4 modi per tallonare una gomma tubeless

4 modi per tallonare una gomma tubeless

12/02/2019
Whatsapp
12/02/2019

In un mondo idilliaco, le gomme tubeless salgono da sole, semplicemente con la pompa a piede. Questo è spesso vero con certe accoppiate cerchio/pneumatico, ma ci sono certe volte (soprattutto su cerchi di fascia economica) in cui le gomme non ne vogliono sapere di tallonare. Vi vedo già annuire, so bene che è una situazione in cui ci siamo trovati tutti! Avete già deciso di buttare tutto nel cassonetto? Nessuna paura: oggi vedremo come tallonare anche la più rognosa gomma del pianeta!

Regola 1: no “lattice” nel copertone

La prima regola da seguire è semplice: non inserire il liquido anti foratura nella gomma prima che questa sia tallonata. Il motivo di questa regola è piuttosto banale. Il lattice non influisce in alcun modo sulla facilità o difficoltà con cui il copertone tallona nel cerchio, ma in caso di problemi, quando la ruota non tallona, il lattice fuoriesce ovunque: un vero e proprio macello!

Per evitare quindi di trovarci con l’officina, la ruota, le mani, i vestiti imbrattati di liquido antiforatura, è meglio tallonare la gomma senza lattice, gonfiarla per bene e farla salire correttamente lungo tutto il cerchio. A questo punto, con la gomma tallonata, possiamo iniettare il liquido attraverso la valvola in maniera rapida e pulita.

In questo modo, anche se dovessimo trovare difficoltà nel tallonare la gomma, siamo almeno sicuri di non sporcare in giro.

Regola 2: lubrificare i talloni

Per facilitare l’operazione di “tallonamento” della gomma è fondamentale che il copertone sia correttamente lubrificato. L’utilizzo di un lubrificante non solo favorisce la salita ed il corretto assestamento del tallone sul cerchio, ma stressa meno anche il nastro evitando che il copertone, salendo, lo possa strappare.

In commercio esistono prodotti specifici, ma una normalissima soluzione di acqua e sapone per i piatti, svolge perfettamente questa semplice funzione. Basta diluire un certo quantitativo di sapone dentro uno spruzzino, bagnare bene i talloni del copertone con la soluzione, strofinarli con le mani per fare un po’ di schiuma ed il gioco è fatto.

Metodo 1: la pompa a mano

Ok, bisogna ammettere che riuscire a tirare su un copertone tubeless con la pompa a mano richiede 3 ingredienti: un ottimo accoppiamento gomma/cerchio, un ottimo allenamento di braccia, una buona dose di fortuna. Detto ciò, se non abbiamo un compressore a portata di mano e dobbiamo tallonare la gomma, possiamo provarci.

Fondamentale è aver lubrificato bene i talloni con acqua e sapone ed avere un core valvola nuovo, oppure (se la nostra pompa lo consente) ancor meglio attaccarci direttamente alla valvola con il core smontato.

Preparato il tutto non ci resta che pompare come dei disperati, senza sosta, con tutta la forza che abbiamo. Quando stiamo per svenire possiamo fermarci e vedere se il copertone ha tallonato.

Se ci è andata bene non ci resta che scollegare la pompa, iniettare il lattice dalla valvola e rigonfiare alla pressione desiderata. Altrimenti dobbiamo passare a metodi più drastici…

Metodo 2: il compressore

Uno strumento che nel 95% dei casi è efficace è un buon compressore. Il compressore ha una portata d’aria decisamente elevata e riesce quindi a far tallonare con più facilità i copertoni rispetto alla pompa, che ha una mandata decisamente inferiore.

Molto importante è la capacità della bombola: consiglio di utilizzare almeno un 50l. Noi utilizziamo addirittura un 100l a cinghia, ma per un uso domestico 50l sono l’ideale. Un buon volume d’aria è necessario per mantenere alta la pressione dell’aria che esce dal manometro quando il copertone fatica a salire, con ovvie dispersioni lungo tutta la circonferenza.

Se il nostro compressore lo permette, consiglio di attaccare il tubo direttamente alla bombola e non sul riduttore di pressione. In questo modo la portata di aria è ancora più elevata.

La preparazione del copertone è piuttosto semplice: lubrifichiamo per bene i talloni della gomma e smontiamo il core della valvola. Questo ci permette di far entrare quanta più aria possibile e dare la “botta” necessaria a far salire il copertone.

Innestiamo la pistola direttamente sulla valvola e via, il copertone dovrebbe salire facilmente. Ricordiamoci di non eccedere con la pressione di gonfiaggio, non andiamo oltre i 3-4 bar di pressione, specialmente con gomme plus o voluminose.

Metodo 3: il tyre booster

Il tyre booster è un serbatoio che, gonfiato con una normale pompa a piede, permette di liberare velocemente un grosso quantitativo di aria ad alta pressione dentro lo pneumatico, dando quella botta decisa che permette anche ai copertoni più ostinati di tallonare.

Rispetto al compressore, che arriva al massimo a 6-8 bar, il tyre booster arriva anche a 11-12bar di pressione, decisamente più alta. Di contro però il booster ha un volume inferiore, quindi data la prima “botta” forte e decisa, la spinta finisce quasi subito.

Per queste sue caratteristiche il tyre booster permette spesso di tallonare gomme che non vanno su neanche con il compressore, quindi lo possiamo classificare come sistema più efficace, anche se talvolta la spinta continua del compressore risulta più efficiente del booster. Dipende da caso a caso.

Il primo step è quello di gonfiare, con il rubinetto chiuso, il booster alla massima pressione consentita, naturalmente con una pompa a piede di buona qualità. A questo punto avvitiamo il raccordo alla valvola e apriamo il rubinetto con decisione: l’aria in pressione verrà “sparata” dentro la gomma, tallonandola. Se l’operazione non dovesse andare a buon fine, ripetiamola di nuovo.

Metodo 4: la cinghia

Questo sicuramente non lo conoscete, ma una buona cinghia in poliestere per legare i carichi può diventare un utilissimo strumento per tallonare le più tenaci gomme tubeless.

Come funziona? Innanzitutto avvolgiamo la cinghia intorno al copertone, come in foto.

Tiriamo quanto più possibile la cinghia, prestando attenzione a non farla fuoriuscire dal profilo del cerchio. In questo modo il copertone è forzato ad aderire al cerchio.

A questo punto con il compressore o il booster, gonfiamo la gomma e rilasciamo la tensione della cinghia, il copertone in questo modo tallonerà.

Questi trucchetti sono in realtà superflui nella maggior parte dei casi. Quando l’accoppiata copertone/cerchio è buona, basta infatti un compressore, se non proprio la normale pompa a terra da officina, per far tallonare una gomma tubeless. Un’operazione da neanche 1 minuto!