[First Ride] Nero: svelata l’innovativa forcella da DH di Formula

[First Ride] Nero: svelata l’innovativa forcella da DH di Formula


Nonostante la finitura camouflage dei foderi, qualcuno si era già accorto che qualcosa stesse bollendo in pentola. Il progetto è nato circa due anni fa ma è da meno di un anno che la forcella Formula da DH è divenuta realtà. Dopo un’intera stagione di test sia sui campi di gara della UCI DH World Cup 2017 che in sessioni di test dedicate con il team AB Devinci Italy e con il team Propain Dirt Zelvy, ora Formula è pronta a togliere il velo alla Nero, la sua doppia piastra da DH, presentandola al pubblico proprio qui in Val di Sole, in occasione della finale di World Cup. Noi di MTB-MAG eravamo presenti e abbiamo avuto la possibilità di provarla per un primo assaggio delle sue qualità.

Elemento elastico

La forcella Formula Nero è proposta in 2 versioni: una ad aria, denominata Nero R, e una a molla, denominata Nero C. Il cuore della forcella Formula Nero R, la sua parte innovativa che merita di essere trattata in apertura, approfondendo adeguatamente l’argomento, è rappresentata dal sistema 3Air, un sistema a 3 camere per l’aria in pressione, gestite indipendentemente e separatamente grazie a 3 differenti valvole, due poste sopra alla testa dello stelo e una posta sul lato inferiore del fodero.

Queste tre camere gestiscono le tre diverse fasi della corsa della forcella. Quella posta più in alto all’interno dello stelo, gestita dalla valvola color oro, controlla la parte terminale della corsa. Quella color argento rappresenta la camera principale che controlla la parte centrale dell’escursione ma coinvolge di fatto il comportamento generale della forcella.

La valvola posta sul fondo del monolite, adeguatamente protetta da un tappo color bronzo, gestisce invece la camera negativa, che ha effetto sulla parte iniziale della corsa.

Di fatto la tripla cartuccia della Nero R si comporta come una sorta di equalizzatore che consente di regolare la curva di compressione della forcella con maggiore possibilità di personalizzazione rispetto alla concorrenza, senza necessità di attrezzi per gestire la progressività finale, come nel caso dei token o degli spacers, ma intervenendo soltanto con una pompetta per sospensioni, gestendo inoltre in modo totalmente indipendentemente le camere positiva e negativa, per ottimizzare anche la prima parte della curva.

In questo modo è possibile personalizzare la forcella e apportare piccole modifiche senza dispendio di tempo, aspetto non trascurabile che in ambito race è essenziale per permettere ai rider di archiviare il prima possibile il discorso setting e consentire loro di concentrarsi sulla propria prestazione.

Formula ha dedicato una particolare logica ai colori delle tre valvole del sistema 3Air affinché fosse facile tenere a mente la giusta procedura di gonfiaggio: nell’ordine vanno infatti gonfiate la camera oro, poi l’argento e poi quella color bronzo, come un podio di un mondiale con le relative medaglie. Le tabelle con le pressioni consigliate per tutte e tre le camere in base al peso del rider sono riportate sul fodero stesso della forcella.

Formula inoltre fornisce nella confezione della Nero R un’apposita pompa per sospensioni dotata di un quick release che permette di settare la pressione con maggiore precisione, minimizzando le perdite di aria durante il distacco dalla valvola.

Per la Nero C, la versione a molla, Formula prevede tre molle di ricambio (soft, medium e firm) e la possibilità di precaricare la molla tramite pomello di regolazione esterno. Le molle sono compatibili con quelle dedicate alla RockShox BoXXer, per chi dovesse avere necessità di una libbratura particolare non prevista da Formula.

Idraulica

Entrambe le versioni della forcella Nero, la R e la C, condividono la stessa idraulica. Entrambe sono dotate del sistema Internal Floating Technology (IFT), una particolare testa flottante del pistone che consente alla forcella di lavorare in modo fluido, garantendo sempre la medesima elevata scorrevolezza anche durante eventuali flessioni. Le regolazioni idrauliche prevedono un pomello con 20 click per la compressione alle alte velocità e uno con 12 click dedicato alla compressione alle basse velocità, assolutamente indipendenti tra loro. Il pomello per la regolazione della frenatura in estensione invece, posto nella parte inferiore del fodero, offre un range di 21 click.

Monolite

Il monolite della Nero è il medesimo della Selva, che è stato adottato proprio per la giusta ed equilibrata combinazione tra rigidezza e comfort. Così come la Selva inoltre, anche la Nero offre la possibilità di scegliere tra il modello da 27.5″ e quello da 29″.

