EXT presenta il nuovo ammortizzatore Aria

13

EXT presenta Aria, il primo ammortizzatore ad aria della sua gamma che importa tutte le migliori tecnologie proprietarie del brand vicentino specialista di sospensioni, aggiungendo un sistema a doppia camera positiva per gestire la curva di compressione. Scopriamo tutti i dettagli nel comunicato stampa di seguito.



.

[Comunicato stampa] Le voci che circolavano sul nostro nuovo ammortizzatore ad aria erano in fermento da un po’ di tempo e siamo felici di annunciare che l’attesa è terminata! Data la reputazione dell’attuale gamma di EXT, era pronosticabile che questo sarebbe stato un progetto rivoluzionario – il prodotto finale non delude. Una ammortizzatore ad aria era il pezzo mancante nella già vasta gamma di prodotti per sospensioni ad alte prestazioni di EXT, radicata in anni di ricerca e sviluppo.

Poiché questo è il primo shock ad aria di EXT, si chiama ARIA… satura di nuova tecnologia e approccio progettuale. Sebbene il marchio EXT sia diventato sinonimo di prestazioni impareggiabili per gli ammortizzatori a molla, la loro conoscenza delle tecnologie delle sospensioni ad aria è iniziata nel programma Williams Formula 1 sviluppando prodotti per i più alti livelli di racing.

All’inizio del progetto era chiaro al team di EXT che non si sarebbero accontentati di aggiungere semplicemente un serbatoio d’aria alla struttura esistente dell’ammortizzatore a molla: le alte prestazioni richiedevano una riprogettazione completa. Pertanto, EXT ha preso l’innovativo concetto di camera d’aria dual positive realizzato per la forcella Era e formattato una nuova versione per soddisfare le esigenze specifiche dell’applicazione Aria. Da queste basi è stato creato un ammortizzatore caratterizzato da un elemento elastico ad aria notevolmente migliorato in grado di raggiungere alti livelli di sensibilità e supporto attualmente ottenibili solo con ammortizzatori a molla.

Il sistema di smorzamento idraulico dell’Aria si basa sull’E-Storia ma implementa l’architettura specifica per un ammortizzatore ad aria. L’eccellente regolabilità dell’ammortizzatore si ottiene mantenendo circuiti di compressione indipendenti ad alta e bassa velocità, nonché circuiti di ritorno isolati. Queste regolazioni dello smorzamento sono state progettate per dare all’utente un cambiamento percepibile tra i clic così che il biker in grado di trovare l’impostazione perfetta.

A completare il pacchetto, il sistema proprietario LOK 2.0 e controllo idraulico di fine corsa regolabile esternamente (HBC) sono stati integrati anche nell’Aria. In parole povere, l’Aria di EXT non è un ammortizzatore ad aria convenzionale. La combinazione di molte delle comprovate caratteristiche di EXT e di una rivoluzionaria molla pneumatica lo distinguono da qualsiasi altro prodotto sul mercato.

Diamo uno sguardo più approfondito all’interno della tecnologia di questo esclusivo ammortizzatore ad aria.

  • Tecnologia AS3: la doppia camera positiva con solo 2 guarnizioni dinamiche per separare le 3 diverse camere (design esclusivo brevettato EXT)
  • Camera positiva +/++ (bassa/alta) con possibilità di regolazione infinita tramite 2 valvole separate per la messa a punto del comportamento elastico
  • Camera di grande volume autoequalizzante negativa
  • Design unico delle tenute d’aria basato sulla tecnologia aerospaziale
  • Tecnologia Lok 2.0.
  • Asta interna superleggera da 14 mm
  • Grande pistone principale idraulico da 28 mm
  • Circuito idraulico regolabile di fine corsa (HBC)
  • Trattamento superficiale brevettato “Super Finish” sulle parti scorrevoli

Tecnologia AS3 – Doppia camera d’aria positiva

Esteticamente potrebbe sembrare un tipico ammortizzatore ad aria, ma il nuovo EXT Aria va oltre i comuni ammortizzatori che vediamo ogni giorno. Il cuore dell’Aria è nell’innovativa doppia camera d’aria positiva e una grande camera negativa autoequalizzante. Questo sistema consente un ampio controllo sulle caratteristiche della curva dell’elemento elastico ad aria dell’ammortizzatore, offrendo capacità di regolazione fine durante l’intera escursione. La natura dinamica della doppia camera d’aria positiva di EXT elimina virtualmente tutti gli aspetti negativi intrinseci ai sistemi di volume spacer dei concorrenti.

