Il segreto dei sentieri canadesi

Il segreto dei sentieri canadesi

10/01/2016
Whatsapp
10/01/2016

[ad3]

Le cose non si creano da sole, nemmeno i singletrack. In Italia chiamiamo singletrack i sentieri che negli ultimi decenni ed in parte negli ultimi secoli sono stati costruiti specialmente per gli escursionisti e sui quali passiamo in cerca di sfide ed emozioni anche noi biker. Sentieri costruiti appositamente ed esclusivamente per la mountainbike sono ancora oggi molto rari.

Squamish: scelte originali nella costruzione dei sentieri.

Squamish: scelte originali nella costruzione dei sentieri.

Nel British Columbia le cose sono molto diverse. Quando le prime MTB erano da poco sul mercato, già i primi biker intraprendenti si trovavano per pedalare assieme e costruire sentieri e salti esattamente come li desideravano. Solo più tardi si sarebbero posti la questione di eventuali responsabilità in caso di infortuni: dopotutto costruivano i sentieri per sé stessi e non per turisti o altri. Col passare del tempo si riunirono in associazioni e regolamentarono la loro opera mandando rappresentanti alle trattative per l’utilizzo del terreno, professionalizzando la costruzione di sentieri e cercando finanziamenti.

Builder fieri della propria opera

Builder fieri della propria opera

Community rules

Bisogna tenere conto del fatto che in British Columbia sono pochi i proprietari terrieri. Non come da noi, dove 5 km di sentiero possono facilmente attraversare i terreni di 20 proprietari diversi. Questo ostacolo risulta quindi meno significativo in Canada che qui da noi. Ciò che caratterizza però le diverse Mountainbike Association è il fatto di essere profondamente radicate nella comunità e che ogni biker si senta coinvolto e si metta in gioco per tenere in buono stato i “suoi” sentieri anziché aspettare che altri lo facciano al posto suo. Per quanto riguarda i finanziamenti per le Association, i maggiori contributi vengono dagli iscritti, donazioni e sponsor da parte di aziende.

fraser 4

Professionalizzazione

Per quanto riguarda il trailbuilding, i canadesi sono dei maestri. I trailbuilder sono essi stessi biker che passano volentieri molto tempo a provare le linee ed i salti costruiti e recepiscono il feedback sincero degli altri. Se i sentieri sono molto molto usati, i builder non temono di adoperare anche escavatori all’occorrenza. Oggi esistono, oltre ai trailbuilder professionisti ed alle aziende, anche molti biker che prendono pala e piccone per mettersi loro stessi al lavoro senza che nessuno glie lo chieda.

Un paio di volte all’anno ci sono i cosiddetti Trail Days, in cui le associazioni propongono alla comunità di andare assieme sui sentieri per rinnovare passerelle, riempire buche e brakebump, pulire le canalette per l’acqua.

 I sentieri vengono costantemente ripristinati per fare in modo che rimangano sempre in buono stato.

I sentieri vengono costantemente ripristinati per fare in modo che rimangano sempre in buono stato.

Trail Centers

Senza dubbio, in British Columbia non si va dappertutto in mountainbike. Il fatto che sia una Mecca non significa che il biker abbia il lasciapassare per pedalare dove gli pare e piace. E nessuno lo fa, si gira in bici solo su sentieri che sono stati costruiti esclusivamente per i biker. Perché questi sentieri siano facilmente riconoscibili, nella maggior parte dei casi già nei parcheggi c’è una trailhead con una cartina e chiara segnaletica.

Una segnaletica uniforme è fondamentale

Una segnaletica uniforme è fondamentale

Qui nelle Alpi è necessario rendersi conto del fatto che i sentieri sui quali pedaliamo così volentieri non sono stati costruiti per i biker, ma per persone che vogliono andare a piedi dal punto A al punto B. Ad esempio dal fondovalle fino ad un rifugio. Ed esattamente questi sentieri sono spesso molto affollati. I sentieri che ci piacciono, piacciono nella maggior parte dei casi anche agli escursionisti a piedi . Con questi presupposti, è facile aspettarsi che possano nascere conflitti tra i biker e gli altri utenti dei sentieri, ma non per questo ci si può sottrarre dal fare tutto il possibile per evitarli.

Ogni sentiero ha il suo nome

Ogni sentiero ha il suo nome

Seguire l’esempio

È necessario che nel lungo periodo, qui nelle Alpi si segua l’esempio canadese, costruendo sentieri fatti da mountainbiker per i mountainbiker e ben segnalati. E questi sentieri dovranno essere fatti talmente bene che ai biker non dispiacerà che ce ne siano altri a loro non accessibili. I singletrack in Canada sono fatti per i biker ma esistono anche sentieri “multi use” regolamentati percorribili da jogger, escursionisti e ciclisti assieme. Sono segnalati chiaramente e ciascuno sa come si deve comportare su di essi.

Il segreto dietro questi sentieri? Grande coinvolgimento, un enorme amore per la mountainbike ed un mucchio di persone che condividono la stessa passione!

West Side 2

Chi non vorrebbe girare su trail come questi?

[ad45]