La battuta del mozzo è Boost DH, ovvero sempre 110mm di larghezza ma con le flange del mozzo maggiormente spaziate verso l’esterno che quindi portano anche il disco più vicino al fodero. Formula ha scelto per prima questo standard poiché ritiene che questo sia lo standard verso il quale si indirizzeranno nel prossimo futuro anche tutte le altre case produttrici, anche e soprattutto considerando il sempre maggiore interesse per il diametro 29″ in DH. In ogni caso, per coloro che utilizzano ruote con i tradizionali mozzi 110×20, Formula fornisce nel kit della confezione d’acquisto anche un adattatore da inserire tra mozzo e disco per portarlo facilmente alla corretta distanza. Il perno non necessita di viti che stringano i piedini e si avvita direttamente nella sede filettata all’interno del monolite, dove è tenuto in sicurezza da un controdado esterno: semplice e funzionale.

Dettagli

Pesi:
Nero R 27.5″: 2.610g
Nero R 29″: 2.620g
Nero C 27.5″: non disponibile
Nero C 29″: non disponibile
Colorazioni:
Tutte le versioni della forcella Nero sono disponibili sia in colorazione nero opaco che viola. Gli adesivi disponibili sono 3, per personalizzare la forcella secondo i propri gusti: grigio, nero o viola.
Offset:
Nero 27.5″: 50mm
Nero 29″: 56mm
Diametro steli:
35mm
Lunghezza A2C:
Nero 27.5″: 580mm
Nero 29″: 593mm

In azione

Formula ci ha messo a disposizione una forcella Nero R 27.5″ in colorazione Ultraviolet, montata su di una Devinci Wilson Carbon 27.5 che già conoscevo grazie al relativo test di circa 1 anno e mezzo fa. Questo aspetto ha permesso di concentrarmi esclusivamente sulla forcella per questo breve ma interessante test, che si è svolto percorrendo un paio di volte un tracciato ricco di pietre e radici che dalla cima degli impianti di Daolasa, luogo di svolgimento della gara di World Cup di Val di Sole, scende verso Folgarida. Sulla Wilson inoltre ho potuto apprezzare l’ottima resa dei freni Cura in ambito DH, che già sto testando sulla Intense Recluse, e ho avuto un primo approccio con le ruote dedicate al gravity di Formula, le Linea G.

Estrapolare un giudizio complessivo da un first ride di una forcella, con così poche discese all’attivo, non è affatto semplice. Un aspetto che mi ha decisamente colpito è la stabilità, rigidezza e precisione della struttura della Nero, nonostante l’utilizzo di un monolite nato con la destinazione d’uso dell’Enduro. Considerando che il cuore del prodotto, nonché la vera novità introdotta con la Nero, è il sistema 3Air, ho preferito concentrarmi su questo aspetto per capire quanto fosse realmente complicato da gestire e quanto fosse efficace nell’intervenire sulla curva di compressione della forcella, per personalizzarla a piacimento. Ho approfittato della disponibilità dell’ingegnere Luca Rossi, responsabile del reparto sospensioni di Formula e creatore anche della forcella Nero, che mi ha seguito sia nei paddock per il primo setup che in pista per le numerose modifiche che ho richiesto.

Ogni modifica puntava a modificare la curva di compressione intervenendo sulla pressione di ciascuna camera, per comprendere l’efficacia del sistema. In ogni differente setting utilizzato, sono sempre riuscito a ottenere una parte iniziale incredibilmente sensibile che teneva la ruota anteriore letteralmente incollata al suolo in ogni condizione di utilizzo, pur con una risposta reattiva alla guida. Posso dire che il sistema 3Air sembra un’ottima soluzione in ambito race e un’interessantissima opportunità anche per i “non-racer” più smaliziati che, affidandosi a una semplice procedura indicata da Formula e con un po’ di criterio, possono cucirsi addosso il comportamento della propria forcella. Per tutti gli altri, verosimilmente, è preferibile orientarsi sulla versione Nero C.

Disponibilità e prezzi

La forcella Nero R sarà disponibile a partire da Novembre 2017 mentre la forcella Nero C sarà disponibile a partire da Febbraio 2018.

Nero R 27.5″ Black: €1.790
Nero R 29″ Black: €1.790
Nero R 27.5″ Ultraviolet: €1.835
Nero R 29″ Ultraviolet: €1.835
Nero C 27.5″ Black: €1.390
Nero C 29″ Black: €1.390
Nero C 27.5″ Ultraviolet: €1.435
Nero C 29″ Ultraviolet: €1.435

Formula

 

  1. Da detentore di una Formula 35 ormai da 4 anni (non la cambierei con niente al mondo, se noncon un altra formula) son sicurissimo che in poco tempo diventerà una delle forcelle più apprezzate anche nella DH……..la sua “anima” artigianale la farà da padrone anche nella dh

    0
  2. fantastica!!
    @francesco mazza: puoi dare più informazioni su “un tracciato ricco di pietre e radici che dalla cima degli impianti di Daolasa […] scende verso Folgarida” ?!? non sapevo di questa cosa..
    cioè? che tracciato è? è un trcciato DH quindi? risalivi con l’impianto di Folgarida o tornavi in Daolasa?

