reggisella dal telaio: rimuoviamo il reggisella dal telaio, accertandoci che sia tutto esteso. Puliamolo esternamente per evitare che polvere e sporco possano contaminare il banco di lavoro o finire dentro al nostro reggisella. Rimuoviamo la sella, ma lasciamo attaccato un eventuale comando remoto per comodità.

Reggisella pulito e sella smontata. Non è necessario rimuovere il remoto come invece abbiamo fatto in questa foto.

2) Rimozione cannotto esterno: procediamo quindi con la rimozione del cannotto esterno. Per prima cosa, con una chiave tubolare lunga da 10mm, svitiamo e rimuoviamo il dado posizionato sul fondo del nostro reggisella, in profondità all’interno del cannotto:

Svitiamo quindi la ghiera superiore, quella con il raschia polvere, fino a che non è completamente svitata.
Tiriamo quindi verso il basso il cannotto esterno fino a che non esce completamente.

Cannotto esterno rimosso.

3) Rimozione tappo copri valvola: sulla parte inferiore della cartuccia, dove esternamente è fissato il dado che abbiamo rimosso con la chiave tubolare da 10, è presente una vite che tappa la valvola Shrader della cartuccia pneumatica. Svitiamo la vite con un cacciavite a taglio:

Ecco il tappino della valvola Schrader.

4) Svuotamento cartuccia: è giunto quindi il momento di rimuovere l’olio e l’aria in pressione presenti nella cartuccia. Posizioniamo il reggisella in posizione verticale, con la testa rivolta verso l’alto. Posizioniamo sotto alla valvola un recipiente per raccogliere l’olio.

Con un cacciavite schiacciamo la valvola, l’olio depositatosi sul fondo, con la pressione verrà spinto fuori.

5) Completamento svuotamento: dopo esserci assicurati che non c’è più pressione, rimuoviamo con l’apposito smonta valvole la valvola Schrader, avendo cura di non perderla.

Completiamo quindi lo svuotamento schiacciando la leva di attuazione o tirando il comando remoto e muovendo più volte in su ed in giù lo stelo della cartuccia idraulica fino a che non è defluito completamente l’olio.
Attenzione: se il reggisella presenta dei malfunzionamenti o non è stato completamente esteso prima dello smontaggio è possibile che, alla prima pressione del pulsante di attuazione con la valvola smontata, dell’aria rimasta intrappolata nella camera superiore “sputi” fuori dell’olio. Non succede nulla, ma attenzione agli occhi! Usate sempre gli occhiali protettitivi.

6) Preparazione riempimento: posizioniamo il reggisella in posizione verticale capovolto, fissando la testa, opportunamente protetta con degli stracci, in una morsa. Carichiamo la siringa con 55cc di olio.

7) Riempimento olio: procediamo quindi con il riempimento, operazione che va eseguita come segue:
Inseriamo la punta della siringa nella valvola, avvitandola leggermente nel filetto in modo da creare un contatto sigillato. Volendo è possibile applicare un giro di nastro isolante o un pezzetto di gomma per migliorare la tenuta, ma non è strettamente indispensabile.
Tenendo premuta la leva di attuazione, inseriamo i 55cc di olio, muovendo su e giù lo stelo della cartuccia fino a che i 55cc di olio sono completamente inseriti.

La cartuccia idraulica è infatti costituita da due camere, separate da una valvola. Quando si preme il pulsante di attuazione la valvola si apre, consentendo il passaggio dell’olio. Per poter ospitare i 55cc d’olio, è necessario che parte di questo vada a finire nella camera superiore (che essendo il reggisella capovolto, rimane posizionata in basso). La pressione che esercitiamo spingendo lo stantuffo della siringa, insieme ai movimenti in alto ed in basso dello stelo della cartuccia servono proprio a far passare l’olio nella seconda camera e far si che possiamo inserire correttamente tutti i 55cc d’olio. Naturalmente per consentire il passaggio tra le due camere, la leva di attuazione deve rimanere sempre premuta.

8) Rimozione siringa ed installazione valvola: rilasciamo la leva di attuazione e rimuoviamo la siringa, avendo cura di porre uno straccio attorno alla valvola per evitare che la piccola pressione che abbiamo creato inserendo l’olio possa far fuoriuscire dell’olio. Tenendo sempre il reggisella capovolto, installiamo la valvola Schrader.

9) Gonfiaggio: tenendo sempre il reggisella capovolto e lo stelo della cartuccia completamente esteso, procediamo con l’operazione di gonfiaggio. Gonfiamo a 70psi, quindi tenendo sempre collegata la pompa alla valvola, premiamo il pulsante di attuazione. La valvola si aprirà e parte della pressione si sposterà verso la seconda camera. La pressione letta dal manometro ora sarà inferiore, riportiamola a 70psi e ripetiamo più volte l’operazione fino a che non noteremo più cali di pressione attivando il pulsante: a questo punto la pressione nelle due camere è uguale. Possiamo staccare la pompa

70psi è la pressione consigliata, non superare comunque i 75PSI.

