Enduro Test 2011: giorno 2

Enduro Test 2011: giorno 2

08/03/2011
Whatsapp
08/03/2011

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1/thumbs_576/5544.jpg[/img]

Siamo appena tornati in albergo dopo una lunga giornata in sella, sotto un cielo blu immacolato e temperature primaverili. Oggi con noi c’erano la Lapierre Spicy 516, la Felt Redemption 2, la Trek Scratch, la Liteville 601 e la Giant Reign X1. Per tutti quelli che si domandassero dove è finita la Commencal Meta 6: stasera, finalmente, abbiamo trovato un adattatore per settare le sospensioni Marzocchi di cui la bici è dotata, quindi la mettiamo sotto torchio da domani.

Abbiamo trovato un deragliatore X9 sostitutivo per la MDE Damper, che tornerà in pista domani. Non abbiamo avuto guasti rilevanti, a parte le solite forature, qui di seguito vi mettiamo le nostre impressioni della giornata, ringraziando Finale Freeride per il supporto.

Liteville 601
[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1/thumbs_576/5542.jpg[/img]

Danybiker88: la prendi in mano e subito capisci quale sia lo spirito Liteville: funzionalità prima di tutto. Una bici molto particolare, curatissima in ogni dettaglio e con diverse soluzioni originali ed efficaci. Stabile sul veloce, ma non troppo maneggevole, nel complesso comunque è una bici leggera, molto leggera per essere un 190mm posteriore. Qualche problema con la gomma posteriore, troppo leggera per i miei gusti (ho forato alla prima discesa), e con una vite del carro che si è allentata.

Diretur: bella posizione in sella, centrale nella bici. Dettagli molto curati, grandi riserve in discesa anche grazie ai 190mm di escursione posteriore. Leggera. Sullo stretto non facilissima da girare. I freni XTR all mountain sono molto potenti.

Lapierre Spicy 516
[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1/thumbs_576/5541.jpg[/img]

Marco Milivinti: ha un impostazione di guida un po’ “xc” bassa e allungata, ma in discesa si comporta bene in tutte le situazioni, dallo scassato veloce, al tecnico, al liscio da rilanciare. La sospensione posteriore è sensibile ma un po’poco progressiva. Componenti ok.

Muldox: Divertente e reattiva nel guidato con rilanci, mentre nel veloce sconnesso ho preferito la Trek (altra bici provata oggi). Le coperture Continental non mi hanno entusiasmato, mentre a livello di cura realizzativa non ha smentito la fama di cui gode.  Il travel posteriore si sfrutta tutto senza gran difficoltà anche impostando il sag minimo nel range previsto dall’indicatore posto sul telaio.

Trek Scratch Air 8.0
[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1/thumbs_576/5540.jpg[/img]

Muldox: “Amore al primo incontro”, potrebbe essere la frase che riassume il mio primo assaggio di questa Trek. La Scratch mi è piaciuta moltissimo in tutte le situazioni incontrate in discesa, mentre per quanto concerne la salita attendiamo i prossimi giorni per un test piu’ significativo. Facile anche con questa Trek sfruttare tutto il travel posteriore, nonostante il sag del 25% con il quale l’ho usata non sia eccessivo per il tipo di bici.

Danybiker88: una bici che trasmette subito un ottimo feeling. Bella stabile in discesa, grazie anche all’ottima forcella Fox Talas 36 RC2 da 180mm dal funzionamento impeccabile. Ottima la capacità di assorbimento e la stabilità sul veloce, anche merito di una sospensione lineare che fa sfruttare facilmente quasi tutta della corsa anche senza affrontare salti particolarmente alti. Non male le gomme Bontrager, piuttosto scorrevoli e abbastanza sincere in discesa.

Giant Reign X1
[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1/thumbs_576/5539.jpg[/img]

Schadrak: Buono il comportamento in discesa (molto divertente) grazie al reparto sospensione corredato con Fox 36 VAN R e Fox VAN RC. Sarebbe, stata gradita la regolazione della compressione sulla forcella, cosi da garantire una migliore taratura.

Diretur: le sospensioni a molla si fanno sentire, nessuna altra bici fin’ora ha reagito così sensibile alle asperità del terreno. Non mi piace il fatto che la sella affondi pochissimo, anche con il Joplin (vecchio) non mi sentivo completamente a mio agio e mi sono beccato una bella sellata appena sopra i gioielli quando ho centrato una roccia.

Felt Redemption 2
[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1/thumbs_576/5545.jpg[/img]

Schadrak: Bici che definirei “strana”, la posizione in sella è distesa (pipa lunga) ed in discesa questo può mettere in difficolta se si è abiutati a bici con geometrie più consone alla discesa. Un altra cosa da notare è la linearità molto marcata dello schema di sospensione posteriore. Perciò anche con un sag molto ridotto, si sfrutta completamente (e facilmente) tutta l’escursione.

Marco Milivinti: è una bici da xc con escursioni maggiorate, ad esempio ha l’angolo di sterzo molto chiuso e per questo non da sicurezza appena si alzano le velocità. Il sistema di sospensione, poi, va bene nel pedalato ma va in difficoltà nello sconnesso.

Manca qualcosa? Ah già, stiamo ovviamente girando il video del test, tenetevi pronti per un po’ di azione!

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1/thumbs_576/5543.jpg[/img]