    0
    1. Siamo saliti in cima al secondo troncone della cabinovia di Daolasa e siamo scesi verso Folgarida, rientrando poi verso Daolasa nell’ultima parte di tracciato. Non credo sia una pista da DH mantenuta come tale, piuttosto un sentiero che a forza di passaggi ne ha preso la forma.

      0
  3. noto che secondo le indicazioni di formula, le due camere positive hanno sempre 20 psi di differenza a favore della GOLD e la camera negativa è sempre nel mezzo. Il che mi fa supporre che a riposo le due camere positive si bilancino. Altrimenti una negativa gonfiata 10 psi più della positiva (silver) dovrebbe far comprimere la forca. sarebbe bello vedere uno spaccato di questo sistema.

    0
  4. Altrimenti una negativa gonfiata 10 psi più della positiva (silver) dovrebbe far comprimere la forca.

    non necessariamente, di solito le camere negative hanno un volume molto piccolo rispetto alla positiva, quindi anche gonfiandola di più non sempre si ha un accorciamento dalla massima estensione.

    0
    1. Posso anticiparti che a livello di prestazioni mi stanno piacendo davvero molto e sono rimasto colpito da come le prestazioni siano eccellenti anche in DH. Per l’articolo occorrerà attendere ancora dato che si tratta di un test di durata.

      0
  5. noto che secondo le indicazioni di formula, le due camere positive hanno sempre 20 psi di differenza a favore della GOLD e la camera negativa è sempre nel mezzo. Il che mi fa supporre che a riposo le due camere positive si bilancino. Altrimenti una negativa gonfiata 10 psi più della positiva (silver) dovrebbe far comprimere la forca. sarebbe bello vedere uno spaccato di questo sistema.

    beh le due camere positive non si possono bilanciare se prima ne gonfi una a 110 e dopo l'altra a 90… invece si bilancerà la negativa con la positiva (silver), mangiandosi come dici qualche mm di corsa… questo è inevitabile ma verosimilmente pochi mm. La camera gold si attiverà quando la positiva (con la compressione della forcella) raggiungerà la sua pressione, quindi molto presto vista la ridotta differenza consigliata tra le due… 

    concordo che sarebbe interessante uno spaccato.

    0
    1. Non necessariamente ma preferibilmente direi di sì, come dovresti fare per qualsiasi altro marchio, con il notevole vantaggio che nel caso di Formula si tratta della casa madre e non di un distributore delegato all’assistenza.

      0
  6. L’ho già ordinata… e non perchè mi serva, ho una 380 che lavora benissimo… ma perchè FINALMENTE, dopo tanti anni, torniamo ad avere una forcella MADE IN ITALY, e penso che sia un dovere morale averla…
    Il sistema 3air mi incuriosisce parecchio, ma avendo io parecchie remore sulle sospensioni ad aria prenderò la versione C, sapete dirmi se è possibile, sostituendo l’interno dello stelo, fare in futuro un upgrade da C a R?

    0
  7. Io l' ho spedita in Formula parlando direttamente con l' ing. Rossi per tutti i vari settaggi che volevo.
    A breve la debbo rispedire…ha superato le 150h di utilizzo.


    Cmq…dal video si vede bene l' esploso di questa nuova doppia piastra…bellissima e molto tecnologica…:razz:rega:

    Permesso che non la possiedo ma l'idea di doverla spedire non mi aggrada.

    Sent from my SM-G935F using MTB-Forum mobile app

    0
  8. Ho pensato spesso che sarebbe stato bello avere per le sospensioni l’equivalente di un equalizzatore a bande per l’audio( sono un patito anche di quella roba lì…). Ed ecco che finalmente qualcuno lo ha realizzato ed è anche made in Italy !

    0
  9. Veramente interessante come sistema!!!mi piacerebbe riuscire a provarla!
    Una sola domanda @francesco mazza : nell’articolo dici che ti ha colpito la rigidezza però alla wc in val di sole ho visto diverse di queste forche con altre piastre (color alluminio) che a prima vista sembrerebbero molto più “solide”. Continui studi di sviluppo, preferenze dei rider oppure altro? grazie

    0
    1. Si tratta delle stesse piastre della forcella che ho testato, ma prive di anodizzazione essendo dei modelli preserie. Le piastre della forcella in produzione saranno identiche come forma ma forgiate invece che lavorate dal pieno.

      0