10) Ispezione e “spurgo”: rimontiamo provvisoriamente lo stelo esterno, avendo cura di posizionare correttamente il dentino guida nell’apposita scanalatura. Fissiamo provvisoriamente solo il dado da 10mm, non serve avvitare la vite che tappa la valvola Shrader e neppure riavvitare la ghiera, lo faremo in seguito.
Procediamo quindi con lo “spurgo”, operazione necessaria per svuotare completamente la camera inferiore dall’aria:

Posizioniamo il reggisella verticale, anche montandolo nel telaio.
Il reggisella è ora tutto esteso. Proviamo a comprimerlo senza premere il pulsante di attuazione, è probabile che la cartuccia non blocchi, con un effetto ammortizzante. Nessun problema.
Attiviamo più volte il reggisella, in modo che l’aria contenuta nella camera inferiore si sposti nella camera superiore. Quando la camera inferiore sarà completamente priva di aria, il blocco sarà netto.

Se il reggisella funziona correttamente, possiamo procedere con il punto successivo, altrimenti passate al capitolo successivo per la risoluzione dei problemi.

11) Rimontaggio cannotto estero ed ingrassaggio: se tutto funziona correttamente, rimuoviamo il dado da 10mm. Puliamo accuratamente l’interno da residui di sporco e grasso vecchio ed ingrassiamo le boccole e il meccanismo di scorrimento con grasso per sospensioni. Applichiamo la vite di chiusura della valvola Schrader e rimontiamo il cannotto esterno stringendo il dado da 10mm a 40lbs/inch. Riavvitiamo la ghiera a mano senza eccedere nel serraggio (provocherebbe problemi di scorrevolezza del reggisella).

A questo punto abbiamo finito e possiamo quindi rimontare la sella ed il comando remoto.

Risoluzione dei problemi

Poiché l’operazione di riempimento è complicata, è possibile che una parte dell’olio possa fuoriuscire e se ne metta una quantità minore.

Allo stesso tempo è anche possibile che, durante l’operazione di svuotamento, non si rimuova completamente tutto l’olio vecchio, facendo si che dopo l’operazione di ricarica ci si ritrovi con una quantità di olio eccessiva.

Vedremo qui di seguito come risolvere questi problemi senza dover ripetere tutta l’operazione.

REGGISELLA SPUGNOSO QUANDO TUTTO ESTESO: QUANTITA’ D’OLIO INSUFFICIENTE

Se il reggisella risulta spugnoso quando tutto esteso, ovvero tende ad affondare di alcuni centimetri, mentre il blocco risulta netto nelle posizioni intermedie, significa che c’è poco olio.

Possiamo procedere ad un rabbocco con la seguente procedura:

Rimuoviamo nuovamente il cannotto esterno
Capovolgiamo il reggisella fissandolo in morsa
A reggisella capovolto, premiamo la leva di attuazione e comprimiamo lo stelo una decina di volte. Questo serve a far passare tutto l’olio nella camera superiore.
A questo punto l’aria si trova tutta nella camera inferiore, che essendo il reggisella capovolto per noi è posizionata in alto. Possiamo quindi attaccare la pompetta e rimuovere delicatamente la pressione senza che fuoriesca olio.
Rimuoviamo il cuore della valvola Schrader
Con una siringa inseriamo 2-3cc d’olio.
Rimontiamo la valvola Schrader
Riportiamo in pressione la cartuccia come descritto al punto 9.

Completiamo l’operazione con il punto 10 ed 11. Se necessario ripetiamo la procedura di rabbocco.

REGGISELLA CHE NON SI ABBASSA COMPLETAMENTE: QUANTITA’ D’OLIO ECCESSIVA

Se il reggisella fatica ad abbassarsi completamente o proprio non raggiunge la posizione più bassa, significa che abbiamo messo troppo olio. Probabilmente durante l’operazione di rimozione dell’olio non l’abbiamo tolto del tutto, quindi l’olio residuo con quello che abbiamo messo risulta troppo per un corretto funzionamento del reggisella.

Anche in questo caso non dobbiamo ripetere tutto da capo. Procediamo come segue:

Rimuoviamo nuovamente il cannotto esterno
Posizioniamo il reggisella in verticale, con la valvola rivolta verso il basso ed un catino sotto di essa.
Con un cacciavite schiacciamo la valvola, fino a far uscire una certa quantità d’olio. La pressione dell’aria spingerà fuori alcuni cc d’olio.
Rigonfiamo la cartuccia, capovolgendo il reggisella e seguendo le istruzioni del punto 9.

Completiamo l’operazione con il punto 10 ed 11: questa volta lo “spurgo” può richiedere parecchio tempo, non c’è da stupirsi. Se necessario ripetiamo la procedura di svuotamento parziale.