Gravel Mania

36

Nuovi trick, nuove linee, nuove emozioni. I confini esistono per essere superati. Questo vale nel mondo della mountain bike, come in qualunque altro sport estremo. Quando lo street trials e freerider professionista Gabriel Wibmer si prefissa un nuovo obiettivo, di solito è qualcosa di altamente spettacolare e rischioso, spesso degno dell’avvertimento “non provarlo a casa”.

Questa volta, tutto ha inizio dall’inusuale scelta di bici da parte del giovane rider austriaco. Diversamente dalle sue discipline predilette (enduro e downhill), questa volta Gabriel è pronto a sorprenderci in sella alla sua Canyon gravel bike, facendo visita ad alcuni dei bike park più famosi in Austria, Germania e Svizzera.



.

Commenti

  1. É il massimo che per vendere le gravel debbano fargli fare cose da DH, con il casco integrale :smile: :smile:, e magari c’è gente che ci crede pure.
  2. mah...... questi articoli li interpreto come la spinta di un tipo di bici per muovere il mercato. Poi mi trovo persone nei sentieri con le gravel che la portano in spalla per metà del giro perchè non hanno le capacità delle persone che vedono nei video o si trovano con le gomme squarciate.

    Lo stesso che vedo quando faccio enduro in moto, un paio di volte al mese trovo GS, o altri enduroni piantati nei fossi
Storia precedente

Le borracce Fidlock sono una genialata?

Storia successiva

[Test] Ammortizzatore EXT Aria

Gli ultimi articoli in News

Brett Rheeder: Circles

Dal deserto di Atacama a Queenstown, alla ricerca di pendii intonsi da percorrere, alle sessioni di…