Il laser come alleato in officina

39

La statunitense Dayton Bicycle Products ha presentato un attrezzo relativamente semplice ma decisamente geniale, che sfrutta un puntatore laser montato su una struttura a parallelogramma, che hanno battezzato Green Cross Laser Alignment Tool. Il nome svela buona parte del suo scopo, ovvero quello di utilizzare un puntatore laser a luce verde per allineare… ma allineare che cosa?



.

Gli utilizzi sono molteplici. Lo strumento si può fissare al perno della ruota posteriore oppure di quella anteriore, grazie a diversi adattatori in grado di coprire il range da 9 a 20mm. Fissandolo alla ruota posteriore è possibile allineare con precisione e facilità il forcellino del cambio, verificare che la gabbia del cambio sia dritta e perpendicolare, regolare con precisione il cambio, verificare la corretta linea catena, raddrizzare il cerchio, correggere eventuali deformazioni del disco del freno e volendo anche centrare la pinza del freno. Queste ultime tre operazioni sono replicabili anche sulla ruota anteriore.

Il Green Cross Laser Alignment Tool è realizzato negli Stati Uniti e viene venduto al prezzo di 199 dollari (299 dollari la versione leggera, identica ma costruita con materiali più leggeri), quindi un costo relativamente basso che lo rende interessante non solo per uso professionale (negozi, officine e squadre corse), ma anche per un uso amatoriale, per facilitare molte operazioni della manutenzione di base all’interno della propria officina domestica.

Maggiori informazioni: Green Cross Laser

 

Commenti

  1. frenk:

    in officina si arrabatta a fare un po' di tutto con 3 euro, due fascette e una barra filettata
    Ho dovuto rileggere tre volte perchè non capivo cosa volesse dire Birra filettata... il 2021 promette bene. :azz-se-m:

    Vado a farmi una barr... pardon una birra
  2. frenk:

    qualunquisti
    frenk:

    Hai sputato merda
    frenk:

    classico atteggiamento da hater che vomita bile sulla tastiera,
    Quando viene presentato un nuovo prodotto su questo forum ho si commenta positivamente oppure non si può commentare
  3. frenk:

    Altri strumenti tipo quali? Perché la dima specifica per raddrizzare il forcellino non è che sia estremamente precisa, soprattutto se il cerchio non è perfettamente dritto, quindi già si sommano due variabili, quella dello strumento e quella del riferimento su cui agisce. Invece per raddrizzare la gabbia e i dischi non esistono strumenti se non l'occhio umano. Per raddrizzare i cerchi invece convengo che non sia lo strumento più adatto ma solo una soluzione veloce, utile giusto per avere un riferimento di massima.
    La dima per il forcellino direi che si sta dentro il centimetro va più che bene, il cerchio dovrebbe stare al massimo entro qualche millimetro (meglio se meno) quindi la dima svolge bene al suo ruolo e non credo che con il tipo di fissaggio di quel laser si possa fare meglio. Per raddrizzare i dischi utilizzo un comparatore a cui ho applicato una specie di slitta per scorrere sui fori del disco, anche lì temo che la luce non riesca a fare meglio ma lo strumento è interessante e va approfondito.
Storia precedente

Il passaggio impossibile

Storia successiva

Pacco pignoni: standard, compatibilità e manutenzione

Gli ultimi articoli in News