Desert Dreaming con la nuova RS-1

Desert Dreaming con la nuova RS-1

27/03/2014
Whatsapp
27/03/2014

Joe Parkin racconta una giornata insieme a i rider xc Kate Courtney e Russell Finsterwald, lontano da nastri e cronometri.

Nella vita di un rider xc non c’è molto tempo per guardarsi intorno e godersi i paesaggi. Anche se stabilisci delle priorità e ti sforzi ogni giorno di “fermarti un attimo ad odorare le rose”, le richieste del lavoro spesso intralciano il vero divertimento dell’off-road.

 

Così, nel tardo inverno, prima che il mondo torni confinato a giri in regime anaerobico assieme a un centinaio di altri rider, e tra nastro segnaletico che funziona sia da guida che da barriera per le acclamazioni (e le prese in giro!) degli spettatori, è una buona idea quella partire per ricordarsi quale sia il succo vero della mountainbike.

AM_RS1_PS-140126-969-Edit

Prima che la prima bandiera desse il via alla stagione di gare 2014, abbiamo invitato Kate Courtney e Russel Finsterwald ad unirsi a noi a Palm Springs, California, per un po’ di singletrack nel deserto, completamente libero da cronometri, allenatori ed avversari.

AM_RS1_PS-140126-286-Edit

Volevamo fare con loro un giro che non avrebbero dimenticato, così abbiamo scelto la Palm Canyon Epic.

La Palm Canyon Epic è una discesa da riders cross-country, con 1800 m di dislivello in discesa e oltre 600 metri in salita, su un percorso di circa 48 km.

AM_RS1_PS-140126-143-Edit

Senza numeri di gara, le stelle XC si sono rilassate e godute il panorama sul deserto ed il sentiero circondato dai cactus.

Alla fine, concordavano entrambi, tutto torna al visitare posti nuovi, nuovi sentieri e avventure diverse. E’ questo il motivo per cui hanno cominciato ad andare in bici e la ragione per cui sono bikers da una vita.

 

AM_RS1_PS-140126-979

AM_RS1_PS-140126-1002-Edit

AM_RS1_Lifestyle-140126-070-Edit

AM_RS1_Lifestyle-140127-129

AM_RS1_Lifestyle-140127-182

 

AM_RS1_PS-140126-151-Edit

 

AM_RS1_PS-140126-715

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
pippio23
pippio23

entrambi montano la forcella a steli rovesciati.. a me esteticamente non piace..

sergio14112005
sergio14112005

il titolo del servizio è desert dreaming con la RS1…..ci mancava che non montassero entrambi la rs1…..

Ramollo Camollo

Ergo esteticamente vanno bene con quelle 29 esteticamente pessime sulle quali sono montate, direi 🙂

tOriO
tOriO

Qui ci sono molti estetisti mancati.

Premesso che in pochi sanno come funziona questa nuova RS1. Se funziona bene e fa risparmiare peso, perchè farsi le pippe con l’estetica. Probabilmete diversi utenti vanno in bici per estetica e non per passione…

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

c’è passione anche nel curare l’estetica della bici.

tOriO
tOriO

sicuramente, priorizzerei però la funzione

cri_forne
cri_forne

sbaglio o le due forcelle non hanno nessun remoto al manubrio? Brain ?

MN_avatar
MN_avatar

dico 4 cose:
1- carina la biondina
2- in attesa di sapere come va, dico che sta forcella rs1 esteticamente spacca! ma la faranno pure 26?
3- come mai nessuno ha ancora scritto che per fare quel giro che si vede nel video ci vuole la bici da enduro?
4- Per imparare come si grigliano le salsicce fategli fare un giro in calabria (tanto i trail non mancano) 😛

Fabio.sbx
Fabio.sbx

Ma siamo matti? Un trail del genere senza almeno 160 davanti e dietro? E senza abbigliamento specifico da enduro am?

Saverio s
Saverio s

esteticamente, a primo impatto, non mi piace.
se poi pero’ funziona meglio delle tradizonali…………………
e’ cmq un progetto nuovo di RS quindi attendo la RECENSIONE DEL DIRETUR.

SuperDuilio
SuperDuilio

Personalmente adoro le forcelle upsidedown da sempre, sono anni che attendo un’evoluzione degna di questo nome anche su questo tipo di forche.
Nel frattempo la mia Specy Enduro monta una Dorado (doppia piastra) con corsa da 175mm ….una goduria ovunque. Anche esteticamente.

sesei
sesei

Ancora non ho visto due parasteli degni; guardando la mia forca nella parte bassa e confrontandola con lo stato degli steli in alto penso che siano indispensabili

Cheese
Cheese

Le forche a steli rovesciati sono tutte bruttine a meno che non parliamo della signora lefty.E cmq ragazzi questo sentiero non ha niente che si avvicini a un qualcosa di piu semplicemente cross country. Battuto veloce e a tratti ci sarà della ghiaia ma d’altronde si va in mtb nonmin bdc..

MASTERDH
MASTERDH

Nessuno ha ancora detto che per fare quel percorso ci voleva la biga da 140 o in ogni caso da AM?
Strano…

Andrea Antonucci

Gli steli che sezione hanno? Classica forma circolare?
Se si, visto che il grosso del problema sta nella ridotta rigidezza, perchè non provare a farla con steli “quadrangolari”? (un po’ come la lefty per intenderci)
E’ soltanto una questione di proprietà del brevetto, o c’è una spiegazione tecnica per questo?

MN_avatar
MN_avatar

con lo stelo poligonale ci sono problemi di tenuta di paraoli e parapolvere (come nelle fasce dei motori wankel) oltre a problemi che ne rendono la lavorazione piuttosto costosa e complicata (anche se con le attuali tecnologie penso che il problema stia piu nei costi)

con lo stelo stile lefty, tondo con sezioni sfaccettate e cuscinetti beh…penso sia una questione di brevetti, del resto è una soluzione recente.