I volume spacer riducono il volume di una singola camera in modo statico, influenzando la naturale compressione progressiva dell’aria prima della corsa, rendendo la sospensione più progressiva verso la fine della sua corsa. Apportare modifiche all’impostazione in questo modo influisce sull’intera escursione, il che significa che se è necessario un supporto più elastico nella precedente parte di escursione, influenzerà la rampa a fine corsa. Pertanto, se è necessaria una minore rampa verso il fine corsa, ciò influirà negativamente sul supporto di inizio e metà corsa. L’installazione di distanziali di volume richiede anche più tempo ed esperienza perché richiede la rimozione dell’ammortizzatore dalla bici e la rimozione del barilotto d’aria. Questo scenario non è l’ideale per la messa a punto perché spesso deve essere eseguito più volte per trovare l’impostazione perfetta.

La tecnologia AS3 di EXT, come accennato in precedenza, funziona con due camere positive principali:

  • La camera +, caratterizzata dalla valvola di colore nero, fornisce il supporto primario per il sistema e controlla la sensibilità della corsa iniziale e centrale, detta anche posizione di sag dinamico
  • La camera ++, caratterizzata dalla valvola color nickel, controlla la sensibilità di metà corsa e della rampa finale

Il controllo e la regolazione dati dalla doppia camera positiva sono più accurati e precisi rispetto ai volume spacer, consentendo al rider di concentrarsi solo su una parte specifica dell’escursione. Inoltre, questo sistema dinamico non costringe il rider a compromettere il supporto a metà corsa e la sensibilità iniziale a favore della rampa di fine corsa o viceversa. Rende possibile modificare la rigidità lungo l’intera lunghezza della corsa piuttosto che solo nell’ultima parte di essa, come fanno i volume spacer. Il rider sentirà più sostegno nella parte centrale della corsa, senza avere l’eccessivo aumento di resistenza tipico della camera dell’aria singola.

In questi grafici possiamo vedere che l’aumento della pressione all’interno della camera + imposta e definisce il sag dinamico e controlla il comportamento generale dell’ammortizzatore. Maggiore è la pressione nella camera +, maggiore è la forza durante l’intera corsa. Per questo motivo, la pressione della camera + è associata al peso e allo stile di guida del rider. Una migliore e ulteriore messa a punto della progressività dell’ammortizzatore può essere ottenuta mediante la regolazione della camera ++. La semplice aggiunta o rimozione della pressione sulla camera ++ offre al rider la possibilità di avere una curva della molla pneumatica più lineare o progressiva. L’aumento della pressione sulla camera ++ porterà a un maggiore supporto a metà corsa e una maggiore forza a fine corsa senza compromettere la dinamicità e la sensibilità di guida.

A partire dalle impostazioni dell’aria di base, un ciclista può aumentare la pressione ++ per regolare e appianare la curva della molla pneumatica dell’ammortizzatore in base alle condizioni specifiche del terreno. Il risultato è una guida più controllata e supportata alle alte velocità. Se il rider sta cercando di avere più grip o una migliore sensibilità ai piccoli urti, la pressione può essere rilasciata sulla camera + mentre si aggiunge più pressione nella camera ++. Ciò offre supporto a metà corsa e protezione in prossimità del fine corsa. In prossimità dell’ultimo 15% della corsa, viene attivato il controllo idraulico di fine corsa (HBC). Ciò fornisce un supporto controllato durante la corsa finale aiutando l’ammortizzatore a evitare situazioni di fondocorsa violenti. La possibilità di regolare separatamente le due camere d’aria positive consente di migliorare il supporto a metà corsa, conferendo allo stesso tempo una progressione più lineare all’ammortizzatore.

L’AS3 significa che la progressività dell’ammortizzatore può essere regolata rapidamente con una pompa per sospensioni; non è necessario togliere l’ammortizzatore dalla bici e rimuovere eventuali volume spacer, risparmiando un sacco di tempo. L’uso di una doppia camera positiva rende l’ammortizzatore più versatile per adattarsi a qualsiasi rapporto di leva del telaio.

