I profitti di Giant crollano del 49%

75

Il più grande produttore di biciclette al mondo, Giant Manufacturing Company Limited (Giant Group), ha registrato un crollo dei guadagni negli ultimi mesi, citando come cause “scorte elevate” e “domanda debole” da parte dei mercati statunitense ed europeo.

La società taiwanese ha registrato un utile ante imposte di 1,51 miliardi di dollari taiwanesi (47,8 milioni di dollari USA) nel terzo trimestre del 2023, un calo del 49% rispetto allo stesso periodo del 2022.



.

Giant ha anche rivelato che le vendite nei primi nove mesi del 2023 sono diminuite del 12,4% su base annua.

In un comunicato stampa riassuntivo dell’attività dell’azienda, diffuso dalla Borsa di Taiwan, si legge: “La debole domanda da parte dei mercati statunitense ed europeo per i prodotti entry level e media gamma e le elevate scorte all’interno della rete di distribuzione hanno comportato un calo delle vendite” .

La dichiarazione, tuttavia, sottolinea la “forte crescita” del mercato cinese, dove le vendite sono aumentate di quasi il 70% e hanno “compensato” il crollo in Occidente.

Finora, quest’anno, il settore delle e-bike di Giant ha rappresentato quasi un terzo di tutte le vendite. L’azienda ha assistito a un “rallentamento della domanda dei consumatori” per i prodotti e-bike, cosi come è avvenuto con l’ingresso dei prodotti strada di medio livello, ma prevede una crescita a lungo termine nel mercato.

Le prospettive di mercato a breve termine dell’industria della bicicletta saranno continuare ad affrontare le sfide rappresentate dalla riduzione delle scorte e i rischi aziendali derivanti dall’economia globale”, si legge nel comunicato stampa.

“Tuttavia, la domanda di prodotti di livello prestazionale negli Stati Uniti e in Europa rimane forte e la tendenza del ciclismo in Cina continuerà a sostenere la crescita delle vendite”.

Il mese scorso, i problemi di Giant sono peggiorati, poiché ha registrato le entrate mensili più basse dell’anno. Il secondo produttore di biciclette di Taiwan, Merida Industry Co., Ltd ha subito una contrazione simile, con le vendite in calo del 14,6% nei primi nove mesi del 2023. Idem il terzo grande produttore, Ideal Bike Corporation.

Commenti

  1. marco:

    ai ragazzi può anche interessare la bici, ma se devono spendere 60€ per cambiare una ca**o di gomma fanno altro

    https://www.mtb-mag.com/i-prezzi-delle-bici-spaventano-le-nuove-generazioni/
    Scusa ma se fai 2 partite a calcetto a settimana, o abbonamento in piscina, o playstation 5 più vari giochi, non li spendi 60 euro ogni 2-3 mesi??? Hai voglia! Ne spendi anche di più!

    Più che una questione di soldi c'è da dire che la bici non è uno sport per tutti, è duro, ti sporchi, hai imprevisti, ti puoi far male, sei in balia del meteo.
  2. marco:

    anche giocare a calcio lo puoi fare nel campetto dell'oratorio. Non costa niente.
    Infatti schiere di calciatori famosi hanno iniziato così
Storia precedente

[Comparativa] 8 zaini con paraschiena a confronto

Storia successiva

Nuovo reggisella telescopico wireless KS Lev Circuit

Gli ultimi articoli in News

I tropici giapponesi

La città di Okinawa, nell’omonima prefettura nel sud assoluto del Giappone, è certamente una popolare destinazione…

Brett Rheeder: Circles

Dal deserto di Atacama a Queenstown, alla ricerca di pendii intonsi da percorrere, alle sessioni di…