EXT Aria offre lo stesso livello di controllo fornito solo dagli ammortizzatori a molla ed è davvero unico. Il sostegno di un ammortizzatore a molla con l’infinita possibilità di regolazione di un ammortizzatore ad aria era probabilmente impossibile da raggiungere fino all’introduzione del nuovo EXT Aria.

Circuito di fine corsa idraulico regolabile (HBC)

Il sistema HBC è una valvola sensibile alla posizione composta da un pistone secondario montato al di sotto di quello principale e da un serbatoio in prossimità del fondo dell’ammortizzatore. Quando ci si avvicina al fine corsa, il pistone secondario va all’interno del serbatoio, forzando il flusso dell’olio attraverso un orifizio calibrato che caratterizza la rampa di fine corsa.

Il sistema HBC di EXT si attiva nell’ultimo 15% della corsa ed è regolabile esternamente, per adattarsi al tuo peso, alle tue preferenze di guida e al tuo stile. Questo sistema, implementato nell’Aria, rende la compressione progressiva, consentendo impostazioni di pressione dell’aria più basse all’interno delle camere per dare un miglior grip.

LOK 2.0

L’ammortizzatore Aria presenta la tecnologia proprietaria EXT LOK 2.0, (nota anche come pro-pedal switch), già ben nota in tutta la gamma di prodotti. Questo sistema utilizza una valvola a circuito indipendente che produce il supporto necessario per un’efficienza di pedalata ideale. In modalità aperta, il circuito LOK è escluso e, quando è chiuso, l’olio deve scorrere attraverso una valvola lamellata precaricata aumentando la forza di compressione. Questo design basato su lamelle fornisce sensibilità e supporto sufficienti per aumentare la trazione complessiva su terreni accidentati. Questo sistema LOK può anche essere regolato in base alle preferenze del rider.

Nuovo olio per ammortizzatori EV2S, il “Super Thinner”

L’Aria sarà il primo ammortizzatore a utilizzare il nuovissimo olio EXT EV2S: lo abbiamo chiamato “Super-Thinner”, per via del suo altissimo indice di viscosità e di un incredibile rapporto di viscosità. Sviluppato per programmi WRC rally off road, l’olio EV2S è senza dubbio l’olio per ammortizzatori più stabile mai prodotto! Le proprietà antischiuma dell’olio EV2S e l’indiscutibile basso effetto stick-slip aiutano a ridurre l’attrito nei cambi di direzione. All’aumentare della temperatura, le caratteristiche operative dell’ammortizzatore non cambiano, fornendo prestazioni di smorzamento costanti durante i riding più lunghi.

L’Aria, come tutti gli altri prodotti EXT, può essere adattato a diverse bici, permettendo al ciclista di portare con sé il suo nuovo ammortizzatore preferito, bici dopo bici. Qui puoi trovare tutte le misure disponibili per l’ammortizzatore:

Il perfezionamento di questo ammortizzatore negli ultimi anni non fa che alludere al fatto che EXT è molto orgogliosa di questo nuovo modello, e per una buona ragione. Questo è un prodotto che si colloca come un gioiello della corona nella già ben equipaggiata linea di ammortizzatori EXT. La sua ampia gamma di regolazioni della curva dell’elemento elastico ad aria lo rende una buona opzione sia per gli utenti finali che per i partner OEM.

Prezzo: €1.060

EXT Aria

 

Commenti

  1. Grande oggetto a leggere il comuncato. Prodotto che meriterebbe piú spazio nel mercato e magari anche primo montaggio su telai top... Ma ho anche l'impressione che si rivolga a pochi professionisti in grado di percepirne i vantaggi e saperli sfruttare.. Ben vengano peró. La questione delle due camere é interessante ma non ho capito benissimo come funziona ed le caratteristiche sul terreno.. l'effetto teorico invece é spiegato molto bene dai grafici.
Storia precedente

Classified Powershift: il cambio nel mozzo

Storia successiva

Nuove Cannondale Habit e Habit LT

Gli ultimi articoli in News

Nuova DVO Diamond 36

DVO presenta la nuova Diamond 36, una forcella per ruote da 29 pollici con escursione 140-150…